I moderni metodi diagnostici consentono di rilevare malattie nelle fasi iniziali. Oggi è impossibile immaginare la medicina senza due importanti abbreviazioni: CT e MRI. Considerando che entrambi i metodi diagnostici vanno di pari passo, le persone che ignorano la medicina li confondono costantemente e non sanno a quale metodo privilegiare..

Molte persone credono che la tomografia computerizzata e la risonanza magnetica siano identiche. Questa è un'affermazione errata.

In effetti, hanno in comune solo la parola "tomografia", che significa l'emissione di immagini di sezioni strato per strato dell'area analizzata.

Dopo la scansione, i dati dal dispositivo vanno al computer, di conseguenza, il medico esamina le immagini e trae conclusioni. Qui finiscono le somiglianze tra CT e MRI. Il principio di azione e le indicazioni per realizzarli sono diversi.

In che modo entrambi questi metodi sono diversi??

Per capire le differenze, dovresti capire la tecnica di conduzione.

La tomografia computerizzata si basa sulla radiazione a raggi X. Cioè, la TC è simile ai raggi X, ma il tomografo ha un modo diverso di riconoscimento dei dati, nonché una maggiore esposizione alle radiazioni..

Durante una TAC, l'area selezionata viene trattata con raggi X a strati. Passano attraverso i tessuti, alternando la densità, e vengono assorbiti da questi stessi tessuti. Di conseguenza, il sistema riceve immagini a strati di sezioni di tutto il corpo. Il computer elabora queste informazioni e produce immagini tridimensionali..

La diagnostica MRI è caratterizzata dall'influenza della risonanza magnetica nucleare. Il tomografo invia impulsi elettromagnetici, dopo di che si verifica un effetto nell'area investigata, che scansiona ed elabora l'apparecchiatura, quindi visualizza un'immagine tridimensionale.

Da quanto sopra, ne consegue che la risonanza magnetica e la TC hanno una differenza significativa. Inoltre, la tomografia computerizzata non può essere eseguita più volte a causa del grande effetto di radiazione..

Un'altra differenza è il tempo di ricerca. Se sono sufficienti 10 secondi per ottenere un risultato usando la TC, durante il processo di risonanza magnetica una persona è in una "capsula" chiusa da 10 a 40 minuti. Ed è importante mantenere la completa immobilità allo stesso tempo. Questo è il motivo per cui la risonanza magnetica non viene eseguita per le persone claustrofobiche e i bambini vengono spesso anestetizzati..

attrezzatura

I pazienti non sono sempre in grado di determinare immediatamente quale macchina si trova di fronte a loro: RM o TC. Esternamente, sono simili, ma differiscono nel design. Il componente principale di uno scanner CT è un tubo a raggi, una risonanza magnetica è un generatore di impulsi elettromagnetici. Le macchine per la risonanza magnetica sono di tipo chiuso e aperto. La TC non ha divisioni di questo tipo, ma ha i suoi sottotipi: emissione di positori, fascio di cono, tomografia a spirale multistrato.

Indicazioni per MRI e CT

Spesso, il paziente preferisce la tecnica MRI più costosa, ritenendo che sia più efficace. In effetti, ci sono alcune indicazioni per questi studi..

La RM è prescritta per:

  • Identifica i tumori nel corpo
  • Determinare le condizioni delle membrane del midollo spinale
  • Esamina i nervi situati all'interno del cranio, nonché le strutture dei tessuti connettivi del cervello
  • Analizza muscoli e legamenti
  • Esaminare i pazienti con sclerosi multipla
  • Esamina la patologia della superficie delle articolazioni.

CT è prescritto per:

  • Esaminare i difetti ossei
  • Determinare il grado di danno articolare
  • Identificare sanguinamento interno, trauma
  • Esaminare il cervello o il midollo spinale per danni
  • Rileva polmonite, tubercolosi e altre patologie della cavità toracica
  • Stabilire una diagnosi nel sistema genito-urinario
  • Determinare patologie vascolari
  • Esamina gli organi cavi.

Controindicazioni

Considerando che la tomografia computerizzata non è altro che radiazioni, non è raccomandata per le donne in gravidanza e durante l'allattamento.

La risonanza magnetica non viene eseguita nelle seguenti situazioni:

  • la presenza di parti metalliche nel corpo e sul corpo umano;
  • claustrofobia;
  • pacemaker e altri dispositivi elettronici nei tessuti;
  • pazienti che soffrono di patologie nervose che, a causa della malattia, non riescono a rimanere immobili a lungo;
  • pazienti che pesano 150-200 kg.

RM e TC in domande e risposte

  • La TC è sempre migliore dei raggi X.?

Se il paziente ha la polpite in un dente o una frattura ossea comune, una radiografia è sufficiente. Se è necessario chiarire la diagnosi di natura poco chiara, per determinare la posizione esatta della patologia, saranno necessarie ulteriori informazioni. E qui è già mostrata la tomografia computerizzata. Ma la decisione finale viene presa dal medico.

Al contrario, con la tomografia computerizzata, l'esposizione alle radiazioni è persino maggiore rispetto a una semplice radiografia. Ma questo tipo di studio è anche prescritto per un motivo. Questo metodo viene utilizzato quando è veramente necessario dal punto di vista medico..

  • Perché al paziente viene iniettato un mezzo di contrasto durante la TC?

Nelle immagini in bianco e nero, il contrasto aiuta a creare chiari confini tra organi e tessuti. Prima di studiare il colon o l'intestino tenue, lo stomaco, al paziente viene iniettata una sospensione di bario in una soluzione acquosa. Tuttavia, organi incompleti e zone vascolari richiedono un contrasto diverso. Se il paziente ha bisogno di un esame del fegato, dei vasi sanguigni, del cervello, del tratto urinario e dei reni, gli viene mostrato un contrasto sotto forma di una preparazione di iodio. Ma prima, il medico deve assicurarsi che non vi sia allergia allo iodio..

  • Dove l'efficacia è maggiore: con RM o TC?

Questi metodi non possono essere chiamati sostituti l'uno per l'altro. Differiscono nel grado di sensibilità a determinati sistemi del nostro corpo. Pertanto, la risonanza magnetica è un metodo diagnostico che fornisce i migliori risultati quando si esaminano organi con un alto contenuto di liquidi, organi pelvici, dischi intervertebrali. La TC è prescritta per esaminare lo scheletro e il tessuto polmonare.

Per stabilire una diagnosi accurata dei problemi dell'apparato digerente, i reni, il collo, la TC e la risonanza magnetica sono spesso della stessa importanza. Ma la TC è considerata un metodo diagnostico più veloce ed è adatta per i casi in cui non c'è tempo per scansionare con uno scanner MRI..

Con la risonanza magnetica, l'esposizione alle radiazioni è esclusa. Ma si dovrebbe capire che si tratta di un metodo diagnostico giovane, quindi è ancora difficile determinare quali conseguenze abbia per il corpo. Inoltre, la risonanza magnetica ha più controindicazioni (la presenza di protesi metalliche nel corpo, la claustrofobia, un pacemaker installato).

E infine, ancora una volta, brevemente sulla differenza tra CT e MRI:

  • La TC implica la radiazione a raggi X, la risonanza magnetica - colpisce un campo elettromagnetico.
  • CT esamina le condizioni fisiche dell'area selezionata, MRI - chimica.
  • La risonanza magnetica dovrebbe essere scelta per la scansione dei tessuti molli, la TC per le ossa.
  • Con CT, il dispositivo scansionato contiene solo la parte esaminata, con la risonanza magnetica - l'intero corpo umano.
  • La RM è consentita più spesso della TC.
  • La risonanza magnetica non viene eseguita per la claustrofobia, la presenza di oggetti metallici nel corpo e un peso corporeo superiore a 200 kg. La TC è controindicata nelle donne in gravidanza.
  • La risonanza magnetica è più sicura in termini di grado di impatto sul corpo, ma al momento le conseguenze dell'influenza di un campo magnetico non sono completamente comprese..

Quindi, abbiamo analizzato le differenze tra MRI e CT. In ogni caso, la scelta a favore di un particolare metodo di ricerca viene effettuata dal medico sulla base dei reclami del paziente e del quadro clinico..

Qual è la differenza tra MRI e CT

Un'analisi dettagliata delle caratteristiche di ciascuna tecnica aiuterà a comprendere la differenza tra RM e TC. La moderna diagnostica hardware consente di studiare la struttura di organi e tessuti strato per strato, fornisce una serie di immagini di sezioni sottili dell'area investigata. Entrambi i metodi sono mostrati con bassa efficienza di ultrasuoni e raggi X..

Imaging a risonanza magnetica e calcolata del cervello

Differenze tra RM e tomografia computerizzata

La risonanza magnetica e la tomografia computerizzata presentano una serie di differenze significative che devono essere prese in considerazione quando si sceglie un metodo diagnostico. Quando si confrontano le due procedure, è necessario prestare attenzione ai seguenti fattori:

  • il metodo con cui viene eseguita la scansione;
  • portata raccomandata della tomografia;
  • trascorrere del tempo;
  • indicazioni e controindicazioni per il metodo diagnostico;
  • caratteristiche di preparazione per ogni studio;
  • tipi di mezzo di contrasto utilizzati per la scansione;
  • informatività del metodo.

La risonanza magnetica comporta la scansione di tessuti e organi utilizzando un campo magnetico che penetra nel corpo umano e provoca una reazione che dipende dalle strutture. Grazie a questa caratteristica, come risultato dello studio, è possibile valutare lo stato delle strutture dei tessuti molli della zona studiata. La TC si basa sull'uso dei raggi X, che penetrano anche nei tessuti e negli organi, ma l'intensità del loro assorbimento è determinata dalla densità delle strutture dell'area esaminata.

Il campo magnetico consente di visualizzare lo stato dei tessuti molli, pertanto la RM è prescritta per le malattie dei muscoli e dei legamenti del sistema muscolo-scheletrico, le condizioni patologiche del sistema nervoso, inclusi cervello e midollo spinale, organi pelvici e cavità addominale.

RM addominale

Per valutare le strutture solide, viene utilizzata la TC, che è istruttiva nel differenziare le malattie delle ossa e le formazioni cartilaginee del cranio, della colonna vertebrale, degli arti, della cavità toracica. La tomografia computerizzata mostra la presenza e le dimensioni di neoplasie, ematomi, è efficace nel determinare le patologie degli organi cavi, visualizza chiaramente lo stato del parenchima polmonare, del cuore e dei vasi sanguigni.

La risonanza magnetica e gli esami computerizzati presentano molte differenze, ma praticamente non è necessaria la preparazione per nessuno di essi. Le tecniche sono semplici e confortevoli per il paziente. Dopo aver determinato qual è la differenza tra TC e risonanza magnetica, il paziente può sottoporsi autonomamente alla procedura in un centro medico al fine di diagnosticare possibili condizioni patologiche del corpo.

Come funzionano la TC e la risonanza magnetica

Il principio di funzionamento della tomografia è quello di costruire immagini di sezioni di tessuto. La differenza tra TC e RM risiede nel metodo per ottenere tomogrammi di organi.

Come funziona CT

Il metodo si basa sulla capacità dei raggi X di penetrare nei tessuti del corpo umano, ma, contrariamente all'esame classico, la TC fornisce una serie di immagini strato per strato scattate a profondità diverse. Lo spessore della fetta dipende dalle impostazioni dell'apparecchiatura.

Quando si esegue la TC, viene utilizzato un apparato moderno: un tomografo, che consiste in un tavolo mobile e un anello. L'ultima - ampia - parte del dispositivo contiene emettitori di raggi X. Eseguono movimenti circolari, assicurando che l'area di studio venga scansionata con l'angolazione desiderata. Il dispositivo, utilizzando un programma per computer complesso, converte le informazioni in immagini stratificate e trasmette i dati al monitor. Il medico può valutare lo stato dell'organo esaminato nella proiezione assiale, se necessario, in base alle immagini ottenute, i piani sagittale e coronarico sono completati, viene ricostruito il modello 3D dell'area scansionata.

Per aumentare il contenuto informativo del metodo, viene utilizzata una soluzione di contrasto, che viene iniettata per via endovenosa al paziente durante l'esame. La sostanza contiene iodio, che ha un'alta radiopacità. Una volta nel sangue, la soluzione visualizza il sistema vascolare dell'organo esaminato, il che consente di valutare la natura dell'afflusso di sangue e identificare le malattie delle vene e delle arterie. La TAC con contrasto è efficace nella diagnosi di neoplasie, differenziazione di malattie di organi cavi e tessuti molli.

Angiografia MSCT dei vasi della testa e del collo

Come funziona la risonanza magnetica

Il funzionamento della risonanza magnetica si basa sull'uso di un campo magnetico per la scansione di tessuti e organi, il cui effetto influenza le molecole dei dipoli d'acqua. Il tomografo legge la reazione delle cellule e trasmette le informazioni al monitor del computer sotto forma di immagini a strati.

Gli impulsi elettromagnetici causano una risposta migliorata dai tessuti molli, che è la differenza tra RM e TC. Le strutture solide non danno una risposta così pronunciata all'effetto del campo, poiché il contenuto di acqua in esse è molto inferiore.

La procedura si svolge, come la TC, in una stanza chiusa, in cui il paziente viene posizionato su un tavolo mobile e posizionato nel tubo del tomografo. La risonanza magnetica richiede più tempo della TC.

Al fine di aumentare l'efficacia dell'esame, la risonanza magnetica utilizza il contrasto. Queste sono preparazioni speciali di sali di gadolinio che reagiscono attivamente alle onde magnetiche. La tomografia a contrasto migliorato è innocua per il corpo, aumenta il contenuto informativo e la qualità delle immagini.

Risonanza magnetica del ginocchio

TC e risonanza magnetica: che è meglio?

Confrontando quale metodo diagnostico è migliore, si dovrebbe tenere presente che ogni studio è assegnato individualmente. Il metodo di scansione dipende dall'area interessata, dalla natura della malattia e dalla salute del paziente. Conoscendo qual è la differenza tra tomografia computerizzata e risonanza magnetica, puoi scegliere un metodo diagnostico che fornirà informazioni affidabili e complete.

I vantaggi della TAC includono:

  • ottenere informazioni affidabili quando si studiano le strutture ossee;
  • chiara immagine nella diagnosi di neoplasie, sanguinamento interno, ematomi;
  • breve durata dello studio;
  • la possibilità di esame in presenza di protesi e protesi metalliche, nonché di dispositivi elettromagnetici;
  • basso costo della procedura.

Quando si diagnosticano le seguenti condizioni, è preferibile scegliere il metodo CT, che in questo caso darà il miglior risultato:

  • malattie e lesioni di ossa e articolazioni;
  • patologia degli organi della cavità toracica;
  • esame della ghiandola tiroidea;
  • patologia del sistema cardiovascolare;
  • esame dei seni;
  • emorragia interna;
  • diagnostica dei cambiamenti traumatici nel cervello e negli ictus.

La tomografia computerizzata mostrerà lo stato degli organi, la loro forma, i confini, visualizzerà i cambiamenti strutturali, le violazioni dell'integrità e identificherà i processi infiammatori.

La risonanza magnetica fornisce anche informazioni affidabili e la capacità di ottenere un modello tridimensionale degli organi in studio. Altri vantaggi di un esame MRI sono:

  • sicurezza per il paziente;
  • la possibilità di un uso ripetuto per un breve periodo;
  • ottenere un'immagine chiara nella diagnosi delle malattie del sistema nervoso centrale, identificazione dei dischi intervertebrali erniati.

La risonanza magnetica è preferibile per la diagnosi delle seguenti malattie:

  • patologia del tessuto muscolare e dei legamenti del sistema muscolo-scheletrico;
  • disturbi nel lavoro degli organi addominali e pelvici;
  • processi patologici nei tessuti del midollo spinale e del cervello;
  • neoplasie e metastasi nei tessuti molli, organi interni;
  • condizioni patologiche delle articolazioni;
  • processi degenerativi nell'area dei dischi intervertebrali.

Quando si prescrive una risonanza magnetica o una TAC per l'esame del cervello, è necessario capire qual è la differenza tra questi metodi. Entrambi i tipi di esame forniscono una serie di chiare immagini strato per strato e la possibilità di ricostruzione 3D. Si consiglia la risonanza magnetica per valutare lo stato delle meningi del midollo spinale e del cervello, con ictus ischemici e sclerosi multipla. La TC è prescritta per lesioni traumatiche, emorragie ed ematomi intracranici.

Cisti aracnoidea del cervello alla risonanza magnetica

Quali sono gli svantaggi della risonanza magnetica e della tomografia?

Il principale svantaggio della risonanza magnetica è la necessità di una lunga permanenza nello spazio confinato del tubo. Questo metodo non è adatto a pazienti claustrofobici, poiché provoca attacchi di panico. Per ottenere un'immagine chiara, i medici raccomandano di mantenere l'immobilità durante l'intero periodo di studio, quindi, se necessario, parti del corpo del soggetto sono fissate con dispositivi speciali.

Il campo magnetico può disabilitare i pacemaker, la presenza di protesi metalliche influisce negativamente sul funzionamento del tomografo. I pazienti con impianti e dispositivi elettromagnetici impiantati devono informare il proprio medico al riguardo..

La tomografia computerizzata richiede meno tempo, ma questo metodo si basa sull'uso dei raggi X. Può danneggiare la salute del paziente, quindi un riesame è possibile solo dopo un mese. Le categorie di pazienti con controindicazioni ai metodi diagnostici a raggi X non sono autorizzate alla tomografia computerizzata.

Quando si diagnosticano malattie dei vasi sanguigni, neoplasie, processi infiammatori, è necessario somministrare un mezzo di contrasto, che è indesiderabile in pazienti con allergia allo iodio e in persone che soffrono di insufficienza renale.

Controindicazioni alla TC e alla risonanza magnetica

Le differenze nel principio di funzionamento della risonanza magnetica e della TC determinano controindicazioni a ciascun metodo.

La tomografia computerizzata, basata sull'uso dei raggi X e sull'uso di farmaci contenenti iodio per un ulteriore contrasto, è controindicata nei seguenti casi:

  • gravidanza e bambini di età inferiore a 5 anni;
  • uno stato di salute che esclude la possibilità di esposizione ai raggi X;
  • malattie della tiroide e sua iperfunzione;
  • diabete mellito con terapia con metformina;
  • intolleranza allo iodio, reazioni allergiche;
  • insufficienza renale.

In queste condizioni, è consigliabile prendere in considerazione l'opzione di un esame MRI, che non fornisce esposizione alle radiazioni nell'organismo e non richiede la somministrazione di preparati di iodio. Tuttavia, la risonanza magnetica ha anche una serie di controindicazioni:

  • la presenza di strutture metalliche e impianti nel corpo del paziente;
  • la presenza di dispositivi elettrici impiantati;
  • peso del paziente oltre 120 kg;
  • claustrofobia.

La gravidanza nel primo trimestre e l'infanzia sono controindicazioni relative alla risonanza magnetica. Quest'ultimo è dovuto alla necessità di un lungo soggiorno in uno stato stazionario.

La scelta del metodo di diagnostica hardware spetta al medico, che tiene conto delle caratteristiche individuali del paziente e della natura della sua malattia.

Qual è la differenza tra MRI e MSCT

Le più recenti tecniche diagnostiche consentono ai medici praticanti di identificare i processi patologici che si sviluppano nel corpo umano senza esaurire le manipolazioni e attendere a lungo i loro risultati. La seconda metà del XX secolo fu caratterizzata da progressi scientifici come la tomografia computerizzata multislice (MSCT) e la risonanza magnetica (MRI).

L'uso di questi metodi qualitativi ha permesso di diagnosticare la malattia nelle prime fasi dello sviluppo, il che è importante per condurre un trattamento razionale senza iniziare la patologia. Gli specialisti qualificati scelgono una tecnica diagnostica specifica per l'esame di un paziente, a seconda di ciascun caso specifico.

A volte solo i dati MSCT finali possono fornire informazioni dettagliate sullo stato dell'organo e, in alcune circostanze, la risonanza è più istruttiva. Nel nostro articolo, vogliamo fornire informazioni sulla differenza tra MSCT e MRI, quando vengono eseguite e quale di questi metodi diagnostici è preferibile..

Applicazioni della risonanza magnetica nucleare

Il metodo MRI si basa sull'ottenimento di un'immagine medica dei tessuti e degli organi interni del corpo umano utilizzando dispositivi che vibrano gli atomi delle onde elettromagnetiche. L'uso di questa tecnica aiuta i medici a diagnosticare:

  • focolai di processi infiammatori;
  • formazioni tumorali;
  • malattie delle strutture ossee - articolazioni e colonna vertebrale;
  • violazioni dell'attività funzionale del sistema circolatorio e nervoso.

La RM è uno dei metodi diagnostici più moderni e sicuri, non invasivi (che non richiedono intervento nel corpo del paziente). I risultati dell'esame dipendono dalle capacità dell'apparecchiatura utilizzata; le più informative sono le immagini ottenute durante la procedura eseguita su una macchina per risonanza magnetica ad alto campo.

Il vantaggio principale di tale apparecchiatura è l'alta tensione del campo magnetico (fino a 3 T), che garantisce un'alta velocità di scansione e la qualità delle immagini risultanti. La durata della diagnosi dipende dall'area esaminata, ad esempio: lo studio di una parte della colonna vertebrale dura circa mezz'ora, la procedura utilizzando un mezzo di contrasto richiede circa 50-60 minuti.

Il vantaggio principale della risonanza magnetica è l'assenza di radiazioni ionizzanti dannose per il corpo umano! Questo vantaggio consente di studiare contemporaneamente diverse aree del corpo del paziente e ripetere le procedure quotidianamente.

Tuttavia, ci sono una serie di limitazioni per la risonanza magnetica - è severamente vietato sottoporsi a un esame:

  • durante la gravidanza nel primo trimestre;
  • l'allattamento al seno;
  • la presenza di dispositivi elettronici o ferromagnetici nel corpo del paziente (valvole cardiache protesiche, pacemaker, pompe per insulina, ecc.);
  • disturbi psicoemotivi (claustrofobia, attacchi di panico);
  • intossicazione da droghe o alcol;
  • la necessità di un monitoraggio costante dei segni vitali (pressione sanguigna, frequenza cardiaca e movimenti respiratori).

Uso della diagnostica delle radiazioni

La tomografia multispirale è un tipo di uno dei metodi più moderni di visualizzazione di organi e tessuti interni - CT (tomografia computerizzata). Il metodo diagnostico si basa sulla tecnica di scansione del corpo del paziente mediante la trasmissione di radiazioni a raggi X, che converte le informazioni ricevute in segnali elettrici.

L'ulteriore elaborazione dei dati avviene in un computer e, grazie a programmi appositamente sviluppati, un'immagine monitorata strato per strato viene visualizzata sul monitor.

Inizialmente, questo metodo diagnostico era inteso solo per l'esame del cervello, ma la medicina non si trova in un posto - oggi ci sono attrezzature per la scansione di tutto il corpo umano. I professionisti considerano MSCT come il modo più efficace per esaminare un paziente.

Ti consente di identificare processi patologici come:

  • malattie del cuore e dei sistemi vascolari;
  • processi infettivi e infiammatori;
  • carcinomi;
  • lesioni e malattie dell'apparato muscolo-scheletrico;
  • emorragia interna.

La procedura MSCT è assolutamente indolore per il paziente e non gli fa temere uno spazio limitato. La sua durata è compresa tra 20 e 30 minuti (se è necessario utilizzare il contrasto). È nel momento in cui il paziente deve mantenere una posizione stazionaria che esiste una delle principali differenze tra i metodi diagnostici di MSCT e MRI.

Qual è la differenza tra MSCT e MRI?

Il vantaggio principale dell'imaging a risonanza magnetica è la capacità di ottenere un'immagine su qualsiasi piano (inclusa la struttura dei tessuti molli). Tuttavia, il metodo è più informativo per il sondaggio:

  • la colonna vertebrale;
  • organi pelvici;
  • midollo spinale e cervello;
  • sistema muscoloscheletrico;
  • vasi sanguigni.

Il vantaggio principale del metodo di ottenimento a spirale di sezioni sottili è la capacità di: riformattare l'immagine su un altro piano, visualizzare le pareti degli organi con una valutazione della loro configurazione, costruire strutture tridimensionali e studiare la prevalenza di formazioni tumorali. MSCT e MRI si differenziano per i fenomeni fisici che consentono di ottenere un'immagine degli organi interni di una persona.

Il primo metodo si basa sulla radiazione a raggi X (sebbene il tempo di funzionamento del tubo a raggi X non superi i 30 secondi), il secondo funziona mediante radiazione di campi magnetici ad alta frequenza. Entrambe le procedure consentono una visualizzazione di alta qualità dell'oggetto in studio e sono assolutamente sicure per l'uomo (dopo MSCT, nessuna quantità residua di raggi X viene registrata nel corpo del paziente).

Entrambi i metodi diagnostici, sebbene completamente diversi, consentono di ottenere informazioni di alta qualità e creare una comprensione dettagliata dello stato dei sistemi del corpo umano. Le tecniche vengono costantemente migliorate ed è talvolta difficile dare la preferenza a nessuna di esse, ma questo è un vantaggio indiscutibile - se ci sono controindicazioni per eseguire una procedura, puoi sempre usare la seconda!

L'unica area di fronte alla quale le capacità di MSCT sono inferiori a quella della risonanza magnetica è il sistema nervoso centrale. La visualizzazione accurata dei cambiamenti nel midollo spinale e nel cervello è disponibile solo con la risonanza magnetica! Tuttavia, molti processi patologici possono essere visti anche con l'aiuto di un tomografo multispirale..

Quale metodo scegliere?

MSCT e MRI sono utilizzati per diagnosticare vari processi patologici: infiammazione dei tessuti, traumi, tumori maligni, difetti dello sviluppo, alterazioni degenerative-distrofiche. Entrambe le tecniche sono di particolare importanza nell'identificazione delle patologie oncologiche, consentendo di studiare lo stadio del danno d'organo, l'estensione del tumore ai tessuti vicini, lo stato dei linfonodi.

L'MSCT è di gran lunga superiore alla risonanza magnetica in termini di qualità dell'imaging dei tessuti molli e il metodo di risonanza è ideale per l'imaging del tessuto osseo. A causa della velocità di acquisizione dei dati dell'esame finale, la tomografia multispirale viene utilizzata per diagnosticare lesioni, sanguinamento acuto e altre condizioni patologiche..

Un tomografo multispirale è meno sensibile ai movimenti umani rispetto alla risonanza magnetica: grazie a questa funzione, è possibile ottenere un'immagine degli organi in tempo reale. Inoltre, a differenza della risonanza magnetica, la presenza di metallo nel corpo del paziente, ovvero dispositivi medici impiantati, pareti vascolari, protesi cardiache, non è una controindicazione per l'esecuzione della procedura..

La RM e la MSCT sono due tipi di diagnostica che forniscono la massima visualizzazione dello stato degli organi interni, dei tessuti e dei sistemi del corpo del paziente. Ogni metodo di esame ha i suoi indiscutibili vantaggi:

  • La risonanza magnetica fornisce informazioni accurate in caso di rilevazione di processi patologici nel sistema nervoso, nei tessuti molli, nelle articolazioni, nel letto vascolare - senza causare alcun danno alla salute del paziente;
  • MSCT - meno sicuro, ma più informativo nella diagnosi di sanguinamento, malattie dell'apparato digerente, urogenitale e respiratorio.

La reazione del corpo umano può essere diversa sia per l'esposizione alle radiazioni che per le frequenze magnetiche. Dopo aver superato esami del sangue e delle urine clinici e biochimici generali è prescritto un esame a spirale computerizzato. Se i loro risultati indicano un cambiamento significativo nella salute del paziente, la scansione non viene eseguita. La diagnostica della risonanza viene eseguita senza prove preliminari di laboratorio.

La questione della scelta dell'uno o dell'altro metodo diagnostico per ciascun caso specifico deve essere decisa dal medico curante, tenendo conto:

  • l'età del paziente;
  • condizione mentale;
  • la presenza o l'assenza di oggetti metallici nel corpo;
  • risultati di studi preliminari;
  • dati di anamnesi e sintomi clinici.

Conclusione

La tomografia computerizzata e la tomografia magnetica vengono eseguite sia in centri diagnostici clinici privati ​​che statali. Di grande importanza economica per il paziente è il fatto che il costo dell'MSCT è significativamente inferiore al costo dell'MRI. Tuttavia, è necessario essere consapevoli del fatto che il successo e il contenuto informativo dell'esame dipendono dalla qualità dell'attrezzatura diagnostica e dalla professionalità del medico che esegue la procedura..

Di norma, nelle cliniche commerciali, vengono installati gli ultimi dispositivi che aumentano il contenuto informativo della diagnostica e riducono le radiazioni a raggi X (nel caso di MSCT) e specialisti altamente qualificati hanno accumulato una vasta esperienza nella conduzione di studi tomografici..

RM o TC della cavità addominale: cosa scegliere?

Nell'articolo analizziamo in dettaglio per quali malattie è necessaria la risonanza magnetica e per quale tomografia computerizzata. Parliamo di controindicazioni per le procedure e la preparazione necessaria.

La risonanza magnetica e la tomografia computerizzata sono metodi estremamente informativi per lo studio del corpo. Le procedure hanno molte somiglianze e differenze. Se è necessario sottoporsi a un esame addominale, cosa scegliere: RM o TC?

Che cos'è la risonanza magnetica e la TC?

Entrambi i metodi rappresentano uno studio strato per strato del corpo. Questo è ciò che il termine "tomografia" (dall'altro greco - "sezione") riflette nel nome.

Nonostante il principio generale, i metodi fisici per ottenere immagini sono diversi, pertanto alcuni organi e sistemi all'interno del corpo sono meglio visibili con la tomografia computerizzata a raggi X, altri con la risonanza magnetica..

Il potenziamento del contrasto endovenoso può essere utilizzato per valutare l'afflusso di sangue agli organi o ai focolai patologici della malattia in entrambe le procedure. Per fare questo, un catetere viene posizionato nella vena ulnare e una speciale sostanza "colorante" contrastante viene iniettata durante la "fotografia".

La RM e la TC si completano a vicenda.

La tomografia computerizzata ha dimostrato di essere una procedura che produce rapidamente risultati di altissima precisione, in particolare con studi di miglioramento del contrasto. Le immagini ottenute riflettono le strutture ossee, i linfonodi, i vasi e le formazioni di vari organi dell'area studiata. La TC non richiede preparazione speciale ed esami preliminari.

Nella tomografia computerizzata, il metodo si basa sui raggi X. La risonanza magnetica è un metodo di esame senza radiazioni. Con la risonanza magnetica, una persona è esposta a un forte campo magnetico e l'immagine si basa sull'effetto della risonanza magnetica dagli atomi di protone dell'idrogeno.

Poiché entrambi i metodi creano immagini strato per strato, con il loro aiuto è possibile creare un modello 3D dell'area di interesse. I modelli risultanti possono essere stampati su pellicola o trasferiti su un supporto nelle proiezioni e nella scala desiderate.

Somiglianze e differenze di procedure

Tre somiglianze tra MRI e CT

Esistono alcune somiglianze tra i due tipi di tomografia e riguardano l'organizzazione della ricerca:

  1. Entrambe le procedure si svolgono in tomografi esterni simili, mentre il paziente si trova su un tavolo mobile speciale;
  2. Durante lo studio, un assistente di laboratorio osserva l'avanzamento del processo diagnostico. Se una persona non si sente bene, può segnalare l'assistente di laboratorio in qualsiasi momento e interrompere la procedura. Durante la risonanza magnetica, al paziente viene fornita una lampadina speciale per inviare un segnale.
  3. Entrambi i tipi di tomografia vengono spesso eseguiti con un mezzo di contrasto per una comprensione più chiara della natura della patologia identificata (benigna o maligna). Il risultato delle procedure è lo stesso: una serie di immagini strato per strato dell'area dell'esame su un supporto digitale e una versione stampata delle conclusioni del medico. Questi risultati sono disponibili anche nel tuo account personale, un'area protetta speciale su Internet. Questo è utile se è necessario inviare i risultati del test a una clinica in un'altra città o paese per la consultazione con il proprio medico..

5 differenze tra MRI e CT

Ci sono più differenze nelle procedure rispetto alle somiglianze. Sono entrambi nella realizzazione e nelle controindicazioni:

1. Tempo di ricerca. La tomografia computerizzata viene eseguita in media in 3-5 minuti (con aumento del contrasto fino a 15-20). Mentre la risonanza magnetica addominale può essere eseguita fino a 40 minuti senza contrasto e fino a 60 minuti con essa.

2. La durata dello studio implica uno dei limiti della risonanza magnetica: è difficile tollerare le persone con claustrofobia, bambini piccoli, persone con malattia mentale o dolore acuto, quando è difficile per una persona essere in uno stato sedentario. Dopotutto, tutto accade qui come nella fotografia normale: se l'oggetto si muove, le immagini sono sfocate.

In tale situazione, è meglio eseguire una TAC, discutere con l'anestesia preliminare del medico curante o la selezione di un metodo diagnostico alternativo..

3. Suoni durante la ricerca. La procedura di risonanza magnetica è abbastanza forte che il tecnico indosserà cuffie o tappi per le orecchie che eliminano il rumore per evitare disagi. La tomografia computerizzata è silenziosa.

4. Attrazione del metallo da parte di un campo magnetico. Poiché durante una risonanza magnetica un forte campo magnetico colpisce l'intero corpo del paziente, le persone con oggetti metallici dovrebbero fare attenzione alla procedura:

  • pacemaker,
  • fermagli emostatici ferromagnetici intracranici di vasi cerebrali;
  • clip aortiche;
  • elettrodi;
  • impianti di metallo ferromagnetico;
  • strutture metalliche nell'area anatomica da esaminare (piastre di metallo, distrattori, ecc.);
  • impianti ferromagnetici o elettronici dell'orecchio medio;
  • trucioli di metallo negli occhi.

Tutti questi elementi sono magnetici. Prima della risonanza magnetica, è necessario fornire un passaporto per il dispositivo impiantato, che dovrebbe indicare la sua compatibilità con la risonanza magnetica. Una controindicazione assoluta alla risonanza magnetica è la presenza nel corpo del paziente di oggetti metallici con proprietà magnetiche (impianti, protesi, corpi estranei) e dispositivi (ad esempio pacemaker). Non esiste tale controindicazione per la tomografia computerizzata.

L'hardware dentale e i contraccettivi intrauterini non sono controindicazioni per la risonanza magnetica.

5. Limitazioni durante la gravidanza. La TC non è raccomandata per bambini e donne in gravidanza. L'esposizione alle radiazioni per le donne in gravidanza è controindicata ed è possibile solo quando ci sono indicazioni vitali. La decisione è presa da un consiglio di dottori. La RM è altamente scoraggiata nel primo trimestre (prime 12 settimane di gravidanza). Durante questo periodo, ha luogo la formazione di organi interni nel feto e, a questo proposito, è indesiderabile cambiare le condizioni ambientali. L'esecuzione di una risonanza magnetica nei seguenti periodi è consentita se vi è un rinvio da parte del medico curante.

Inoltre, la TC con contrasto è prescritta con cautela in caso di danni ai reni e alla tiroide, nonché per le persone con un background allergico aumentato e diabete mellito (spesso è necessaria una consultazione preventiva con un endocrinologo per correggere la terapia).

Se hai una reazione a 4 o più allergeni, una esacerbazione dell'asma bronchiale, una storia di gravi reazioni allergiche (edema di Quincke, broncospasmo, shock anafilattico), informa il tuo medico su questo e conduci uno studio in ambiente ospedaliero.

Preparazione agli esami addominali

Prima della risonanza magnetica

Quando si esaminano gli organi della cavità addominale, dello spazio retroperitoneale e della piccola pelvi per due o tre giorni, smettere di mangiare cibi ricchi di fibre e contribuire alla formazione di gas:

  • pasta lievitata,
  • pane nero,
  • legumi e cibi in scatola,
  • bevande gassate e dolci,
  • latte,
  • alcool.

Prendi carbone attivo prima della procedura.

Lo studio viene condotto a stomaco vuoto, l'ultimo pasto dovrebbe avvenire 6 ore prima delle procedure. Puoi bere piccole quantità di acqua e prendere medicine. Inoltre, il medico curante può raccomandare di assumere due compresse di farmaci antispasmodici, ad esempio "No-shpa", 30 minuti prima dell'esame, per eliminare gli artefatti dalla motilità intestinale (movimento).

Prima di CT

Tre o quattro giorni completamente prima della tomografia computerizzata, escludere cibi pesanti, grassi, noci, dolci e qualsiasi prodotto di farina. Evita il tè e il caffè forti. La dieta migliore sarebbe pesce bollito, verdure, zuppe leggere e brodi. L'ultimo pasto può essere assunto 6 ore prima della procedura. Durante la TC, possono essere necessari anche farmaci antispasmodici per eliminare gli artefatti dalla motilità intestinale (movimento).

Qual è la differenza tra i risultati di risonanza magnetica e TC dell'addome?

Poiché la ricerca utilizza diverse tecnologie, la risonanza magnetica e la TC sono sensibili ai diversi tessuti.

La tomografia computerizzata fornisce ulteriori informazioni sulle formazioni dense, sul tessuto osseo e sullo stato dei vasi sanguigni. Quando si valutano organi toracici, calcoli renali, la TC è il metodo di scelta.

La risonanza magnetica è più sensibile ai tessuti molli e ai liquidi. Nelle immagini, il medico sarà in grado di considerare le prime fasi di neoplasie, disturbi circolatori, metastasi ed ematomi, ascessi, danno cronico agli organi.

La scelta della procedura dipende dalla malattia??

La prima cosa da fare è consultare un medico! Solo un medico che ha informazioni complete sui tuoi problemi sarà in grado di fare la scelta giusta di una tecnica diagnostica.

Ma la vita a volte detta i propri adattamenti e se decidi di sottoporsi a un esame da solo, è importante capire quali malattie ogni tipo di tomografia sarà più informativo per.

La tomografia computerizzata dovrebbe essere scelta per malattie come:

  • trauma, danno agli ureteri, reni, rotture della capsula renale;
  • Pietre positive ai raggi X nei reni e negli ureteri, nel tratto biliare;
  • perdita di peso, dolore e altri sintomi che indicano possibili malattie degli organi di questa zona;
  • segni di eventuali patologie riscontrate a seguito di radiografia, ultrasuoni e così via, che richiedono chiarimenti;
  • risultati ambigui o discutibili di altri studi;
  • se ci sono controindicazioni alla risonanza magnetica;
  • ingrossamento del fegato (di origine non ovvia);
  • sintomi di ittero ostruttivo;
  • valutare l'efficacia del trattamento del cancro;
  • trombosi, aneurisma, rottura e deformazione dei vasi sanguigni.

Inoltre, la tomografia computerizzata è consigliabile in preparazione all'intervento chirurgico, perché lo studio potenziato dal contrasto rivela le peculiarità dell'afflusso di sangue dell'organo e consente di pianificare l'accesso e il volume dell'operazione.

La tomografia magnetica darà risultati migliori nei seguenti casi:

  • sospetto di oncologia;
  • le dimensioni e la struttura degli organi addominali: milza e fegato, cistifellea e pancreas, ghiandole surrenali e reni, tratto biliare, linfonodi;
  • metastasi;
  • processi infiammatori, degenerativi, ostruttivi e cistici;
  • disturbi circolatori, infarti di organi;
  • anomalie congenite nella struttura degli organi addominali;
  • neoplasie maligne o benigne;
  • trombosi, aneurismi, rotture e deformazioni di grandi vasi;
  • calcoli e alterazioni patologiche nel tratto biliare e nella cistifellea

Cosa scegliere per esaminare la cavità addominale - RM o TC?

Solo il tuo medico può rispondere a questa domanda. Solo con un quadro completo della malattia nelle sue mani, può determinare la necessità di determinate procedure. E dopo aver consultato uno specialista, è possibile iscriversi a una risonanza magnetica o TC della cavità addominale presso i nostri centri medici.

Qual è la differenza tra MRI e CT?

La risonanza magnetica (MRI) e la tomografia computerizzata (CT) sono moderni metodi hardware per diagnosticare il corpo umano. Secondo il portale di informazioni e servizi MedWeb.ru, entrambi i metodi studiano la struttura dei tessuti e degli organi strato per strato e il risultato dello studio viene convertito in una serie di immagini. Di conseguenza, il medico può esaminare l'area investigata su diversi piani e diagnosticare con un'alta percentuale di precisione. Questi studi vengono condotti più spesso quando i metodi diagnostici a raggi X o ultrasuoni non sono sufficientemente istruttivi o sono controindicati per il paziente..

Qual è la differenza?

La principale differenza tra questi metodi diagnostici risiede nella natura della radiazione: nella risonanza magnetica è elettromagnetica e nella TC è la radiografia. Anche le indicazioni per la prescrizione di questi studi sono diverse..

La risonanza magnetica consente di studiare la struttura delle parti dure dello scheletro, degli organi interni e persino dei vasi più piccoli. Questa procedura viene spesso eseguita per diagnosticare il cervello, ad esempio, dopo lesioni, con anomalie dello sviluppo o disturbi circolatori o con sospetti tumori. Inoltre, con l'aiuto della risonanza magnetica, si ottiene un'immagine strato per strato della colonna vertebrale e delle articolazioni in traumi, artrite e artrosi, osteocondrosi, ecc. Inoltre, la risonanza magnetica è prescritta per la diagnosi di organi interni in varie malattie e patologie.

La tomografia computerizzata è anche un metodo diagnostico quasi universale. Molto spesso viene eseguito per esaminare gli organi della cavità addominale, del torace, del sistema genito-urinario, del fegato, dei reni, del pancreas e di altre parti del corpo. La TC è anche efficace nella diagnosi dei vasi sanguigni e della colonna vertebrale..

Come viene eseguita la diagnosi??

Esistono due tipi di scanner MRI: aperto e chiuso. Questi ultimi sono usati più spesso: sono tubi di grande diametro in cui una persona è posta in uno stato sdraiato. La diagnostica può richiedere da 10 minuti a un'ora: il tempo dipende dalla complessità dello studio e dal volume della zona.

L'apparato di tomografia computerizzata ha una struttura simile: è un tubo in cui è collocata una persona. Mentre giace immobile, un tubo a raggi che emette raggi X ruota attorno al suo corpo. Sensori speciali raccolgono il segnale proveniente dal corpo e lo trasmettono al computer. Una TAC impiega da pochi minuti a mezz'ora. Con questo tipo di diagnosi, è anche possibile utilizzare la tecnica di aumento del contrasto (il più delle volte con l'uso di agenti di contrasto contenenti iodio). È necessario migliorare la differenziazione degli organi l'uno dall'altro quando si scattano foto..

Quali sono i limiti per questi studi?

Entrambi i tipi di tomografia hanno limiti e controindicazioni. La risonanza magnetica non deve essere eseguita su pazienti con protesi metalliche, clip su vasi sanguigni, pacemaker o altri corpi estranei di metallo. Tutti questi elementi possono interferire con le onde magnetiche che agiscono sul corpo..

La TC, a sua volta, è controindicata nelle donne in gravidanza e non è raccomandata per i pazienti con alcuni tipi di malattie, come l'insufficienza renale..

Inoltre, gli scanner MRI e CT hanno restrizioni sul peso del paziente, quindi non sarà possibile effettuare una tale diagnosi in pazienti con un sovrappeso di grandi dimensioni. Inoltre, lo studio in un tomografo chiuso non è adatto a pazienti in gravi condizioni che richiedono una costante supervisione medica..

Cosa dare la preferenza: tomografia computerizzata o risonanza magnetica

La medicina moderna è sviluppata ad un livello abbastanza alto. Oggi esiste un gran numero di metodi diagnostici che consentono di fare una diagnosi accurata e identificare le patologie in una fase precoce. Alcune di queste tecniche sono CT e MRI. Questi sono metodi di diagnostica strumentale che ti permettono di guardare "dentro" il corpo umano e identificare tutti i cambiamenti nelle ossa, nei tessuti e negli organi interni. Questi due metodi vengono spesso confrontati tra loro. Tuttavia, differiscono in modo significativo l'uno dall'altro. E se è così, allora vale la pena considerare queste differenze e determinare quale sia la migliore: RM o TC?

Cos'è la risonanza magnetica

La risonanza magnetica (imaging a risonanza magnetica) è un metodo di diagnostica strumentale dei tessuti e degli organi interni, eseguita utilizzando la risonanza magnetica nucleare. Il dispositivo consente di ottenere un'immagine di alta qualità dell'area investigata del corpo e tracciare tutti i cambiamenti che si sono verificati in esso.

Questo metodo diagnostico è stato scoperto nel 1973. È classificato come metodo di esame non invasivo..

La RM è prescritta per:

  • colpi;
  • la necessità di studiare gli organi pelvici;
  • identificazione di malattie e patologie del sistema circolatorio del corpo umano;
  • esame della trachea e dell'esofago.

La risonanza magnetica è controindicata se il paziente ha:

  • un pacemaker o altro dispositivo elettronico;
  • impianti metallici nell'area dell'oggetto indagato;
  • frammenti ferromagnetici;
  • Apparato ferromagnetico di Ilizarov.

La diagnostica non può essere eseguita se il paziente pesa oltre 110 kg. Ciò è dovuto alle caratteristiche di progettazione dell'apparato diagnostico. Con grandi dimensioni, una persona semplicemente non si adatta al dispositivo e la diagnostica sarà impossibile.

Vale la pena prestare attenzione al fatto che oggetti metallici distorcono l'immagine, il che può servire da diagnosi errata. Pertanto, prima di iniziare la procedura, è necessario rimuovere gioielli e altri accessori metallici..

La risonanza magnetica può anche essere controindicata nei seguenti casi:

  • con insufficienza cardiaca;
  • comportamento inappropriato del paziente e presenza di disturbi mentali;
  • claustrofobia (in alcuni casi, il medico può somministrare un sedativo per calmare il paziente);
  • nel primo trimestre di gravidanza;
  • in presenza di tatuaggi, se il colorante contiene composti metallici (esiste il rischio di ustioni);
  • prendendo stimolanti nervosi;
  • in presenza di pompe di insulina nel corpo.

Le limitazioni di cui sopra non sono sempre il caso. In casi vitali, anche se disponibili, il medico può prescrivere una risonanza magnetica al paziente.

Cos'è CT

La tomografia computerizzata è un metodo non invasivo della moderna diagnostica strumentale. Quando viene eseguito, non vi è alcun contatto con la superficie della pelle del paziente.

Questo metodo si basa sull'azione dei raggi X. Viene eseguito utilizzando un apparato speciale che ruota attorno al corpo umano e scatta una serie di colpi sequenziali. Successivamente, le immagini risultanti vengono elaborate su un computer per ottenere informazioni dettagliate e ulteriori decrittazioni da un medico.

La TAC è prescritta quando è necessaria la ricerca:

  • organi della cavità addominale e dei reni;
  • sistema respiratorio;
  • sistema scheletrico.

Inoltre, la tomografia computerizzata viene spesso prescritta per determinare la posizione esatta delle lesioni..

La TC è controindicata nei seguenti casi:

  • durante la gravidanza (questa tecnica diagnostica può avere un impatto negativo sullo sviluppo del feto);
  • in presenza di gesso nell'area degli studi diagnostici;
  • durante l'allattamento;
  • se diversi studi simili sono già stati condotti di recente;
  • con insufficienza renale.

La tomografia è anche controindicata nei bambini di età inferiore ai tre anni..

Le principali differenze

Per avere un quadro dettagliato della differenza tra i due metodi diagnostici in esame, è meglio familiarizzare con la seguente tabella:

TACMRI
ApplicazioneUtilizzato per ottenere un quadro clinico di problemi con ossa, polmoni e petto.Utilizzato per valutare lo stato funzionale degli organi interni e dei tessuti molli. Il metodo è ampiamente utilizzato per rilevare tumori e patologie del midollo spinale..
Principio di funzionamentoRaggi XCampo magnetico
Durata della proceduraIn genere meno di 5 minutiIn media, la procedura diagnostica dura 30 minuti
SicurezzaIl metodo è sicuro Tuttavia, con un'esposizione prolungata ai raggi X, il corpo può essere esposto alle radiazioni..Completamente sicuro per la salute e il benessere dell'uomo.
limitazioniI pazienti con un peso di circa 200 kg potrebbero non rientrare nello scanner.Il metodo è controindicato nei pazienti che hanno protesi metalliche e dispositivi elettronici nel corpo..

Che è meglio - risonanza magnetica o TC

Sfortunatamente, non esiste una risposta definitiva a questa domanda. Esistono numerose malattie per le quali entrambi i metodi sono ugualmente adatti per la diagnosi. Inoltre, il risultato sarà accurato e informativo..

Tuttavia, ci sono alcune malattie e patologie, per la diagnosi di quale metodo viene utilizzato. Ad esempio, la risonanza magnetica viene prescritta se è necessario studiare in dettaglio tessuti, muscoli, articolazioni o sistema nervoso. Sulle immagini ottenute con l'aiuto di un tomografo, le patologie possono essere rilevate anche in una fase iniziale del loro sviluppo..

Il modo migliore per esaminare il sistema scheletrico del corpo umano è usare la TC. Il fatto è che reagisce abbastanza male alle radiazioni magnetiche. Ciò è dovuto al basso contenuto di protoni dell'idrogeno. Se vengono eseguiti studi di risonanza magnetica, l'accuratezza del risultato sarà bassa.

La tomografia computerizzata è un buon modo per esaminare gli organi cavi. Si consiglia di utilizzarlo per esaminare lo stomaco, i polmoni e l'intestino..

In apparenza, i dispositivi per MRI e CT sono abbastanza simili. Tuttavia, su uno studio dettagliato del loro design e del modo di operare, si possono vedere molte differenze significative..

Più precisamente: CT o MRI

Entrambi i metodi sono altamente informativi. Tuttavia, quando si studiano determinate patologie e malattie, un metodo diagnostico specifico può dare un risultato più accurato..

La risonanza magnetica fornisce i risultati più accurati quando:

  • Formazioni maligne nel corpo.
  • Sclerosi multipla.
  • Ictus.
  • Patologie del midollo spinale.
  • Lesioni a tendini e muscoli.

CT fornisce risultati accurati quando:

  • Lesioni ed emorragie interne.
  • Malattie del sistema scheletrico.
  • Patologie dell'apparato respiratorio.
  • Sinusite e otite media.
  • Aterosclerosi.
  • Patologie tiroidee.
  • Lesioni dello scheletro facciale.

CT e MRI: pro e contro

Puoi anche determinare quale tecnica è migliore familiarizzando con i loro vantaggi e svantaggi.

Vantaggi della risonanza magnetica:

  1. Alta precisione delle immagini e del contenuto informativo del metodo.
  2. Il metodo migliore per diagnosticare varie malattie e patologie del sistema nervoso centrale.
  3. Può essere utilizzato per esaminare i bambini e le donne in gravidanza, poiché è completamente sicuro per la loro salute.
  4. Può essere usato con qualsiasi frequenza.
  5. La procedura di risonanza magnetica non provoca alcun disagio ed è completamente indolore.
  6. Nessun effetto negativo sul corpo della radiazione a raggi X..
  7. Durante l'esame, il medico riceve un'immagine tridimensionale dell'organo esaminato, che gli consente di identificare anche i più piccoli cambiamenti nella sua struttura e struttura.
  8. Il metodo consente di diagnosticare un'ernia intervertebrale.
  9. Può essere fatto abbastanza spesso.

Vantaggi della tomografia computerizzata:

  1. Ottieni immagini chiare del sistema scheletrico.
  2. Ottenere un'immagine tridimensionale dell'oggetto in studio.
  3. La breve durata comparativa della procedura diagnostica.
  4. Semplicità e contenuto informativo elevato del metodo.
  5. La possibilità di condurre un esame in presenza di protesi metalliche e di un pacemaker nel corpo del paziente.
  6. Minore esposizione alle radiazioni rispetto alla normale macchina a raggi X..
  7. Alta precisione dei risultati quando si rilevano neoplasie maligne e sanguinamento.
  8. Costo migliore rispetto alla risonanza magnetica.

Quasi tutti i metodi moderni di diagnostica strumentale hanno lati positivi e negativi. I metodi diagnostici che utilizzano i tomografi non fanno eccezione..

  1. Alto prezzo.
  2. Il metodo è controindicato in presenza di dispositivi elettronici e oggetti metallici nel corpo del paziente.
  3. Basso contenuto informativo del metodo nello studio del sistema scheletrico.
  4. Difficoltà a condurre studi sugli organi cavi.
  5. Lunga procedura diagnostica.
  6. Durante la procedura, il paziente deve rimanere immobile per una lunga ora, il che può causare alcuni inconvenienti..
  1. Questa tecnica fornisce informazioni solo sulla struttura dei tessuti molli e degli organi e non mostra un quadro completo del loro stato funzionale..
  2. I raggi X, che vengono utilizzati per la ricerca, possono avere effetti dannosi sul corpo umano. Pertanto, la TC non è raccomandata per i bambini piccoli e le donne in gravidanza..
  3. È vietato eseguire questa procedura spesso, poiché potrebbe esserci il rischio di radiazioni e lo sviluppo di malattie da radiazioni..

Va notato che se il medico ha raccomandato entrambi i metodi diagnostici di cui sopra, non è necessario confrontarli e scoprire quale è meglio. Una persona può scegliere il modo più accessibile e conveniente per se stesso.

Va notato che la tomografia computerizzata è significativamente più economica della risonanza magnetica, nonostante il fatto che questo metodo diagnostico sia anche altamente accurato e informativo..

Qual è la cosa migliore per esaminare l'articolazione del ginocchio

La tomografia computerizzata è il metodo più accurato per esaminare l'articolazione del ginocchio. Ti consente di identificare varie patologie nell'area del ginocchio anche in una fase iniziale del loro sviluppo. La risonanza magnetica non fornisce un quadro completo di tutti i cambiamenti e le patologie nella struttura dell'articolazione.

L'articolazione del ginocchio è una delle articolazioni più difficili del corpo umano. Per ogni, anche la violazione più insignificante, c'è una limitazione nel movimento, l'attività fisica diminuisce e appare il disagio.

La procedura di tomografia computerizzata include una valutazione della struttura:

  • tessuto osseo;
  • sinovia;
  • tessuto cartilagineo.

Inoltre, consente di identificare escrescenze e gonfiori dell'articolazione..

Cosa è meglio per esaminare i polmoni e i bronchi

Il metodo migliore per diagnosticare la malattia polmonare è la tomografia computerizzata. Consente di ottenere un'immagine tridimensionale di una sezione di tessuto selezionata, che verrà utilizzata per ulteriori ricerche..

La TC può diagnosticare:

  • tubercolosi;
  • polmonite;
  • pleurite;
  • metastasi a distanza;
  • aneurismi;
  • enfisema;
  • cancro ai polmoni;
  • altre malattie e patologie.

La diagnosi viene effettuata da un radiologo esperto. Non è richiesta alcuna preparazione aggiuntiva prima della procedura.

È possibile eseguire CT e RM nello stesso giorno

La combinazione della risonanza magnetica con la TC nello stesso giorno è possibile, se giustificata, da un punto di vista diagnostico. Tuttavia, questa affermazione si applica ai metodi senza l'uso di un mezzo di contrasto. Se si utilizza il contrasto, non è possibile eseguire altri test diagnostici in quel giorno. In questo caso, è necessario fare una pausa di almeno 2 giorni.

Avere una risonanza magnetica e una TAC nello stesso giorno non causerà conseguenze sulla salute. Questi due metodi sono abbastanza sicuri..

Come si può vedere da quanto sopra, CT e MRI non sono praticamente inferiori l'una all'altra in termini di contenuto informativo e accuratezza del risultato ottenuto. Pertanto, dovrebbe essere deciso quale scegliere a seconda della situazione e delle circostanze specifiche. Inoltre, si consiglia di consultare preventivamente un medico quando si sceglie un metodo diagnostico..