La risonanza magnetica è uno dei metodi più avanzati per diagnosticare lo stato del cervello, caratterizzato da indolore e un piccolo elenco di controindicazioni. I neurochirurghi prescrivono uno studio per una diagnosi accurata dopo lesioni alla testa e con sospetto di patologia, sulla base delle lamentele dei pazienti su: dolore acuto o persistente, acufene, confusione, debolezza, compromissione della memoria, ecc. La RM, insieme alla tomografia computerizzata, svolge un ruolo importante in riconoscimento tempestivo delle malattie che rappresentano una minaccia per la vita e la salute umana. Dopo che il medico ha inviato il paziente alla procedura di scansione utilizzando onde magnetiche, molti hanno una domanda: "Ho bisogno di preparazione per una risonanza magnetica del cervello?" Tutte le risposte in questo articolo.

L'essenza della procedura di risonanza magnetica del cervello

Prima di iniziare a prepararti per una risonanza magnetica del cervello, devi capire qual è la procedura. Durante l'esame, il campo magnetico dell'apparato influenza gli atomi di idrogeno presenti nel corpo umano all'interno delle molecole d'acqua. In risposta al segnale del tomografo, vengono registrati gli impulsi, che vengono simulati nell'immagine della regione di interesse utilizzando il software. La risonanza magnetica consente di rilevare patologie cerebrali nelle fasi iniziali, rilevare neoplasie e processi infiammatori, visualizzare i vasi sanguigni, ecc. Utilizzando un mezzo di contrasto, è possibile misurare un tumore, determinarne l'esatta localizzazione o la presenza di metastasi. Il passaggio della risonanza magnetica è assolutamente indolore e sicuro, non ha un effetto negativo sul corpo, quindi può essere eseguito ripetutamente e anche per i bambini.

Regole per la risonanza magnetica del cervello

Prima della procedura, molti sono interessati alla domanda: "Come prepararsi per una risonanza magnetica del cervello?" La diagnostica imminente include la conformità alle seguenti raccomandazioni dei medici per i pazienti:

  • scegli abiti senza inserti in metallo (bottoni, bottoni, lucchetti, ecc.). È necessario esaminare il tuo aspetto per la presenza dei suddetti articoli;
  • è necessario venire allo studio senza gioielli (orecchini, anelli, catene, forcine) - è meglio lasciarli a casa o toglierli in ufficio;
  • Prima di eseguire la scansione, è necessario avvisare il medico della presenza di tatuaggi sul corpo. Le immagini che contengono metallo nella vernice distorcono i risultati della risonanza magnetica;
  • se il paziente soffre di claustrofobia, vale la pena discutere con il medico i primi modi per risolvere il problema;
  • Lascia gadget, carte, chiavi, orologi, protesi dentarie, ecc. Appena prima della diagnosi fuori dalla stanza in cui è installato il dispositivo.

La qualità dei risultati ottenuti dipende dalla corretta preparazione..

Prima di una risonanza magnetica del cervello, il medico curante deve chiarire le seguenti sfumature, che possono servire da rifiuto di eseguire la procedura:

  • Non scansionare usando la radiazione magnetica se ci sono oggetti metallici nel corpo sotto forma di piastre, fermagli su vasi installati nel trattamento di aneurismi, impianti, spille, ecc. La presenza delle strutture di cui sopra crea il pericolo del loro spostamento nel corpo, che può portare a complicazioni indesiderate. Tra i metalli che non reagiscono al campo magnetico dell'apparato ci sono il titanio e l'oro. Se il paziente è stato recentemente sottoposto a intervento chirurgico e ha protesi, shunt e oggetti simili incorporati, è necessario chiarire prima dello studio di quale lega sono fatti;
  • è necessario prestare attenzione ai dispositivi elettronici nel corpo (apparecchi acustici, neurostimolatori, ecc.). Il magnete influisce negativamente sul loro lavoro;
  • non vi è alcuna prova diretta dell'effetto dannoso della risonanza magnetica sul feto, ma le ragazze nel primo trimestre di gravidanza non sono consigliate di eseguire una scansione del cervello a causa della probabilità di cambiamenti nei geni del bambino sotto l'influenza dell'apparato. Questo problema richiede un'ulteriore valutazione e studio da parte di specialisti..

Durante il funzionamento del tomografo, vengono emessi segnali sonori insoliti: clic, ronzio, cigolio - non è necessario essere spaventati. È importante rimanere calmi e non muoversi: l'ansia può influire sulla qualità dell'immagine.

Cosa assumere una risonanza magnetica del cervello?

Nel centro medico la risonanza magnetica "magnete" viene eseguita con e senza il rinvio di un medico. Per ottenere risultati informativi, prima dell'esame, è necessario informare il diagnostico il più possibile sul problema inquietante e prendere i seguenti documenti:

  • rinvio dal medico curante (se presente);
  • risultati precedenti di sondaggi simili;
  • record dei pazienti;
  • passaporto, ecc..

Aderendo alle regole, il paziente riceverà informazioni complete sullo stato del cervello e sulla dinamica dei cambiamenti nel processo di trattamento.

Posso bere alcolici prima di una risonanza magnetica della testa?

È severamente vietato bere bevande alcoliche prima del test. L'ultima bevanda dovrebbe essere non prima di 48 ore prima della risonanza magnetica. Se si deve fare il contrasto, il paziente ubriaco non sarà in grado di superare l'esame - non gli sarà permesso di scansionare. L'indicatore è sensibile all'alcol. Il ricevimento dell'alcool dilata i vasi sanguigni, mentre si verifica la disidratazione insieme a una violazione dell'afflusso di sangue al cervello. L'esposizione all'alcool distorce i segnali generati dal campo magnetico nelle molecole d'acqua presenti nel corpo umano. L'abuso di bevande alcoliche colpisce il cervello, provoca danni irreversibili alla sostanza bianca e grigia, vasi capillari, arterie del collo. Un paziente in uno stato inadeguato non può sopportare con calma una lunga procedura, sulla base della quale non è possibile ottenere un quadro informativo dello stato della zona di interesse. Gli esperti concordano sul fatto che l'alcol dovrebbe essere evitato in preparazione per una risonanza magnetica.

La dieta è indicata prima della risonanza magnetica della testa?

La procedura per la preparazione di una risonanza magnetica del cervello non richiede l'adesione a una dieta speciale, ma ha alcune regole e restrizioni relative al fumo. Non è possibile eseguire una tomografia se il paziente "ha assunto una dose di nicotina" meno di 120 minuti prima della procedura. Per quanto riguarda l'acqua e il bere, gli esperti raccomandano di limitare le bevande stimolanti: caffè, bevande energetiche. Il resto è autorizzato a mangiare e bere secondo la normale dieta..

Preparazione alla risonanza magnetica del cervello con contrasto

Un agente di contrasto viene iniettato nel corpo umano per una migliore visualizzazione dei processi patologici nel cervello. Il gadolinio è usato per evidenziare. La sostanza è meglio tollerata rispetto all'indicatore usato per CT e praticamente non provoca effetti collaterali. Con l'aiuto del farmaco, la risposta dei tessuti del corpo all'effetto di un campo magnetico è migliorata. In rari casi (meno dell'1% dei pazienti), possono verificarsi reazioni allergiche associate a intolleranza individuale. Se nella storia c'erano precedenti di effetti collaterali sul sale di gadolinio, la procedura ripetuta dovrebbe essere abbandonata. Nonostante la relativa sicurezza del contrasto, le madri che allattano devono attendere 12-24 ore per aggrapparsi al bambino al seno per garantire la completa eliminazione della sostanza dal corpo.

Risonanza magnetica e cervello: quali sono le caratteristiche della preparazione

Le persone con forti mal di testa spesso cercano l'aiuto di uno specialista. Questa sintomatologia può essere il risultato di emicrania o di un cambiamento patologico più grave. Se l'emicrania non è intensa e non si disturba spesso, non è necessario preoccuparsi. Con dolore intenso e frequente, il medico può prescrivere un esame approfondito per scoprire la causa. L'imaging a risonanza magnetica sembra essere una diagnosi accurata e più moderna. La preparazione per una risonanza magnetica del cervello non richiede requisiti speciali, è necessario superare i test necessari, consultare uno specialista e seguire le istruzioni del medico.

Se hai un forte mal di testa, non dovresti trascurarlo.

In questo articolo imparerai:

Qual è la procedura

Questo metodo si basa sulla ricezione di una risposta a causa del campo elettromagnetico che proviene dall'alta tensione dai nuclei degli atomi di idrogeno. I dati sulla posizione dell'area o dell'organo esaminati sono visualizzati a causa del fatto che i tessuti sono saturi di idrogeno e cambiano le loro proprietà magnetiche. Le informazioni trasmesse utilizzando le frequenze radio vengono riprodotte sullo schermo di un computer. È possibile ottenere un'immagine tridimensionale e trasferirla su una scheda di memoria flash, disco e carta.

I principali vantaggi della tomografia elettromagnetica sono:

  • diagnosi di malattie cerebrali;
  • identificazione di patologie;
  • rilevazione di neoplasie nei tessuti;
  • mancanza di limiti di età;
  • la diagnostica non è invasiva, sicura e assolutamente indolore;
  • è possibile visualizzare i vasi cerebrali in diverse proiezioni.

L'immagine mostra tutte le patologie del cervello

I medici possono studiare le immagini ottenute in dettaglio, scoprendo in che stato sono i vasi sanguigni, la posizione strutturale dei tessuti cerebrali, rilevare la patologia, la sua posizione, nonché la configurazione delle formazioni patologiche. Come risultato della risonanza magnetica della testa, è possibile rilevare il disturbo nel tempo nel ciclo di sviluppo iniziale.

Ho bisogno di una dieta prima di una risonanza magnetica?

Molti pazienti stanno pensando alla dieta mentre si preparano per una risonanza magnetica del cervello. Rispetto ad altri tipi di diagnostica, questa tecnica non prevede requisiti nutrizionali speciali. I pazienti possono mangiare quello che vogliono. L'unica limitazione è il consumo di alcol il giorno prima della risonanza magnetica..

La presenza di alcol nel sangue può distorcere le informazioni sull'organo scansionato.

La diagnostica dell'ubriachezza non è consentita. Inoltre, non è necessario fumare prima della TAC. L'ultima sigaretta può essere fumata almeno alcune ore prima dell'esame..

Non devi bere prima della procedura

Regole generali di preparazione

I pazienti che si stanno preparando per una diagnosi del cervello e che hanno dispositivi elettronici nei loro corpi dovrebbero essere chiaramente consapevoli che questi dispositivi possono influenzare l'efficacia della procedura. Le radiazioni magnetiche emesse dai dispositivi medici possono renderle inutilizzabili. I dispositivi includono:

  • valvole cardiache;
  • neurostimolatori;
  • porti o cateteri assegnati alla somministrazione di farmaci;
  • meccanismi elettronici che controllano la frequenza cardiaca;
  • piastre chirurgiche e protesi contenenti metallo.

La preparazione per una risonanza magnetica del cervello comporta l'esclusione dell'esistenza di corpi metallici nel corpo. I più comuni sono:

  • stimolatore cardiaco;
  • protesi cocleare (impianto uditivo);
  • ritaglio per aneurisma cerebrale (clip sul collo della nave);
  • meccanismi intravascolari metallici.

Avere una protesi cocleare è una controindicazione per la risonanza magnetica

È molto importante sintonizzarsi psicologicamente sulla persona con diagnosi.

Se il paziente è ansioso in uno spazio ristretto, dovrebbe essere preso un tranquillante rilassante..

Si consiglia di rimuovere tutti i gioielli esistenti e di lasciare oggetti elettronici in metallo, poiché hanno un effetto dannoso sullo scanner magnetico e deformano l'immagine. Questi elementi includono;

  • carte bancarie;
  • gioielli, forcine, ecc.;
  • cellulare;
  • orologio;
  • cinghie;
  • Apparecchi acustici;
  • dentiere;
  • bicchieri.

Per chiarire il rilevamento di corpi metallici estranei nel corpo della persona diagnosticata, il medico invia un esame radiografico. In particolare, i raggi X dovrebbero essere presi di persone con una storia di ferite da arma da fuoco..

È vietato portare un telefono cellulare con te a una risonanza magnetica

Inoltre, i pazienti con tatuaggi corporei con coloranti metallici, apparecchi ortodontici e otturazioni metalliche sono a rischio di risonanza magnetica distorta..

I pazienti che hanno precedentemente avuto una risonanza magnetica del cervello dovrebbero portare con sé i loro ultimi risultati. Ciò aiuterà lo specialista a tenere traccia del decorso dinamico della malattia..

Quando si prepara una risonanza magnetica del cervello e dei vasi sanguigni, i seguenti punti devono essere esclusi dal paziente:

  • stato alcolico;
  • gravidanza precoce (primi tre mesi);
  • gravato sulla salute generale;
  • squilibrio psicologico;
  • effetti allergici sul mezzo di contrasto;
  • insufficienza renale (per manipolazione con contrasto);
  • epilessia.

La risonanza magnetica non è raccomandata per le persone che soffrono di attacchi di panico

Perché la preparazione è importante

La preparazione per un esame di risonanza magnetica cerebrale consiste, innanzitutto, nel corretto atteggiamento psicologico nei confronti della procedura. Non è necessario affrettarsi a eseguire immediatamente una risonanza magnetica con lievi sospetti. La cosa più necessaria da fare è consultare uno specialista.

Solo un medico può decidere se è necessario o meno l'uso della risonanza magnetica..

Un tomografo nucleare è un grande magnete in grado di mettere fuori servizio le apparecchiature. Pertanto, non portare gadget con te..

Durante la preparazione per una risonanza magnetica della testa, è necessario scegliere indumenti larghi adatti, in cui sarà comodo, senza elementi di fissaggio in metallo. Gli indumenti stretti a contatto influenzeranno negativamente il sistema circolatorio, il che potrebbe influire sui risultati dello studio tomografico.

È molto importante rimanere fermi e non muoversi durante l'esame.

Il paziente deve essere preparato che il funzionamento del dispositivo tomografico sia accompagnato da allarmi acustici e clic in forma arbitraria. È necessario che nel processo di eccitazione selettiva dei protoni, il paziente non si preoccupi, non si stacchi dai suoni, altrimenti ciò potrebbe causare un'immagine distorta.

Le parti metalliche e persino il trucco con microparticelle metalliche possono risuonare durante l'attivazione dei sensori di onde magnetiche. Pertanto, è necessario rimuovere tutti gli accessori metallici e le pazienti per rifiutare il trucco prima della risonanza magnetica.

Come prepararsi per una risonanza magnetica con contrasto

A volte, per una diagnosi più affidabile, il medico può prescrivere una procedura utilizzando uno speciale agente di contrasto. La particolarità della sostanza è di avere un effetto mirato sulle cellule dei tessuti, rendendole facilmente esposte alle onde magnetiche. Questa sostanza è gadolinio, è ipoallergenico, ma non tutti sono autorizzati a introdurlo. Di conseguenza, la preparazione alla risonanza magnetica a contrasto, oltre alle regole generali di preparazione, consiste nel condurre un test per l'ipersensibilità allergica al farmaco stesso.

Se la paziente è femmina in età fertile, è necessario scoprire se la donna è in stato di gravidanza, poiché questa procedura ha controindicazioni.

Prima di iniziare la procedura, un catetere endovenoso viene inserito nel paziente, attraverso il quale viene quindi iniettata la soluzione isotonica (salina). Permette al catetere di non ostruirsi e di passare il contrasto senza impedimenti.

Le ragazze dovrebbero fare un test di gravidanza per non danneggiare un possibile bambino non ancora nato.

Come è la procedura

In primo luogo, una piccola dose di prova di contrasto MR viene iniettata nella vena della persona diagnosticata, osservando attentamente il benessere del paziente. Se non ci sono reazioni negative, il paramagnet richiesto viene lentamente introdotto nella quantità richiesta. Il contrasto introdotto consente di vedere meglio il tessuto desiderato. Quando viene iniettato il farmaco, il paziente può avvertire un raffreddore, un afflusso di flusso sanguigno e un sapore metallico in bocca. In rare situazioni, possono verificarsi nausea o lievi sensazioni dolorose nell'area di iniezione.

Passando attraverso i vasi, il contrasto si accumula nei tessuti. A causa dell'accumulo nelle cellule ferite, vengono rilevate cisti e metastasi.

A volte, durante la risonanza magnetica a contrasto, un tecnico qualificato può ricorrere all'esecuzione di una procedura di spettroscopia, che consente di valutare lo stato della percezione biochimica all'interno delle cellule.

Lo studio è completamente indolore. Un disagio eccezionale è che il paziente deve rimanere immobile per circa un'ora. Pertanto, eseguendo la procedura per i piccoli pazienti, sorgono difficoltà e deve essere eseguita la scansione, avendo precedentemente dato l'anestesia.

Come va una risonanza magnetica del cervello, imparerai questo da questo video:

Se il paziente non richiede un sedativo, può immediatamente procedere alla vita normale, al termine della procedura, lasciando la stanza diagnostica. Se la manipolazione con il contrasto è stata effettuata da una donna che allatta, dovrà astenersi dall'allattare al seno per un giorno.

L'implementazione di uno studio di risonanza magnetica del cervello con contrasto consente di stabilire processi patologici nel cervello e nel midollo spinale, nonché nei vasi cerebrali nella fase iniziale della malattia, e di determinare la diagnosi corretta per iniziare il trattamento.

La tabella mostra i metodi di imaging a risonanza magnetica delle parti del cervello, la cui preparazione è simile.

Risonanza magnetica dei vasi cerebrali: regole di comportamento, preparazione

La risonanza magnetica del cervello e dei vasi sanguigni è un metodo per esaminare i tessuti molli e i vasi sanguigni nel cervello. È difficile diagnosticare lo stato dei vasi della testa in un altro modo (raggi X, ultrasuoni). Pertanto, gli esperti prescrivono la risonanza magnetica, poiché grazie a questo metodo di ricerca è possibile analizzare il sistema circolatorio del cervello. Qual è la risonanza magnetica delle navi, in quali casi può essere prescritto questo studio e come viene eseguita la tomografia? Di seguito troverai le risposte dettagliate a queste domande..

Indicazioni per la conduzione

Al fine di condurre una diagnosi efficace, identificare anomalie e patologie esistenti, si raccomanda di sottoporsi a tomografia dei vasi cerebrali e del collo. Ciò fornirà un quadro completo delle condizioni delle vene e delle arterie nel paziente. Tomografia delle navi del cervello che mostra?

  • Morbo di Parkinson, Alzheimer;
  • all'encefalopatia;
  • tumori di diversa natura;
  • ictus e predisposizione ad esso;
  • aterosclerosi;
  • ostruzione dei vasi cerebrali, trombosi;
  • meningite, ascesso;
  • ha subito un infarto;
  • spasmi nelle arterie;
  • perdita dell'udito con compromissione della parola, perdita dell'udito del paziente;
  • deterioramento del flusso sanguigno;
  • sospetta emorragia, ecc..

Per diagnosticare i vasi cerebrali, le indicazioni (lamentele) dovrebbero essere le seguenti:

  • mal di testa sistematico, vertigini;
  • rumore e ronzio nelle orecchie;
  • frequente perdita irragionevole di coscienza;
  • sanguinamento dal naso di origine sconosciuta;
  • perdita di memoria parziale o completa;
  • epilessia;
  • improvvisi picchi di pressione (ipertensione arteriosa);
  • violazione della coscienza;
  • diagnosi preoperatoria - quando si prevede di eseguire un'operazione neurochirurgica.

Quali navi possono essere controllate?

Con l'aiuto di un tomografo, puoi visualizzare:

  • La risonanza magnetica delle arterie del cervello è un altro nome per l'angiografia RM. Con il suo aiuto, è possibile ottenere informazioni chiare sullo stato dei vasi sanguigni. Un mezzo di contrasto viene utilizzato durante l'esame delle arterie.
  • Risonanza magnetica delle vene del cervello - venografia RM. Questo metodo di scansione viene utilizzato per visualizzare il sistema venoso, rilevare la trombosi, ecc. Se necessario, la venografia RM è accompagnata dall'uso di un mezzo di contrasto.
  • Risonanza magnetica dei vasi del collo: viene determinato lo stato dei vasi in questa sezione. La comparsa di eventuali patologie in quest'area può influire negativamente sulla salute del paziente..

Metodo diagnostico preferito: risonanza magnetica o raggi X.?

Perché i medici preferiscono questo metodo di ricerca, non ricorrono alla radiografia? La risonanza magnetica della testa e del collo è prescritta nel caso in cui sia necessario esaminare in dettaglio i vasi del cervello e del collo. Inoltre, i raggi X mostrano solo cambiamenti nelle strutture dure - ossa e cartilagine. Ma i tessuti molli nella foto sono scarsamente visualizzati, è impossibile vederli. Una radiografia convenzionale non può dimostrare ciò che mostra una risonanza magnetica. È a causa della scarsa visualizzazione che gli specialisti ricorrono alla risonanza magnetica delle navi della testa e del collo..

Vantaggi della risonanza magnetica dei vasi cerebrali e del collo:

  1. Sicurezza: lo studio non prevede l'uso di raggi X dannosi.
  2. painlessness.
  3. Elevata accuratezza dei risultati: si possono vedere formazioni e cambiamenti anomali. Per una migliore visualizzazione, i medici usano un mezzo di contrasto. Mostrerà sicuramente risultati chiari, soprattutto quando è difficile per un medico fare una diagnosi a causa di difficoltà nella visualizzazione delle immagini..
  4. Nessun effetto collaterale, preparazione seria alla risonanza magnetica dei vasi cerebrali.
  5. Non invasività della procedura (senza chirurgia).
  6. Possibilità di ottenere immagini in proiezione 3D e successiva registrazione dei loro risultati su un supporto digitale. Possibilità di visualizzare tessuti da diverse angolazioni, esame di varie dimensioni di un oggetto di interesse.

Attività preparatorie

Quando si esegue una tomografia cerebrale in modalità vascolare, il paziente non ha bisogno di prepararsi appositamente. Non ci sono restrizioni su cibo o farmaci.

L'unico punto importante nella preparazione per una risonanza magnetica del cervello è l'atteggiamento mentale. È necessario comprendere che la procedura richiede che il paziente sia completamente calmo, equilibrato..

Se hai intenzione di condurre una risonanza magnetica del cervello con contrasto, devi prima condurre un test per una reazione allergica in relazione a un mezzo di contrasto.

Il giorno della tomografia delle navi del cervello e del collo, è necessario:

  1. Informare il medico su gravidanza, claustrofobia, sindrome da movimento involontario, stato psico-emotivo instabile.
  2. Mostra i documenti specialistici: passaporto, risultati degli esami precedenti, carta ambulatoriale.
  3. Vieni alla scansione in abiti comodi in modo che non ci siano oggetti metallici su di esso: lucchetti, pulsanti, ecc..
  4. Togli tutti i gioielli, occhiali, orologi, forcine, spille, nonché apparecchi acustici, protesi. Il fatto è che durante una risonanza magnetica dei vasi cerebrali, una persona si troverà in un campo magnetico, quindi qualsiasi oggetto metallico sul corpo del paziente si surriscalda e crea una situazione pericolosa per la salute del paziente.
  5. Le donne devono venire allo studio senza trucco.
  6. Prendi un sedativo se necessario.

Condurre ricerche

Dopo la nomina della data della tomografia, lo specialista che effettuerà la diagnosi deve necessariamente informare la persona su come viene eseguita la risonanza magnetica.

Come viene eseguita la risonanza magnetica vascolare? L'algoritmo è il seguente:

  1. Dopo la preparazione preliminare, al paziente viene offerto di sedersi sul tavolo del tomografo. Un assistente specialista che esegue una risonanza magnetica delle navi del cervello fissa le gambe e le braccia del paziente con le cinghie, mette i rulli in modo che rimanga immobile. Un rullo di fissazione è installato attorno al collo e alla testa.
  2. Se viene eseguita una tomografia dei vasi cerebrali con contrasto, l'infermiere inserisce un catetere nella vena del braccio per iniettare un agente di contrasto.
  3. Il tavolo su cui giace il paziente viene automaticamente inserito nel tunnel del tomografo. Successivamente, inizia la scansione.
  4. Durante la risonanza magnetica del cervello e del collo, il paziente deve sdraiarsi e non muoversi. La comunicazione con uno specialista durante l'esame avviene tramite il microfono incorporato.
  5. La durata della risonanza magnetica dei vasi cerebrali varia da 30 a 90 minuti, a seconda degli obiettivi dell'esame. Quindi, la tomografia dei vasi cerebrali con un mezzo di contrasto impiega circa 1,5 ore di tempo e uno studio senza contrasto non può durare più di mezz'ora.
  6. Dopo la fine della scansione del cervello con o senza contrasto, il divano viene estratto dal tunnel del tomografo, lo specialista aiuta la persona a stare in piedi.

Dopo aver ricevuto le immagini, lo specialista le valuta e fa una diagnosi accurata. L'opinione di un medico, nonché le immagini, possono essere rilasciate a una persona lo stesso giorno. Li può ricevere sia in formato digitale che cartaceo..

Sentimenti del paziente durante la tomografia. Procedura dolorosa o no?

Durante la risonanza magnetica del cervello, il paziente non avverte alcun dolore, poiché la procedura non è invasiva. Essendo nel tomografo, non avrà problemi di respirazione, poiché all'interno del dispositivo è presente un sistema di climatizzazione incorporato.

Le cuffie insonorizzate possono essere offerte al paziente per un'esperienza di scansione confortevole.

Se è prevista una tomografia con un programma vascolare per un bambino, è consentito l'uso dell'anestesia generale (è molto difficile che i bambini rimangano immobili).

Dopo aver eseguito una scansione del cervello con o senza contrasto, una persona può iniziare immediatamente le loro attività quotidiane. Nessuna riabilitazione o riposo dopo la procedura viene fornita.

Restrizioni nell'esecuzione della tomografia

Controindicazioni assolute:

  1. Il paziente ha un pacemaker. Tuttavia, ci sono attualmente nuovi modelli di stimolanti, la cui presenza non è una controindicazione per tale studio. è necessario consultare uno specialista e scoprire quale tipo di pacemaker è installato nel paziente.
  2. La presenza di una clip emostatica. Sotto l'influenza del campo magnetico, la clip potrebbe diventare inutilizzabile, inizierà il sanguinamento.
  3. La presenza di protesi metalliche all'interno del corpo.

Ci sono anche limiti relativi. Con controindicazioni assolute, non sarà possibile eseguire la risonanza magnetica dei vasi, poiché la scansione può essere fatale. Con relative controindicazioni, ciò è consentito, a condizione che i benefici della procedura superino i possibili rischi.

Controindicazioni relative:

  1. Cuore e insufficienza renale.
  2. Gravidanza, 1 trimestre. La procedura è consentita, ma solo senza l'uso di un mezzo di contrasto.
  3. Età fino a 5 anni. Lo studio viene eseguito, ma solo in anestesia generale.
  4. Claustrofobia. In questo caso, la risonanza magnetica della testa e dei vasi (vene, arterie) del cervello è consentita solo se viene utilizzato un tomografo di tipo aperto..
  5. Sovrappeso. Alle persone obese viene mostrata la procedura su un tomografo aperto.
  6. Le persone con diabete che indossano una pompa per insulina. Il campo magnetico può rendere il dispositivo inutilizzabile.
  7. Allergia al mezzo di contrasto. In questo caso, è consentita la risonanza magnetica delle arterie e delle vene del cervello senza contrasto.
  8. Tatuaggi sul corpo con pigmenti contenenti composti metallici.

La risonanza magnetica dei vasi cerebrali è uno dei metodi di ricerca più accurati che ti consente di determinare la patologia nelle prime fasi del suo sviluppo, quando una radiografia non può aiutare il medico a fare una diagnosi accurata. Un oncologo, un neurochirurgo, un neurologo possono prescrivere uno studio. Nonostante la sicurezza e l'elevato grado di contenuto delle informazioni, questo metodo diagnostico presenta controindicazioni. Pertanto, prima di condurre lo studio, è necessario informare il medico su tutti i problemi esistenti, oltre a prepararsi mentalmente in modo che la tomografia proceda senza intoppi, si ottengano immagini chiare.

Come prepararsi per una risonanza magnetica del cervello

Non è necessaria una preparazione speciale per una risonanza magnetica del cervello, ma ci sono un certo numero di cose da fare e da non fare. Questo è discusso di seguito. Per un esame riuscito, prima della procedura, il diagnostico intervisterà il paziente. È interessato a quanto segue:

  1. Ci sono oggetti metallici nel corpo, come un driver di frequenza cardiaca artificiale o un apparecchio acustico incorporato. Lo studio è controindicato se tali oggetti sono nel corpo.
  2. Stato generale. Ci sono malattie croniche, c'è un'esacerbazione. Come si sente il paziente in termini generali.
  3. È stata eseguita una risonanza magnetica prima, ci sono risultati di uno studio precedente?.
  4. Allergie di qualsiasi natura. L'allergia è una limitazione relativa della somministrazione del mezzo di contrasto.

Prima della risonanza magnetica stessa, è necessaria tale preparazione per lo studio:

  • Vai in bagno: intestino e vescica devono essere svuotati.
  • Rimuovi tutti gli oggetti di metallo: gioielli, anelli, oggetti con lucchetti.
  • Rimuovi telefono.

Assicurati che piccoli oggetti non siano dimenticati nelle tasche: monete, chiavi. Altrimenti, il risultato finale sarà distorto..

La preparazione alla risonanza magnetica con contrasto consiste nello studio di una storia allergica e nella consultazione di un allergologo. Di solito, prima dello studio, vengono prescritti test per il livello di urea e creatinina. Dopo la procedura, si consiglia di bere molta acqua: in questo modo l'agente di contrasto verrà rimosso più rapidamente dal corpo.

Cosa ti serve per una risonanza magnetica e cosa devi sapere:

  1. Per la durata dello studio nel tomografo, non puoi muoverti. Qualsiasi movimento senza il comando di un assistente di laboratorio può distorcere il risultato..
  2. I pazienti con problemi di salute mentale, come la claustrofobia, devono allertare il medico e portare con sé un parente o un amico. Come prepararsi: in tali casi, prima della procedura, una persona può essere iniettata con sedativi o farmaci anti-ansia che soffocano la paura per un po '. Puoi anche chiedere di suonare musica tranquilla..
  3. I bambini ansiosi e irrequieti, così come i bambini che soffrono di disturbo da deficit di attenzione e iperattività, vengono iniettati con sedativi. Questo evita la mobilità in eccesso durante la procedura..

Che cosa può

Puoi mangiare, bere acqua e assumere farmaci prima della risonanza magnetica. Non sono controindicati per la ricerca e non interferiranno con la procedura..

Sai bere alcolici? Le bevande alcoliche non sono vietate o interessate. Tuttavia, ci sono regole come questa:

  • L'alcool non deve essere consumato 36 ore prima dello studio. Gli alcoli nelle bevande hanno effetti diversi sul tono vascolare. Ciò significa che il risultato dopo aver bevuto alcol è distorto..
  • Se non riuscissi a prendere l'alcol in 36 ore, allora dovresti almeno essere sobrio nello studio. Non ha senso entrare in uno stato ubriaco: i vasi sanguigni e il cervello non saranno in modalità "funzionante". Il risultato non sarà affidabile.

Cosa non è permesso

Prima di una risonanza magnetica del cervello, non devi:

  1. Vieni ubriaco.
  2. Prendi i farmaci che il medico ti dice.

Come prepararsi per una risonanza magnetica del cervello?

Sei stato invitato per una risonanza magnetica del cervello? Quindi non sarai ferito dalle informazioni sull'essenza e sui dettagli di questa procedura. Armati delle informazioni, sarai più serio sulla preparazione di questa procedura..

La risonanza magnetica del cervello viene eseguita utilizzando attrezzature speciali: un riproduttore di risonanza magnetica, che si basa sulla proprietà degli atomi di idrogeno di assorbire ed emettere onde elettromagnetiche. Questi segnali vengono registrati da un tomografo e convertiti in informazioni grafiche visive - immagini stratificate del cervello, che vengono quindi esaminate da un diagnostico. Le informazioni ottenute utilizzando la risonanza magnetica consentono di diagnosticare il paziente con una precisione vicina al 100%.

Devo prepararmi ulteriormente per la procedura di risonanza magnetica? Tutto dipende esclusivamente dal tipo di ricerca che ti è stata assegnata.

Preparazione per una risonanza magnetica del cervello

È possibile sottoporsi a diagnostica MRI immediatamente dopo che è stato emesso un referral. Un dipendente del centro medico ti dirà come prepararsi per una risonanza magnetica del cervello. L'elenco delle azioni preparatorie, di regola, dipende solo dal fatto che nello studio verrà utilizzato un mezzo di contrasto.

Uno studio di risonanza magnetica con l'introduzione di un mezzo di contrasto (ad esempio, questo tipo di diagnosi è prescritto in caso di sospetto di trombosi cerebrale, tumore, lesioni, ecc.) Implica una certa preparazione per i pazienti che soffrono di malattie renali croniche. Prima di uno studio di risonanza magnetica con un agente di contrasto, tali pazienti devono consultare il proprio medico ed essere testati per i livelli di creatinina e urea..

Se ti viene mostrata una scansione MRI convenzionale, quindi non è necessaria alcuna preparazione speciale, puoi eseguire la diagnostica il giorno in cui ricevi un rinvio (se c'è tempo libero nel programma del dipartimento di radiologia).

Come prepararsi per una risonanza magnetica del cervello

La risonanza magnetica (MRI) della testa è un metodo diagnostico moderno e relativamente sicuro. Ci sono poche controindicazioni al suo comportamento, inoltre la preparazione non causa particolari difficoltà.

Cosa devi sapere prima di venire allo studio

Esistono diverse controindicazioni:

  • primo trimestre di gravidanza. Non esiste un divieto diretto alla risonanza magnetica del cervello, ma alcuni medici ritengono indesiderabile uno studio del genere, poiché nessuno ha studiato l'effetto di un campo magnetico sul feto;
  • valvole cardiache artificiali;
  • insufficienza cardiaca;
  • le parentesi graffe metalliche possono distorcere l'immagine nell'immagine;
  • tatuaggi che includono vernice a base di ferro. Sono stati usati 20 anni fa e ora sono usati per tatuaggi temporanei. I tatuaggi temporanei devono essere rimossi poiché il metallo in essi contenuto può avere un impatto negativo sulla qualità dell'immagine. Inoltre, sono stati registrati molti casi di dolore (un forte magnete, per così dire, estrae la vernice metallica dalla pelle).

Per tutte queste domande, devi prima parlare con lo specialista che conduce la ricerca.

Chi non dovrebbe assolutamente fare una risonanza magnetica

È vietato eseguire la risonanza magnetica per i pazienti che utilizzano pacemaker, impianti elettronici dell'orecchio medio, alcune articolazioni e perni artificiali, corpi di metallo estraneo nella testa (frammenti, proiettili). In casi controversi, è necessario consultare uno specialista.

Cosa fare se si dispone di dentiere


Alcune protesi non sono controindicazioni ai test. I prodotti in titanio e oro difficilmente interagiscono con il campo magnetico del tomografo. In altri casi, è necessario consultare un medico.

Quale dieta è necessaria prima dell'esame e quali sono i requisiti per abbigliamento, gioielli, gadget

Non hai bisogno di aderire a nessuna dieta speciale, puoi mangiare come al solito. Prima della procedura, è consigliabile fare una buona colazione, poiché è piuttosto lunga.
Il campo magnetico ha un effetto dannoso sull'elettronica. Pertanto, prima della procedura, è necessario rimuovere tutti i gadget in un luogo sicuro, comprese le cuffie. Non lasciare su di te oggetti metallici come spille, forcine, orecchini, anelli, collane, catene e collane. È meglio indossare abiti che non abbiano fibbie e bottoni in metallo. Le cliniche possono offrire abiti speciali usa e getta.

Come essere claustrofobico

Si sconsiglia a questa categoria di cittadini di sottoporsi a ricerche su dispositivi chiusi, poiché potrebbero avere un attacco. L'industria produce dispositivi speciali aperti per loro, sono disponibili in diverse cliniche, ma va tenuto presente che la qualità delle immagini è più bassa lì e il tempo di studio è più lungo.

Come viene eseguita una risonanza magnetica del cervello?

La risonanza magnetica (MRI) del cervello è una procedura che consente di vedere le strutture cerebrali e identificare varie malattie. È innocuo, sicuro, indolore e atraumatico, ma allo stesso tempo altamente informativo.

Su cosa si basa la risonanza magnetica del cervello

L'effetto diagnostico della risonanza magnetica del cervello si basa sulla risonanza magnetica nucleare. In risposta alla potente radiazione generata dal generatore, i nuclei atomici dell'idrogeno contenuti nei tessuti si allineano lungo le linee di forza del campo elettromagnetico e iniziano a vibrare. Ogni atomo diventa come un mini-yula rotante, che emette onde di energia.

Strutture diverse emettono quantità diverse di energia - alcune le emettono più intensamente, mentre altre - più deboli. La differenza viene registrata da un dispositivo che scatta foto (sezioni) in diverse proiezioni.

Per questo, il paziente viene collocato all'interno di un tomografo, in cui i generatori mantengono un campo elettromagnetico ad alta frequenza. Emettitori radio speciali generano impulsi e le bobine catturano l'energia inviata dagli atomi vibranti.

Le immagini delle sezioni risultanti vengono combinate utilizzando uno speciale programma per computer in una matrice tridimensionale, in cui le aree scure o scure sono visualizzate su uno sfondo grigio.

Vantaggi della risonanza magnetica rispetto ad altri metodi

Un esame MRI fornisce risultati molto più accurati rispetto ai raggi X, all'ecoencefalografia (EchoEG), all'USD e ad altre opzioni diagnostiche. Ti consente di ottenere la massima quantità di dati su tumori, malattie, cambiamenti post-traumatici e post-ictus esistenti. A differenza della TC e dei raggi X, in questo caso il corpo non viene irradiato.

Sulle immagini finite, vengono visualizzati solo i tessuti molli. Le ossa del cranio non sono visibili, quindi non interferiscono con l'analisi e la decodifica.

L'agente di contrasto utilizzato per la diagnostica MRI ha molte meno probabilità di causare reazioni allergiche rispetto agli agenti di contrasto a raggi X utilizzati per i raggi X.

Come è la procedura

Il paziente si toglie tutti i gioielli in metallo ed estrae protesi rimovibili contenenti metallo.

Il paziente viene posizionato su un tavolo mobile e fissato con cinture speciali. Questa misura è necessaria, poiché ci vorrà molto tempo per giacere all'interno del tomografo, rimanendo immobile..

Un dispositivo dotato di fili che trasmettono e ricevono segnali radio è posto sulla testa. L'attrezzatura è piuttosto rumorosa e noiosa con scatti e fischi costanti. Pertanto, le orecchie del paziente sono protette con tappi per le orecchie. Successivamente, la tabella entra nel dispositivo e lo specialista si siede sul computer, che analizza ed elabora i dati trasmessi..

La tecnica scatta foto, la cui qualità dipende dalle caratteristiche di un particolare scanner MRI. Più sottili sono i tagli visivi effettuati dall'apparecchiatura, più accurate saranno le immagini finali. La durata della diagnosi è di 20-30 minuti e quando si utilizza il contrasto - fino a un'ora.

Dopo la diagnostica MRI, puoi immediatamente tornare alla tua vita abituale. Non si verificano effetti collaterali successivamente e durante l'esame MRI, ad eccezione di un'allergia estremamente rara ai sali di gadolinio.

Le immagini finite vengono consegnate alle mani stampate o registrate su un supporto magnetico - disco o scheda flash. Possibilità di invio a e-mail con notifica via SMS.

Tipi di risonanza magnetica del cervello

  • Standard: fatto senza l'introduzione di soluzioni contrastanti, ma allo stesso tempo fornisce una quantità sufficiente di informazioni.
  • Al contrario, prima della quale vengono iniettati nella vena preparati contenenti sali di gadolinio - acidi gadopentetici e gadoterici, Omniscan, Magnevist, ecc. Queste soluzioni penetrano nel flusso sanguigno e, una volta nei raggi del tomografo RM, illuminano il "quadro" risultante. Allo stesso tempo, le aree modificate diventano meglio visibili, il che semplifica la decodifica. La tecnica viene spesso utilizzata per rilevare anomalie vascolari, sclerosi multipla e formazioni tumorali. La dose di mezzo di contrasto viene selezionata individualmente, tenendo conto del peso.
  • Angiografia RM - eseguita per valutare lo stato dei vasi sanguigni in aterosclerosi, aneurismi, coaguli di sangue e condizioni pre-ictus. Realizzato con contrasto al gadolinio per mostrare in dettaglio i problemi di flusso sanguigno.
  • Risonanza magnetica della ghiandola pituitaria - un'appendice, che è una ghiandola endocrina. La ghiandola pituitaria secerne gli ormoni responsabili della funzione riproduttiva, del metabolismo dei tessuti e della regolazione della crescita umana. L'esame è prescritto per sospetto di adenoma - un tumore benigno che causa dolori simili all'emicrania, disturbi ormonali, gigantismo, infertilità, obesità e disfunzione sessuale. Lo stesso metodo rivela formazioni ipofisarie maligne che hanno sintomi simili e sono accompagnate da un marcato deterioramento della salute..

Formazione

La procedura di risonanza magnetica non richiede una preparazione speciale, quindi viene eseguita in qualsiasi momento della giornata. Se è prevista l'anestesia, è consentita solo una cena leggera la sera e al mattino non dovresti fare colazione e nemmeno bere acqua, in modo da non causare vomito post-anestetico.

Indicazioni per l'anestesia generale sulla risonanza magnetica

La sedazione endovenosa o per inalazione è necessaria solo per i pazienti che non sono in grado di mantenere il proprio corpo immobile per lungo tempo. Principali indicazioni per l'anestesia generale:

  • La claustrofobia è una paura degli spazi chiusi. Tali pazienti, essendo all'interno dell'apparato, avvertono il panico, che influisce negativamente sulla salute e rende impossibile la diagnostica MRI..
  • Disturbi mentali con comportamento imprevedibile e alta eccitabilità.
  • Movimenti involontari incontrollati della testa (bobbing, tremori, tic).
  • Epilessia e altri tipi di prontezza convulsiva e convulsioni: l'anestesia viene somministrata solo per via endovenosa a causa del rischio di provocare un attacco convulsivo.
  • Prima infanzia. I bambini piccoli non possono rimanere fermi a lungo in uno scanner MRI, quindi viene mostrata un'anestesia con maschera leggera.
  • La sindrome del dolore grave, in cui una permanenza prolungata in una posizione provoca disagio, convulsioni, dolore e spasmi.

Indicazioni per la risonanza magnetica del cervello

  • Neoplasie o loro metastasi. La diagnostica è prescritta per dolori persistenti simili all'emicrania, improvvisa perdita della vista e dell'udito, allucinazioni uditive, olfattive e visive, attacchi di confusione, disturbi della lettura e della scrittura improvvisi che spesso accompagnano l'oncopatologia.
  • Epilessia e altre malattie che si manifestano come svenimenti, confusione e convulsioni.
  • Sospette cavità cistiche singole o multiple piene di liquido, sangue o altro.
  • Possibile presenza di parassiti (cysticercus ed echinococci) trasportati lungo il letto vascolare con flusso sanguigno all'interno della testa.
  • Infiammazioni: meningite, encefalite, aracnoidite, mielite. Infezioni causate da infezioni: morbillo, herpes, tubercolosi, toxoplasmosi, encefalite da zecche.
  • Riabilitazione dopo ictus, trauma cranico e chirurgia. Con l'aiuto della risonanza magnetica, il medico valuta l'efficacia del trattamento e predice i risultati a lungo termine.
  • La probabilità di sviluppare sclerosi multipla, morbo di Alzheimer e altri processi degenerativi.
  • I bambini vengono esaminati per patologie congenite e idrocefalo.

Con tutte queste malattie, la vita e la salute dipendono direttamente da una diagnosi tempestiva. Pertanto, al minimo sospetto di disturbi cerebrali in se stessi o in un bambino, è necessario venire in clinica ed essere esaminati.

Cosa mostrano i risultati

L'esame MRI, in particolare con il miglioramento del contrasto, rivela numerosi processi patologici. Sigilli, cavità cistiche, ematomi (accumuli di sangue) sono visti in dettaglio nelle sezioni. Vengono assegnate cicatrici, parassiti e loro cisti, focolai di degenerazione, sclerosi e infiammazione.

Vengono diagnosticati cambiamenti vascolari, manifestati da pervietà ridotta, restringimento o dilatazione dei vasi sanguigni, comparsa di aneurismi (rigonfiamento delle pareti) e trombosi.

Determinato il grado di danno tissutale in trauma cranico, ictus emorragico e ischemico. Le aree interessate sembrano più chiare e sono visibili anche con piccole dimensioni e scarsi sintomi neurologici.

Vengono determinati i difetti congeniti - sottosviluppo e ipertrofia dell'organo, giroscopi piccoli e posizionati in modo errato, cisti, oloproencefalia - l'assenza di divisione in emisferi. Viene rivelato l'idrocefalo: l'accumulo di liquido nei ventricoli, che, con questa anomalia, è notevolmente aumentato.

Le aree patologiche e le neoplasie sembrano macchie scure o di colore chiaro di varie dimensioni e forme che si stagliano su uno sfondo grigiastro. Le foche oncologiche, specialmente quelle maligne, hanno bordi sfocati e irregolari e zone circostanti di necrosi.

Si consiglia di sottoporsi periodicamente alla diagnostica MRI per tutti coloro che sono stati trattati per oncopatologie di qualsiasi localizzazione. Rileva metastasi, che di solito accompagnano la ricorrenza del cancro.

Con quale frequenza è possibile eseguire una risonanza magnetica del cervello

Poiché la diagnostica MRI non è accompagnata dall'esposizione alle radiazioni, può essere eseguita indefinitamente senza il minimo rischio. Pertanto, se il medico ha inviato un secondo studio, non dovresti preoccuparti. Ciò non causerà conseguenze negative per il corpo..

Controindicazioni

  • Pacemaker installati e altri dispositivi elettronici che non funzionano correttamente a causa del campo elettromagnetico circostante.
  • Protesi fisse con elementi metallici in bocca, corone contenenti metallo, bretelle e altre costruzioni ortodontiche. Il metallo in essi contenuto viene riscaldato da un magnete e si deteriora, danneggiando il tessuto circostante.
  • Inchiostro metallico tatuato sulla pelle. Il calore degli elettromagneti può causare ustioni in queste aree. In assenza di informazioni sui pigmenti. usato quando si applica un tatuaggio, è meglio non correre rischi e fare una TC, un'ecografia o una radiografia. L'esame è inoltre vietato per qualsiasi piercing metallico che non può essere rimosso.
  • Uno studio di risonanza magnetica con contrasto non viene eseguito durante la gravidanza e se gli agenti di contrasto sono intolleranti. Tale esame non è prescritto per patologie renali gravi che complicano l'escrezione di gadolinio..

La risonanza magnetica è una procedura sicura e altamente informativa che rileva patologie nelle fasi iniziali. Pertanto, in caso di fenomeni simili all'emicrania, compromissione della coordinazione, forte riduzione dell'udito e della vista, svenimento, deterioramento progressivo della memoria, è indispensabile andare in clinica ed essere esaminati. Il prezzo della diagnostica MR è basso e abbastanza abbordabile per i moscoviti e i residenti nella regione di Mosca.

Risonanza magnetica del cervello con contrasto

Con l'aiuto della risonanza magnetica, si può non solo diagnosticare la malattia, ma anche osservare i cambiamenti nel processo patologico.

In un certo numero di casi clinici, diventa necessario ottenere dati dettagliati sullo stato del cervello - un agente di contrasto che viene somministrato al paziente prima dell'inizio dell'esame viene in soccorso..

L'essenza della procedura

Il principio della diagnostica MRI del cervello con contrasto rimane invariato: un effetto magnetico viene effettuato nell'area dell'esame, attraverso la quale un'immagine tridimensionale dell'area appare sul monitor del computer.

La differenza tra la procedura e la ricerca tradizionale sta nella somministrazione di un farmaco al paziente, il che rende il quadro chiaro e informativo..

Con un esame adeguato, la risonanza magnetica con miglioramento del contrasto è sicura per il paziente. Una soluzione in un determinato dosaggio viene iniettata in una vena umana, la sostanza è nel flusso sanguigno e insieme al flusso sanguigno entra nel sistema vascolare del cervello.

Il farmaco si concentra in quest'area per qualche tempo, il che aiuta nella scansione. Dopo alcune ore, la sostanza viene processata dall'organismo ed escreta.
Nelle immagini, il medico visualizza i più piccoli cambiamenti patologici. Il metodo spesso descritto viene utilizzato per identificare i tumori dell'area locale.

Cosa rileva la risonanza magnetica?

La risonanza magnetica potenziata dal contrasto diagnostica i seguenti tipi di patologie:

  • focolai di infiammazione nel cervello;
  • disturbi funzionali e strutturali del sistema vascolare della testa;
  • tumori (le loro caratteristiche: dimensioni, confini);
  • metastasi.

La risonanza magnetica mediante un mezzo di contrasto aiuta a operare con informazioni più accurate sulle condizioni delle ossa craniche, dei tessuti molli.

Quando è necessaria la diagnostica MRI?

La tomografia magnetica con contrasto è prescritta a un paziente nei casi in cui la diagnostica MRI del cervello senza contrasto non è abbastanza istruttiva. Questo si osserva nei seguenti casi:

  • se sospetti un tumore benigno della ghiandola pituitaria;
  • se necessario, diagnosticare il grado di attività della sclerosi multipla e determinare l'effetto del corso terapeutico in corso;
  • in caso di sospetto di tumori nel cervello e nel midollo spinale (quando è necessario stabilire la dimensione esatta delle neoplasie, i loro confini, la consistenza);
  • se è necessario valutare lo stato della struttura del cervello, del midollo spinale nel periodo postoperatorio (il medico esclude o conferma il fatto di recidiva);
  • quando è necessario confermare la presenza di piccole metastasi nell'area locale;
  • con sospetto di patologie vascolari della testa (aneurismi, ecc.);
  • durante la diagnosi del morbo di Parkinson.

La procedura descritta può anche essere indicata in caso di vertigini frequenti, nausea, vomito, scarsa coordinazione, confusione.

Foglio controindicazioni

Nonostante la sicurezza dell'imaging a risonanza magnetica, ci sono una serie di restrizioni sulla nomina di tale procedura. La particolarità delle seguenti controindicazioni è la loro relatività. Se assolutamente necessario, verrà eseguita una scansione utilizzando un mezzo di contrasto. L'elenco delle restrizioni condizionali sulla diagnostica è il seguente:

  • insufficienza renale ed epatica;
  • patologia del cuore e del sistema vascolare;
  • asma bronchiale;
  • il periodo dell'allattamento al seno (nel caso di uno studio, il bambino deve essere svezzato per 2 giorni fino a quando la sostanza non viene escreta dal corpo della donna);
  • paziente in sovrappeso (oltre 120 kg);
  • paura di uno spazio chiuso (è possibile usare un apparato di tipo aperto);
  • attacchi di panico;
  • epilessia. Tipo aperto

Un esame del contrasto del cervello è strettamente controindicato nei seguenti casi:

  • la presenza nel corpo del paziente di un pacemaker o altro dispositivo che blocca il funzionamento dell'apparecchiatura e porta a immagini distorte;
  • la presenza di apparecchi ortodontici, impianti (viene eseguita l'analisi del materiale da costruzione);
  • gravidanza di meno di 14 settimane;
  • recente trapianto di fegato;
  • grave disidratazione;
  • intolleranza ai componenti dell'agente di contrasto.

Nel caso di controindicazioni relative alla realizzazione di questo tipo di MTP, la decisione sulla sua estrema necessità spetta allo specialista.

Come prepararsi per una risonanza magnetica

La diagnostica MRI del cervello con un mezzo di contrasto presuppone la conformità con le seguenti misure preparatorie:

  • rifiuto di mangiare e bere 2 ore prima della risonanza magnetica;
  • smaltimento di oggetti metallici (bicchieri, gioielli, ecc.), cosmetici decorativi,
  • contenente particelle metalliche;
  • selezione di abiti comodi, esclusi accessori di natura metallica;
  • eliminazione di telefoni cellulari e dispositivi elettronici prima della procedura;
  • la probabile necessità di una preparazione psicologica prima di trovare il paziente in uno spazio limitato durante lo studio.

Non sono richiesti ulteriori test prima di una risonanza magnetica della ghiandola pituitaria o di altre aree. Quando vai alla procedura, devi portare con te:

  1. Rinvio per esame.
  2. Scheda paziente.
  3. Risultati di studi precedenti.

Progressi della risonanza magnetica

La diagnostica MRI con agenti di contrasto comprende 3 fasi:

  1. Dopo che il paziente si prepara per l'esame, lo specialista esegue una scansione tradizionale dell'area locale senza un componente di contrasto. Il paziente è posto su un tavolo mobile, è fissato con cinture. Non appena il soggetto si trova all'interno del tomografo, l'apparecchiatura inizia a lavorare nella direzione della creazione di onde magnetiche: le immagini volumetriche dell'area in studio vengono visualizzate sullo schermo del computer. Dopo la fine della procedura, il paziente va dal medico. Tale misura aiuta a confrontare ulteriormente i risultati dell'esame e ottenere un quadro clinico dettagliato..
  2. In questa fase, il medico inietta al paziente un mezzo di contrasto. Nonostante il fatto che il componente sia atossico e non contenga iodio, una persona dovrebbe osservare il proprio stato dopo la somministrazione del farmaco.
  3. In assenza di reazioni avverse (vertigini, mal di testa, nausea, nebbia negli occhi, ecc.), Viene avviata la risonanza magnetica. Il processo è lo stesso descritto in precedenza.

Sui tomogrammi viene visualizzato un modello tridimensionale dell'area esaminata del cervello. Nelle immagini è possibile analizzare la proiezione dei vasi dell'organo e dei tessuti vicini. Il processo di decodifica dei dati è gestito da uno specialista. Il paziente riceve i risultati di un esame MRI tra le mani e lo passa al medico curante per una diagnosi accurata.

Come viene iniettato il mezzo di contrasto?

I sali di gadolinio a bassa tossicità, che si dissolvono in un mezzo liquido, fungono da base per il contrasto. La dose somministrata è determinata dal medico in base al peso della persona esaminata: 0,2 mg del farmaco per 1 kg di peso. La sostanza viene somministrata per via endovenosa immediatamente prima della diagnosi di risonanza magnetica, nonché durante l'esame attraverso un contagocce.

Contrasto: è dannoso

Nel paese, le sostanze per la risonanza magnetica sono state registrate e approvate per l'uso, in cui predomina il composto intracomplesso dello ione gadolinio. I medicinali di questo gruppo sono stati sottoposti a studi clinici, a seguito dei quali non è stata confermata la presenza di complicanze, a condizione che il medicinale sia stato usato correttamente e il dosaggio del farmaco sia stato calcolato di conseguenza..

Tuttavia, non vale la pena escludere la possibilità di reazioni collaterali in caso di utilizzo del contrasto. Un isotopo usato come marcatore può essere convertito in un componente tossico in caso di un difficile processo di rimozione del componente dal corpo. Questo tipo di risonanza magnetica non è raccomandato per le persone con insufficienza renale..

L'effetto indesiderato del farmaco sui sistemi di organi del paziente può manifestarsi con vertigini, mancanza di respiro, bruciore agli occhi, arrossamento della pelle in alcune aree, starnuti.
Un'altra reazione collaterale che può manifestarsi nell'1% dei casi è l'allergia al contrasto. Questa conseguenza può essere evitata ricorrendo a un campione di farmaco. Se viene rilevata una reazione indesiderata ai componenti di contrasto, lo specialista è alla ricerca di un metodo alternativo per diagnosticare le malattie dell'area locale.

L'uso del contrasto durante la risonanza magnetica della testa può essere definito una procedura sicura per la salute umana, a condizione che lo studio sia condotto correttamente e si osservi il dosaggio del farmaco.

Prezzo del sondaggio e caratteristiche dell'attrezzatura

È possibile identificare i cambiamenti patologici nel cervello usando la risonanza magnetica con un mezzo di contrasto gratuito. Tuttavia, questo approccio si applica a una determinata categoria di persone (famiglie numerose, disabili, persone in età pensionabile, ecc.). Lo svantaggio di un esame gratuito è la necessità di una lunga attesa per la data di scansione designata.

Se devi sottoporsi a un esame a pagamento in cliniche commerciali o centri diagnostici statali, vale la pena preparare da 8 a 25 mila rubli.
Tale differenza di prezzo è spiegata dalla variabilità dell'attrezzatura utilizzata, dal mezzo di contrasto, dal livello di servizio nell'istituzione sanitaria, dalle qualifiche del personale medico..

Il costo del servizio si basa sul peso del paziente, poiché la quantità di contrasto utilizzata dipende da questa cifra. Dovrai pagare in aggiunta l'urgenza della diagnosi. Se vengono utilizzati veicoli a tunnel, l'indagine costerà anche di più: sono un ordine di grandezza più potente e informativo.

Nel caso del tipo di diagnostica descritto, il costo dello studio è tutt'altro che ultimo. L'uso di apparecchiature diagnostiche di alta qualità è costoso, tuttavia, con un alto grado di probabilità, può garantire un risultato accurato. In alcuni casi, questo approccio aiuta ad escludere ulteriori procedure diagnostiche; i tentativi di risparmiare denaro portano alla necessità di un'altra diagnosi..

L'apparecchiatura utilizzata nel processo di scansione non può essere trasportata, l'esame non può essere effettuato da una squadra di specialisti sul campo. La risonanza magnetica viene eseguita solo in istituzioni speciali.

Sulle immagini MRI del cervello, ottenute come risultato dell'esame con contrasto, vengono visualizzati i più piccoli cambiamenti patologici nelle parti del cervello. La stessa tecnica aiuta a controllare il corso del trattamento. Più spesso, si ricorre alla procedura quando è necessario diagnosticare le più piccole neoplasie e metastasi. L'agente di contrasto è sicuro per la salute del paziente, in rari casi provoca reazioni avverse.