Perché la testa spesso fa male, quali sono le cause nascoste dei sintomi dolorosi? Se noti spesso manifestazioni spiacevoli in cui la parte posteriore della testa fa male, schiaccia le tempie, ha le vertigini, quindi il corpo deve essere esaminato. Questi segnali possono indicare disturbi pericolosi..

Tipi di mal di testa

Il mal di testa ha una varietà di origini e manifestazioni.

Mal di testa vascolare

Questo tipo di dolore è accompagnato da shock dolorosi pulsanti, ronzio nelle orecchie, appare capogiro e la percezione visiva è distorta. In una persona che soffre di patologia vascolare, il dolore aumenta con la flessione e la posizione orizzontale del corpo provoca nausea. Tali pazienti spesso chiedono perché preme sugli occhi?

Liquorodynamic

Il mal di testa in questo caso è accompagnato da nausea, vertigini, disabilità visiva. Gli attacchi sono ondulati in natura: si intensificano, quindi si indeboliscono. Se questo tipo di malattia supera i pazienti con bassa pressione sanguigna, quindi la persona perde la capacità di stare da sola, ha bisogno di supporto.

Mal di testa nevralgico

In questa situazione, la testa fa male in modo diverso: il dolore si verifica all'improvviso, acutamente. I pazienti riportano pressione nelle orecchie, vertigini, gonfiore della pelle e persino disturbi della sua sensibilità. Questo tipo di dolore è difficile da trattare, gli antidolorifici non portano l'effetto desiderato. Gli attacchi sono spesso prolungati e possono durare per diverse settimane, esaurendo la persona. In questo caso, i pazienti spesso lamentano intorpidimento nella parte posteriore della testa..

Dolore alla tensione muscolare

Chi soffre di questo tipo di dolore nota una forte pressione sulla fronte e sulle tempie, un dolore nella parte posteriore della testa e l'aspetto della pelle pruriginosa. I sintomi sono causati da fattori esterni: aumento del livello di rumore, odori forti, affaticamento degli occhi. I pazienti notano che quando si è nervosi, fa molto più male e il trattamento viene ritardato a lungo..

Mal di testa primario e secondario

Primario

Il tipo principale di mal di testa è provocato da fattori esterni e non ha nulla a che fare con la salute interna di una persona. Tra le fastidiose condizioni dall'esterno, si distinguono quanto segue:
Sovratensione causata da disagio: stress fisico o psicologico prolungato e insolito, temperatura dell'aria eccessivamente alta o bassa, livello di rumore elevato o musica ad alto volume, fumo nella stanza e così via. Trascorrere del tempo all'aperto può aiutare a fermare l'acufene e il pulsare.

Consumo eccessivo di alimenti contenenti caffeina. Ad esempio, caffè, cioccolato. I fattori di rischio includono anche la mancanza di acqua nel corpo. Di conseguenza, il paziente ha un rumore nelle orecchie e un mal di testa. È importante qui normalizzare il regime di consumo e rinunciare a provocatori alimentari..

Se la testa fa spesso male quando ci sono stimoli esterni, allora possiamo parlare di emicrania. Il dolore causato dall'emicrania si manifesta in diversi modi: i pazienti lamentano un dolore sordo e doloroso su tutta la testa o affermano che metà della testa fa male e la corona fa male. Il dolore può essere di varia intensità, da lieve a molto grave, con nausea e vomito, ed è difficile da trattare. I provocatori degli attacchi sono stress, rumore, caldo estivo, inquinamento dell'aria e così via. Ripristinare la salute richiede silenzio, pace.

I fattori esterni che provocano mal di testa includono:

  • affaticamento degli occhi mentre si lavora al computer,
  • soggiorno prolungato in una posizione,
  • violazione del sonno e della veglia.

Ad esempio, quando si chiede a un paziente perché la parte superiore della testa fa male, può essere utile controllare le dimensioni del copricapo. A volte spremere cappelli e berretti può provocare sintomi spiacevoli. Allunga il cappello. Ci sono molti modi diversi:

Allungando i tappi su un blocco di legno

Allungando il cappuccio del Kubanka su una macchina speciale con riscaldamento

Secondario

Il dolore secondario si verifica a causa di malattie interne del corpo e richiede una consultazione immediata con un terapista. Ignorare i sintomi è irto di complicazioni, conseguenze irreversibili. Gli esperti chiamano i seguenti motivi principali per tale dolore:

Trauma.

Se in passato hai subito un colpo alla testa, questo è un motivo serio per condurre un esame. Una scansione del corpo aiuterà a capire perché gli occhi o la testa fanno male, il medico prescriverà al paziente il corretto corso del trattamento o invierà un esame aggiuntivo se i dati non sono sufficienti per prendere la decisione giusta.

Malattie della colonna vertebrale.

La curvatura e la sublussazione della colonna vertebrale causano la compressione dei vasi sanguigni e delle fibre nervose, che provoca mal di testa parossistico.

Patologia vascolare del cervello.

Il flusso sanguigno cerebrale interrotto è la risposta alla domanda sul perché la testa fa male e le orecchie si bloccano. Allo stesso tempo, i pazienti lamentano intorpidimento degli arti, pressione sanguigna instabile..

neoplasie.

La massa crescente crea pressione sui vasi vicini, causando dolore. Questo motivo può essere la risposta alla domanda sul perché la corona della testa fa male..

Infezione cerebrale

Inoltre causano attacchi di dolore che non si attenuano con gli antidolorifici. Le malattie infettive comuni possono causare mal di testa: un raffreddore con naso che cola e gola gonfia, l'influenza è ancora peggio.

Di conseguenza, si può vedere che le cause delle sensazioni spiacevoli possono essere molto diverse: la testa fa male in condizioni esterne irritanti, patologie interne e uno stile di vita malsano. Inoltre, l'eredità può servire come base. Le emicranie sono particolarmente spesso ereditate da madre in figlia o da nonna a nipote.

Cosa sta succedendo davvero

Se vuoi capire perché i mal di testa sono così diversi: sono a destra, poi a sinistra, o perché fa male la parte posteriore della testa, devi approfondire la fisiologia. È noto che non ci sono recettori che percepiscono dolore nei tessuti cerebrali. Queste formazioni sensibili si trovano nei prestiti e nelle meningi. Spesso provoca disagio
vasospasmo con alterazioni della pressione sanguigna o della pressione esterna sui vasi, ad esempio con neoplasie.

Le ragioni associate ai cambiamenti di pressione sui vasi sanguigni comprendono ipertensione, traumi craniocerebrali, neoplasie, infezioni delle meningi, sinusite e persino cambiamenti della pressione atmosferica. La presenza di tali patologie porta a vari disturbi ed è più facile capire perché la corona della testa o la parte posteriore della testa fanno male.

Uno dei motivi per cui la testa fa spesso male è la patologia dei nervi e dei vasi sanguigni stessi. Tra quelli studiati, ci sono lesioni dei centri del dolore a causa di lesioni o ictus, osteocondrosi, varie nevralgie.

Fattori esterni e interni servono come base per il dolore. Diverse manifestazioni di dolore indicano diversi problemi di salute.

Dolore alle tempie

Se vuoi capire perché, ad esempio, la tempia sinistra della testa in un adulto fa male, è necessario analizzare ciò che è cambiato rispetto allo stato normale: la pressione sanguigna è cambiata, sono comparse un'infezione e un'intossicazione generale. Questo tipo di dolore aiuta a fare una diagnosi in una fase precoce, quindi non puoi ritardare la visita dal medico..

Nella parte posteriore della testa

Se la testa fa male nella parte posteriore della testa, è necessario verificare la presenza di malattie come l'osteocondrosi cervicale, l'aumento del tono muscolare della colonna cervicale, potrebbe anche essere il risultato dell'ipotermia in una brutta copia

Nella parte frontale della testa

Perché la testa fa male alla fronte? La risposta a questa domanda potrebbe risiedere nell'aumento della pressione intracranica, nell'infiammazione dei seni paranasali, nell'intrappolamento dei nervi dell'occipite. Questo tipo di dolore può essere una conseguenza di gravi malattie: meningite, polmonite.

Nella zona delle orbite

I pazienti si lamentano spesso di "premere sugli occhi". La zona degli occhi si trasforma in un piccolo braciere con carboni per gli occhi. Questi sintomi possono manifestarsi con malattie agli occhi, emicrania, disfunzione autonomica. Per evitare ulteriori problemi di vista, è necessario un consulto medico e un esame approfondito.

Ma spesso questo è un affaticamento della vista comune da un lavoro prolungato e faticoso. Puoi leggere molti piccoli messaggi, lavorare in condizioni di scarsa luminosità, guardare la TV, lavorare al monitor con disegni e testo. Oppure affatica la vista con miopia e ipermetropia.

Per alleviare il dolore nella zona degli occhi aiuterà:

  • doccia a contrasto sul viso
  • esercizi per alleviare la tensione dei muscoli oculari: "palming" e "solarizzazione".

Il mal di testa può essere grave. In questo caso, c'è dolore alle orecchie, agli occhi, al collo. Se, nonostante i farmaci assunti, il dolore aumenta, è necessaria un'attenzione medica urgente.

Il mal di testa prolungato può essere un sintomo di gravi patologie: meningite, tubercolosi e persino sifilide. E ripeto ancora una volta, se la testa spesso fa male e il tempo delle sensazioni spiacevoli è piuttosto lungo, allora dovrebbe essere eseguito un esame.

Un forte dolore alla testa appare con vasospasmo, mentre la parte destra o sinistra è preoccupata. Il dolore intenso e acuto grida per un aneurisma rotto, emorragia intracranica. Chiama urgentemente un'ambulanza!

Ricerca medica per mal di testa

Se i pazienti fanno domande sul motivo per cui fanno male sia gli occhi che la testa o perché la testa fa male dietro le orecchie, il medico esegue i seguenti esami:

  • Ricerche di laboratorio Aiuta a identificare infezioni e infiammazioni, a determinare il livello di colesterolo.
  • Diagnostica ad ultrasuoni. Ti permette di capire perché la testa fa male a destra, a sinistra e perché solo metà della testa fa male. L'ecografia rivela patologie vascolari, flusso sanguigno alterato, presenza di aneurisma e simili.
  • Elettroencefalogramma. Questo metodo di ricerca ti consente di notare le lesioni vascolari del cervello nel tempo, nonché ematomi e segni di neoplasie. L'elettroencefalogramma aiuterà a capire perché la parte parietale della testa fa male e perché preme sugli occhi.
  • I raggi X consentono di vedere le conseguenze di lesioni, sinusite nel tempo.
  • TAC. Il metodo consente di riconoscere patologie della struttura del cervello, dei vasi sanguigni, per determinare la presenza di neoplasie, trombosi, cisti.
  • La risonanza magnetica riconosce i disturbi cronici nell'afflusso di sangue al cervello, diagnostica i tumori e consente di vedere le conseguenze di un ictus.

Prevenzione

Tra le misure preventive che hanno un effetto positivo sulla salute e prevengono l'insorgenza di sintomi spiacevoli, ci sono:

  • sonno completo in una stanza fresca ben ventilata, la cui durata è di almeno 8 ore
  • una dieta regolare che elimina l'eccesso di caffeina e contiene una quantità sufficiente di verdure ed erbe fresche
  • rispetto del regime di consumo! L'acqua pulita che non richiede un'ulteriore elaborazione da parte del corpo è molto importante per "pulire" il tuo corpo e consegnare nutrienti e microelementi al destinatario
  • lunghe passeggiate
  • mancanza di situazioni stressanti acute
  • riposo sufficiente dopo uno sforzo fisico, stress emotivo

Tutto ciò deve essere fatto anche prima di dover affrontare tutte le informazioni di cui sopra. Quindi sarai sano sempre e senza pillole.!

mal di testa

sul problema

Il mal di testa (cefalalgia) è uno dei sintomi più comuni di molte malattie, che è sensazioni dolorose o spiacevoli in diverse aree della testa.

I tipi più comuni di mal di testa sono:

  • mal di testa vertebrale derivante da varie malattie della colonna cervicale o lesioni del collo e della testa, compresa la sublussazione dell'atlante;
  • mal di testa da tensione che si verificano a causa di stress mentale e stress;
  • mal di testa con ipertensione, insorgente sullo sfondo dell'ipertensione;
  • mal di testa con distonia vegetativa-vascolare, derivante da gonfiore, rumore, improvvisi cambiamenti meteorologici, da sovraccarico;
  • mal di testa sullo sfondo di una maggiore pressione intracranica, derivante dalla difficoltà nel deflusso di sangue venoso dalla cavità cranica dopo precedenti lesioni alla testa;
  • mal di testa con intossicazione, derivante dalla presenza di tossine nel corpo: nicotina, gas di scarico, veleni industriali e domestici, prodotti di scarto di microbi in malattie croniche e infezioni, in presenza di parassiti;
  • emicrania derivante da disturbi ormonali nelle donne durante la pubertà o dopo il parto.

Tipi rari di mal di testa:

  • mal di testa medicinali derivanti dagli effetti collaterali di alcuni tipi di prodotti farmaceutici;
  • mal di testa derivante da processi infiammatori nei seni (sinusite, sinusite frontale e altri);
  • mal di testa derivante da infezioni nelle membrane e nei vasi sanguigni del cervello (meningite, encefalite);
  • mal di testa che si verificano quando c'è un tumore o una cisti nel cervello.

I sintomi del mal di testa sono vari e dipendono dalle cause del suo verificarsi..

Il mal di testa vertebrale nelle malattie del rachide cervicale è pulsante o brucia in natura. La sindrome dell'arteria vertebrale può svilupparsi - forti mal di testa sul lato dell'irritazione dell'arteria vertebrale con vertigini, ronzio nell'orecchio. Dopo lesioni al collo e alla testa, i dolori sono più spesso disturbati nella regione occipitale e / o frontale, sono opachi, pressanti, a volte pulsanti, su uno o entrambi i lati. Ci sono attacchi di vertigini senza causa con ronzio nell'orecchio, perdita dell'udito e della vista, sensazione di vertigini, mancanza di aria, polso rapido, sudorazione. Si sviluppano diversi anni dopo l'infortunio e poche persone associano il mal di testa a eventi di lunga data..

Il mal di testa da tensione disturba solo di giorno, scorre come un monotono dolore, sordo, stringendo la testa con un cerchio.

Mal di testa nell'ipertensione, pressatura, localizzata nella regione occipitale.

Mal di testa con distonia vegetativa-vascolare noiosa, opaca.

Mal di testa su uno sfondo di aumento della pressione intracranica, scoppio, sordo, con una sensazione di pesantezza alla testa, principalmente al mattino. Una persona può provare pressione su orecchie, occhi, perdita dell'udito. Tale dolore diminuisce o scompare all'ora di pranzo, ma a volte una sensazione di pesantezza nella testa non lascia una persona tutto il giorno e vive con un costante mal di testa.

Il mal di testa durante l'intossicazione non si presenta come un sintomo separato e sono sempre associati ad altri: affaticamento generale, dolore ai muscoli e alle articolazioni, reazioni allergiche, dolore addominale.

L'emicrania nella versione classica procede come un dolore forte, in rapida crescita, difficile da sopportare in una metà della testa, principalmente nell'area del tempio, della fronte e degli occhi, accompagnata da nausea e vomito, fotofobia, intolleranza al rumore. Il dolore è pulsante, a volte esplode. Prima dell'inizio di un attacco, si nota un'aura varia: fulmini o mosche nere davanti agli occhi, o intorpidimento in alcune parti del corpo, debolezza muscolare, vertigini, sensazione di paura. Quindi si sviluppa un doloroso attacco di emicrania.

Il trattamento adeguato del mal di testa può essere effettuato solo dopo che le sue cause sono state stabilite. Il metodo di trattamento dipende dalla causa identificata.

trattamento standard

Il metodo medico di trattamento è l'assunzione di antidolorifici, vasodilatatori, farmaci psicotropi.

Il massaggio al collo allevia lo spasmo dei muscoli del collo, attiva il flusso sanguigno e aiuta ad alleviare il mal di testa.

Il trattamento chirurgico si basa sull'ipotesi che in alcuni casi la causa del mal di testa ricorrente sia l'irritazione del nervo trigemino causata dallo spasmo muscolare che lo circonda. Il chirurgo inietta un'iniezione di Botox o rimuove i muscoli corrispondenti.

il nostro trattamento

Contrariamente al punto di vista generalmente accettato in medicina, nel trattamento del mal di testa, procediamo dal presupposto che la maggior parte di essi è di natura vertebrogenica. Più di 25 anni di pratica di successo nel trattamento del mal di testa dimostrano la validità della nostra posizione.

L'esempio seguente mostra come il nostro trattamento per il mal di testa differisce da quello convenzionale..

Un paziente viene da noi con lamentele di sordo, dolore, mal di testa, peggioramento della sera, sonno scarso, stress cronico. In precedenza, a un paziente di un'altra clinica veniva diagnosticato un mal di testa da tensione.

Negli ultimi due anni, il paziente è stato ripetutamente sottoposto a trattamento: assunzione di sedativi, un corso generale di massaggio, fisioterapia al sanatorio. Non ci sono stati miglioramenti significativi e il paziente ha avuto una sensazione di "testa pesante" al mattino negli ultimi mesi.

All'appuntamento iniziale, abbiamo scoperto che 8 anni fa, mentre pattinava, il paziente è caduto sulla schiena e ha colpito la testa. Negli anni successivi, nulla lo disturbò e dopo 6 anni apparvero mal di testa. Un ulteriore esame ha rivelato segni di precedenti lesioni alla colonna cervicale e pronunciata congestione venosa nella cavità cranica.

Pertanto, il paziente è stato identificato come la vera causa del mal di testa - a causa del trauma alla colonna cervicale, la vertebra è stata spostata e i legamenti sono stati danneggiati. Inoltre, nell'area del danno, lo spasmo muscolare si è formato come una reazione protettiva del corpo.

Lo spasmo muscolare risultante ha schiacciato i vasi del collo, causando congestione venosa nella cavità cranica e, di conseguenza, mal di testa.

Nel corso del trattamento nel nostro centro, il paziente è stato eliminato dalle conseguenze della lesione della colonna cervicale e il flusso sanguigno cerebrale è stato ripristinato. La congestione venosa nella cavità cranica è stata eliminata e il mal di testa è completamente scomparso.

Per consolidare l'effetto del trattamento principale, il paziente è stato sottoposto a un ciclo di osteopatia, sono stati prescritti farmaci naturali: antistress, vascolari e farmaci che migliorano i processi metabolici nelle cellule cerebrali.

costo del trattamento

Il costo del trattamento nel nostro centro viene calcolato individualmente, a seconda della gravità della malattia, della sua durata e della presenza di complicanze.

A ciascun paziente viene assegnato un trattamento sequenziale completo sotto forma di un corso di procedure selezionate individualmente.

Oltre alle procedure, il corso di trattamento prevede un appuntamento di follow-up gratuito.

Gli appuntamenti iniziali e ripetuti, nonché i farmaci prescritti da un medico, vengono pagati separatamente. Il costo del primo appuntamento è di 2.500 rubli.

Con un pagamento una tantum per il corso di trattamento, è previsto uno sconto del 10%.

inizio del trattamento

Il trattamento del mal di testa nel nostro centro inizia con un appuntamento con un neurologo. L'appuntamento principale è effettuato dal candidato di scienze mediche, capo medico del centro medico "Dinamica" Lyudmila Ivanovna Mazheiko.

Il neurologo all'appuntamento iniziale identificherà i motivi che hanno portato alla comparsa di mal di testa, condurrà un esame completo del corpo e valuterà la sua risorsa totale, se necessario, nominerà ulteriori esami; diagnosticare e sviluppare un piano di trattamento individuale.

Il ricevimento di un neurologo viene effettuato su appuntamento. Prendi un appuntamento per iniziare il trattamento.

test espresso

Ti permette di determinare la probabile causa del mal di testa

Mal di testa: cause e metodi di lotta

Secondo le statistiche, quando visitano i medici, sette pazienti su dieci lamentano mal di testa. In effetti, ci sono molte più persone che sperimentano periodicamente sensazioni spiacevoli di questo tipo..

Molti, senza contare il mal di testa come motivo di grave preoccupazione, preferiscono soffocare il prossimo attacco con i farmaci da soli. Questo è un comportamento estremamente spericolato, specialmente se il sintomo appare regolarmente ed è accompagnato da un altro. Il mal di testa persistente indica quasi sempre un problema che richiede un intervento specialistico.

Dolore alle tempie

Nel determinare le cause del mal di testa, uno dei principali segni diagnostici è la localizzazione di sensazioni spiacevoli. Il dolore nelle regioni temporali può derivare da:

  • violazione del tono vascolare (angioedema cerebrale). Il dolore è doloroso, noioso. Inizia alle tempie ma può diffondersi ad altre aree della testa, del collo e della parte superiore della schiena. Gli attacchi avvengono in qualsiasi momento della giornata. I pazienti lamentano debolezza degli arti, intorpidimento delle dita, acufene, vertigini, indebolimento del senso dell'olfatto e della memoria, insonnia;
  • disfunzioni autonomiche. Quindi il dolore è accompagnato da acufene, vertigini, svenimento;
  • aumento della pressione intracranica. Sintomi concomitanti - nausea, vomito, disabilità visiva. La malattia è molto pericolosa In assenza di assistenza qualificata, possono verificarsi disturbi della coscienza, convulsioni e altre gravi complicazioni;
  • ipertensione arteriosa. Se il dolore (specialmente in una persona anziana) è associato a stress, cambiamenti delle condizioni meteorologiche e superlavoro, è probabile che sia causato dall'ipertensione. In tali casi, spesso compaiono dolore al cuore, respiro corto, debolezza, pesantezza e rumore nella testa;
  • aterosclerosi. Il mal di testa ossessivo si verifica spesso sullo sfondo del restringimento patologico dei vasi sanguigni nel cervello. Allo stesso tempo, la memoria si indebolisce gradualmente, una persona sperimenta una stanchezza costante, è irritata senza motivo;
  • arterite temporale (un processo infiammatorio nelle membrane delle arterie carotidea e temporale), che spesso diventa una conseguenza dell'influenza o dell'ARVI. Il dolore alle tempie è grave, pulsante. L'intensità aumenta nella seconda metà del giorno e di notte, quando tocchi la pelle delle tempie, parlando, masticando. Un aumento della temperatura corporea è caratteristico;
  • emicrania. Dolore acuto e pulsante spesso localizzato su un solo lato. È accompagnato da fobia e suono, nausea, reazione dolorosa agli odori, sonnolenza, irritabilità, depressione o sovraeccitazione. Gli attacchi si verificano in modo intermittente e possono durare diverse ore. In molti casi, esiste una predisposizione ereditaria alla malattia;
  • dolore ai grappoli. Le sensazioni spiacevoli iniziano con la congestione in un orecchio, quindi c'è un forte dolore nel tempio e nella zona degli occhi, che è accompagnato da lacrimazione. Gli attacchi si verificano più volte durante il giorno. Questa condizione dura per diverse settimane e quindi scompare senza lasciare traccia. La malattia di solito si manifesta in primavera e in estate;
  • nevralgia del trigemino. Una malattia cronica caratterizzata da un forte dolore lancinante che si diffonde lungo un lato della guancia, delle labbra, dei denti, dell'orecchio e degli occhi. Un attacco può essere scatenato masticando, lavando il viso, lavandosi i denti o semplicemente toccando la pelle. Spesso accompagnato da spasmo muscolare unilaterale del viso.

Inoltre, il mal di testa temporale può verificarsi durante le mestruazioni o la menopausa nelle donne, con affaticamento e sforzo eccessivo, o può essere una conseguenza distante delle lesioni alla testa..

Dolore occipitale

Una parte significativa dei pazienti che lamentano dolore alla parte posteriore della testa soffre di varie malattie del rachide cervicale (spondilosi, osteocondrosi) o processi infiammatori nei muscoli del collo (ad esempio miosite). Con tutti questi disturbi, c'è una significativa limitazione della mobilità del collo, il dolore si estende alla zona dietro le orecchie e la parte superiore della schiena. In genere, i pazienti avvertono rigidità fisica e disturbi del sonno. Con l'osteocondrosi, il dolore può essere accompagnato da acufene, nausea e squilibrio.

Il dolore nella parte posteriore della testa è spesso un segno di aumento del sangue o della pressione intracranica. A volte tali sensazioni sono associate a problemi con i vasi sanguigni (ad esempio, con un rallentamento del deflusso di sangue venoso dalla testa). Questi casi sono caratterizzati da un aumento del dolore quando si è sdraiati e si tossisce, gonfiore mattutino delle palpebre inferiori.

Il dolore sordo alla parte posteriore della testa si verifica spesso nelle persone che sono costrette a lavorare a lungo in una posizione associata alla tensione dei muscoli del collo (guidatori, sarte, orologiai, programmatori, gioiellieri, ecc.). Sensazioni spiacevoli di questo tipo sono anche una conseguenza dello stress..

Dolore alla testa frontale

Quando il dolore è localizzato nella fronte, la causa può essere:

  • avvelenamento domestico. Stiamo parlando di intossicazioni associate a un consumo eccessivo di alcol e di avvelenamento da sostanze che vengono rilasciate nell'aria da mobili, plastica, materiali da costruzione e finitura, abiti trattati con vernici di bassa qualità. Gli additivi alimentari, che sono abbondanti in prodotti industriali e bevande, possono avere un effetto simile sul corpo;
  • malattie infiammatorie degli organi ENT (sinusite frontale, sinusite, ecc.);
  • malattie infettive e virali (influenza, SARS, meningite, febbri varie);
  • nevrosi;
  • patologia del sistema cardiovascolare. In questo caso, il mal di testa può essere innescato da una pressione intracranica sia aumentata che ridotta;
  • malattie dell'occhio (comprese quelle associate ad alta pressione intraoculare);
  • neoplasie maligne.

Trattamento mal di testa

Nella maggior parte dei casi, il mal di testa non è una malattia indipendente, ma un sintomo di qualche tipo di disturbo. Il ruolo principale nell'eliminare il disagio è svolto dalla diagnosi corretta, che consente di prescrivere il trattamento ottimale.

Cercare di alleviare le convulsioni con antidolorifici auto-selezionati è consentito solo nei casi in cui il mal di testa si verifica molto raramente e non è accompagnato da altri segni di malessere. Vale la pena ricordare che a volte la causa dell'insorgenza e dell'intensificazione del dolore sono proprio i farmaci assunti senza la supervisione di un medico. Se le sensazioni spiacevoli compaiono raramente, vale la pena provare a risolvere il problema senza usare farmaci, ad esempio fare un massaggio delicato, fare una doccia a contrasto, bere un tè alla menta rilassante.

È necessario consultare uno specialista in una situazione in cui il mal di testa è accompagnato da vomito, disturbi visivi o uditivi, vertigini, febbre, disturbi del linguaggio o coordinazione dei movimenti, debolezza. È necessaria la consultazione di uno specialista se si verifica un sintomo spiacevole a intervalli regolari o gli attacchi continuano nonostante l'assunzione di farmaci. Ricorda che trattare un mal di testa come una seccatura minore può essere pericoloso per la salute.

Dolore alla testa con osteocondrosi cervicale

Il dolore fisiologico è un meccanismo protettivo inerente a ogni essere vivente. Il segnale del dolore riflette danni ai tessuti organici o l'inizio di una condizione patologica. Tuttavia, a volte la gravità della sensazione spiacevole ci rende non solo prestare attenzione all'organo. In tali casi, il dolore entra nella struttura del processo doloroso, causando danni al corpo..

Cefalalgia, o mal di testa, è un sintomo non specifico caratteristico di molte condizioni patologiche e malattie. Il mal di testa di solito si riferisce al dolore nella zona della testa e del collo. In termini scientifici e medici, il mal di testa è una sindrome cefalica indipendente..

La sindrome del mal di testa riflette uno stato doloroso del corpo di vari gradi: appare sia in condizioni patologiche lievi (mancanza di sonno) sia in gravi disfunzioni, ad esempio con un tumore al cervello.

Le persone credono erroneamente che se una testa fa male, allora il cervello fa male. Questa è un'affermazione falsa: non ci sono nocicettori (recettori del dolore) nel cervello, quindi la materia grigia e bianca non può far male. La cefalalgia è un dolore nelle membrane del cervello, provocato, molto spesso, da disturbi vascolari.

Il fatto è che il tono dei vasi cerebrali influenza meccanicamente le membrane. Se il tono diminuisce e le navi si espandono, premono sulle meningi. Se il tono aumenta, la rete vascolare "copre" le membrane del cervello, schiacciandole.

Tutto tranne il cervello fa male al cranio: nervi, arterie, tessuti molli, muscoli e fascia, mucose.

È importante ricordare che la cefalalgia non può essere tollerata e deve essere eliminata al primo segno. Il dolore alla testa crea un circolo vizioso. Sensazioni spiacevoli causano un aumento di adrenalina nel sangue, che provoca lo spasmo dei vasi. Il grave spasmo delle arterie provoca dolore. Si forma un circolo vizioso. Cioè, la cefalalgia risultante è la causa di una cefalalgia più grave..

Le ragioni

In medicina, è estremamente difficile stabilire la causa del mal di testa, quindi viene spesso trattato. Tuttavia, per capire l'origine della cefalalgia, dovresti familiarizzare con le sue cause. Il mal di testa è sostanzialmente diviso in primario e secondario in relazione alla malattia di base..

Un mal di testa primario è uno che non ha una causa evidente e non si verifica a seguito di una malattia di base. In questo caso, la cefalalgia agisce come una sindrome quasi indipendente senza segni aggiuntivi. Ciò include emicrania, nevralgia del trigemino, cefalea a grappolo, mal di testa da tensione.

Il dolore secondario si verifica a causa di patologie nella testa, nel collo e in altre parti del corpo, ad esempio con osteocondrosi del rachide cervicale. Cioè, quando una patologia, ad esempio un tumore, provoca mal di testa, questa cefalalgia viene chiamata secondaria (in relazione alla neoplasia). Cause del dolore secondario:

  1. Trauma cranico: dolore post-traumatico, colpo di frusta, emorragia cerebrale traumatica.
  2. Flusso sanguigno alterato nel cervello: ictus o attacco ischemico transitorio, neoplasie vascolari, infiammazione delle arterie, tromboembolia, infarto cerebrale.
  3. Cambiamenti della pressione intracranica: eccesso di liquido cerebrospinale, piccole quantità di liquido cerebrospinale, infiammazione cerebrale non infettiva, tumore intracranico, convulsioni epilettiche.
  4. Uso di sostanze o ritiro improvviso: ossido nitrico, fosfodiesterasi, monossido di carbonio, alcool, cocaina, hashish, antibiotici, antidolorifici. Il dolore si verifica quando vengono ritirati caffeina, ormoni sessuali femminili, oppiacei, testosterone.
  5. Infezione: meningite ed encefalite di origine batterica e virale, infiammazione purulenta, intossicazione sistemica causata da virus e batteri, AIDS e HIV, con un rapido aumento della temperatura corporea.
  6. Violazione dei processi fisiologici interni: una lunga permanenza in montagna, un'immersione profonda, un forte mal di testa durante lo sforzo fisico.
  7. Patologie specifiche: feocromocitoma (tumore surrenalico), crisi ipertensiva, ipertensione arteriosa, eclampsia, deficit o eccesso di ormoni tiroidei, fame nel corpo.
  8. Malattie cardiache: cardiopatia ischemica, insufficienza cardiaca.
  9. Patologia del sistema muscolo-scheletrico: ernia e tumore del midollo spinale, artrosi, alterazioni degenerative delle vertebre. Come compaiono i sintomi del dolore dell'osteocondrosi nell'area del cuore e delle scapole.
  10. Malattie degli organi del cranio: glaucoma, otite media, faringite, infiammazione della mucosa nasale, malattie dentali.
  11. Disturbi mentali: depressione somatizzata, condizioni psicotiche.

Come puoi vedere, il mal di testa accompagna quasi tutte le malattie del corpo..

Tipi di dolore

Esistono i seguenti tipi di mal di testa:

Mal di testa da tensione

Il dolore proviene dalla corona, dall'occipite o dalla regione parietale della testa. Questa cefalalgia ha origine anche in qualsiasi altra area del cranio dove ci sono muscoli: occhi, bocca, fronte, guance, collo, nella parte posteriore della testa. La cefalalgia di tipo tensivo rappresenta fino al 90% di tutti i casi di mal di testa.

Il quadro clinico della patologia. La pressione del dolore predomina tra i sintomi. Spesso i pazienti descrivono i loro sentimenti come se si mettesse un elmetto stretto sulla testa, che comprime gradualmente il cranio. Questo segno è chiamato "elmo neurastenico". Il dolore compressivo, di regola, è simmetrico, appare uniformemente e allo stesso modo su entrambi i lati. Intensità: da leggera a media, meno spesso forte. La cefalalgia da tensione è anche indicata dal dolore bruciante..

La variante di tensione appare spesso come conseguenza di stati mentali borderline: disturbo d'ansia, depressione, nevrosi. Inoltre, i mal di testa da tensione sono promossi da:

  • basso livello di zucchero nel sangue;
  • mancanza di sonno;
  • violazione dei livelli ormonali;
  • fatica;
  • dieta povera e irregolare;
  • stress neuro-emotivo durante gli esami, il parto, i discorsi, gli incontri con le autorità.

Il tipo di tensione ha un corso episodico. La durata media di un attacco raggiunge 4-5 ore.

Emicrania

La malattia è causata da un disturbo del flusso sanguigno al cervello e alle sue membrane.

Esistono due opzioni per il corso dell'emicrania:

  1. Primo: emicrania con aura. L'aura è una condizione pre-dolorosa caratterizzata da nebbia negli occhi, allucinazioni uditive e visive, vertigini e stupore prima dell'episodio..
  2. Seconda opzione: emicrania senza aura. Si tratta di attacchi di mal di testa della durata media di 10 ore. La patologia può essere distinta dagli altri tipi di cefalea dalla caratteristica principale: il dolore è presente da un lato, ad esempio, nella parte frontale a sinistra.

Come si manifesta: gli episodi di emicrania sono accompagnati da fotofobia, irritabilità a qualsiasi suono e avversione agli odori. Nei casi più gravi, c'è nausea, vomito, vertigini, sonnolenza o improvvisa agitazione. Il dolore lancinante costante è un'altra caratteristica dell'emicrania.

  • Sindrome dell'arteria vertebrale o emicrania cervicale. Il dolore alla testa e al collo appare a causa di un disturbo della circolazione sanguigna nei vasi della vertebra. Il mal di testa errante è il sintomo principale di un'emicrania al collo..
  • Emicrania epilettica Appare prima di un attacco epilettico ed è caratterizzato dallo stesso quadro clinico.
  • Cefalea a grappolo.

Si verifica all'improvviso e in modo irregolare. A volte la gravità del dolore è così forte che i malati cercano di suicidarsi per sbarazzarsi del disagio.

La cefalalgia a grappolo è caratterizzata da episodi seriali più volte al giorno per diverse settimane o più. Un attacco dura fino a 15 minuti ed è accompagnato da dolore acuto intollerabile. I pazienti hanno descritto la sensazione come se i loro occhi fossero stati perforati con un ago caldo spesso e lungo.

L'attacco inizia con lo scoppio dell'orecchio, il dolore dietro l'orecchio, quindi si sviluppa un dolore noioso nell'occhio. Il sangue scorre sul viso e poi diventa rosso, la sudorazione aumenta. Di solito, un attacco a grappolo colpisce un lato del viso, ma può anche diffondersi su tutta la testa.

Alcuni pazienti riferiscono che il dolore è acuto, di breve durata, ma questi attacchi minori si ripetono durante l'episodio.

Abuso di mal di testa

Sembra dalla costante assunzione di antidolorifici. La condizione patologica è provocata dall'uso eccessivo di farmaci volti ad alleviare il mal di testa. L'effetto è cumulativo se il paziente fuma e beve contemporaneamente caffè. Il dolore doloroso è il sintomo principale della cefalalgia addominale.

Nel quadro clinico si osservano anche irritabilità, debolezza generale, malessere e disturbi del sonno. La condizione dolorosa compromette la concentrazione e la memoria.

Dolore ipertensivo

La patologia sta scoppiando. Motivo: aumento della pressione intracranica dovuta a neoplasie. Con la cefalalgia ipertensiva, può apparire un forte dolore quando si alza in piedi, quando la pressione all'interno del cranio viene ridistribuita.

Di solito questa sottospecie dipende dalla posizione della testa. Gli attacchi episodici spesso si trasformano in un decorso cronico, con una predominanza di dolore al vertice. Il complesso del dolore ipertensivo comprende vomito, vertigini e visione offuscata. La localizzazione del dolore dipende direttamente dal sito del tumore. Quindi, se il cancro si trova nei lobi frontali, la fronte farà male; se nell'area dei templi si svilupperà la cefalalgia del lobo temporale.

Diagnostica

Per scoprire l'origine del dolore, viene mostrata una diagnosi completa con la partecipazione di specialisti correlati. Partecipa alla diagnosi:

  1. Terapista. Monitora la pressione sanguigna.
  2. Oculista. Studia i disturbi vascolari nel fondo.
  3. Endocrinologo. Guarda la dinamica dei livelli ormonali.
  4. Neurologo. Esplora i disturbi del sistema nervoso centrale.
  5. Psichiatra. Monitora lo stato mentale del paziente.

Metodi di ricerca strumentale:

  • Tomografia computerizzata e imaging a risonanza magnetica. Identifica un possibile focus sul tumore.
  • Puntura lombare. Rivela i cambiamenti nel liquido cerebrospinale.
  • Elettroencefalogramma.

Trattamento

Il trattamento medico prevede l'uso di farmaci antinfiammatori non steroidei. Quali pillole per il mal di testa portano sollievo:

Analgin aiuta anche con il mal di testa, tuttavia, prima dell'uso, è necessario leggere le istruzioni per l'uso: il farmaco ha molte conseguenze e avvertenze. Dovresti sapere che nella medicina occidentale l'analgin è proibito ed è usato solo dalle squadre di ambulanze..

Prevenzione

Puoi evitare la cefalalgia aderendo alle seguenti raccomandazioni:

  • Dormire a sufficienza.
  • Evitare lo stress.
  • Mangiare una dieta equilibrata.
  • Igiene mentale: pensiero positivo.
  • Esami programmati annuali.

L'emicrania è dappertutto. Come sbarazzarsi degli attacchi di mal di testa?

Come affrontare gli attacchi di mal di testa che possono durare da 3 ore a 3 giorni? Che cosa succede se le solite pillole non funzionano? Nel 2019, c'è una nuova terapia per l'emicrania. Una iniezione al mese è sufficiente per sbarazzarsi di convulsioni.

Quali sono gli attuali trattamenti per l'emicrania? Come non diventare dipendenti dalle pillole? Lo ha detto un neurologo della Pain Treatment Clinic della N.N. V. V. Vinogradova Pyotr Sokov.

- Innanzitutto, cerchiamo di capire cos'è un'emicrania. Un mal di testa può essere chiamato emicrania se ci sono stati cinque o più attacchi non provocati di mal di testa intenso che duravano da 3 ore a 3 giorni, interrompendo l'attività quotidiana e non provocati durante la vita, accompagnati da nausea o maggiore sensibilità alla luce e al suono. Molto spesso, un mal di testa lancinante colpisce metà della testa. In un quarto dei pazienti, un attacco è preceduto da una cosiddetta aura - può essere una sensazione di intorpidimento, debolezza, vari disturbi olfattivi o uditivi. Inoltre, c'è un attacco di mal di testa stesso e dopo - lo stato del postdroma, quando arriva una sensazione di vuoto, può anche riprendere la sensazione di intorpidimento, nausea, ecc..

Un attacco di emicrania è di solito innescato dall'assunzione di vari alimenti (vino rosso, cioccolato fondente, caffè, noci, ecc.), Un forte odore, stress fisico o emotivo. Il paziente dovrebbe cercare di evitare questi fattori scatenanti dell'emicrania..

Per diagnosticare l'emicrania, il medico deve solo parlare con il paziente e descrivere un tipico attacco di emicrania. Non sono necessari né la tomografia computerizzata, né la risonanza magnetica, né l'elettroencefalografia. Tali studi possono essere richiesti per escludere qualsiasi altra causa di dolore sospettata dal medico. A proposito, il mal di testa viene trattato da medici speciali chiamati cefalologi..

Vengono prescritti farmaci diversi a seconda dell'intensità e della frequenza del dolore. La prima linea di terapia è analgesici e farmaci antinfiammatori non steroidei. Nei casi più gravi, vengono prescritti triptani, possono essere utilizzati analgesici narcotici. Inoltre, in alcuni casi di emicrania cronica, il medico può prescrivere farmaci regolari. Per la terapia sistematica vengono utilizzati farmaci del gruppo di beta-bloccanti, anticonvulsivanti, antidepressivi. Un altro metodo per alleviare gravi attacchi di mal di testa sono i blocchi terapeutici. Sono sicuri ed efficaci. Qualcuno ha bisogno di diverse procedure, ci sono casi in cui il dolore scompare dopo un'iniezione.

Dal 2019 è apparsa una nuova terapia per l'emicrania: l'introduzione dei bloccanti del recettore CGRP. L'iniezione viene effettuata per via sottocutanea una volta al mese. Diversi farmaci sono già entrati nel mercato russo. Gli studi clinici hanno dimostrato che questa terapia riduce effettivamente l'intensità degli attacchi e ne riduce la frequenza. L'unico aspetto negativo è ancora un prezzo elevato. Ma, come tutti i nuovi farmaci, saranno successivamente più disponibili..

Ciò che una persona con frequenti mal di testa deve sapere?

Tieni un diario del mal di testa. Annota quando si è verificato il dolore, cosa lo ha preceduto, quale era il polso e la pressione, che ha contribuito a sbarazzarsi del dolore. Ciò è necessario non solo per il medico dal punto di vista della diagnosi, ma aiuta anche il paziente ad affrontare meglio il dolore. In molti casi, mantenendo un diario del mal di testa, è possibile eliminare il mal di testa identificando i fattori che provocano..

Non avere dolore. Il tablet deve essere bevuto il più presto possibile dall'inizio di un attacco di mal di testa. L'assunzione ritardata riduce l'efficacia della terapia.

Non tutti i mal di testa hanno bisogno di medicine. Se il mal di testa non è grave, è sorto sullo sfondo di stress, posizione statica prolungata e tensione generale del corpo, non si devono assumere immediatamente le pillole. Devi cercare di rilassarti, assumere una postura comoda, se possibile, eliminare i fattori di stress. E il mal di testa può recedere.

Il mal di testa può essere causato da un trattamento del dolore inappropriato e troppo lungo. Si forma un cerchio patologico: il paziente beve un anestetico e provoca quindi un attacco di mal di testa. Questa è una ragione abbastanza comune per consultare un neurologo. Alcuni pazienti assumono fino a 60-70 compresse di antidolorifico al mese - 1-2 al giorno.

Vale la pena contattare uno specialista se:

- un forte mal di testa è apparso per la prima volta, sullo sfondo di una salute completa;

- un mal di testa moderato dura a lungo e i semplici farmaci che assumi da solo non aiutano;

- il mal di testa è diventato diverso, insolito;

- non puoi fare a meno delle pillole e prenderle ogni giorno;

- mal di testa accompagnato da debolezza di un braccio o di una gamba, vertigini, vomito, disturbi del linguaggio o della vista.

Che cos'è un mal di testa errante e come trattarlo

In alcuni casi può essere difficile una diagnosi accurata delle cause del mal di testa errante. Ciò è particolarmente vero per le condizioni in cui la natura del dolore è atipica e la sua fonte non è ovvia..

Sintomi

È consigliabile che una persona con mal di testa vagante presti attenzione a una serie di caratteristiche. I più importanti sono i seguenti:

  • la natura del mal di testa è la cefalalgia (dolore sordo, acuto, lancinante);
  • aspetti temporali delle convulsioni (mal di testa prolungato e di breve durata, in quale parte del giorno si verificano);
  • fattori associati agli attacchi (tempo, stress, ecc.);
  • presenza o assenza di sintomi neurologici (debolezza, rigidità muscolare, ecc.).

Questi fattori aiutano a determinare il tipo di mal di testa, quindi prescrivere un trattamento adeguato..

Le ragioni

Esistono diverse teorie su come si sviluppa la cefalalgia. Alcuni esperti ritengono che le cause siano l'irritazione dei nocicettori (recettori del dolore) a causa di stress, aumento della tensione muscolare e vasi sanguigni dilatati. Altri studi indicano cambiamenti patologici nella neurotrasmissione, in particolare con disturbi dell'equilibrio della serotonina.

Le cause più gravi di mal di testa errante sono:

  • sanguinamento spontaneo nel liquido cerebrospinale (sanguinamento subaracnoideo);
  • trauma posturale nell'infarto cerebrale;
  • infiammazione del cervello;
  • ascesso cerebrale (infiammazione focale);
  • trombosi cerebrale;
  • tumori cerebrali o aumento della pressione intracranica per altri motivi.

Oltre alle gravi condizioni menzionate, numerose altre condizioni possono accompagnare il dolore in varie parti della testa:

  • Spesso, il dolore in diverse parti della testa è cervicogenico, derivante dal blocco della colonna cervicale.
  • La cefalalgia errante accompagna le malattie infettive comuni, le virosi; più comune nella sinusite.
  • Il dolore al punto è una manifestazione di nevralgia facciale, artrosi dell'articolazione della mascella. Sono anche associati a scarsa correzione della vista, glaucoma..
  • La cefalalgia errante può essere presente con disturbi metabolici come bassi livelli di glucosio nel sangue, mancanza di ossigeno, ipertensione, avvelenamento da monossido di carbonio, dialisi, ecc..
  • Il mal di testa in luoghi diversi è anche causato da alcuni farmaci o, al contrario, appare dopo aver smesso di assumere un determinato farmaco.
  • Il dolore con i postumi di una sbornia proviene dalla sospensione acuta dell'alcool.
  • Il dolore in varie parti della testa può essere puramente mentale..

Diagnostica

L'origine del dolore che colpisce diverse aree può essere difficile da identificare. La localizzazione in costante cambiamento impedisce la determinazione della localizzazione della lesione.

Prendere la storia del paziente è fondamentale per fare una diagnosi. Include dati sulla frequenza dell'evento (ogni giorno, una volta ogni una o due settimane), localizzazione approssimativa, natura dell'attacco, durata, fattori scatenanti, sintomi concomitanti.

L'esame fisico comprende una valutazione delle funzioni vitali, le condizioni generali del sistema cardiovascolare del paziente, un esame dettagliato della testa, del collo (in particolare delle cavità nasali, della colonna cervicale, del fondo).

Durante un esame neurologico completo, il medico attira l'attenzione sullo stato di coscienza e sul comportamento del paziente (inclusa l'esperienza del dolore), sui nervi cranici, sulle funzioni motorie, sui riflessi, sulle sensazioni, sulla coordinazione, sul camminare.

Importante! Ulteriori esami utilizzati nella diagnosi di cefalalgia del vago sono prescritti individualmente, a seconda della diagnosi primaria..

I test di laboratorio includono:

  • esame del sangue;
  • studio della concentrazione di ioni nel siero;
  • determinazione di urea, creatinina, enzimi epatici, TSH, sedimentazione eritrocitaria;
  • Test HIV.

Si raccomandano tecniche di imaging (CT, MRI) nei seguenti casi:

  • mal di testa non coerente con emicrania, tensione o cefalea a grappolo;
  • la presenza di deficit neurologici, convulsioni epilettiche;
  • cambiamento significativo nella natura del dolore errante.

In alcuni casi, sono consigliate ulteriori ricerche, come:

  • Radiografia dei seni nasali;
  • misurazione della pressione intraoculare;
  • visualizzazione della colonna cervicale;
  • puntura lombare;
  • angiografia cerebrale.

A volte, è necessaria la collaborazione di diversi specialisti per fare la diagnosi corretta:

  • oculista (specialmente se sono presenti lesioni agli occhi o problemi alla vista);
  • otorinolaringoiatra;
  • reumatologo;
  • rehabilitologist;
  • uno psichiatra (la cefalalgia errante può indicare la presenza di problemi mentali).

Trattamento

Il trattamento dipende dal tipo di dolore. Principalmente utilizzati sono analgesici o antidolorifici forti.

Altri metodi terapeutici includono:

  • ossigenoterapia;
  • curare una malattia che provoca mal di testa errante (ad es. ipertensione);
  • rilassamento;
  • prendendo vitamine, minerali;
  • attività fisica (in particolare aerobica);
  • cambiare le abitudini alimentari.

Le strategie di trattamento sono selezionate in base al tipo di mal di testa, frequenza, durata, intensità dell'attacco, tolleranza al dolore, qualità della vita (restrizioni sul lavoro, a scuola), età e desideri del paziente. Il trattamento deve sempre iniziare con procedure non farmacologiche e solo se sono inefficaci, passare ai farmaci.

Prevenzione

Il metodo di prevenzione più semplice, veloce e affidabile è il trattamento farmacologico. Ma ciò non risolve il problema specifico. L'assunzione di farmaci può influire negativamente sulla salute. Pertanto, il passo principale nella prevenzione della cefalalgia è la corretta prevenzione..

È anche importante avere una dieta equilibrata, regolarità negli alimenti. Si consiglia di consumare abbastanza minerali, sostanze nutritive, vitamine. Il corpo ha bisogno del magnesio, che è una buona prevenzione per il mal di testa. Anche l'abbondanza di frutta e verdura fresca nella dieta è importante. Se soffri di emicrania o frequenti mal di testa vaganti, dovresti limitare l'assunzione di caffè, formaggio, cibi fritti, dolci, ecc..

Importante! Raccomandazioni nutrizionali, calcoli dell'assunzione di nutrienti possono essere trovati in varie tabelle, immagini nei materiali pertinenti dei nutrizionisti.

Un sonno adeguato, 7 ore al giorno, è anche una prevenzione efficace. Sia la mancanza di sonno che il sonno in eccesso influiscono negativamente sulla salute e causano la cefalalgia. Non dimenticare abbastanza movimento, essere all'aria aperta. Cerca di evitare lo stress, se possibile.

Mal di testa

Informazione Generale

Il mal di testa è una delle lamentele più comuni. Sebbene il mal di testa non sia generalmente un segno di malattia grave, ci sono momenti in cui richiede cure mediche. Se ti fa male la testa più che mai, hai urgentemente bisogno dell'aiuto di un medico. Se sei incinta e hai mal di testa, discuti il ​​problema con il tuo medico..

Circa il 90% di tutti i mal di testa rientrano in una delle tre categorie: mal di testa da tensione, mal di testa alta pressione sanguigna, mal di testa a grappolo ed emicrania.

Il mal di testa da tensione è spesso accompagnato da tensione muscolare nella schiena e nelle spalle. Possono essere causati da stress emotivo e psicologico, depressione e ansia..

I problemi di pressione sono la causa più comune di mal di testa. Se hai mal di testa cronico (3 o più volte alla settimana per diversi mesi), consulta il tuo medico.

Il mal di testa a grappolo (chiamato anche istamina-dipendente) è di solito molto grave. Molto spesso si verificano negli uomini di mezza età. Il mal di testa a grappolo sta rapidamente peggiorando e dura da 30 minuti a 2 ore. Non ci sono segni di insorgenza o fine di un attacco di cefalea a grappolo..

Le ragioni per lo sviluppo dell'emicrania

L'emicrania è associata a cambiamenti nel sistema nervoso, al rilascio di alcune sostanze chimiche nel cervello e ai vasi sanguigni dilatati. I possibili fattori scatenanti dell'emicrania includono fame, affaticamento, luci intense, alcol, caffeina, ansia, stress, alcuni farmaci, fattori ambientali e determinati alimenti.

Sintomi

I sintomi del mal di testa da tensione includono:

  • mal di testa persistente, non pulsante;
  • sensazione di tensione, pressione nella zona della testa e del collo;
  • una sensazione di disagio che non aumenta o aumenta solo leggermente durante le attività quotidiane.

Imparare a rilassarsi attraverso la meditazione, l'ipnosi, la musica, i video e le tecniche di gestione dello stress può aiutare a prevenire il mal di testa da tensione..

I sintomi della cefalea a grappolo includono:

  • dolore acuto costante nella zona degli occhi, spesso ricorrente alla stessa ora del giorno;
  • arrossamento dell'occhio, lacrimazione e congestione nasale (su un lato del viso);
  • gonfiore delle palpebre.

Se hai mal di testa a grappolo, non è consigliabile sdraiarsi, questo può solo peggiorare la condizione. Gli antidolorifici da banco regolari potrebbero non funzionare per il mal di testa a grappolo. Consulta il tuo medico, potrebbe prescrivere farmaci speciali o suggerire altre terapie.

I sintomi dell'emicrania includono:

  • dolore lancinante con intensità crescente;
  • il dolore è più spesso concentrato in una metà della testa;
  • dolore che peggiora camminando o qualsiasi attività;
  • dolorosa sensibilità alla luce;
  • nausea.

Circa il 20% delle persone che soffrono di emicrania vede punti luminosi o lampi di luce appena prima dell'inizio di un altro attacco di mal di testa. Questi sintomi sono chiamati aura. Alcune persone sperimentano un'impennata di forza ed energia prima di un attacco di emicrania. Nella maggior parte dei casi, l'emicrania richiede una diagnosi professionale e cure mediche. Consultare il medico e discutere del trattamento. Il medico può prescrivere farmaci per alleviare il dolore.

Se hai mal di testa rari che non causano molto disagio, puoi gestirli da solo. Si consiglia di consultare un medico per il mal di testa ricorrente, per il mal di testa che si è manifestato dopo una lesione alla testa negli ultimi 18 mesi e per i forti mal di testa che durano più di 3 giorni.

Se il mal di testa è accompagnato da nausea e vomito, se il dolore è molto acuto o acuto, se il mal di testa è accompagnato da febbre e rigidità dei muscoli occipitali (incapacità di premere il mento sul petto) o debolezza delle braccia e delle gambe o del loro intorpidimento, difficoltà a parlare, visione offuscata, andatura irregolare, è necessario consultare immediatamente un medico.

Cosa sai fare

Fai esercizi di rilassamento specifici. Chiedi al tuo medico di mostrarti questi esercizi. Prendi un antidolorifico da banco come acido acetilsalicilico, paracetamolo o ibuprofene per alleviare il dolore. Tuttavia, non dovrebbero essere abusati. L'uso troppo frequente di tali farmaci può portare al cosiddetto effetto di rimbalzo e il mal di testa si ripresenterà. Ai bambini non deve essere somministrato acido acetilsalicilico (aspirina) perché il suo uso può portare a una condizione pericolosa chiamata sindrome di Reye (sindrome epatocerebrale).

Cerca di rilassarti, riposare o dormire in un ambiente buio e tranquillo, mantenendo la testa alta. Applica un impacco freddo sul cuoio capelluto per alleviare il dolore. Fai una bella doccia. Massaggia i muscoli del collo e delle spalle.

Cosa può fare un dottore

Mal di testa frequenti o molto intensi richiedono cure mediche. Solo un medico sarà in grado di determinare con precisione la causa del mal di testa, se necessario, conducendo ulteriori esami. Il medico prescriverà il trattamento appropriato e in alcuni casi offrirà il ricovero in ospedale per un esame dettagliato e una selezione della terapia.

Misure preventive

Per qualsiasi tipo di mal di testa, si consiglia di tenere un diario speciale. Ciò contribuirà a identificare le cause più comuni di mal di testa. Nel diario, è necessario inserire informazioni su pasti, schemi di sonno, attività fisica, lavoro e faccende domestiche. Le donne dovrebbero anche registrare il loro flusso mestruale. i cambiamenti nei livelli ormonali possono anche influenzare il mal di testa. Per prevenire il mal di testa, evitare eventuali trigger che è possibile identificare con il diario.

Prova a seguire il regime. Mangia all'incirca alla stessa ora, 3-6 volte al giorno, in piccole porzioni. Dormi abbastanza, vai a letto e svegliati allo stesso tempo, fai esercizio fisico regolarmente o fai esercizio fisico regolarmente. Evita lo stress quando possibile. Il mal di testa è spesso il risultato di affaticamento, tensione e stress emotivo. Se fumi, si consiglia di abbandonare l'abitudine il prima possibile. Il fumo può provocarli o esacerbarli.