Un microstroke è una necrosi, cioè la morte del tessuto cerebrale, che si verifica sullo sfondo dell'ischemia dei piccoli vasi. In effetti, la patologia è una specie di ictus comune. L'unica differenza è che sono interessate le piccole navi. A causa del fatto che una piccola area del cervello è interessata, il paziente recupera più velocemente.

I segni di un microstroke in donne e uomini non differiscono. Non ottengono la loro piena forza, come nel caso di un esteso ictus ischemico o emorragico. Pertanto, una persona può subire una catastrofe cerebrale che si è verificata in piedi senza andare dal medico. Questo è il suo principale pericolo, poiché aumenta il rischio di un vero e proprio colpo nel prossimo futuro..

In medicina non esiste il concetto di "microstroke", ma è molto diffuso tra le persone. Pertanto, i medici usano spesso questo termine, implicando una delle varietà di incidente cerebrovascolare transitorio..

Secondo le statistiche, il primo microstroke si verifica più spesso nella vecchiaia. Se negli anni passati il ​​segno critico per le donne era l'intervallo di 75-80 anni, e per gli uomini - 65-70 anni, allora di recente la patologia ha significativamente "più giovane". Il primo microstroke viene spesso diagnosticato nelle persone di età compresa tra 50 e 55 anni..

Nei bambini, un microstroke è considerato una rarità. La patologia può svilupparsi in un bambino che è nato prematuro. Circa il 40% dei bambini nati con un peso inferiore a 1,5 kg soffre di insufficienza ematica cerebrale.

Sintomi comuni

Un microstroke provoca sintomi caratteristici dei disturbi della circolazione cerebrale, ma i suoi primi sintomi nelle donne e negli uomini sono difficili da distinguere dal normale malessere. Questi includono:

  • Mal di testa.
  • Sensazione di debolezza.
  • Nausea.
  • La comparsa della nebbia davanti agli occhi.
  • Aumento della sudorazione, tremori degli arti, vampate di calore. Questi sintomi sono causati da un malfunzionamento del sistema nervoso autonomo..

La maggior parte delle persone, non si sente bene, non si precipita a vedere un medico. Se è stata interessata una piccola nave, il quadro clinico può essere limitato alla serie di sintomi elencati. Quando diverse piccole arterie sono coinvolte nell'ischemia, i segni del processo patologico continueranno a progredire e diventeranno colorati..

I principali sintomi di un microstroke:

  • Intorpidimento di parte del viso e degli arti. Il lato opposto al lobo del cervello in cui si è verificata l'ischemia sarà interessato.
  • Mal di testa aumentato. Al suo apice, una persona vomita..
  • Un forte aumento della pressione sanguigna.
  • Disturbo dell'andatura.
  • Rumore nelle orecchie.
  • Difficoltà a mantenere l'equilibrio.
  • Disorientamento nello spazio.
  • Ipersensibilità alla luce intensa e suoni forti, la loro intolleranza.
  • Crescente debolezza generale.
  • Sentirsi sopraffatto.
  • Sonnolenza aumentata.
  • Doppi occhi, difficoltà di messa a fuoco.
  • Disturbi della deglutizione del cibo.
  • Problemi con la parola, difficoltà nella pronuncia dei suoni.

I sintomi di un microstroke scompaiono completamente entro poche ore. Se persistono per più di un giorno, sono considerati un colpo a tutti gli effetti..

Sintomi di un microstroke a seconda della sua posizione

Un microstroke provoca sintomi specifici, a seconda del luogo della sua localizzazione, da cui differiranno il primo e il successivo segno, sia negli uomini che nelle donne. Tenendo conto di questo fattore, ci sono:

  • Sintomi di ischemia delle navi che si ramificano dall'arteria cerebrale media. Il sintomo principale è il disturbo del movimento nella metà destra o sinistra del corpo. Con un microstroke vengono espressi debolmente, diffusi solo sul viso, meno spesso sulle dita e sulle mani. La sensibilità dal lato opposto al lobo interessato del cervello diminuisce.
  • Sintomi di un micro-ictus dei rami dell'arteria cerebrale anteriore. I disturbi del movimento vengono alla ribalta. Il linguaggio e le espressioni facciali soffrono, poiché esiste una paresi parziale della lingua e del viso.
  • Sintomi di ischemia delle navi che si ramificano dall'arteria cerebrale posteriore. Prima di tutto, la funzione visiva soffre. Possono verificarsi lampi davanti agli occhi e allucinazioni.

I sintomi sono lievi, scompaiono entro poche ore.

Differenze nei sintomi di ictus e microstroke

Un microstroke è un caso speciale di danno alle navi del cervello. Il prefisso "micro" indica che sono stati interessati i piccoli collaterali.

I segni di un microstroke hanno alcune differenze rispetto alle manifestazioni di un colpo a tutti gli effetti, tra cui:

  • Rapido sollievo dai sintomi. Il quadro clinico inizia a svanire uniformemente dopo pochi minuti o ore dall'inizio. Non dureranno più di un giorno.
  • I sintomi sono lievi A volte una persona non attribuisce importanza a loro..
  • Buone prospettive di ripresa. Poiché i piccoli vasi subiscono ischemia, una piccola area del cervello soffre di carenze nutrizionali. I tessuti non hanno il tempo di subire una necrosi estesa, quindi, dopo un breve periodo di tempo, si verifica la loro rigenerazione completa (meno spesso parziale). Le espressioni facciali, il coordinamento dei movimenti, la parola e la funzione visiva ritornano al loro stato originale.

Microstroke, a differenza dell'ictus, viene diagnosticato meno spesso, poiché i pazienti non cercano aiuto.

Secondo le statistiche, il 60% delle persone che hanno avuto un microstroke sviluppano un vero attacco ischemico nel prossimo futuro. Pertanto, è importante rilevare la patologia nel tempo e adottare misure per prevenire la catastrofe vascolare imminente..

Sintomi precursori

Poiché le principali cause di un microstroke sono l'ipertensione e l'aterosclerosi, i seguenti sintomi lo precedono:

  • Leggero capogiro.
  • Mal di testa occipitale.
  • Pesantezza e palpitante nella testa.
  • Difficoltà ad addormentarsi, sonno irrequieto.
  • Stanchezza e letargia aumentate.
  • Cardiopalmus.
  • Dispnea.
  • Intorpidimento delle dita delle mani e dei piedi.
  • Sudorazione eccessiva.
  • Gonfiore delle palpebre e delle mani.
  • Dolore nella regione del cuore.
  • Diminuzione della memoria e delle prestazioni mentali.
  • La comparsa di mosche davanti agli occhi.
  • Diminuzione dell'acuità visiva.

Molto spesso, un microstroke si fa sentire su uno sfondo di valori di alta pressione sanguigna. Lo stress emotivo grave, il sovraccarico fisico e mentale possono provocare ischemia dei vasi affetti da aterosclerosi o ipertensione. La situazione è aggravata dall'obesità, dal fumo e dall'abuso di alcool. Spesso, le persone che soffrono di abbuffata alcolica o che ne sono uscite vengono in ospedale con un microstroke.

effetti

Un microstroke non porta a gravi conseguenze per la salute che potrebbero influenzare in modo significativo la qualità della vita umana. Tuttavia, l'ischemia cerebrale non passa senza lasciare traccia. Spesso le persone non associano le complicanze di un micro-ictus a un episodio di forte mal di testa, soprattutto se non hanno consultato un medico.

Le conseguenze più comuni della patologia includono:

  • Diminuzione della memoria.
  • Deterioramento della concentrazione.
  • Distrazione.
  • Irritabilità e aggressività.
  • Depressione.
  • Responsabilità dell'umore.

Il pericolo più importante di un microstroke è un alto rischio di sviluppare lesioni vascolari ischemiche o emorragiche del cervello. Potrebbe esserci una violazione dell'afflusso di sangue nel prossimo futuro. Pertanto, è così importante identificare un microstroke, ottenere un aiuto qualificato e concentrarsi sulla prevenzione di gravi incidenti vascolari..

Regole di primo soccorso

Una persona che sviluppa un microstroke è cosciente. Un forte mal di testa non dovrebbe essere tentato di affogare con le pillole. Se non c'è nessuno nelle vicinanze per chiamare un'ambulanza, è necessario farlo da soli. Prima di andare a letto, devi aprire la porta d'ingresso.

Prima dell'arrivo del team medico, eseguono il seguente algoritmo di azioni:

  • L'uomo viene messo a letto.
  • Un cuscino o un altro oggetto morbido viene posizionato sotto la testa. È importante che la testa sia sopra il corpo..
  • Finestre aperte per aria fresca.
  • Parla tranquillamente con la vittima, cercando di distrarlo.
  • Togliere dal collo e dal petto tutti gli indumenti che possono limitare la respirazione.

Prima di una visita medica, è vietato offrire al paziente eventuali farmaci. È impossibile riconoscere in modo indipendente un microstroke e distinguerlo da altre patologie cerebrali. L'uso inappropriato di medicinali può causare gravi conseguenze.

Diagnostica e trattamento

La diagnosi di un microstroke è ridotta a una risonanza magnetica. Solo con l'aiuto di questo metodo ad alta tecnologia è possibile rilevare i microdamaggi dei vasi cerebrali. È importante condurre ricerche il più presto possibile dopo un episodio patologico..

Un altro metodo diagnostico informativo è la PET. La tomografia consente di valutare l'afflusso di sangue cerebrale a tutte le parti del cervello, determinare il grado di ischemia vascolare e identificare i segni di ripristino dell'afflusso di sangue. Il principale ostacolo alla sua attuazione è l'elevato costo della ricerca.

Il microstroke identificato deve essere trattato. Il compito principale è ripristinare l'apporto di sangue compromesso e migliorare i processi metabolici nell'area interessata.

Una persona con un microstroke acuto viene urgentemente portata in ospedale. Un esame completo è possibile solo in ambito ospedaliero. Ulteriore trattamento può essere effettuato in regime ambulatoriale.

Per ripristinare il flusso sanguigno nell'area interessata, vengono prescritti agenti antipiastrinici. Questi possono essere farmaci come Ticlopidina, Aspirina, Clopidogrel, ecc. Sono prescritti per un lungo periodo di tempo.

Elenco di pillole che possono essere prescritte a un paziente con un microstroke:

  • trombolitici.
  • Rimedi per il mal di testa: Diclofenac, Metamizole sodico.
  • La metoclopramide aiuta con il vomito.
  • Farmaci vasoattivi, come Vinpocetine o Curantil.
  • Nootropi per migliorare l'attività cerebrale. Il farmaco di scelta è Pantogam o Cerebrolysin.
  • Antiossidanti e complessi vitaminico-minerali.
  • Farmaci che abbassano la pressione sanguigna. Può essere Enalapril, Captopril, Nicardipina, ecc. I pazienti con ipertensione dovranno prenderli per tutta la vita.
  • Medicinali che abbassano i livelli di colesterolo nel sangue: Lovastatina, Simvastatina, Pravastatina.

Gli agenti neuroprotettivi sono prescritti dopo che i sintomi acuti di un microstroke sono diminuiti. Aiutano a migliorare le condizioni di una persona, a liberarsi della sindrome astenica, a normalizzare la memoria e altre capacità di pensiero. Durante il periodo di riabilitazione precoce, al paziente è vietato lavorare.

Dopo il recupero, è necessario continuare il corso della terapia farmacologica, se prescritto dal medico. Spesso, ai pazienti che hanno avuto un microstroke viene prescritta l'aspirina cardio a vita..

Nell'organizzazione della riabilitazione è importante un approccio integrato, che includa non solo i farmaci, ma anche la correzione fisioterapica. Si raccomanda di eseguire complessi di ginnastica medica. L'esercizio fisico dovrebbe essere adattato alle condizioni mediche di base. I metodi di fisioterapia efficaci includono:

  • Elettroforesi.
  • Massaggio.
  • Doccia circolare.
  • Fare bagni medicinali.
  • elettroforesi.

Il paziente deve chiedere al medico quanto spesso deve venire all'appuntamento. I pazienti con microstroke diagnosticato vengono sottoposti alla registrazione del dispensario. Dovrai visitare un medico almeno 1 volta in 3 mesi.

Prevenzione

Se una persona inizia ad avere mal di testa su base regolare, non dovresti posticipare il viaggio in clinica. La terapia tempestiva dell'aterosclerosi o dell'ipertensione aiuterà a prevenire il microstroke e l'ictus in futuro. Raccomandazioni per la prevenzione della catastrofe vascolare:

  • Monitorare la pressione sanguigna. Più spesso ci sono salti acuti, maggiore è la probabilità di un ictus. Pertanto, a tutti i pazienti con ipertensione essenziale viene prescritta una terapia, che dovrebbe durare una vita..
  • Essere all'aperto il più spesso possibile.
  • Abbandona le cattive abitudini, smetti di fumare, non abusare di alcolici.
  • Controlla il peso corporeo, previene l'obesità.
  • Organizza un pasto equilibrato. Il menu dovrebbe includere frutti di mare, oli vegetali naturali, frutta e verdura fresca. Sono tutti ricchi di antiossidanti che proteggono i vasi sanguigni nel cervello..
  • Evita situazioni stressanti.
  • Rifiuta di assumere contraccettivi orali.
  • Concedi il tempo sufficiente per riposare.

A volte, è necessario un intervento chirurgico per prevenire un secondo microstroke. Il suo obiettivo è quello di eliminare la patologia dei vasi che alimentano il cervello. Può trattarsi di stent, protesi o micro-shunt delle arterie. Un'operazione viene eseguita secondo rigorose indicazioni.

Una persona che ha subito un microstroke dovrebbe capire che non tutto è in ordine con la sua salute. È importante determinare i motivi che hanno provocato l'insorgenza della patologia e quindi dirigere gli sforzi per eliminarli.

A quale pressione può esserci un colpo?

L'ictus è una malattia grave che colpisce persone di tutte le età. Occupa una posizione di leader tra tutte le patologie cardiovascolari. Il suo sviluppo è direttamente correlato agli indicatori della pressione sanguigna e non sempre è elevato. Diminuzione del tono vascolare e compromissione della circolazione cerebrale causano cambiamenti irreparabili. Il rischio aumenta se non si monitora la propria salute, soprattutto in età adulta.

L'ictus è una malattia grave che colpisce persone di tutte le età.

Tipi e sintomi

L'ictus (apoplessia) è un disturbo acuto della circolazione sanguigna nei vasi cerebrali, a seguito del quale le cellule nervose sono danneggiate o muoiono. Soffre una certa area, che è responsabile dell'una o dell'altra funzione nervosa. La malattia è pericolosa per il suo decorso rapido e complicazioni imprevedibili.

Ci possono essere molte ragioni per lo sviluppo della malattia: uno stile di vita improprio, fumo, lavoro sedentario, stress costante. Ma i prerequisiti più probabili sono:

  • ipertensione arteriosa;
  • coagulazione del sangue alta;
  • fibrillazione atriale;
  • diabete;
  • aterosclerosi cerebrale;
  • obesità;
  • trauma cranico;
  • cattive abitudini (alcol, tabacco, droghe);
  • cambiamenti legati all'età nel sistema cardiovascolare.

L'obesità può portare a ictus

A seconda del grado di danno ai vasi sanguigni, l'ictus è diviso in due tipi principali:

  1. Ischemico (infarto cerebrale): si sviluppa sullo sfondo di vasocostrizione e blocco. Il flusso sanguigno viene interrotto, l'ossigeno cessa di fluire nei tessuti, le cellule muoiono rapidamente. Questo modulo viene diagnosticato più spesso.
  2. Emorragico - rottura di una nave con successiva emorragia cerebrale. In una certa area, si forma un coagulo, che preme sulle cellule e porta alla loro necrosi. Malattia più grave che è spesso fatale.

Esistono altri tipi di malattia:

  • microstroke - un blocco improvviso ea breve termine del flusso sanguigno al cervello, che non causa disturbi patologici;
  • esteso - grave danno cerebrale, accompagnato da edema e paralisi;
  • spinale - disfunzione del flusso sanguigno nel midollo spinale;
  • ripetuto - si verifica nelle persone che hanno subito la fase acuta, come una ricaduta.

Microstroke: un blocco improvviso ea breve termine del flusso sanguigno al cervello

Qualsiasi, anche la più insignificante, violazione della circolazione cerebrale richiede cure mediche urgenti. La malattia si sviluppa molto rapidamente, quindi il successo del trattamento dipende in gran parte dalla velocità delle misure di rianimazione. Per fare questo, è necessario conoscere i segni principali:

  • Forte mal di testa;
  • debolezza;
  • curvatura dei lineamenti del viso su un lato;
  • paralisi unilaterale degli arti;
  • confusione del linguaggio;
  • mancanza di coordinamento dei movimenti.

Non possono esserci sintomi con un'emorragia cerebrale? No, una persona in stato di pre-ictus sembra ubriaca, non si comporta in modo abbastanza adeguato, vacilla. Il linguaggio è difficile e indistinto in alcuni punti. Se chiedi di sorridere, la curvatura delle labbra sarà innaturale, unilaterale. È importante prestare attenzione a questo dall'esterno, poiché il paziente stesso potrebbe non capire cosa gli sta succedendo. Inoltre, devi chiedere di alzare entrambe le mani: la mano sul lato interessato si abbasserà automaticamente. E la stretta di mano può essere molto debole. Tutti questi segni non specifici, infatti, indicano chiaramente la fase iniziale della violazione..

La risposta tempestiva ai primi sintomi della malattia nella maggior parte dei casi salva la vita di una persona.

Grave mal di testa da ictus

Qual è la pressione con un colpo

Gli indicatori della pressione sanguigna influenzano direttamente il rischio di patologia. Dipendono dalla normale circolazione sanguigna nel corpo. Gli errori che si verificano in questo processo sono prerequisiti diretti.

A quale pressione può esserci un colpo? È generalmente accettato che la maggior parte delle convulsioni si verificano sullo sfondo di un forte balzo verso numeri elevati, cioè una crisi ipertensiva. Le cifre abituali per tale stato sono mantenute nell'intervallo di 200-250 mm Hg. Arte. nel valore superiore. Questo livello può essere mantenuto - con una leggera diminuzione - per tutto il giorno. Questo è considerato normale e, in una certa misura, positivo. L'alta pressione protegge le cellule cerebrali ancora sane dalla necrosi. Grazie a ciò, tornano alle condizioni di lavoro..

A volte gli indicatori possono essere normali o addirittura abbassati. Allo stesso tempo, una persona si sente meglio, ma la morte cellulare si verifica più velocemente. La bassa pressione sanguigna indica che il corpo non è in grado di far fronte al carico e si verifica una scomparsa del danno. Questa situazione può verificarsi anche sullo sfondo di un sovradosaggio di farmaci antiipertensivi..

La pressione normale è un concetto molto relativo. Dipende esclusivamente dalle caratteristiche individuali dell'organismo. Per una persona, 100 a 60 è comodo, e per un altro - 140/80. E l'emorragia può verificarsi in entrambi i casi, soprattutto se i valori cambiano bruscamente in una direzione o nell'altra..

La pressione normale è molto relativa.

Entrambe le situazioni non portano a nulla di buono. Sì, e non sono tanto i numeri sul tonometro che sono importanti quanto la velocità della reazione dei medici e la terapia giusta..

Quale pressione provoca un ictus

Possono esserci colpi con la normale pressione sanguigna? Molto spesso si verifica nei pazienti ipertesi. Questo è dovuto a:

  • aumento prolungato della pressione sanguigna, che non è ridotto dai farmaci;
  • un forte salto dovuto allo stress o allo sforzo fisico;
  • rifiuto del trattamento antiipertensivo;
  • ignorando i problemi cardiaci.

Convenzionalmente, l'indicatore di confine è considerato il livello da 180 a 120. Per la maggior parte delle persone, questa è già una crisi ipertensiva, dalla quale l'ictus è a portata di mano. Non meno significativa è la differenza tra i valori superiore (sistolica) e inferiore (diastolica). Se risulta essere inferiore a 40 unità, esiste il rischio di blocco vascolare. Ad esempio, un valore di 130 su 110 ha maggiori probabilità di causare un ictus apoplettico rispetto a un valore di 160 su 90..

Convenzionalmente, l'indicatore di confine è considerato il livello da 180 a 120

Pertanto, è impossibile dire con certezza a quale pressione sanguigna si verifica un ictus. La maggior parte degli esperti concorda sul fatto che una combinazione di vari fattori, sia interni che esterni, svolge un ruolo decisivo..

Con ipertensione

L'ipertensione si presenta come un disturbo sistemico del sistema cardiovascolare. Le letture del tonometro vengono mantenute a lungo al di sopra dello standard medico 120/80 o periodicamente aumentate. Di conseguenza, le pareti dei vasi diventano più sottili, perdono elasticità e il sangue scorre in modo intermittente al cervello. E questi sono i prerequisiti principali per l'apoplessia..

Sullo sfondo dell'ipertensione cronica, ci possono essere diverse opzioni per lo sviluppo di eventi:

  • La situazione più comune è un improvviso aumento della pressione sanguigna superiore a 200 unità in un contesto di grave stress. Per i pazienti ipertesi, le minime fluttuazioni del sistema nervoso sono pericolose, incluso lo sviluppo di un ictus o infarto. Per evitare gravi conseguenze, devi sempre controllare lo stato emotivo e avere a portata di mano un agente antiipertensivo..

Un improvviso salto della pressione sanguigna sopra le 200 unità in un contesto di forte stress

  • L'ipertensione a lungo termine comporta l'uso costante di farmaci antiipertensivi. Se, per qualche motivo, il paziente interrompe bruscamente il trattamento, quindi letteralmente in poche ore, molto probabilmente la pressione sanguigna salirà a numeri impensabili. Pertanto, il trattamento deve essere affrontato in modo responsabile e in nessun caso arbitrario. La sostituzione o il ritiro del farmaco può essere prescritto solo da un medico.
  • L'ipertensione arteriosa costante, anche con una salute normale, può causare un incidente cerebrovascolare acuto. La situazione è la seguente: il corpo si abitua a tali numeri, quindi una persona si sente bene, ma un carico prolungato consuma rapidamente i vasi sanguigni e il cuore - prima o poi si arrendono. Un tale fallimento di solito porta a micro- o patologia estesa..

I pazienti ipertesi devono monitorare costantemente la loro pressione sanguigna, assumere farmaci prescritti e monitorare la loro salute. Quindi il rischio di ischemia sarà minimo..

Colpo di bassa pressione

L'ipotensione è caratterizzata da una costante diminuzione della pressione nell'intervallo 110 / 70–90 / 60. Con tali indicatori, non si verificano disturbi patologici della circolazione cerebrale, ma qui è nascosto un altro pericolo. In alcune circostanze, la pressione sanguigna può salire a 130 mm Hg. Arte. Per una persona normale, questi sono valori abbastanza normali, ma per una persona ipotonica, questa è già una crisi ipertensiva. E non è lontano da lui nemmeno per l'emorragia.

Inoltre, un ictus a bassa pressione è accompagnato da una cattiva salute, ma non si osservano violazioni significative. Una persona non ha fretta di cercare assistenza medica, ma cerca di migliorare le sue condizioni a casa. E invano, perché è durante questo periodo che si verifica la rapida morte delle cellule cerebrali. Di conseguenza, sono interessate aree significative del cervello e resta in discussione il ripristino completo o almeno parziale dell'attività vitale.

Una persona ipotonica dovrebbe ascoltare attentamente la propria salute. Al minimo malessere, è necessario misurare la pressione sanguigna. Se è superiore al normale, consultare immediatamente un medico.

Quale pressione dovrebbe essere dopo l'impatto

Nelle prime ore dopo l'emorragia cerebrale, di solito persiste un aumento della pressione sanguigna. Si mantiene a tassi significativi da alcune ore a un giorno. Durante questo periodo, non è affatto possibile ridurlo drasticamente. La bassa pressione sanguigna dopo un ictus porterà alla rapida morte delle cellule cerebrali e a un esito triste.

Ma non puoi fare a meno della terapia antiipertensiva. Dovrebbe essere selezionato con molta attenzione in modo che la pressione sanguigna diminuisca gradualmente. Il periodo di recupero consente un livello non superiore a 150 mm Hg. Arte. In tale situazione, il tono vascolare ritorna normale e le prestazioni vengono ripristinate..

Terapia antiipertensiva per l'ictus

È necessario preoccuparsi se i parametri arteriosi continuano a saltare o aumentare bruscamente dopo un periodo di riposo. Con un'alta probabilità, possiamo parlare di un grave rischio per la vita. Questo schema di solito precede un secondo attacco o morte..

Il recupero completo o parziale dipende dalle dimensioni dell'area interessata e dall'adeguatezza della terapia. Il trattamento corretto ea lungo termine, di norma, normalizza la pressione sanguigna in poche settimane. Tuttavia, le singole norme possono cambiare in modo significativo. Segue un lungo periodo di riabilitazione per ripristinare il funzionamento del sistema nervoso..

Conclusione

L'ictus è una patologia molto grave che può verificarsi sullo sfondo di qualsiasi pressione sanguigna. I valori normali non garantiscono l'immunità completa. È importante monitorare sempre la tua salute. E ai primi segni di disturbi cardiovascolari, assicurati di chiamare un'ambulanza.