Esistono numerose vaccinazioni obbligatorie per la popolazione del nostro paese, che sono incluse nel calendario nazionale e vengono eseguite secondo il loro programma. Tuttavia, oltre a ciò, esistono le cosiddette vaccinazioni per gli indicatori epidemiologici. La vaccinazione di questo tipo è progettata per fermare le epidemie di una particolare malattia, a seconda delle caratteristiche dell'area o del periodo di calendario. Le vaccinazioni contro l'encefalite trasmessa da zecche appartengono al secondo tipo. Questa vaccinazione è di natura stagionale e offre protezione in quel periodo dell'anno in cui l'attività delle zecche è elevata..

Il principio di azione della vaccinazione contro l'encefalite e al quale è indicato

La necessità di vaccinazione è nata a causa di un'infezione virale diffusa dalle zecche. Secondo le statistiche, circa il 20 percento delle persone è infetto da virus. La percentuale è piuttosto alta, quasi ogni quinto morso può portare a un'infezione. Il virus entra nel sangue umano nel momento in cui una zecca infetta aderisce ad esso, interessando il sistema nervoso centrale e periferico. Ogni anno vengono registrati fino a 12 mila casi di infezione.

Nonostante l'elevata incidenza del rilevamento di malattie, la vaccinazione non è obbligatoria. Farlo o no è volontario. Allo stesso tempo, chiunque può farlo, indipendentemente dal sesso e dall'età. Prima di tutto, viene mostrato in luoghi in cui l'infezione è della massima importanza. Ad esempio, nel nostro paese, è possibile trovare un segno di spunta in tutte le settanta regioni, tuttavia questi incontri sono più pericolosi nei territori di Sverdlovsk, Kemerovo, Irkutsk, Tjumen, Irkutsk, Tomsk, Vologda, Leningrado, Krasnoyarsk, Altai e Primorsky..

Prenditi cura della tua salute essendo vaccinato contro l'encefalite da zecche

Anche se la tua zona non è contrassegnata come particolarmente pericolosa, devi considerare la vaccinazione nei casi in cui:

  • viaggi in altre regioni dove i tassi di infezione sono elevati;
  • sei un fan della caccia o della pesca;
  • sei un contadino, residente estivo, lavoratore addetto al disboscamento.

Un virus inattivato viene introdotto nel corpo, lo stesso contenuto nella saliva della zecca. Pertanto, gli effetti della vaccinazione possono essere avvertiti dall'uomo. Durante la vaccinazione, il corpo conduce qualcosa come una sessione di allenamento prima di una futura battaglia, in cui impara a sconfiggere un vero virus. Una dose estremamente piccola viene iniettata nel corpo, che lo stimola a sviluppare un meccanismo per eliminare il veleno. Non aver paura di questo.

Il virus del vaccino è assolutamente sicuro ed è praticamente impossibile infettarlo. Ma il 95 percento di quelli vaccinati ha un risultato eccellente: immunità persistente all'encefalite da zecche. Cioè, nel caso in cui il vaccinato sia esposto a una puntura di zecca, il suo corpo affronterà facilmente l'infezione, grazie al meccanismo sviluppato di lotta.

Video: la necessità di vaccinare contro l'encefalite trasmessa da zecche

Quando vaccinare contro l'encefalite da zecche

Bisogna fare attenzione per evitare di contrarre questo virus in anticipo. La vaccinazione viene attuata in due o tre fasi, quindi non sarà possibile proteggersi immediatamente prima di uscire in campagna. D'altra parte, una vaccinazione tempestiva proteggerà il tuo corpo nei prossimi tre anni..

Oggi, nella pratica medica, è consuetudine vaccinare contro l'encefalite trasmessa da zecche secondo i seguenti schemi:

Quando si utilizza uno schema di vaccinazione in due fasi, la prima vaccinazione viene somministrata un mese prima dell'inizio dell'attività della zecca. La dose successiva del vaccino viene somministrata 1-7 mesi dopo la prima dose. In questo caso, vale la pena di calcolare in modo tale che il secondo vaccino venga introdotto prima delle incursioni nella natura..

Quando si utilizza il regime in tre parti, il primo vaccino viene somministrato in una data specifica di cui si riceverà una notifica in anticipo. La seconda inoculazione dopo un periodo di 1-3 mesi e la terza non prima, dopo 5-12 mesi. Inoltre, dopo l'introduzione della seconda vaccinazione, il livello di protezione contro l'encefalite da zecche nel corpo raggiunge il 90 percento, dopo l'introduzione del terzo - 95 percento.

In questo schema, è consentita la cosiddetta vaccinazione di emergenza, in cui la vaccinazione viene effettuata due settimane dopo l'iniziale.

Prenditi cura della tua vaccinazione contro l'encefalite da zecche quando pianifichi la tua vacanza

Sia l'uno che l'altro schema garantiranno ugualmente lo sviluppo del meccanismo immunitario. Poiché l'effetto del vaccino è di 3 anni, la rivaccinazione deve essere effettuata dopo tre anni.

Dove è possibile ottenere il vaccino e quali vaccini

Un blocco preventivo sotto forma di vaccinazione può essere ottenuto contattando le istituzioni mediche nel luogo di residenza:

  • ospedale per malattia infettiva;
  • policlinico distrettuale;
  • stazione epidemiologica sanitaria.

Nelle regioni della Russia dove il rischio è abbastanza alto, ci sono speciali centri di vaccinazione sulla base dei policlinici.

Anche le istituzioni mediche private offrono servizi di vaccinazione, ma i loro servizi sono a pagamento.

Allo stesso tempo, le istituzioni statali usano vaccini domestici e quelli privati ​​usano quelli vaccinati. I medici affermano che non vi è alcuna differenza in quale vaccino usare, entrambi danno lo stesso risultato: protezione del 95 percento.

Nel nostro paese, i seguenti vaccini sono approvati per l'uso:

  • Entsevir (vaccino russo);
  • vaccino culturale purificato inattivato (produzione: Russia);
  • Tick-E-Vak (Russia);
  • FSME-Immun Inject (Austria);
  • FSME-Immun Junior
  • Entsepur per bambini e adulti (Germania).

Tutti i vaccini approvati sono ugualmente efficaci. Gli ultimi due vaccini possono essere utilizzati per vaccinare i bambini dopo un anno di età. Naturalmente, se stai per vaccinare il tuo bambino, devi consultare un pediatra. Nel caso in cui il rischio di incontrare un bambino con una zecca sia ridotto, la vaccinazione deve essere posticipata.

Scegli il vaccino che ti protegge dall'encefalite da zecche

Controindicazioni per la vaccinazione contro l'encefalite da zecche

  • diabete;
  • la presenza di comuni malattie infettive;
  • condizioni febbrili;
  • asma bronchiale;
  • oncologia;
  • tubercolosi;
  • allergia alle proteine ​​del pollo.

Prepararsi alla vaccinazione

Dove vengono somministrate le vaccinazioni? Dipende dai componenti che compongono il vaccino. Tali inoculazioni possono essere iniettate per via sottocutanea, sotto la scapola (questo metodo era comune in URSS) o nel muscolo deltoide. I vaccini intramuscolari sono preferiti oggi.

Non ci sono raccomandazioni specifiche prima dell'introduzione del vaccino. È sufficiente sottoporsi a una visita medica, uno specialista, se necessario, può prescrivere test aggiuntivi. Dopo l'esame, puoi andare nella stanza di trattamento, dove verrà somministrato il vaccino.

Video: come prepararsi alla vaccinazione

Reazioni vaccinali

La vaccinazione contro l'encefalite da zecche può essere complicata da varie condizioni nel periodo successivo alla sua introduzione, in un momento in cui il corpo sviluppa l'immunità per combattere l'infezione.

  • gonfiore nel sito di iniezione;
  • orticaria, un'altra eruzione allergica;
  • aumento della temperatura;
  • mal di testa, vertigini;
  • dolori muscolari;
  • in alcuni casi, perdita di coscienza a breve termine.

Tali reazioni si verificano in media nel cinque percento di quelle vaccinate. I vaccini importati forniscono la percentuale più bassa di complicanze nel corso del periodo post-periodo, pertanto il loro uso è raccomandato per i bambini..

La vaccinazione può essere fatta anche per i bambini da un anno

La vaccinazione può interrompere il corso naturale della tua vita per un breve periodo, poiché dopo di ciò devi astenersi da determinate azioni:

  • evitare di camminare in luoghi pubblici;
  • astenersi dal fare il bagno e cercare di non strofinare il sito di iniezione con un panno;
  • rimandare gli sport;
  • smetti di bere alcolici.

È facile contrarre un'infezione in luoghi pubblici, specialmente mentre il vaccino agisce dentro di te. Se ti ammali, il periodo di recupero richiederà più tempo. Per gli stessi motivi, si raccomanda di astenersi dal praticare sport. Per quanto riguarda l'alcol, tutti sanno che è un veleno e il corpo ha già un virus e una porzione aggiuntiva di sostanze tossiche lo danneggerà notevolmente.

Vaccinazione di donne in gravidanza e bambini

Nell'infanzia è possibile un postelaborazione più grave. Gli effetti collaterali possono essere più pronunciati qui. Questo è ciò che determina alcune delle caratteristiche della loro vaccinazione. I bambini con malattie croniche avanzate richiedono un approccio individuale e speciale. In questo caso, insieme alla vaccinazione contro l'encefalite da zecche, possono essere assegnati ulteriori.

La vaccinazione delle donne in gravidanza contro l'encefalite da zecche è possibile nel secondo e terzo trimestre. La vaccinazione delle donne in gravidanza con vaccinazione contro l'encefalite da zecche è consentita solo se i suoi benefici superano i possibili rischi per il feto. Esistono opinioni diverse sulla vaccinazione delle donne che allattano. teoricamente, la vaccinazione contro l'encefalite trasmessa da zecche non dovrebbe avere alcun effetto sui neonati. Ma in ogni caso sarà meglio consultare un pediatra prima di decidere la vaccinazione..

Durante la gravidanza, puoi essere vaccinato contro l'encefalite da zecche

Ho bisogno di una vaccinazione dopo una puntura di zecca? Non esiste una risposta unica a questa domanda nella medicina moderna. Gli argomenti di entrambe le parti sono convincenti. I medici che si oppongono a tale misura si basano sul fatto che una parte aggiuntiva del virus attraverso il vaccino può danneggiare. E il corpo, progettato per combattere i due tipi di virus, avrà un sistema immunitario estremamente indebolito. Ma i benefici della vaccinazione non possono essere contestati. È importante prendere sul serio il problema e consultare uno specialista che valuterà i rischi e i possibili benefici nel tuo caso particolare..

Vaccinazione di bambini e adulti contro l'encefalite da zecche: regimi e vaccini utilizzati

L'encefalite trasmessa da zecche è una grave patologia associata a danno cerebrale e può causare la morte. La malattia è associata a zecche ixodid (taiga) - portatori del patogeno. Il trattamento della malattia richiede un approccio integrato, tuttavia, non garantisce il completo recupero e l'assenza di complicanze. La vaccinazione di bambini e adulti impedisce lo sviluppo di patologie infettive, fornendo un'immunità stabile contro il patogeno.

Informazioni sulla malattia

L'encefalite virale trasmessa da zecche è una patologia con una distribuzione focale naturale, associata all'habitat della zecca ixodida. Secondo Rosstat, ogni anno in Russia vengono rilevati 4-5 mila casi di sviluppo della malattia, mentre ogni decimo paziente muore.

Il vettore naturale è l'ixodid o taiga tick, che è molto diffuso nella parte centrale e dell'Estremo Oriente del paese. Nel corpo di una zecca, le particelle virali vivono nel tratto digestivo. Quando viene morso, il contenuto dello stomaco del parassita passa nel flusso sanguigno di una persona, causando l'infezione del corpo.

Il periodo di incubazione dura da 7 a 14 giorni. Successivamente, si notano fenomeni prodromici generali e segni specifici dello sviluppo della malattia, caratterizzati dall'insorgenza di tre sindromi: intossicazione, sintomi neurologici meningei e focali. I medici raccomandano a tutti di ricordare i segni dell'infezione:

  • un forte aumento della temperatura corporea a 39-40 ° C (la febbre reagisce male all'uso di farmaci antipiretici);
  • sensazione di debolezza e affaticamento che si verifica durante qualsiasi lavoro fisico o intellettuale;
  • debolezza muscolare, con localizzazione predominante nei gruppi muscolari di braccia, gambe e collo;
  • la pelle del viso e del collo diventa insensibile;
  • forte mal di testa con nausea e vomito;
  • artralgia, mialgia;
  • arrossamento della congiuntiva;
  • coscienza alterata di gravità variabile.

Questi sintomi corrispondono al decorso tipico dell'encefalite da zecche. Il processo infettivo e i disturbi del cervello in assenza di trattamento progrediscono rapidamente, portando alla morte del paziente. I metodi terapeutici sono di bassa efficacia, quindi i medici raccomandano a tutte le persone che vivono o visitano aree con pericolo di epidemia di concordare un programma di vaccinazione con il proprio medico e vaccinare.

Maggiori dettagli sulla malattia possono essere trovati nel nostro articolo separato..

Prescrivere la vaccinazione

La vaccinazione contro l'encefalite da zecche non è inclusa nel programma nazionale di immunizzazione. Tuttavia, i medici identificano le categorie di adulti e bambini che necessitano della campagna di vaccinazione:

  1. Vivere in Estremo Oriente, in Siberia e negli Urali, incluso nei focolai epidemici della diffusione delle zecche ixodide e del patogeno virale.
  2. Pianificazione di un viaggio alle epidemie per turismo o lavoro nel periodo primavera-estate.
  3. I bambini vengono vaccinati contro l'encefalite da zecche durante i viaggi estivi in ​​campagna, dove è possibile l'infezione attraverso il latte fresco, nonché nel caso dei loro viaggi turistici nelle regioni con taiga.
  4. Lavori nel settore forestale o agricolo associati al rischio di punture di zecche.

In questi casi, la vaccinazione viene effettuata a spese del fondo CHI o a spese delle risorse finanziarie di una persona. Esistono controindicazioni all'uso di farmaci per l'encefalite da zecche:

  • aumento della temperatura corporea e altri sintomi di patologia infettiva acuta: naso che cola, tosse, ecc.;
  • neoplasie maligne e patologia autoimmune;
  • malattie scompensate degli organi interni;
  • precedenti reazioni allergiche ai componenti del vaccino;
  • periodo di gravidanza;
  • un numero di vaccini (Mite-E-VAK, FSME-Immun Inject) è approvato per l'uso solo in età adulta.

Se vengono rilevate controindicazioni, la vaccinazione può portare a effetti collaterali della vaccinazione. Il medico deve rimandare la procedura fino a quando non viene eliminata la condizione indesiderata o scegliere il vaccino appropriato per il paziente..

Principio operativo

Per rispondere alla domanda: la vaccinazione contro l'encefalite da zecche aiuta, si dovrebbe capire il meccanismo della sua azione. I vaccini usati in Russia contengono un agente patogeno ucciso chimicamente. Vaccini vivi non approvati dall'Organizzazione mondiale della sanità per l'uso in bambini e adulti.

Il preparato per la vaccinazione contiene proteine ​​virali che, una volta introdotte nel corpo, sono riconosciute dal sistema immunitario umano. Le cellule immunitarie innescano una risposta specifica: sintetizzano immunoglobuline (anticorpi) che possono bloccare le particelle virali. Per sviluppare una reazione stabile contro l'encefalite trasmessa da zecche, viene eseguita la rivaccinazione, che consente di regolare la resistenza e la forza dell'immunità.

Quando si esegue l'intero regime di vaccinazione, una persona è protetta dallo sviluppo della patologia infettiva del 99%. Se è necessario interrompere l'impostazione delle vaccinazioni preventive per qualsiasi motivo, l'efficacia della protezione è significativamente ridotta.

Tipi di vaccini

In Russia ci sono 6 farmaci per la vaccinazione contro l'encefalite da zecche. Le principali differenze tra loro sono il luogo di produzione e l'età del paziente quando è consentita una profilassi specifica. Ecco un elenco dei nomi commerciali dei farmaci:

  • EnceVir - prodotto sul territorio della Russia, approvato per l'uso nei bambini di età pari o superiore a 3 anni e negli adulti;
  • Encepur adulto (prodotto in Germania) - è ampiamente usato per la profilassi a partire dai 12 anni;
  • Encepur per bambini (prodotto in Germania) - approvato per bambini da uno a undici anni;
  • FSME-Immun Inject - prodotto in Austria, adatto esclusivamente per adulti di età superiore ai 16 anni;
  • FSME-Immun Junior, prodotto in Austria, è usato nei bambini da 1 a 15 anni;
  • vaccino per encefalite secca inattivata concentrata purificata concentrata purificata, prodotta in Russia, somministrata a bambini di 4 anni.
Vaccini contro l'encefalite da zecche

Vaccinazione durante l'infanzia

L'impostazione delle vaccinazioni contro l'encefalite da zecche nei bambini viene eseguita secondo un certo schema, che consente di ottenere la protezione immunitaria:

  1. Numero di iniezioni - 2. La prima vaccinazione viene effettuata all'inizio della primavera (marzo-aprile) - ciò consente di proteggere il bambino al momento del picco della diffusione delle zecche ixodidiche a maggio e nei primi mesi dell'estate.
  2. L'intervallo tra i due vaccini è di 1-3 mesi, a seconda del benessere del bambino. Se è necessaria una vaccinazione di emergenza, l'intervallo è ridotto a due settimane.
  3. La durata della vaccinazione dopo la profilassi completa è di 3 anni. Dopo questo periodo di tempo, è necessaria la rivaccinazione.
  4. Il periodo di rivaccinazione è aumentato a cinque anni se il bambino ha più di 12 anni.
  5. Nei bambini da 1 a 2 anni, la prima rivaccinazione viene eseguita un anno dopo. Tutte le successive rivaccinazioni vengono eseguite ogni tre anni.

La vaccinazione durante l'infanzia viene effettuata per via sottocutanea, di solito nell'area della spalla. La scelta di un farmaco specifico dipende dall'età del bambino - tutti i vaccini russi possono essere utilizzati dall'età di quattro anni e quelli stranieri - da un anno.

Nell'infanzia, le vaccinazioni contro l'encefalite da zecche sono ben tollerate. Gli effetti collaterali sono assenti o espressi sotto forma di febbre e pianto del bambino.

Vaccinazioni per adulti

Il programma di vaccinazione per l'encefalite da zecche in età adulta differisce dal programma di vaccinazione per i bambini. L'approccio standard è di 3 iniezioni. La seconda iniezione del farmaco viene eseguita un mese dopo la prima e la terza un anno dopo. Lo schema differisce a seconda del farmaco utilizzato.

Quando l'immunità si sviluppa dopo la vaccinazione?

Una forte difesa immunitaria appare due settimane dopo la seconda iniezione. Si ritiene che in questo caso una persona sia protetta al 99% da una malattia infettiva. La protezione immunitaria viene osservata dopo tre somministrazioni consecutive di vaccino, ad es. un anno dopo la sua prima produzione.

Esiste uno schema di prevenzione di emergenza. Viene scelto nei casi in cui lo schema standard non è adatto per i tempi. L'uso del vaccino Encepur consente di ottenere un effetto duraturo dopo tre settimane: in questo caso, il secondo vaccino viene somministrato due settimane dopo il primo.

Molte persone sono sorprese nell'apprendere che la protezione non è sicura al 100%. Ciò è dovuto alle peculiarità del sistema immunitario e ai cambiamenti negli antigeni del patogeno. È importante ricordare che se la malattia si sviluppa nelle persone vaccinate, la patologia procede facilmente e non porta allo sviluppo di eventuali complicazioni dal sistema nervoso o dagli organi interni..

Quanto dura il vaccino contro l'encefalite da zecche??

Come accennato in precedenza, l'immunità dura tre anni dopo il completamento della vaccinazione secondo lo schema. Dopo questo periodo, viene mostrata una singola iniezione del vaccino.

Se la rivaccinazione è stata persa una volta, cioè durante i primi tre anni dopo la vaccinazione, una singola somministrazione del vaccino è sufficiente per ripristinare la protezione. Se mancavano diversi cicli di rivaccinazione, lo schema per l'uso del vaccino viene ripetuto completamente.

Complicanze dopo la vaccinazione

Secondo le indagini sulla popolazione, la maggior parte delle persone ha paura delle vaccinazioni, collegandole allo sviluppo di conseguenze indesiderabili di gravità variabile. Tuttavia, fatte salve le regole per l'uso di vaccini e profilassi in un istituto medico, raramente si verificano complicazioni..

Molto spesso, in circa il 5%, si notano i seguenti sintomi:

  • nei primi giorni dopo la somministrazione del farmaco, si osserva dolore al braccio;
  • reazioni allergiche;
  • leggero gonfiore e arrossamento del sito di iniezione;
  • un aumento delle dimensioni dei linfonodi sotto l'ascella.

Queste reazioni alla vaccinazione persistono per 3-5 giorni, dopo di che scompaiono completamente senza alcun trattamento. Oltre ai cambiamenti locali, un certo numero di pazienti sviluppa febbre (la temperatura corporea sale a 37,5-38,5 ° C), debolezza generale, insonnia e ansia.

È possibile bagnare il vaccino?

Nei primi due o tre giorni, è consentito bagnare il sito di iniezione del farmaco, tuttavia, non strofinarlo con un panno o altri mezzi. Durante la vaccinazione dei bambini, è necessario prevenire i graffi della pelle nell'area della vaccinazione, utilizzando un panno o una fascia elastica.

È possibile vaccinarsi contro l'encefalite trasmessa da zecche gratuitamente?

Secondo l'ordine N 125Н del Ministero della Salute della Federazione Russa del 21/03/2014, la vaccinazione contro l'encefalite da zecche è inclusa nel Calendario delle vaccinazioni preventive per indicazioni epidemiche. Ciò significa che le vaccinazioni sono principalmente per i residenti di quelle regioni in cui il rischio di malattia è elevato. O a coloro che viaggiano in una regione pericolosa.

Secondo Rospotrebnadzor, l'intero territorio degli Urali, della Siberia e dell'Estremo Oriente è considerato endemico per l'encefalite virale trasmessa da zecche. Nella parte europea della Russia, Yaroslavl, Vologda, Leningrado, Kaliningrad, Novgorod, Pskov, Samara, regioni di Nižnij Novgorod, Arkhangelsk, Territorio di Perm, Carelia, Bashkortostan, Tatarstan, Udmurtia e alcuni altri territori sono considerati endemici. Nella regione di Mosca, ci sono solo due regioni endemiche: Dmitrovsky e Taldomsky. Secondo la legge "Sull'immunizzazione delle malattie infettive", tali cittadini devono essere vaccinati gratuitamente nelle cliniche ai sensi della polizza assicurativa medica obbligatoria.

Cioè, se non vivo in una zona pericolosa, non mi faranno vaccinare gratuitamente?

Possono ancora farlo. La vaccinazione gratuita verrà effettuata quando la vaccinazione viene effettuata in un territorio riconosciuto sfavorevole per questa infezione. I confini di tali zone possono cambiare. Se l'immunizzazione viene effettuata in un istituto medico statale, il vaccino acquistato presso la clinica verrà fornito gratuitamente. Se vuoi essere vaccinato a tue spese, il vaccino può essere sia domestico che importato. Il costo di una dose di vaccino di fabbricazione russa è in media 400-500 rubli, stranieri - 1000-1500 rubli.

E la clinica dovrà dimostrare che sto andando in una regione pericolosa?

Non è necessario dimostrare nulla se si dispone di una polizza assicurativa medica obbligatoria e il policlinico a cui si è collegati sta attualmente effettuando vaccinazioni stagionali.

E se sono già stato morso?

Se sei stato morso da una zecca, con urgenza, non oltre 4 giorni dopo, richiedi la somministrazione di immunoglobuline umane contro l'encefalite da zecche. Questa procedura è gratuita, devi solo scoprire dove viene eseguita nella tua zona. A Mosca, viene effettuato tutto il giorno nelle seguenti istituzioni mediche:

- nell'Ufficio consultivo comunale per la profilassi sierica vaccinale dell'encefalite virale trasmessa da zecche nel GKUZ "Infectious Clinical Hospital No. 2" (Mosca, 8ª St. Sokolinoy Gora, 15), tel. 8 (495) 366-84-68, 8 (495) 365-01-47

- nell'ospedale clinico pediatrico № 13 intitolato a N.F. Filatova (Mosca, Sadovaya-Kudrinskaya st., 15), 8 (499) 254-34-30.

Come va la vaccinazione?

Per l'encefalite da zecche, è necessario effettuare tre vaccinazioni: la seconda un mese dopo la prima e poi la terza un anno dopo la seconda. Quindi rivaccinazione ogni 3 anni. Un ciclo completo di vaccinazione (3 vaccinazioni) garantisce una protezione del 95% circa.

L'immunità dopo la vaccinazione non si sviluppa all'istante, ma dopo due settimane. Pertanto, puoi uscire nella natura solo due settimane dopo la seconda vaccinazione. Va inoltre tenuto presente che il vaccino è in grado di proteggere solo dall'encefalite e non da tutte le infezioni trasmesse da zecche. Pertanto, quando vai nella foresta, devi prendere le precauzioni necessarie e vestirti in modo che le zecche non cadano sul corpo..

Vaccino contro l'encefalite da zecche: che è meglio, istruzioni e recensioni

Non esiste un'unica idea su quale vaccino per l'encefalite trasmessa da zecche sia migliore. Tutti gli agenti immunobiologici portano alla creazione di una forte immunità e sono intercambiabili. La vaccinazione contro una malattia pericolosa chiamata encefalite trasmessa da zecche è riconosciuta come uno dei migliori modi di protezione. Sfortunatamente, non è incluso nell'elenco delle vaccinazioni obbligatorie. I medici raccomandano di vaccinare le persone che vivono in aree endemiche, vicino a foreste, corpi idrici, nonché a coloro che intendono trascorrere molto tempo in condizioni di escursionismo e pernottare in un campo tendato.

Informazione Generale

Per una protezione affidabile contro l'attacco degli insetti, la vaccinazione viene eseguita con largo anticipo, cioè prima dell'inizio della stagione delle zecche. Il miglior vaccino contro l'encefalite da zecche è quello che funziona meglio per te. Lo scopo della vaccinazione è sviluppare un'immunità specifica.

Le zecche diffondono un virus neurotropico che, quando entra nel flusso sanguigno, infetta il midollo spinale e il rivestimento del cervello. Se una zecca ha morso un animale, ad esempio una capra, il virus, entrando nel latte fresco, è in grado di penetrare nel corpo del consumatore di latte.

Sintomi

I segni tipici di danno includono:

  • nausea e vomito;
  • forte mal di testa;
  • debolezza e intorpidimento dei muscoli degli arti inferiori e del collo;
  • aumento di temperatura fino a quaranta gradi;
  • mancanza di appetito;
  • sindrome del dolore nel sito del morso:
  • debolezza.

Se vengono rilevati i suddetti sintomi, è necessario cercare urgentemente l'aiuto di professionisti medici. Non solo la salute, ma anche la vita della vittima dipende da questo in futuro. Il periodo di incubazione dura da una settimana a un mese, con una media di 4-14 giorni. Poi arriva la remissione (otto giorni), dopo di che ogni quarta vittima inizia la seconda fase, cioè il sistema nervoso viene danneggiato. Non esiste una terapia specifica per la malattia. Il ricovero è necessario se vengono rilevati segni di danno al sistema nervoso centrale. Per la profilassi di emergenza, sono indicati i preparati di immunoglobuline. L'unico e più affidabile metodo per prevenire l'insorgenza di encefalite da zecche quando l'agente patogeno entra nel flusso sanguigno è la vaccinazione contro l'encefalite da zecche. I vaccini, sia russi che importati, sono disponibili in quasi tutte le farmacie.

Quali sono le vaccinazioni?

La vaccinazione contro l'encefalite da zecche è un'alta possibilità per proteggere la salute da una malattia pericolosa, la cui conseguenza può essere la disabilità o la morte. Sono disponibili i seguenti vaccini:

  • Vivo: contiene microrganismi vivi indeboliti. Non provocano una malattia, ma, moltiplicandosi, formano una risposta immunitaria.
  • La sostanza chimica o subunità è costituita da antigeni. Sono ottenuti da reazioni chimiche da cellule microbiche.
  • Ricombinante: i risultati dell'ingegneria genetica sono utilizzati per la sua produzione. Il gene patogeno del batterio viene inserito nel gene di un microrganismo comune. Quindi viene coltivato, l'antigene viene separato e purificato..
  • Inattivato - a differenza del vivo, contiene microrganismi uccisi con mezzi chimici o fisici.
  • Combinato: la composizione contiene diversi componenti di diversi vaccini.
  • Tossoidi - nella loro composizione esotossine di microbi di vario tipo, che sono stati distrutti con formalina. Le qualità immunogene del vaccino vengono preservate.

Se si raccomanda il vaccino contro l'encefalite da zecche, quale vaccino è il migliore? Dopo l'iniezione, il corpo dell'individuo forma anticorpi indipendentemente dal tipo di farmaco. Per fare una scelta, puoi leggere tutte le istruzioni per l'uso o contattare un operatore sanitario che ti spiegherà in dettaglio i vantaggi e gli svantaggi di un determinato vaccino e ti aiuterà anche nella scelta giusta. In questo caso, viene prestata particolare attenzione alle controindicazioni e viene presa in considerazione anche l'età dell'individuo..

Controindicazioni

Conosciamo una delle sezioni importanti delle istruzioni per l'uso medico del vaccino contro l'encefalite da zecche e quale vaccino è meglio - il medico curante ti dirà, tenendo conto delle caratteristiche individuali del paziente.

La vaccinazione è controindicata in presenza delle seguenti malattie:

  • AIDS;
  • oncopathology;
  • reazioni avverse del tipo di allergia alla precedente somministrazione di farmaci;
  • malattie respiratorie acute ed esacerbazioni di disturbi cronici.

Tra le controindicazioni alla vaccinazione con il preparato immunobiologico "Tick-E-Vac" ci sono:

  • febbre;
  • fegato cronico e malattie renali;
  • gravidanza;
  • epilessia;
  • età fino a dodici mesi;
  • una storia di reazioni allergiche;
  • tireotossicosi;
  • diabete;
  • fallimento della circolazione cerebrale;
  • insufficienza cardiaca;
  • asma bronchiale;
  • malattie del sangue.

L'introduzione del vaccino Mites-E-Vac viene posticipata di un certo periodo in questi casi:

  • con epatite virale e infezione da meningococco - per sei mesi;
  • dopo la consegna - per due settimane;
  • dopo malattie acute e esacerbazione di patologie croniche - per due o quattro settimane.

I medicinali "FSME-Immun Inject" (per adulti) e "FSME-Immun Junior" (per bambini) sono controindicati in:

  • febbre;
  • grave reazione allergica alla precedente somministrazione di farmaci;
  • intolleranza al pollo e all'albume;
  • età fino a dodici mesi - per il vaccino "FSME-Immun Junior".

L'introduzione del vaccino "Encepur" per bambini e adulti è vietata quando:

  • immunodeficienze;
  • gravidanza;
  • la presenza di malattie croniche, incluso il derma nella fase acuta;
  • una storia di convulsioni.

Programma di vaccinazione

Vengono somministrate tre dosi del vaccino e viene effettuata la rivaccinazione, ovvero la somministrazione ripetuta del farmaco, dopo la terza. Schema di base:

  • la prima iniezione del farmaco;
  • il secondo - dopo un mese o cinque - sette mesi;
  • il terzo dopo dodici mesi dalla seconda vaccinazione;
  • rivaccinazione ogni tre anni.

Indipendentemente dal produttore e dal nome del vaccino, si consiglia di leggere le istruzioni per l'uso prima di decidere la somministrazione del farmaco. Particolare attenzione dovrebbe essere prestata alla sezione sulle controindicazioni.

Dopo l'introduzione di farmaci immunobiologici e dopo il vaccino contro l'encefalite da zecche, i medici raccomandano di aderire alle seguenti regole:

  • Non lasciare la struttura sanitaria entro mezz'ora dopo la vaccinazione, poiché le reazioni allergiche si verificano spesso quindici o venti minuti dopo l'iniezione. Pertanto, in caso di reazione indesiderata, l'assistenza necessaria sarà fornita in modo tempestivo..
  • Non svolgere attività fisica vigorosa per diversi giorni.
  • Il giorno della vaccinazione, si consiglia di non fare il bagno al bambino. È consentito pulirlo con un panno umido senza toccare il sito di iniezione.
  • È vietato nuotare in corpi d'acqua aperti, in piscina, poiché l'infezione secondaria e l'infezione sono possibili quando l'agente patogeno entra nel sito di iniezione.
  • Non consumare prodotti contenenti alcol per dieci giorni, poiché la sua assunzione contribuisce al fallimento del fegato. Il vaccino contiene antigeni del patogeno che provocano la sintesi di anticorpi, che è considerato un forte stress per il corpo dell'individuo e aumenta il carico su tutti gli organi, incluso il fegato. Attraverso di essa, vengono espulsi sia i prodotti metabolici del farmaco che l'alcol.

Storia di sviluppo e tipi di vaccini contro l'encefalite da zecche. Quale vaccino è il migliore?

In Unione Sovietica, il primo farmaco immunobiologico fu sintetizzato nel 1937. Nonostante il gran numero di effetti collaterali, è stato spesso usato a scopi profilattici, poiché l'encefalite da zecche era diffusa. Attualmente, tutti i vaccini prodotti sono sicuri e soddisfano i moderni requisiti di qualità. I vaccini russi e importati contro l'encefalite da zecche sono presentati sul mercato farmaceutico. Nella produzione di farmaci immunobiologici domestici, il virus è soggetto a una divisione ripetuta nei neuroni dei topi..

Per questo motivo, l'immunogenicità è ridotta. Quindi l'agente patogeno viene trasferito negli embrioni di pollo, dove continua a moltiplicarsi. Dopo il trattamento con formalina, le cellule embrionali vengono purificate. Il prossimo passo è l'essiccazione, che non viene utilizzata per tutti i vaccini. Ad esempio, il vaccino Encevir lo ignora e viene trattato con l'agente antibatterico Kanamicina. Contiene anche il doppio dell'antigene rispetto al vaccino contro l'encefalite da zecche..

I farmaci domestici sono approvati per l'uso dall'età di tre anni. Non ci sono stati grandi studi che studiano le reazioni avverse. Secondo i risultati dei test locali, la probabilità di allergie e febbre è elevata. Le conseguenze gravi dopo la vaccinazione non sono ufficialmente registrate.

Nella produzione di vaccini tedeschi e austriaci contro l'encefalite da zecche ("Encepur" e "FSME-Immun", rispettivamente), l'agente patogeno dell'encefalite da zecche viene introdotto nelle cellule dell'embrione di un uovo di gallina, in cui si divide attivamente. Quindi vengono elaborati con formalina ed essiccati. L'albumina viene utilizzata come fissatore. Quando un vaccino viene iniettato nel corpo di un individuo, il sistema immunitario inizia a sintetizzare gli anticorpi. Quando infetti, privano il virus dell'attività e la malattia non si sviluppa.

Tutti i preparati immunobiologici, indipendentemente dal produttore, sono riconosciuti efficaci, sicuri e intercambiabili. I vaccini contro l'encefalite da zecche domestici e importati sono prodotti sia per i bambini che per gli adulti e forniscono un'immunità persistente. Tuttavia si ritiene che i vaccini importati siano meglio tollerati dai bambini e abbiano meno controindicazioni..

Vaccini per bambini

I farmaci raccomandati per le giovani generazioni contengono una minore concentrazione di antigeni virali. Quale vaccino contro l'encefalite da zecche è il migliore per i bambini? Con questa domanda, i genitori spesso si rivolgono al medico. La scelta del farmaco dipende dall'età. È consentito fare una tale vaccinazione da un anno e solo se c'è un alto rischio di infezione. La vaccinazione è iniziata in autunno o in inverno. Le giovani generazioni di operatori sanitari sono vaccinate con agenti immunobiologici inattivati ​​o vivi indeboliti:

  1. Il vaccino contro l'encefalite da zecche "EnceVir" è un rimedio domestico. È ben tollerato, ma alcuni bambini possono sviluppare reazioni indesiderate..
  2. Encepur (Austria) e FSME-Immun (Germania) sono prodotti in diversi dosaggi per adulti e bambini. Gli effetti collaterali sono rari. Questi vaccini sono approvati per l'uso da dodici mesi.
  3. Dall'età di tre anni, è consentito iniettare con il farmaco immunobiologico "EnceVir Neo".

Quale vaccino contro l'encefalite da zecche è il migliore per i bambini piccoli? Per questa categoria di popolazione, i medici raccomandano farmaci importati per evitare il più possibile complicazioni. Il loro unico inconveniente è il prezzo elevato. Secondo le statistiche mediche, nel sette percento dei casi si verificano effetti collaterali sotto forma di malessere generale e febbre. Tutti gli eventi avversi compaiono entro dodici ore dall'iniezione. Tutti i sintomi spiacevoli scompaiono dopo uno o due giorni.

Vaccino contro l'encefalite da zecche: recensioni

Secondo le recensioni esistenti, tutti i farmaci per questa malattia sono tollerati in modo soddisfacente. In alcuni casi, si verificano reazioni collaterali minori, che scompaiono dopo un paio di giorni da sole. Di seguito sono riportate alcune recensioni e raccomandazioni dei genitori i cui figli sono stati vaccinati:

  • Nei primi giorni dopo l'iniezione, è consigliabile osservare le condizioni del bambino e prestare attenzione ai seguenti segni: nel sito di iniezione, possono comparire arrossamenti o gonfiori, che passano rapidamente; leggero malessere, eruzione cutanea: è necessario somministrare al bambino un antistaminico (previo accordo con il medico curante); in rari casi sono stati osservati vomito, diarrea, linfonodi ingrossati.
  • Se si segue il programma di vaccinazione e si seguono tutte le raccomandazioni del pediatra, non si osservano complicanze. Un'eccezione è l'intolleranza individuale.
  • I vaccini importati sono più sicuri, hanno meno effetti collaterali e controindicazioni, ma sono costosi.
  • La malattia è molto grave, quindi la vaccinazione è l'unica protezione contro di essa..

Misure preventive

Al fine di prevenire l'infezione da un'infezione pericolosa, vengono utilizzati i seguenti vaccini:

  • domestico secco purificato o inattivato liquido;
  • "Encepur" prodotto in Germania;
  • "FSME" austriaco.

Le efficaci misure di prevenzione non specifiche comprendono:

  • l'uso di repellenti;
  • nei luoghi in cui sono sparse le zecche, è necessario esaminarsi più spesso;
  • divieto del consumo di latte crudo;
  • quando vai nella foresta, devi indossare abiti attillati che coprano tutto il corpo e non dimenticare di stivali o stivali alti.

Conclusione

Con un morso di zecche ixodide, un individuo sviluppa una malattia infettiva del cervello. Il virus dell'encefalite da zecche entra nel flusso sanguigno durante un morso e ha un effetto dannoso sulle cellule del sistema nervoso centrale. Puoi anche essere infettato mangiando latte o carne infetti. Il virus non vive a lungo nell'ambiente e rimane attivo nelle ghiandole salivari delle zecche per un massimo di quattro anni. I segni della malattia non sono specifici, quindi non è sempre possibile riconoscerlo in modo tempestivo. La vaccinazione contro l'encefalite da zecche è un mezzo affidabile di protezione e il medico curante ti dirà quale vaccino è meglio per te..

Vaccino contro l'encefalite da zecche: istruzione, reazione

L'agente eziologico della patologia neuroinfettiva più grave - l'encefalite da zecche - è un virus del genere Flavivirus. Entra nel flusso sanguigno umano con la saliva delle zecche infette. Secondo le statistiche, da 12.000 a 40.000 adulti e bambini cadono vittime di attacchi di questi aracnidi ogni anno. Ma solo il 10% del numero totale delle vittime guarisce, un altro 10% muore e l'80% delle persone rimane disabile.

Oltre a queste tristi informazioni, è necessario tenere conto di un altro fatto deludente: l'infezione può verificarsi non da qualche parte in un boschetto o in un campo, ma nelle zone del parco urbano, perché gli acari che trasportano il virus sono ora comuni lì.

Pertanto, la vaccinazione contro l'encefalite da zecche è un argomento estremamente rilevante, in particolare con l'approccio della primavera. L'immunità deve essere formata in anticipo: dopo tutto, la più grande attività degli insetti si nota precisamente da maggio e continua fino alla fine di giugno, quindi è necessario avere tempo per prepararsi.

Indicazioni per la vaccinazione

Gli esperti raccomandano le vaccinazioni contro l'encefalite trasmessa da zecche:

  • dipendenti di laboratori in cui sono studiati biomateriali contenenti colture vive dell'agente causale di questa patologia;
  • a persone che svolgono tali tipi di lavori come approvvigionamento, irrigazione e drenaggio, geologico, edile, agricolo, deratizzazione in zone enzootiche da CE;
  • cittadini che visitano regioni con alti tassi di infezione da encefalite da zecche;
  • turisti che vanno nella foresta per cacciare o fare escursioni;
  • residenti di regioni con un clima umido.

L'immunizzazione con sieri antiencefalici è necessaria anche per le persone per le quali esiste il rischio di mangiare carne o latte infetti e il contatto con animali morsi da zecche.

Perché è necessario il vaccino contro l'encefalite da zecche??

L'immunizzazione è necessaria per proteggere il corpo dal virus dell'encefalite da zecche. Inoltre, l'infezione con la malattia è possibile mangiando latte o carne da un animale infetto. Le mucche e le capre non sono sensibili al virus, ma dopo un morso di zecca diventano portatrici dell'infezione.

L'agente causale della malattia non è resistente nell'ambiente esterno, ma allo stesso tempo nelle ghiandole salivari di una zecca infetta può persistere senza perdere la sua attività per un massimo di 4 anni. Un morso di zecca - un portatore della malattia - infetta la vittima. Le ragioni principali per essere vaccinati sono:

  • ogni 5 tick secondo le statistiche è portatore della malattia;
  • Le conseguenze dell'infezione da encefalite per l'uomo sono estremamente pericolose - con la sconfitta della forma europea della malattia, il tasso di mortalità raggiunge il 2% e con l'Estremo Oriente - il 20%. Coloro che sono sopravvissuti alla malattia per tutta la vita dovranno affrontare le sue complicazioni;
  • molto diffuso dalla parte europea della Russia (ci sono individui infetti anche a Mosca e nella regione di Mosca) in Estremo Oriente.

In Siberia e Urali, che sono i focolai naturali della malattia, dove quasi tutte le zecche portano il virus, la vaccinazione viene somministrata a tutta la popolazione, ad eccezione della categoria di persone con controindicazioni alla vaccinazione.

Controindicazioni

È vietato vaccinare contro l'encefalite da zecche:

  • durante la gravidanza / allattamento;
  • neonati di età inferiore a 1 anno;
  • pazienti con esacerbazione di malattie croniche;
  • se vengono diagnosticate patologie somatiche o infettive, neoplasie, condizioni acute di qualsiasi eziologia;
  • in presenza di reumatismi, lupus eritematoso, immunodeficienza congenita / acquisita;
  • se ci sono gravi reazioni allergiche a cibi o medicinali, nonché intolleranza ai componenti del vaccino;
  • persone che abusano di alcolici alla vigilia dell'immunizzazione.

Dove farsi vaccinare gratuitamente contro l'encefalite da zecche?

È possibile essere vaccinati contro l'encefalite da zecche gratuitamente negli istituti di medicina pubblica ai sensi della polizza assicurativa medica obbligatoria, se ci sono indicazioni per la procedura. Il governo stanzia ogni anno finanziamenti per la vaccinazione della popolazione. In questo caso, viene utilizzato un farmaco domestico. Dovrai pagare da 1.000 a 1.500 rubli per un vaccino importato, tuttavia, questo è un prezzo adeguato per una protezione affidabile contro il pericoloso virus dell'encefalite.

Il prezzo della vaccinazione a Mosca, San Pietroburgo e in altre regioni può differire leggermente. Puoi contattare il registro della tua clinica di persona o per telefono, ponendo domande di interesse: dove posso farlo, è pagato, quando posso registrarmi.

Elenco dei policlinici di Mosca dove è possibile vaccinarsi gratuitamente contro l'encefalite

Di seguito è riportato un elenco di alcune delle istituzioni che forniscono vaccinazioni gratuite alla popolazione. Per un elenco più aggiornato, visitare il sito Web Rospotrebnadzor o chiamare la hotline Mosgorzdrav: +7 (499) 194-27-74 ore lavorative dal lunedì al venerdì dalle 08:00 alle 20:00, sabato e domenica - giorni liberi. Duty officer (tutto il giorno, sette giorni alla settimana).

  • Reparto Policlinico "GKB n. 1 intitolato a N.I. Pirogov ". Prospettiva Leninsky, 8; +7 (495) 952-41-25, +7 (495) 536-96-19
  • Filiale 2 del policlinico cittadino n. 64. Ladozhskaya st., 4/6, edificio 1; +7 (495) 276-16-97
  • Reparto Policlinico "GKB im. VV Veresaeva DZM ". Lobnenskaya st., 10; +7 (495) 011-02-36
  • Policlinico della città №6. St. Vuchetich, 7B;
  • Policlinico cittadino numero 218. Passaggio di Shokalskogo, 8;
  • Policlinico della città dei bambini №110. Dekabristov st., 39; +7, +7
  • City Clinical Hospital intitolato a Bakhrushins. Stromynka, 7;
  • City Children's Clinic No. 52. Zverinetskaya st., 15; +7
  • Centro policlinico ambulatoriale presso GBUZ GKB im. V.P. Demikhova. Shkuleva, 4, edificio 7;,
  • Policlinico cittadino numero 109. Guryanova, 4/3;,
  • Policlinico dell'ospedale clinico cittadino intitolato a S.S. Yudin. Kolomensky proezd, 4; +7 (499) 612-45-66
  • Policlinico cittadino numero 214. Eletskaya st., 14;
  • Policlinico della città dei bambini № 81. Miklukho-Maklaya, 29/3; +7
  • Policlinico consultivo e diagnostico №121. Yuzhnobutovskaya st., 87; +7 (495) 715-79-54, +7 (495) 715-12-12
  • City Clinical Hospital. M.E. Zhadkevich. Autostrada Mozhaiskoe, 14; +7 (495) 440-58-10
  • 195 policlinico cittadino. Molodogvardeyskaya st., 40/1; +7
  • City Polyclinic No. 219. Jan Rainis Boulevard, 47;
  • Policlinico della città dei bambini №94. Vishnevaya st., 20/2; +7

Se non ci sono indicazioni per l'immunizzazione e una persona desidera eseguirla per motivi personali, ciò può essere effettuato su base retribuita in un policlinico o in una clinica privata che dispone di un certificato per questo servizio. Se non ce n'è, allora un'iniezione da encefalite trasmessa da zecche non può essere fatta in questo istituto. L'elenco delle cliniche private in cui è possibile vaccinarsi sarà sempre richiesto nella clinica e nella stazione sanitaria ed epidemiologica.

Caratteristiche dei popolari vaccini antiacaro

La farmacologia domestica e straniera offre vaccinazioni contro l'encefalite trasmessa da zecche, che sono indeboliti antigeni vivi o inattivati ​​del virus di questa infezione. Tutti i vaccini soddisfano gli elevati standard internazionali delle medicine moderne.

Il più efficace tra questi:

Vaccino di Mosca ("PIPiVE intitolato a M. P. Chumakov RAMS", Russia)

È prodotto sotto forma di una massa igroscopica porosa liofilizzata di colore bianco, confezionata in fiale. Viene diluito in un solvente, trasformandosi in una sospensione omogenea che, al momento della sedimentazione, forma due strati: un precipitato amorfo e un liquido incolore. Il vaccino non contiene formaldeide, antibiotici, conservanti. Il principio attivo prodotto durante la vaccinazione è l'antigene dell'agente patogeno del ceppo di encefalite da zecche "Sof'in". Dose di inoculo singola - 0,5 ml.

Forma la memoria immunologica nel 90% di quelli vaccinati. È usato come profilassi della TBE nei bambini dai 3 anni.

Perché è così necessario:

  1. protegge non solo da tutti i sottotipi di encefalite trasmessa da zecche, ma erige una barriera immunitaria contro il virus della febbre emorragica di Omsk;
  2. indispensabile nelle condizioni di vaccinazione di emergenza;
  3. non ci sono quasi effetti collaterali;
  4. ha un costo relativamente basso.

EnceVir (NPO FSUE Microgen, Russia)

È prodotto sotto forma di sospensione omogenea assorbita di colore bianco in fiale. Lo sviluppo dell'immunità dalle vaccinazioni introdotte contro l'encefalite trasmessa da zecche è stimolato dall'attuale inizio della vaccinazione - ceppo inattivato n. 205, utilizzato dal 1983. Il sistema di controllo a tre stadi garantisce la completa sicurezza del MIBP virale. Dose di inoculo singola - 0,5 ml. Introdotto per via intramuscolare - da 18 anni. EnceVir è destinato alla vaccinazione selettiva contro l'encefalite da zecche; per uso illimitato nella stagione del rischio di lesioni CE; per assistenza di emergenza. Forma una risposta immunitaria stabile con vaccinazioni di richiamo singolo a lungo termine ogni 3 anni.

  1. protegge in modo affidabile dal virus TBE, compresi i ceppi dell'Estremo Oriente estremamente pericolosi;
  2. facile da trasportare;
  3. ha un costo accessibile.

FSME-Immun Inject-Junior (Baxter, Austria)

È una sospensione opaca biancastra assorbita in fiale da 0,5 ml (FSME-Immun Inject - per tutti) e 0,25 ml (FSME-Immun Junior - per bambini). Non contiene conservanti.

Il farmaco si basa sul virus TBE inattivato (ceppo Neudörfl).

Dose singola per persone di età superiore a 16 anni - 0,5 ml (iniettare); per bambini da 8 mesi a 16 anni - 0,25 ml (Junior). Se esiste un grande pericolo di encefalite da zecche in un bambino di 6 mesi, è consentita l'immunizzazione dei bambini a questa età con siero austriaco. L'introduzione di "FSME-Immun" viene effettuata solo per via intramuscolare. La somministrazione endovenosa può causare shock.

Il farmaco viene utilizzato come agente profilattico prima dell'inizio della stagione di attività delle zecche. Consentito per l'uso in estate, nonché per le vaccinazioni di emergenza.

  1. provoca la produzione di anticorpi nel corpo per un periodo di 3 anni;
  2. dà una piccola percentuale di effetti collaterali;
  3. combinato con iniezioni simultanee di altri vaccini, esclusi rabbia e BCG.

Encepur (Novartis Vaccines and Diagnostics GmbH & Co. KG., Germania)

Forma di dosaggio: sospensione adiuvante; ha una struttura omogenea senza inclusioni estranee. Confezione: siringhe di vetro sterili da 0,5 ml (per adolescenti da 12 anni) e 0,25 ml (per bambini da 1 anno a 12 anni). Il principio attivo è la varietà K23. Progettato per l'iniezione intramuscolare. Se necessario, è consentita un'iniezione sotto la pelle. L'ingresso diretto di Encepur nel flusso sanguigno può portare all'anafilassi. Il siero viene utilizzato per immunizzare i residenti delle regioni endemiche.

  1. non dà effetti indesiderati, quindi, quando lo si utilizza, non ci sono controindicazioni anche per coloro che sono allergici alle proteine ​​del pollo;
  2. la massima affidabilità dell'immunità formata si osserva nel 99% dei vaccinati;
  3. l'immunizzazione può essere effettuata tutto l'anno.

Possibili effetti collaterali

Tutte le persone, indipendentemente dall'età, che hanno subito la procedura, possono manifestare reazioni locali. Compaiono entro 2 giorni dall'iniezione. Le reazioni possono comparire sotto forma di arrossamento, leggero gonfiore, dolore nella zona di iniezione. Si svolgono per 3 giorni. In casi molto rari, è possibile un aumento dei linfonodi e la formazione di un infiltrato.

Inoltre, in rari casi, si possono osservare reazioni generali di natura sistemica. Va notato che negli adulti appaiono più velocemente che nei bambini. Se nei bambini l'intervallo di tempo è di tre giorni, negli adulti il ​​periodo non è superiore a 2.

Questi includono:

  • Molto spesso, la reazione si manifesta nei bambini di età inferiore ai 16 anni sotto forma di un aumento della temperatura a 37,5 ° C.
  • Inoltre, le reazioni frequenti includono nausea, debolezza, malessere generale e mal di testa. Tali sintomi sono accompagnati da febbre, nei bambini di età inferiore a 16 anni può arrivare a 38,5 ° C, negli adulti fino a 37,5 ° C.
  • In casi molto rari, la temperatura può aumentare di oltre 38,5 ° C.

Le reazioni generali non durano più di 2-3 giorni. Molto spesso, si osservano reazioni sia generali che locali nelle persone che hanno subito la procedura di somministrazione del farmaco per la prima volta.

Per quanto riguarda le reazioni gravi, che sono di tipo immediato, sono molto rare e sono noti solo casi isolati. Se parliamo di situazioni di sovradosaggio, allora tali casi sono sconosciuti..

Quale farmaco è meglio?

La maggior parte della popolazione del nostro paese condivide l'opinione popolare secondo cui solo un vaccino contro l'encefalite trasmessa da zecche straniere può essere veramente efficace..

Tuttavia, questa è una conclusione errata: dopo tutto, il principale ingrediente attivo dei MIBP domestici ed esteri sono ceppi studiati a livello mondiale e praticamente tutti gli stessi componenti sono inclusi in qualsiasi farmaco..

Pertanto, non preoccuparti del fatto che le sanzioni imposte alla Russia nel 2020 non consentono l'uso di fondi importati. I farmaci russi per la prevenzione dell'encefalite da zecche sono caratterizzati da un'eccellente tolleranza e offrono una protezione a lungo termine contro tutti i sottotipi di TBE più comuni.

Come funziona il vaccino?

I moderni preparati vaccinali contengono virus dell'encefalite da zecche disattivata (morta). Allo stesso tempo, viene preservata la struttura antigenica della particella virale. Dopo che il vaccino è stato iniettato nel corpo, il sistema immunitario inizia a riconoscere gli antigeni virali e impara a resistere al virus. Le cellule allenate iniziano a produrre anticorpi - immunoglobuline. Gli anticorpi generati naturalmente bloccano istantaneamente lo sviluppo di un virus che è entrato nel corpo.

Per garantire il mantenimento a lungo termine della concentrazione di immunoglobulina sufficiente per la protezione, è necessario inserire diverse dosi del farmaco. La protezione contro la zecca dell'encefalite appare 2 settimane dopo la vaccinazione. Pertanto, la vaccinazione deve essere effettuata in modo tale da completare il corso entro e non oltre 2 settimane prima dell'inizio del rischio atteso di una puntura di zecca di encefalite.

Istruzioni per l'uso

Il giorno dell'immunizzazione (vaccinazione) viene effettuata una visita medica / interrogatorio delle persone vaccinate e viene misurata la temperatura corporea. La vaccinazione effettuata è registrata in appositi moduli di registrazione. indicato:

  1. data, dose;
  2. numero di lotto, durata di conservazione;
  3. nome e produttore della vaccinazione;
  4. informazioni sulla reazione al vaccino.

Prima dell'uso, la fiala viene conservata per 2 ore a t ° min + 20 ° С.

La sospensione è disegnata con un ago ad ampio diametro (per prevenire la formazione di schiuma). Immediatamente prima della vaccinazione, la siringa con il contenuto viene agitata ripetutamente. È vietato conservare la fiala aperta.

Le iniezioni devono essere fatte nel muscolo deltoide. Ma se diventa necessario somministrare un'iniezione per via sottocutanea (ad esempio, ai pazienti con diatesi emorragica), le regole non sono vietate.

È categoricamente impossibile somministrare il vaccino IV, in modo da non provocare reazioni allergiche da shock. La protezione è fornita solo da un corso completo di prevenzione.

Reazioni di vaccinazione e complicanze

Di norma, la reazione al vaccino contro l'encefalite non diventa molto acuta e grave se il vaccino viene conservato correttamente e le regole per la sua somministrazione non vengono violate. Cioè, ci sono complicazioni minime dopo tali iniezioni..

Tutti gli effetti collaterali della vaccinazione negli adulti possono essere suddivisi in due gruppi: generale e locale.

  1. Le manifestazioni locali sono arrossamento del sito di iniezione, possibilmente indurimento. Dopo 5 giorni, tutti questi sintomi scompaiono da soli senza ulteriore trattamento..
  2. La temperatura dopo la vaccinazione contro le zecche aumenta raramente. Inoltre, la sua crescita di solito non è critica, quindi non minaccia la salute e la vita del paziente, non ha bisogno di essere regolata e assunta con farmaci antipiretici. In genere, la temperatura aumenta entro 1-1,5 ℃.
  3. Le manifestazioni comuni negli adulti includono dolori articolari, emicrania, debolezza generale e perdita di forza. Di solito, questi sintomi sono simili all'insorgenza di un raffreddore, quindi è meglio consultare un terapista.
  4. Tra le complicazioni che la vaccinazione contro le zecche può causare è l'allergia. Può manifestarsi come eruzione cutanea, orticaria, meno spesso - anafilassi o angioedema..
  5. I sintomi allarmanti che richiedono l'attenzione di uno specialista includono la suppurazione del sito di iniezione, la febbre alta, che dura diversi giorni negli adulti, le convulsioni e alcune altre manifestazioni neurologiche. Di norma, la ragione di una tale reazione del corpo è la conservazione impropria del vaccino, compresa la scadenza del periodo di validità, nonché la violazione delle regole per la somministrazione del farmaco.

In presenza di reazioni locali che non causano un disagio significativo a una persona, ad esempio un aumento della temperatura, un malessere generale o una perdita di forza, non è richiesta assistenza medica.

Le condizioni del paziente torneranno alla normalità da sole entro i prossimi 5 giorni. Se i sintomi sono gravi e minacciano la salute umana, vale la pena contattare un terapista per chiedere aiuto..

Caratteristiche della vaccinazione dei bambini

Le vaccinazioni CE non sono incluse nel calendario nazionale della Federazione Russa. Ma se i genitori comprendono che l'encefalite da zecche in un bambino è molto difficile e causa conseguenze più gravi rispetto agli adulti, allora prenderanno senza dubbio la decisione giusta..

È molto rassicurante per i genitori che i bambini tollerano spesso il vaccino molto più facilmente dei genitori..

Un problema importante è la scelta del MIBP. Ed è meglio non risparmiare denaro, ma acquistare un prodotto con un alto grado di purificazione, grazie al quale viene utilizzato anche per la vaccinazione dei neonati all'età di 1 anno..

Un'iniezione profilattica smetterà di preoccuparsi della salute del tuo bambino. Infatti, anche dopo il morso di un succhiasangue infetto, l'encefalite da zecche in un bambino potrebbe non svilupparsi o assumere una forma lieve e passare rapidamente.

Per quanto tempo funziona il vaccino

Esistono due opzioni per la protezione contro la malattia: un vaccino preventivo e l'introduzione di un'immunoglobulina pronta. L'immunoglobulina è una sostanza che ci protegge dalle malattie. Viene somministrato a coloro che hanno già sofferto di una puntura di zecca. L'immunità da un tale farmaco non dura a lungo, di norma, questo periodo è inferiore a un mese. Gli effetti collaterali di questo tipo di somministrazione si sviluppano molto di più e appaiono molto più spesso..

Il vaccino profilattico dura molto più a lungo. Di norma, l'immunità del paziente rimane per circa tre anni, dopo di che diventa necessario essere nuovamente vaccinati.

Pertanto, se vivi in ​​un'area in cui l'encefalite trasmessa da zecche è comune o se i tuoi piani per l'estate prevedono un viaggio in tale area, devi essere vaccinato poco prima di un probabile contatto con una zecca o un viaggio nell'area in cui si trovano. Molto spesso, il regime prevede due vaccinazioni: in autunno e in inverno. Questo ti consente di sviluppare una forte immunità..

Le vaccinazioni contro un morso di zecca possono essere somministrate in anticipo, ma è meglio regolare il tempo in modo tale che l'immunità si sia già sviluppata al momento del viaggio.

Regimi di vaccinazione

Il corso di vaccinazione standard per bambini e adulti consiste in tre iniezioni: giorno 0; dopo 1-3 mesi; dopo 9-12 mesi (dopo la 2a iniezione). Il medico stabilisce i tempi della vaccinazione su base individuale, in base ai risultati dell'esame medico.

La rivaccinazione è prescritta dopo 3 anni, perché a questo punto il titolo protettivo degli anticorpi diminuisce. Misure preventive successive - ogni 5 anni.

L'immunizzazione rapida (di emergenza) si basa sul seguente programma: giorno 0; tra 7 giorni; tra 21 giorni.

Nel contesto della profilassi urgente, un'iniezione della sospensione viene inizialmente somministrata a pazienti precedentemente non vaccinati o che sono stati ammessi con sospetta encefalite.

Quando vaccinare

Secondo lo schema standard, il vaccino viene somministrato tre volte, a intervalli regolari. La prima procedura viene eseguita meglio in autunno, la seconda vaccinazione viene somministrata dopo 3-7 settimane e la dose finale del farmaco viene somministrata un anno dopo l'inizio della vaccinazione. Grazie a questo programma, l'effetto dei vaccini inattivati ​​è estremamente efficace: il corpo forma un'immunità resistente all'encefalite, che dovrebbe essere rinnovata ogni tre anni.

Se una persona ha un viaggio urgente in un'area endemica, viene effettuata una vaccinazione di emergenza. Il suo schema prevede l'impostazione di 2 vaccinazioni con un intervallo di 2-4 settimane. In questo caso, l'immunità si forma dopo 3-4 settimane e con la vaccinazione standard - dopo 1,5 mesi. Per questo motivo, i medici sconsigliano vivamente di vaccinare un paziente che potrebbe essere esposto a un vettore di malattia in meno di un mese. Per determinare se l'introduzione di immunoglobuline ha stimolato lo sviluppo dell'immunità all'encefalite, è necessario eseguire un esame del sangue dopo tutte le procedure.

Dove acquistare un vaccino?

È possibile ottenere una vaccinazione immunobiologica acquistando:

  • sul sito ufficiale del produttore / distributore;
  • nel negozio online;
  • nella farmacia della città.

MIBP deve essere nella sua confezione originale con un codice di registrazione che certifica l'autenticità del farmaco.

La vaccinazione di una persona che ha contratto l'encefalite è obbligatoria nella clinica. Nel primo caso della malattia, è necessario vaccinare in modo che il corpo inizi a combattere. Ma prima devi assicurarti che il segno di spunta sia stato completamente rimosso..

Ho bisogno di una vaccinazione dopo un morso di zecca

Un tale metodo di terapia di emergenza per un morso di parassita, come l'introduzione dell'immunoglobulina, causa gravi controversie tra i medici. I sostenitori di questa misura per aiutare una persona morsa sostengono che l'introduzione di anticorpi ha un effetto dannoso sul virus. Gli oppositori del metodo sono convinti che l'iniezione di colture deboli di encefalite crei un onere aggiuntivo per il sistema immunitario umano, che non è in grado di far fronte contemporaneamente a forme attive e deboli della malattia. Il paziente stesso decide se fare un simile passo in caso di rischio di infezione..