L'elettroencefalografia del cervello (EEG) è una procedura non invasiva che consente di valutare l'attività funzionale del cervello e identificare la presenza di cambiamenti patologici in esso. Lo studio è condotto su bambini e adulti, con un piccolo numero di controindicazioni. L'interpretazione dei risultati viene sempre eseguita da uno specialista, poiché una diagnosi errata può causare una terapia inefficace.

Informazione Generale

L'ELETTROENCEFALOGRAMMA è un metodo per valutare l'attività bioelettrica del cervello, comprese le sue singole parti. La procedura viene eseguita utilizzando un elettroencefalografo e un computer che elabora i dati ottenuti. Di conseguenza, il medico riceve un elettroencefalogramma: una rappresentazione grafica dell'attività dei gruppi di neuroni.

È importante sapere che l'EEG mostra anche lesioni con maggiore prontezza convulsiva. Cambiamenti simili si verificano con l'epilessia, sullo sfondo delle formazioni tumorali e come risultato di ictus. Le malattie organiche del cervello influenzano la sua attività bioelettrica.

Nell'epilessia, l'elettroencefalografia viene utilizzata per monitorare l'efficacia della terapia farmacologica. Viene eseguito in dinamica, valutando il numero e la gravità dei fuochi con elevata prontezza convulsiva.

Per quanto tempo sono validi i risultati della ricerca??

L'EEG non ha una "data di scadenza" e caratterizza lo stato del cervello solo al momento della procedura. A questo proposito, l'elettroencefalografia viene eseguita secondo necessità, concentrandosi su indicazioni mediche.

Vantaggi e svantaggi del metodo

Come ogni procedura diagnostica, il metodo descritto ha i suoi pro e contro. Determinano le indicazioni per la procedura e limitano anche la sua attuazione in alcuni pazienti. I principali vantaggi sono i seguenti:

  • elevata sensibilità ai cambiamenti nell'attività bioelettrica del cervello;
  • non richiede una preparazione del paziente speciale e complessa;
  • può essere eseguito in un paziente incosciente, anche in coma e in malattia grave;
  • disponibile in tutte le istituzioni mediche, che consente la ricerca in un gran numero di persone;
  • consente di identificare la malattia nella fase iniziale prima dello sviluppo di pronunciati cambiamenti organici nel cervello.
  • il paziente deve essere fermo durante la procedura e non essere nervoso. Ciò è particolarmente importante quando si esaminano i bambini;
  • con stress psicoemotivo, tremori e movimenti minori, si verificano cambiamenti sull'elettroencefalogramma che possono essere considerati patologia;
  • il metodo è difficile da usare nei bambini quando sono svegli.

Questi svantaggi non hanno un grande impatto sull'uso dell'EEG nella pratica clinica..

A chi è

Esistono indicazioni e controindicazioni rigorose per l'elettroencefalografia, che vengono valutate dal medico durante l'esame preliminare. Le indicazioni sono le seguenti:

  • presenza prolungata di vertigini o svenimenti che si verificano senza una causa accertata;
  • frequenti risvegli notturni e insonnia;
  • mal di testa di grave intensità;
  • convulsioni, comprese le assenze nei bambini;
  • avvelenamento da piombo, mercurio, monossido di carbonio e altre sostanze neurotossiche;
  • meningite ed encefalite di natura batterica, virale o fungina;
  • sintomi neurologici di un tumore cerebrale benigno o maligno;
  • coma;
  • trauma cranico;
  • colpi di qualsiasi natura e posizione;
  • ritardo persistente nello sviluppo psicomotorio del bambino;
  • monitorare l'efficacia del trattamento farmacologico per l'epilessia.

Non ci sono controindicazioni assolute. Ci sono condizioni in cui lo studio dovrebbe essere rinviato. Questi includono interventi chirurgici recenti, lesioni alla testa aperte e malattie infettive acute..

L'elettroencefalografia può essere eseguita su pazienti con malattia mentale. In questo caso, non è consigliabile utilizzare i test di carico con luci lampeggianti o suoni forti. Se è necessario uno studio, è possibile la sedazione medica del paziente.

Tipi di EEG

Esistono quattro metodi principali di elettroencefalografia: routine, a lungo termine, privazione e notturna. Inoltre, la classificazione divide la procedura in base allo scopo della sua attuazione e alla durata dell'osservazione:

  1. Elettroencefalografia nella fase dell'esame primario. Viene eseguito una volta sullo sfondo dell'attività in background o con uno stress test. La stimolazione con luce, suono e iperventilazione è usata come quest'ultima..
  2. Il monitoraggio EEG è un'elettroencefalografia clinica standard eseguita per un giorno o più. È necessario valutare i cambiamenti nell'attività cerebrale sullo sfondo del lavoro mentale, del sonno e con sospetti di assenze che si verificano improvvisamente.
  3. La reoencefalografia si basa sullo studio della resistenza elettrica dei tessuti cerebrali dopo aver attraversato una corrente debole ad alta frequenza. Il metodo consente di valutare il tono e l'elasticità dei vasi sanguigni e il grado di riempimento del sangue.

Ogni procedura ha il proprio protocollo finalizzato all'identificazione di parametri specifici.

Ricerca di routine

I segnali bioelettrici vengono registrati per 10-20 minuti. Questa volta è sufficiente per valutare i potenziali delle cellule nervose, per identificare i modelli patologici e l'attività parossistica. Il paziente viene sottoposto a una serie di test funzionali. Gli viene chiesto di aprire e chiudere gli occhi, di stringere e di aprire il pugno. Successivamente, la stimolazione viene eseguita con LED e un suono forte. Alla fine, al paziente viene chiesto di respirare profondamente per l'iperventilazione..

ELETTROENCEFALOGRAMMA e privazione

L'elettroencefalogramma con privazione viene eseguito su un paziente con limitazione del sonno parziale o completa. Ciò consente di determinare la disponibilità epilettica nei casi in cui non può essere rilevata di routine. Al paziente viene chiesto di non dormire la notte prima del test o di ridurre il tempo di sonno di 3-4 ore. Successivamente, un elettroencefalogramma di routine rivela attività patologica nei neuroni del cervello..

La registrazione a lungo termine viene eseguita se necessario per identificare l'attività epilettica durante il giorno. I medici raccomandano il monitoraggio dopo la privazione del sonno, poiché il cervello tende a diventare epico. Inoltre, un metodo simile viene utilizzato per differenziare l'epilessia da altre malattie neurologiche..

EEG notturno

L'elettroencefalografia di notte viene effettuata in un ospedale. È organizzato in base alle seguenti condizioni:

  1. Lo studio dell'attività cerebrale inizia 2-3 ore prima di andare a letto. È a questo punto che si verifica spesso attività epilettica..
  2. È necessario garantire una registrazione stabile dell'elettroencefalogramma durante l'intero sonno. Durante la notte, il paziente non deve essere disturbato da nulla. Pertanto, lo studio viene condotto in un ospedale, dove si osserva il regime medico e protettivo..
  3. Dopo il risveglio spontaneo, la registrazione EEG viene interrotta.

Oltre allo studio dell'attività cerebrale, il monitoraggio video può essere installato lungo il percorso per il paziente, nonché spirografia, elettromiografia, ECG ed elettrooculografia. Questi metodi sono utilizzati per identificare forme complesse di disturbi dell'attività cerebrale. Consentono di valutare la corrispondenza dell'attività del tessuto nervoso con le contrazioni muscolari, i movimenti del bulbo oculare e il lavoro degli organi del sistema cardiovascolare e respiratorio..

Preparazione del paziente

L'elettroencefalografia computerizzata non richiede una preparazione speciale del paziente. La procedura viene eseguita sia in ospedale che in regime ambulatoriale. Si consiglia a tutti i pazienti di interrompere l'assunzione di bevande alcoliche e prodotti contenenti caffeina, inclusi cacao e cioccolato, 24 ore prima dello studio. Stimolano il sistema nervoso centrale e possono portare a risultati falsi. Non fumare per 3-4 ore prima della procedura. La nicotina colpisce i vasi cerebrali e può causare deviazioni nei risultati.

Se il paziente sta assumendo farmaci che colpiscono il cervello (anticonvulsivanti, antipsicotici, ipnotici, sedativi, ecc.), La questione del loro uso deve essere discussa con il medico curante. Se è impossibile cancellarli, il fatto del loro uso è indicato nella direzione dell'EEG. Lo specialista che decifra i risultati tiene conto del trattamento del paziente.

Prima della procedura, se non implica la privazione del sonno, dovresti dormire bene. Il giorno prima, dovresti lavarti i capelli. È vietato utilizzare vernici, schiume o cere per lo styling. I capelli sono lasciati sciolti. Tutti gli oggetti metallici disponibili vengono rimossi prima dell'EEG, compresi gioielli, forcine, ecc..

Come viene svolta la ricerca

L'essenza del metodo di elettroencefalografia è lo studio dell'attività elettrica del cervello. Per fare ciò, utilizzare gli elettrodi situati sulla superficie della testa del soggetto. Sono incorporati in un cappuccio in rete che viene indossato sul paziente. Gli elettrodi sono in grado di determinare la differenza potenziale e trasmettere informazioni all'apparecchiatura che la elabora. Può essere un computer o un elettroencefalografo. La registrazione viene eseguita ogni secondo, il che consente di ottenere risultati affidabili.

Il computer elabora i segnali e li presenta come linee con diverse curvature e dimensioni. Esternamente, un elettroencefalogramma è simile a un elettrocardiogramma. Una volta completato lo studio a riposo, vengono eseguiti test provocatori.

Quanto dura la procedura?

La durata di un esame di routine è di 15-20 minuti. Con il monitoraggio EEG o l'EEG del sonno notturno, il tempo aumenta a 10 ore o più. La durata dell'osservazione è impostata individualmente per ciascun paziente, poiché dipende dallo scopo.

Per ELETTROENCEFALOGRAMMA con privazione, non ci sono differenze significative. La differenza sta nel fatto che il paziente viene avvisato in anticipo della necessità di ridurre il tempo di sonno o della sua completa assenza la sera prima.

ELETTROENCEFALOGRAMMA nell'infanzia

Nei bambini del primo anno di vita, è impossibile condurre un ELETTROENCEFALOGRAMMA di routine, dal momento che non possono essere in una posizione fissa per molto tempo. A questo proposito, vengono utilizzate le letture notturne..

I genitori devono preparare il bambino:

  • i capelli vengono lavati bene con lo shampoo;
  • l'alimentazione per impedire al bambino di svegliarsi durante la notte;
  • mettere a letto alla solita ora.

In questo caso, i genitori con il bambino si trovano in un istituto medico, il che facilita la diagnosi. Per i bambini di età superiore ai due anni, la procedura può essere eseguita come al solito. I pediatri raccomandano di inventare un gioco su supereroi o astronauti che hanno davanti a sé un compito importante. L'elettroencefalografia con stress test durante l'infanzia non viene utilizzata.

Interpretazione dei risultati

Quando si conduce un elettroencefalogramma, vengono rivelati diversi tipi di ritmo dell'attività bioelettrica del cervello. La loro sincronicità è fornita dal talamo, una struttura nella regione subcorticale del sistema nervoso centrale. Esistono quattro tipi di ritmo: alfa, beta, delta e tetra. Ognuno di essi ha determinate proprietà e si verifica in alcuni casi..

Attività alfa

In un adulto, il ritmo alfa ha una frequenza di 8-14 Hz. Nei bambini, un parametro simile raggiunge i 9-10 anni. Il ritmo alfa è il principale tipo di attività cerebrale nello stato di veglia in una persona sana. Si presenta in uno stato calmo ad occhi chiusi. Una condizione importante è l'assenza di stimolazione visiva, sonora e attività mentale attiva.

I seguenti segni indicano cambiamenti patologici nel ritmo alfa:

  • il ritmo alfa viene rilevato nella corteccia frontale degli emisferi cerebrali per i quali non è caratteristico;
  • l'asimmetria del ritmo tra gli emisferi supera il 40%;
  • le onde hanno lunghezze e ampiezze diverse;
  • pronunciata variazione nella pulizia.

Questi indicatori indicano patologia. Può essere un ictus ischemico o emorragico, nonché un focus sul tumore. Un aumento della frequenza del ritmo alfa è caratteristico delle lesioni traumatiche al cervello..

La rilevazione di un ritmo alfa a bassa frequenza durante l'infanzia indica ritardo mentale o demenza. Quando si studia l'attività bioelettrica, si dovrebbe tener conto delle caratteristiche legate all'età del comportamento dei bambini, poiché la loro attività mentale attiva può portare a cambiamenti negli indicatori ottenuti..

Ritmo beta

La frequenza del ritmo beta in una persona sana varia da 13 a 30 Hz. Sullo sfondo di un'attività vigorosa, l'indicatore è più vicino al limite superiore della norma. Ampiezza delle oscillazioni - 3-5 μV.

Con una commozione cerebrale, la frequenza di vibrazione aumenta. Con una lesione infettiva, come l'encefalite, il processo infiammatorio porta alla comparsa di mandrini corti. La predominanza del ritmo beta rispetto ad altri tipi di attività può essere associata all'assunzione di farmaci.

Nell'infanzia, l'attività beta patologica ha una frequenza di 15-16 Hz con un'ampiezza di 40-50 μV. Un quadro simile si osserva con un ritardo nello sviluppo psicomotorio, nonché con disturbi funzionali del cervello..

Ritmo delta e theta

L'attività delta viene registrata durante il sonno o durante un coma. In presenza di focolai tumorali nelle strutture del sistema nervoso centrale, questo ritmo è caratteristico dei neuroni situati al confine con loro. In rari casi, l'attività delta viene rilevata nei bambini di età inferiore ai 5 anni..

Il ritmo theta ha una frequenza di 4-8 Hz ed è associato all'attività dell'ippocampo. Indipendentemente dall'età, si trova solo durante il sonno. L'attività theta pronunciata si osserva in pazienti con tumori cerebrali maligni o sullo sfondo di disturbi circolatori.

La comparsa di parossismi

Nel decifrare la conclusione, uno specialista può indicare la comparsa di attività parossistica. Questi sono cambiamenti nell'attività bioelettrica del cervello nella direzione di aumentare l'ampiezza delle onde. I parossismi sono caratteristici di varie forme di epilessia, nonché per una serie di altre malattie: nevrosi, demenza acquisita, focolai tumorali, ecc. Nell'infanzia, l'attività parossistica può essere registrata in bambini sani. In questo caso, il medico deve escludere processi patologici nel tessuto cerebrale..

L'attività parossistica si verifica sullo sfondo di un cambiamento nel ritmo alfa. Sull'elettroencefalogramma, i parossismi hanno la forma di razzi appuntiti che si alternano a onde lente. Potrebbero esserci una serie di picchi di picco che si susseguono.

Rivelare l'attività parossistica richiede un'ulteriore consultazione con un neurologo e un terapista. Possibile elettroencefalografia con monitoraggio video e altri tipi di procedura.

Cambiamenti patologici

L'elettroencefalografia con elaborazione computerizzata dei risultati consente di valutare il lavoro del cervello e identificare anomalie patologiche. In nessun caso dovresti decifrare i risultati ottenuti da solo. Ciò può portare a diagnosi errate e trattamenti inefficaci..

Oltre all'attività parossistica, possono essere identificati i seguenti segni di patologie:

  • disordinazione del lavoro degli emisferi cerebrali (si verifica con un effetto unilaterale sulle strutture del sistema nervoso centrale o con danni ai percorsi);
  • l'insorgenza di attività theta e delta durante la veglia (tipica per danno cerebrale organico);
  • una generale riduzione dell'attività cerebrale osservata in coma.

I cambiamenti nel ritmo e la comparsa di parossismi sono rilevati nelle derivazioni degli elettrodi corrispondenti a una certa parte del sistema nervoso centrale. Questo aiuta il medico a eseguire diagnosi topiche e determinare la possibile localizzazione del focus patologico - tumore, ictus, ecc. Quando decodifichi i risultati nei bambini, ricorda le caratteristiche legate all'età dell'attività cerebrale.

Ciò che mostra l'EEG del cervello negli adulti

L'elettroencefalografia è un moderno metodo diagnostico che determina i parametri del cervello.

Nell'ospedale di Yusupov, i medici di diagnostica funzionale eseguono tutti i tipi di studi EEG: elettroencefalografia diurna standard, monitoraggio EEG del sonno diurno e notturno, studio quotidiano dell'attività bioelettrica del cervello. Grazie alle attrezzature della clinica di neurologia con moderne apparecchiature diagnostiche, la qualità dello studio è conforme ai protocolli europei.

Letture EEG normali

I neurologi-neurofisiologi eseguono la decodifica EEG utilizzando un programma per computer.

I ritmi principali del cervello sono determinati sull'ELETTROENCEFALOGRAMMA:

  • delta - da 0,3 a 4 Hz;
  • theta: da 4 a 8 Hz;
  • alfa - da 8 a 13 Hz;
  • ritmo beta a bassa frequenza - da 13 a 25 Hz;
  • ritmo beta ad alta frequenza - da 25 a 35 Hz;
  • beta - da 35 a 50Hz.

I tipi di attività corrispondono ai ritmi. Sull'ELETTROENCEFALOGRAMMA, puoi vedere tipi speciali di attività bioelettrica del cervello:

  • ELETTROENCEFALOGRAMMA piatto;
  • attività asincrona di bassa ampiezza ("doppia") ad alta frequenza;
  • attività polimorfica lenta a bassa ampiezza;
  • attività poliritmica.

Le immagini patologiche dell'elettroencefalogramma includono:

L'ELETTROENCEFALOGRAMMA può registrare complessi (onda spike, onda di picco, onda spike, onda spike lenta, onda a forma di elmetto), flash, parossismo e flash di ipersincronizzazione. I neurofisiologi valutano ogni componente di frequenza dell'EEG in base alla sua ampiezza e gravità sull'elettroencefalogramma nel tempo.

Normalmente, il ritmo alfa predomina nelle regioni occipitali del cervello. Diminuisce in ampiezza dall'occipite alla fronte. Nelle regioni frontali, non è registrato con elettrocateteri bipolari di elettrodi, che sono sovrapposti lungo linee sagittali con piccole distanze interelettrodo. Simmetrico in ampiezza e frequenza negli emisferi destro e sinistro. Su un EEG normale, si osserva un'asimmetria funzionale con una predominanza di riempimento della superficie rivolta verso le ossa del cranio e un leggero eccesso dell'ampiezza più nell'emisfero destro del cervello. Questa è una conseguenza dell'asimmetria funzionale del cervello. È associato a più attività nell'emisfero sinistro..

L'attività beta è osservata nelle regioni frontali del cervello e nelle articolazioni dei fusi alfa-ritmo. È simmetrico in ampiezza in entrambi gli emisferi del cervello. L'indice di attività beta nelle regioni frontali può raggiungere il 100%. La sua assenza non è un segno di patologia..

In una persona sana adulta che si trova in uno stato di veglia passiva, i ritmi theta e delta non sono normalmente registrati. Sono osservati solo in uno stato di anestesia o sonno. Il ritmo alfa domina su un elettroencefalogramma normale. L'attività beta a bassa frequenza viene registrata alle articolazioni dei fusi alfa-ritmo e nelle regioni frontali del cervello. Nelle parti posteriori del cervello, i medici di diagnostica funzionale possono osservare rari, non superiori al ritmo alfa, lampi del ritmo theta in 2-4 onde. Qui sono anche registrate rare onde delta a bassa ampiezza sparse..

ELETTROENCEFALOGRAMMA patologicamente alterato

Le manifestazioni patologiche sull'ELETTROENCEFALOGRAMMA sono ritmi lenti - theta e delta. Più bassa è la loro frequenza e maggiore è l'ampiezza, più pronunciato è il processo patologico. L'attività delle onde lente appare nei seguenti processi patologici:

  • malattie distrofiche;
  • lesioni cerebrali demielinizzanti e degenerative;
  • compressione del tessuto cerebrale;
  • ipertensione da liquore;
  • la presenza di letargia, fenomeni di disattivazione, una diminuzione degli effetti attivanti del tronco encefalico.

L'attività unilaterale locale a onde lente è un segno di lesione locale della corteccia cerebrale. Focolai e parossismi di attività generalizzata ad onde lente negli adulti svegli appaiono in presenza di cambiamenti patologici nelle strutture profonde del cervello. Anche i ritmi ad alta frequenza (beta-1, beta-2, ritmo gamma) sono un criterio per la patologia. La sua gravità è maggiore, più la frequenza viene spostata verso le alte frequenze e maggiore è l'ampiezza del ritmo delle alte frequenze. La componente ad alta frequenza dell'EEG si verifica quando le strutture del cervello sono irritate (irritazione dei centri cerebrali).

L'attività lenta polimorfica con un'ampiezza inferiore a 25 μV è spesso considerata come una possibile attività di un cervello sano. Se il suo indice è superiore al 30% e il verificarsi non è una conseguenza delle seguenti reazioni orientative (in assenza di una camera insonorizzata), la presenza di un'attività polimorfica lenta nell'ELETTROENCEFALOGRAMMA indica un processo patologico nelle strutture profonde del cervello. Il predominio dell'attività lenta polimorfica a bassa ampiezza può essere una manifestazione dell'attivazione della corteccia cerebrale, ma può anche essere un segno di disattivazione delle strutture corticali. Al fine di eseguire la diagnosi differenziale, i neurofisiologi dell'ospedale Yusupov effettuano carichi funzionali.

L'attività asincrona di bassa ampiezza ad alta frequenza può essere una conseguenza dei processi di eccitazione delle aree della corteccia o il risultato di un aumento delle influenze attivanti dal sistema reticolare. Le immagini patologiche di un elettroencefalogramma (onde acute, picco, picco, picco lento, complessi) sono una manifestazione di scariche sincrone di enormi masse di neuroni nell'epilessia.

Monitoraggio EEG del cervello nei bambini

Esistono diversi metodi per registrare l'EEG nei bambini:

  • ELETTROENCEFALOGRAMMA diurno - il primo studio, che consiste in una registrazione a breve termine dei biopotenziali del cervello con l'esecuzione di test funzionali (fotostimolazione e iperventilazione per identificare i cambiamenti nascosti;
  • L'elettroencefalogramma con privazione (privazione del sonno) viene eseguito quando l'EEG di routine non è informativo;
  • l'EEG a lungo termine (continua) con la registrazione del sonno durante il giorno viene eseguito se si sospetta la presenza di parossismi o la probabilità di cambiamenti nell'EEG durante il sonno;
  • L'EEG del sonno notturno consente di registrare i cambiamenti sull'EEG durante la veglia prima di addormentarsi, in uno stato di sonnolenza, durante il sonno notturno e il risveglio.

Il monitoraggio EEG è accompagnato da una registrazione video con la possibilità di registrare in completa oscurità e la connessione di sensori aggiuntivi. Tutti i dispositivi utilizzati dai neurofisiologi presso l'ospedale di Yusupov sono apparecchiature di classe avanzata e, in conformità con la legge federale n. 102-FZ "On garantire l'uniformità delle misurazioni", le caratteristiche metrologiche sono regolarmente verificate.

Il metodo EEG viene utilizzato per valutare lo stato funzionale del sistema nervoso centrale in varie condizioni. ELETTROENCEFALOGRAMMA - il monitoraggio del sonno è il metodo diagnostico più indicativo per studiare l'attività funzionale del cervello quando è necessario effettuare una diagnosi differenziale tra cause epilettiche e non epilettiche della malattia. Con disturbi dello sviluppo mentale nei bambini, i cambiamenti nell'ELETTROENCEFALOGRAMMA durante il giorno spesso non vengono rilevati. I bambini con disturbi autistici, iperattività, disturbi comportamentali e frequenti risvegli notturni a volte hanno attività EEG epilettiforme durante il sonno. Ritardi nello sviluppo psico-verbale, balbuzie, camminare e parlare durante il sonno, bagnare il letto, causare attività parossistica a lungo termine durante il sonno.

Al fine di preparare un bambino per un elettroencefalogramma durante il sonno, i medici raccomandano:

  • il giorno dello studio, sveglia il bambino 1,5 - 2 ore prima del solito momento del risveglio e durante il giorno, senza lasciarlo dormire, gioca con lui in giochi attivi;
  • limitare la quantità di liquidi che bevete, mangiando dolci, sottaceti e cibi piccanti;
  • dopo le 18.00 giocare solo a giochi tranquilli e tranquilli;
  • camminando all'aria aperta in un posto calmo;
  • escludere la visione di TV, computer e videogiochi.

Lo studio viene condotto in una stanza isolata da stimoli di luce e suono. La registrazione viene eseguita su un'unità autonoma che contiene una scheda di memoria. Lo studio è registrato in modo sincrono su un disco rigido per la valutazione, la stampa di frammenti significativi e la registrazione di singoli frammenti su un supporto dati mobile.

Uno speciale cappello-elmetto viene messo sulla testa del bambino. Gli elettrodi di registrazione EEG sono collegati ad esso. Il cappuccio elastico e confortevole consente al bambino di sentirsi il più a suo agio possibile durante la ricerca. Il cappuccio può essere facilmente posizionato sulla testa di un bambino di qualsiasi età e viene tenuto sulla testa con l'aiuto di speciali aiuti, che sono attaccati a una cinghia elastica sul petto per eliminare le spiacevoli sensazioni dalla pressione sulla zona del collo. Quindi il medico inserisce uno speciale gel per elettrodi sicuro nel sistema di elettrodi, che assicura il contatto con il cuoio capelluto e registra l'attività elettrica del cervello..

Dopo aver preparato lo studio, inizia la fase di attesa per il bambino di entrare nel sonno. Dopo un certo tempo, il bambino si addormenta con un copricapo e un sistema di elettrodi in testa. La registrazione EEG viene eseguita durante il tempo necessario per registrare il momento di addormentarsi e due cicli di sonno completi. Durante il giorno successivo all'analisi della registrazione ELETTROENCEFALOGRAMMA, i genitori ricevono una conclusione sull'ELETTROENCEFALOGRAMMA condotto con una stampa dei frammenti più indicativi della registrazione per una presentazione generale del neurologo pediatrico che consulterà il bambino in futuro..

Al momento concordato con te, il medico di diagnostica funzionale eseguirà lo studio. Dopo aver ricevuto la conclusione, il neurofisiologo spiegherà cosa mostra l'EEG del cervello in un adulto. La diagnosi finale verrà fatta da un neurologo. Per sottoporsi a un esame utilizzando l'elettroencefalografia diurna o l'EEG durante il sonno (il prezzo dipende dalla complessità della procedura), chiamare l'ospedale Yusupov.

ELETTROENCEFALOGRAMMA del cervello

L'elettroencefalogramma (EEG) è uno studio funzionale del cervello. La registrazione EEG è una registrazione dell'attività neuronale quando gli elettrodi vengono applicati a varie parti della testa durante la veglia, lo sforzo mentale o fisico attivo. Il metodo è assolutamente innocuo e indolore.

L'esame elettroencefalografico viene effettuato per adulti e bambini. La procedura EEG rivela l'attività funzionale della formazione reticolare, degli emisferi, dei nuclei subcorticali e delle fibre nervose del cervello anteriore. L'encefalogramma del cervello consente di determinare il grado di danno a una determinata area del cervello nei disturbi neurologici e mentali.

Come viene eseguito un elettroencefalogramma (EEG) ↑

Durante lo studio, il paziente deve trovarsi in una posizione comoda (seduto o sdraiato).

La procedura non può essere eseguita se:

  • Il paziente è in uno stato di agitazione;
  • Durante questo periodo, viene eseguito un ciclo di trattamento con sedativi;
  • Il paziente ha fame.

Durante la procedura, viene applicato un cappuccio speciale sulla testa del soggetto, a cui sono collegati gli elettrodi. I più convenienti in uso sono gli elettrodi-ponti attaccati alla superficie della testa con l'aiuto di un piccolo ispessimento fatto di una spugna fine porosa (cotone idrofilo). All'esterno, gli elettrodi sono coperti con un panno speciale. Prima della procedura, tutti i sensori vengono immersi in una soluzione satura di cloruro di sodio per 15-20 minuti. A contatto con la superficie della pelle, gli elettrodi formano una rete elettrica chiusa. Tutte le misurazioni delle vibrazioni da diverse aree vengono trasmesse al dispositivo. La decodifica di indicatori grafici da parte di uno specialista fornisce un'opinione sullo stato del cervello.

Se è richiesto uno studio elettroencefalografico a lungo termine, gli elettrodi vengono fissati sul cuoio capelluto utilizzando un gel speciale. Durante la sessione, non è necessario spostarsi, in modo da non creare interferenze inutili che complicano la decodifica. La procedura ripetuta viene eseguita non prima di 10 giorni dopo.

Obiettivi di ricerca ↑

Le indicazioni per la conduzione sono:

  • Determinazione del grado di immaturità funzionale del cervello durante l'infanzia e interpretazione competente degli indicatori EEG;
  • Identificazione delle cause dei disturbi del sonno;
  • Scoprire la causa delle convulsioni sullo sfondo delle manifestazioni parossistiche;
  • Malattie e lesioni accompagnate da danni al cervello, disturbi mentali;
  • Valutazione del grado di profondità dell'anestesia durante l'intervento chirurgico;
  • Conferma della diagnosi di morte cerebrale;
  • Passare un certificato alla polizia stradale;
  • Monitoraggio dell'efficacia della dose selezionata del farmaco antiepilettico e monitoraggio del processo di riabilitazione;
  • Attacchi frequenti di mal di testa.

Tecniche EEG ↑

In pratica, vengono utilizzati quattro metodi principali:

Una tecnica di routine viene utilizzata per diagnosticare condizioni parossistiche. Durante lo studio, viene eseguita una registrazione a breve termine delle biocorrenti.

  • fotostimolazione (esposizione a un raggio di luce intensa diretta verso gli occhi chiusi del soggetto);
  • iperventilazione (il paziente esegue respiri profondi per 3-5 minuti);
  • aprire e chiudere gli occhi.

I test di routine rivelano violazioni che non possono essere registrate a riposo.

Se la tecnica di routine non è informativa, viene eseguito un elettroencefalogramma del cervello con privazione (privazione del sonno forzato). A tal fine, il paziente non è deliberatamente autorizzato a dormire. Prima della sessione di privazione, sono esclusi sedativi, tranquillanti.

La registrazione EEG a lungo termine (durante il sonno diurno) viene eseguita se si sospetta cambiamenti nella funzione cerebrale durante il sonno.

L'EEG più informativo è durante il sonno notturno. Prima di andare a dormire, la zona di veglia viene contrassegnata, quindi tutte le biocorrenti vengono registrate da questa area durante l'addormentamento, il sonno notturno e il risveglio. Se necessario, collegare altri sensori con le riprese video.

Controindicazioni per ELETTROENCEFALOGRAMMA ↑

La procedura è sicura e innocua. Una limitazione allo studio è la presenza di una nuova ferita sanguinante sulla testa o solo punti.

Preparazione EEG ↑

Affinché la procedura abbia esito positivo, è necessario prepararsi.

Per fare ciò, eseguire le seguenti procedure:

  • L'encefalografia del cervello viene eseguita al mattino, dopo il sonno;
  • Al fine di eliminare gli errori nella diagnosi, è necessario rifiutare di assumere farmaci che influenzano il funzionamento del cervello. Gli anticonvulsivanti, in accordo con il medico curante, non vengono assunti con 3 giorni di anticipo;
  • Si consiglia di lavare i capelli la sera prima dello studio. Asciugare i capelli senza usare prodotti chimici per lo styling;
  • Non ci dovrebbero essere ferite o abrasioni sul cuoio capelluto;
  • Prima dell'esame, il paziente deve rimuovere tutti i gioielli di metallo da se stesso;
  • Se viene eseguito uno studio elettroencefalografico su un bambino, il paziente deve essere convinto della mancanza di dolore e della sicurezza della procedura..

Caratteristiche di conduzione di ELETTROENCEFALOGRAMMA per bambini ↑

Nell'infanzia, utilizzando l'EEG del cervello, è possibile, sullo sfondo del sonno, senza l'uso di droghe, valutare lo stato funzionale, identificare la presenza di cambiamenti patologici e l'attività epilettiforme delle strutture cerebrali.

Un encefalogramma del cervello durante l'infanzia viene eseguito nei seguenti casi:

  • Per la diagnosi di condizioni parossistiche: epilessia, convulsioni antiepilettiche e febbrili.
  • Al fine di controllare il trattamento con farmaci antiepilettici.
  • Per trovare lesioni e valutare la gravità del sistema nervoso centrale.
  • Al fine di controllare la maturazione delle strutture cerebrali funzionalmente attive nei bambini piccoli. L'elettroencefalografia è sicura e può essere eseguita per tutti i bambini fin dall'infanzia.

Durante lo studio, il bambino deve essere in uno stato di calma (sedersi su una sedia). Un cappuccio speciale è posto sulla testa, con un gran numero di fili collegati ad esso. Prima della procedura, un'infermiera o un medico stabilisce il contatto con il bambino, impegnandosi con entusiasmo in un gioco interessante con lui, eseguendo in parallelo le azioni di installazione degli elettrodi.

Vantaggi di un elettroencefalogramma ↑

Attualmente, il metodo di ELETTROENCEFALOGRAMMA del cervello è stato sostituito da altri studi: risonanza magnetica, tomografia computerizzata, USDG dei vasi bracheocefalici.

Vantaggi EEG:

  • Disponibilità e sicurezza dello studio.
  • Rapidità. La procedura richiede 15-20 minuti.
  • Questo è un metodo informativo per l'esame dei pazienti con epilessia. ELETTROENCEFALOGRAMMA del cervello - la possibilità di diagnosi differenziale nel determinare la natura dell'attacco (epilettico o non epilettico).
  • La decodifica degli indicatori grafici è un modo per controllare l'effetto terapeutico dei farmaci prescritti, la capacità di stabilire il focus primario della malattia.
  • L'ammissione del paziente alla guida di un veicolo quando passa un certificato medico per la polizia stradale dipende dai risultati dello studio. Questo è il modo più affidabile per identificare lesioni alla testa nascoste..

L'ELETTROENCEFALOGRAMMA del cervello mostra disturbi nel funzionamento del cervello, quindi se necessario, non dovresti rifiutare di eseguire questa procedura.

9 principali indicazioni per la nomina di un encefalogramma del cervello

I metodi non invasivi di studio di diversi organi e sistemi sono adatti per la ricerca quotidiana nella pratica clinica. È molto più facile per il paziente accettare lo studio se il metodo di studio è comodo, non richiede ulteriori benefici (come l'anestetico) e non provoca sensazioni spiacevoli.

L'ELETTROENCEFALOGRAMMA (elettroencefalografia) è un tale metodo per studiare l'attività cerebrale. Nel caso di uno studio del cervello, è abbastanza semplice stabilire la sua attività funzionale..

L'essenza del metodo EEG

Le cellule nervose sono in grado di generare impulsi elettrici per comunicare tra loro. Il processo di comparsa di un impulso in una cellula nervosa è dovuto a una complessa cascata di reazioni biochimiche all'interno della cellula e allo scambio di ioni sulla sua membrana.

A causa del lavoro di specifiche pompe proteiche sulla membrana cellulare, è costantemente presente una carica. E questa carica può essere catturata usando gli elettrodi.

Cosa c'è dietro?

Tutte le cellule del corpo, non solo le cellule nervose, sono fonti di impulsi bioelettrici. Quando gli elettrodi si trovano sulla testa del paziente, diventa possibile catturare l'attività elettrica totale del cervello, convertirla in un segnale elettrico e scriverla su carta o visualizzarla sullo schermo del monitor.

Per la ricerca vengono utilizzati due tipi di elettrodi:

  • monopolare - in questo caso, un elettrodo "zero" viene posizionato sulla superficie della testa, rispetto al quale viene confrontata l'intensità del segnale dagli elettrodi rimanenti. Molto spesso, questo elettrodo viene posizionato sul lobo dell'orecchio. Il resto dei sensori è posizionato nelle zone di proiezione del lobo - sopra le zone frontale, temporale, centrale, parietale e occipitale, simmetricamente sopra gli emisferi destro e sinistro;
  • bipolare - i potenziali sono registrati tra diverse aree del cervello.

Chi ha usato per la prima volta l'EEG?

La storia dello sviluppo dell'elettroencefalografia risale al 1929, quando uno psichiatra tedesco Karl Berger pubblicò un'opera in cui veniva descritta la procedura per registrare i potenziali totali dal cervello umano. Questo scienziato è considerato il padre della moderna elettroencefalografia clinica. Berger condusse ricerche su persone sane, su malati di mente e registrò attentamente i risultati delle sue osservazioni, rilevando le somiglianze e le differenze nell'attività cerebrale..

Il lavoro di Karl Berger ha portato al lavoro "Sull'elettroencefalogramma umano", che è stato pubblicato dopo molti dubbi. In totale, ha scritto 23 articoli sullo studio dei potenziali del cervello, ma sono stati freddamente accolti dai colleghi..

Ma anche prima, gli scienziati russi - V.V. Pravdich-Neminsky, P.Yu. Kaufman, V.M. Bekhterev - hanno contribuito allo sviluppo del metodo. Per la prima volta, Pravdich-Neminsky ha registrato l'attività elettrica dal cuoio capelluto intatto. E Kaufman e Bekhterev hanno dimostrato che questa attività è associata al lavoro del cervello..

Per quanto riguarda gli studi condotti ancora prima sugli animali, hanno dimostrato la dipendenza dell'attività elettrica del cervello dalla stimolazione dei recettori, dalla fase del sonno o della veglia e dall'intensità dell'afflusso di sangue al cervello. Questi esperimenti sono stati condotti sul cervello aperto di cani e rane. Solo dopo che gli scienziati furono convinti della sicurezza del metodo, passarono allo studio del potenziale del cervello umano..

Il metodo EEG si diffuse solo dopo il 1932, quando E.D. Adrian e C. Sherrington ricevettero il premio Nobel per lo studio dell'attività funzionale dei neuroni.

Le guerre mondiali hanno in qualche modo sospeso il ritmo di sviluppo della neurofisiologia, ma tutta la ricerca è stata ripresa nel dopoguerra..

Con l'avvento della TC, il metodo ha in qualche modo perso il suo significato, ma non è ancora escluso dai protocolli e dagli standard per la diagnostica di una vasta gamma di patologie neurologiche..

Descrizione della procedura

Un ELETTROENCEFALOGRAMMA standard è preso per 20 minuti. Il paziente viene inserito in un cappuccio con elettrodi integrati. I tappi sono di dimensioni diverse, selezionati in base all'età e al sesso del paziente.

L'unico schema ufficialmente approvato è lo schema "10-20". Questo è lo schema internazionale per posizionare gli elettrodi sulla testa. È stato creato nel 1958 dal fisiologo Herbert Henry Jasper ed è attualmente approvato dalla Federazione internazionale di elettroencefalografia e neurofisiologia clinica..

A volte è possibile aggiungere ulteriori elettrodi, situati tra quelli principali, per registrare un'area molto limitata di attività bioelettrica nel cervello.

Il maggior numero di elettrodi che possono essere nel "cappuccio" - 256 - vengono utilizzati per ottenere un encefalogramma ad alta risoluzione.

L'encefalogramma viene registrato su carta o in formato elettronico, dopodiché i risultati possono essere forniti su disco al paziente.

La ricerca principale viene eseguita mentre la persona è sveglia. Il ricercatore chiede al paziente di aprire e chiudere gli occhi, respirare profondamente e spesso o superficialmente e raramente (test con iper e ipoventilazione, rispettivamente), guardare i bulbi che lampeggiano a intervalli regolari, ascoltare i suoni. I campioni possono rivelare l'attività patologica della corteccia. Ad esempio, dopo lampi di luce, il medico può registrare un focus epilettico, che non si manifesta in alcun modo esternamente (non esiste un normale quadro clinico sotto forma di convulsioni convulsive, ecc.).

Il monitoraggio di EEG video è raramente prescritto. Ciò accade quando il paziente ha una violazione dell'attività della corteccia, ma i metodi di routine non consentono di rilevarlo. Molto spesso, viene eseguita la registrazione EEG giornaliera per determinare il tipo di epilessia. Questo è uno studio più complesso, laborioso e che richiede tempo, ma con l'aiuto di esso il medico riceverà più dati rispetto ai risultati di un ELETTROENCEFALOGRAMMA di routine.

Dove è possibile eseguire un elettroencefalogramma e qual è il prezzo?

L'elettroencefalogramma del cervello può essere eseguito sia in una clinica pubblica che privata. Per completare lo studio CHI, è necessario un rinvio da un medico, quindi è necessario registrarsi in coda.

Nelle cliniche private, sarà necessario anche un rinvio. Il costo del servizio dipende dalla durata dello studio, dall'urgenza della decodifica.

Approssimativamente (in diverse città e cliniche, i prezzi possono variare notevolmente), il costo di un elettroencefalogramma di routine può variare da 1.500 a 2.000 rubli. Il monitoraggio video è più costoso - da 3.000 (monitoraggio di 1 ora) a 13.000 - 15.000 (monitoraggio giornaliero dell'encefalogramma).

A chi e quando viene mostrato ELETTROENCEFALOGRAMMA?

  • L'elettroencefalogramma è prescritto da neurologi o psichiatri per valutare lo stato funzionale del cervello del paziente.
  • Prima di ottenere la patente di guida, tutti i conducenti seguono la procedura e forniscono un certificato alla polizia stradale.
  • Lo stesso vale per le visite mediche periodiche dei lavoratori in una serie di specialità..
  • Se un paziente presenta lamentele per un mal di testa di tipo emicrania, viene anche mostrato uno studio.

Quali condizioni aiuta EEG a rilevare??

I principali indicatori che sono importanti da valutare: ritmo, ampiezza, attività, sincronizzazione e desincronizzazione delle onde. Un'importante funzione diagnostica è la presenza di picchi o picchi.

Le lesioni cerebrali rilevate sull'EEG possono essere diffuse o locali. Le lesioni diffuse sono di solito rilevate quando tutto il cervello è interessato: con meningite, meningoencefalite, lesioni tossiche o encefalopatie di un'altra origine.

Le lesioni locali sono registrate con neoplasie, ascessi, ictus emorragici (formazione di ematomi) o traumi (ematomi e schiacciamento della sostanza cerebrale).

Principali indicazioni di riferimento per la ricerca

Un encefalogramma del cervello è indicato per le persone che sono sospettate di avere le seguenti condizioni:

  • epilessia (convulsioni grandi e piccole, assenze);
  • neoplasia del cervello;
  • trauma cranico con danno cerebrale;
  • malattie neurodegenerative (morbo di Parkinson, demenza da corpi di Lewy, morbo di Alzheimer, ecc.);
  • incidenti cerebrovascolari acuti (ictus) o cronici;
  • coma;
  • malattia mentale (fobie, aggressività non motivata);
  • compromissione delle funzioni cognitive;
  • diagnostica dell'efficacia degli anticonvulsivanti prescritti.

Le prime tre funzioni sono sulla bocca di tutti. Praxis è la capacità di una persona di acquisire, mantenere e riprodurre determinate abilità, sia che si tratti di muovere una penna durante la scrittura o l'assemblaggio di circuiti elettrici. La gnosi è la capacità di percepire le informazioni ricevute dal mondo esterno attraverso l'udito, la vista, l'olfatto, il tatto e il tatto. La compromissione cognitiva può essere l'unico segno clinico di danno cerebrale organico o funzionale.

Controindicazioni

Controindicazioni per la ricerca:

  • status epilepticus - una serie di convulsioni convulsive, negli intervalli tra i quali il paziente non riprende conoscenza;
  • agitazione psicomotoria del paziente;
  • malattie infettive acute durante il periodo di punta (se lo studio è previsto);
  • alcune malattie della pelle che coinvolgono il cuoio capelluto;
  • gravi malattie somatiche e condizioni terminali.

Caratteristiche delle prestazioni nei bambini

Nei bambini, le indicazioni EEG sono le stesse dei pazienti adulti. Inoltre, secondo l'elettroencefalogramma, vengono valutati i tassi di sviluppo psicoemotivo e neuropsichico del bambino e la loro età.

Durante l'esame, i bambini molto piccoli sono tra le braccia della madre o sul fasciatoio. La procedura viene eseguita nell'intervallo tra le poppate durante il sonno (si consiglia di nutrirsi il più vicino possibile al tempo dello studio in modo che il bambino possa facilmente addormentarsi in ufficio).

Per i bambini più grandi, lo studio viene eseguito mentre è sveglio, il piccolo paziente può sedersi sulle ginocchia della madre.

Un cappello viene messo sulla testa del bambino, a cui sono collegati piatti e fili metallici dell'apparato. Inoltre, queste piastre possono essere lubrificate con gel o soluzione salina per un migliore contatto con il cuoio capelluto.

I test funzionali non possono essere eseguiti su bambini molto piccoli. All'età di due o tre anni, il bambino può già soddisfare semplici richieste: sbattere le palpebre o soddisfare la richiesta di "gonfiare la palla" (analogo di un test con ipoventilazione), guardare la lampadina lampeggiante. Nei bambini, tali test provocatori sono importanti quanto negli adulti per una diagnosi corretta..

Preparazione per la ricerca

Non è richiesta alcuna formazione speciale per i pazienti adulti. Per quanto riguarda i bambini, la cosa principale è nutrire i neonati in tempo in modo che il bambino dorme durante la procedura..

Ai bambini più grandi dovrebbe essere detto cosa accadrà loro in modo che il bambino non abbia paura del medico e dell'apparato. La preparazione psicologica è particolarmente importante per i bambini e gli adolescenti. La procedura dovrebbe avvenire senza stress, lacrime e paura..

Il bambino deve avere un periodo di riposo prima dello studio (se non è un elettroencefalogramma con privazione del sonno) e mangiare bene in modo che non si senta a disagio.

Inoltre, vale la pena lavare a fondo i capelli prima della procedura, rimuovere le forcine, gli elastici, gli archi, le forcine, ecc. Dai capelli in modo che non interferiscano con lo studio..

La preparazione per un ELETTROENCEFALOGRAMMA quotidiano ha anche le sue caratteristiche. Poiché la ricerca viene effettuata in clinica, è necessario portare con sé tutti i prodotti per l'igiene personale necessari. Ulteriori opzioni (sospensione del farmaco, privazione del sonno) sono discusse con il medico curante.

Trascrizione della registrazione

I componenti principali che possono essere trovati sull'EEG di un adulto sano sono i ritmi alfa e beta.

  1. I ritmi alfa sono oscillazioni regolari di ampiezza elevata con una frequenza relativamente bassa. Sono registrati principalmente da elettrodi posizionati sulla regione occipitale. La massima ampiezza si osserva ad occhi chiusi o in una stanza buia.
  2. I battiti beta sono i più veloci. Appare durante la veglia con concentrazione. Sono registrati sul giroscopio centrale e frontale.
  3. Ritmi gamma - registrati quando si eseguono compiti che richiedono concentrazione, principalmente nelle zone prefrontali, temporali, frontali e parietali.
  4. Il ritmo delta è un ritmo ad alta ampiezza a bassa frequenza. L'eccesso è associato a una ridotta attenzione e alla compromissione di altre funzioni cognitive.
  5. Il ritmo theta viene normalmente registrato durante il passaggio dalla veglia al sonno, con stati di coscienza alterati, nel sonno narcotico, con sovraccarico cronico. Aspetto associato a malattia mentale, commozione cerebrale.
  6. Mu-rhythm - è attivato durante lo stress mentale e lo stress mentale. Esternamente simile alle onde alfa, ma più liscio.
  7. Ritmo di Kappa - simile al ritmo alfa, registrato da elettrodi temporali. Appare sullo stress mentale.

Durante l'EEG diurno, è importante determinare il rapporto dei ritmi nelle diverse fasi della vita.

Se non si scava in profondità, è possibile distinguere le seguenti caratteristiche relative all'ELETTROENCEFALOGRAMMA dei bambini:

  • nei neonati predominano le onde delta, catturate da tutti gli elettrodi su tutta la superficie della corteccia;
  • nei neonati nelle regioni parieto-occipitali e centrali, possono comparire periodicamente ritmi alfa, con un'ampiezza inferiore rispetto agli adulti;
  • all'età di un anno, l'attività alfa appare in tutte le zone della corteccia, è caratterizzata da instabilità. Il ruolo principale è ancora interpretato dai ritmi theta e delta;
  • all'età di 2 anni: in tutte le aree registrate, le onde beta sono attive, le onde alfa diventano meno pronunciate nelle regioni corticali anteriori;
  • all'età di 5-6 anni sull'ELETTROENCEFALOGRAMMA ci sono segni dell'organizzazione del ritmo alfa principale, simile ai ritmi degli adulti;
  • a 10-12 anni, la formazione del ritmo alfa è completata. Diventa ben organizzato, domina il resto dei ritmi;
  • all'età di 13-17 anni, la stabilizzazione dell'attività dei ritmi e l'approssimazione alla norma degli adulti.

L'attività bioelettrica del cervello "matura" solo all'età di 18-22 anni.

Opzioni per le conclusioni che un medico può dare:

  • ELETTROENCEFALOGRAMMA entro limiti normali;
  • attività epilettiforme;
  • cambiamenti locali nell'attività bioelettrica del cervello;
  • cambiamenti diffusi nell'attività bioelettrica del cervello;
  • segni di disfunzione di strutture mediane non specifiche.

Conclusione

L'elettroencefalografia è un metodo che è stato utilizzato nella pratica clinica per lungo tempo. Ai nostri giorni, nonostante l'emergere di TC, risonanza magnetica, metodi più moderni per diagnosticare condizioni patologiche, non ha perso la sua rilevanza.

Lo studio è assolutamente sicuro per tutti gli adulti e i bambini. La procedura è indolore e facile per il paziente.

L'elettroencefalogramma del cervello è indispensabile nella diagnosi dell'epilessia, consente di determinare la localizzazione del focus, la sua attività, la forma dell'epilessia. Ciò è particolarmente importante per i pazienti, poiché è necessario selezionare la terapia e titolare le dosi dei farmaci..

Questo metodo è ausiliario nella diagnosi di neoplasie cerebrali, ictus ischemico ed emorragico, danno cerebrale a seguito di trauma cranico..

La fibra nervosa è in grado di condurre impulsi elettrici tra le cellule. Attraverso assoni e dendriti, le cellule si scambiano informazioni tra loro tramite impulsi elettrici, che una persona ha imparato a registrare e valutare. La scoperta dell'attività bioelettrica del cervello è stata una svolta nello sviluppo di neurologia, neurofisiologia e neurochirurgia.

Abbiamo fatto molti sforzi per assicurarci che tu possa leggere questo articolo e non vediamo l'ora di ricevere il tuo feedback sotto forma di valutazione. L'autore sarà lieto di vedere che eri interessato a questo materiale. grazie!

Elettroencefalogramma (EEG): cos'è, a cosa serve, come condurre un elettroencefalogramma e come decifrarlo

L'elettroencefalografia, o in breve EEG, è uno dei metodi per esaminare il cervello umano. Questo metodo si basa sulla registrazione di impulsi elettrici dal cervello o in alcune delle sue aree separate utilizzando un dispositivo speciale.

L'elettroencefalografia consente di identificare molte anomalie e malattie con elevata precisione, viene eseguita in modo rapido, indolore e può essere eseguita da quasi tutte le persone.

La procedura può essere prescritta da un neurologo specializzato e la procedura stessa viene eseguita da un neurofisiologo specializzato. E la decodifica degli indicatori è responsabilità sia del primo che del secondo specialista..

Nota storica: Hans Berger è considerato uno degli sviluppatori dell'elettroencefalogramma. Fu lui che riuscì nel 1924 a registrare la prima parvenza di un elettroencefalogramma usando un galvanometro (un dispositivo per misurare piccole correnti). Successivamente, è stato sviluppato un dispositivo speciale, chiamato encefalografo, con il quale viene ora eseguita la procedura.

Inizialmente, l'elettroencefalogramma veniva utilizzato solo per studiare le anomalie mentali nell'uomo, ma test ripetuti hanno dimostrato che la tecnica è adatta anche per trovare altre anomalie non correlate alla psicologia..

Come funziona l'elettroencefalografia?

Il cervello umano ha un gran numero di neuroni collegati tra loro attraverso connessioni sinaptiche. Ogni neurone genera un impulso debole.

In ciascuna area del cervello, questi impulsi sono coordinati, mentre possono rafforzarsi e indebolirsi a vicenda. Le microcorrenti create non sono stabili e la loro forza e ampiezza possono e dovrebbero cambiare.

Questa attività si chiama bioelettrica. La sua registrazione viene effettuata utilizzando elettrodi speciali in metallo, che sono fissati sulla testa di una persona.

Gli elettrodi catturano le microcorrenti e trasmettono i cambiamenti di ampiezza all'encefalografo ad ogni momento del controllo. Questo record si chiama elettroencefalogramma..

Le oscillazioni registrate su supporto cartaceo o elettronico sono chiamate onde dagli specialisti. Sono classificati in diversi tipi:

  • Alpha, con una frequenza da 8 a 13 Hz;
  • Beta, con una frequenza da 14 a 30 Hz;
  • Delta, con una frequenza fino a 3 Hz;
  • Gamma, con una frequenza superiore a 30 Hz;
  • Theta, fino a 7 Hz;

Un moderno dispositivo encefalografico è multicanale, che cos'è? Ciò significa che il dispositivo può acquisire e registrare le letture di tutte le onde contemporaneamente..

Il dispositivo è estremamente preciso (l'errore è minimo), le letture sono affidabili e il tempo della procedura è molto più breve. I primi encefalografi sono stati in grado di catturare solo un'onda e il test è stato eseguito per diverse ore senza la possibilità di fermarsi.

Nella medicina moderna, vengono utilizzati dispositivi a 16, 21, 24 canali con un ampio set di varie funzioni, consentendo test versatili.

Perché è necessaria l'elettroencefalografia?

L'elettroencefalogramma del cervello correttamente condotto consente di identificare varie anomalie anche in una fase iniziale di sviluppo. La procedura può anche aiutare nella ricerca:

  1. Valutazione della natura e del grado di compromissione del funzionamento del cervello;
  2. Esplorare il ciclo di veglia e riposo;
  3. Determinazione della posizione del focus patologico;
  4. Valutazioni della funzione cerebrale tra convulsioni;
  5. Valutazione dell'efficacia dell'assunzione di determinati farmaci;
  6. Studio e determinazione delle cause di alcune deviazioni psicologiche del tipo: attacchi di attacchi di panico, epilessia, convulsioni, svenimenti, ecc.;

Inoltre, l'elettroencefalografia è progettata per chiarire i risultati di altri test, ad esempio la tomografia computerizzata, se il paziente soffre di malattie neurologiche.

Il luogo stesso della lesione o il processo patologico non possono essere trovati con l'aiuto di un elettroencefalogramma. E con sequestri di vario genere, è possibile ottenere una valutazione obiettiva dei risultati solo dopo un po 'di tempo.

Chi ha fatto EEG?

L'elettroencefalogramma è più comunemente usato dai neuropatologi.

Con il suo aiuto vengono diagnosticate con successo malattie come i disturbi isterici, l'epilessia, ecc. Oltre ai dati mostrati dalla decrittazione, è possibile identificare le persone che, per qualche motivo, cercano di simulare le malattie..

Di norma, viene eseguita l'elettroencefalografia:

  1. Con malattie endocrinologiche (patologia tiroidea, tireotossicosi, tiroidite autoimmune);
  2. Con convulsioni;
  3. Per insonnia o disturbi del sonno;
  4. Per lesioni alla testa o vascolari nel collo e nella testa;
  5. Dopo tutti i tipi di ictus;
  6. Per emicrania e altri mal di testa, vertigini o costante sensazione di affaticamento;
  7. Con meningite ed encefalite;
  8. In balbuzie;
  9. Con ritardo di sviluppo identificato;
  10. Se lo sviluppo del cervello è compromesso per qualche motivo (ad esempio, con autismo nei bambini);
  11. Per vari casi atipici (svenimenti frequenti, risveglio nel sonno, attacchi di panico, crisi diencefaliche, ecc.);

Non ci sono controindicazioni e restrizioni alla procedura EEG. Ma, se il paziente ha malattie cardiache o disturbi mentali, un anestesista viene inoltre invitato per un elettroencefalogramma. E durante la gravidanza o durante uno studio, i bambini non vengono sottoposti a test funzionali.

Nuove regole

Nel 2016, si è verificato un altro cambiamento nelle regole delle regole del traffico, oltre a cambiare la procedura per il superamento dell'esame nella polizia stradale, sono state apportate modifiche alla procedura per ottenere un certificato medico.

Le innovazioni hanno lo scopo di rafforzare il controllo sui candidati che vogliono mettersi al volante, nonché di proteggere i passeggeri che porteranno in futuro..

Secondo le nuove regole, i candidati per i conducenti (o coloro che stanno già guidando) sottoposti a una commissione medica per i diritti delle categorie sono soggetti all'elettroencefalografia obbligatoria:

  • C. Concede il diritto di guidare veicoli di peso superiore a 3,5 tonnellate. Questo articolo include la categoria CE (camion con rimorchio), nonché la sottocategoria C1 (veicoli fino a 7,5 tonnellate) e C1E (veicoli fino a 7, 5t con un rimorchio);
  • D - Autobus, questo articolo include le categorie: DE (autobus con rimorchio), D1 (autobus che può ospitare fino a 16 persone) e sottocategoria D1E (autobus che può ospitare fino a 16 persone con un rimorchio);
  • Tm. Dà il diritto di guidare un tram. È possibile aprire una categoria solo dopo una formazione speciale e non prima di 21 anni;
  • Tb. Il diritto di guidare filobus. L'ordine di ottenimento è simile alla categoria Tm;

Per altri candidati o conducenti sottoposti a una commissione medica, si applicano anche queste innovazioni, ma un elettroencefalogramma non è necessario per loro e svolge il ruolo di un esame aggiuntivo, al quale possono essere indirizzate.

Questo può essere fatto sia da uno psichiatra che da un neurologo. Un rinvio viene emesso solo se ci sono sintomi clinici o vari tipi di sindromi patologiche in cui è vietato guidare.

Tali malattie, secondo le regole, includono disturbi mentali cronici, epilessia, malattie del sistema nervoso o lesioni alla testa..

Come prepararsi per un elettroencefalogramma?

Non esistono regole o restrizioni rigorose speciali prima di eseguire la procedura, tuttavia esistono alcune regole che è consigliabile seguire:

  • Solo un medico supervisore può decidere di annullare o modificare il dosaggio dei farmaci;
  • Non è consigliabile assumere prodotti contenenti caffeina, bevande gassate, prodotti con cioccolato o cacao o altri componenti energetici, come la taurina, almeno 12 ore prima della procedura (preferibilmente 24 ore prima). La stessa regola si applica all'assunzione di droghe e prodotti di effetto opposto e calmante;
  • La testa della persona che riceverà l'elettroencefalogramma deve essere lavata. Non è consigliabile utilizzare prodotti aggiuntivi come oli, balsami, vernici, ecc. Ciò può rendere difficile condurre lo studio, poiché il contatto degli elettrodi sarà insufficiente;
  • Se lo studio è finalizzato allo studio dell'attività convulsiva, è necessario dormire prima di eseguirla;
  • Per ottenere un risultato affidabile, il paziente non deve essere nervoso e preoccupato, e non è inoltre consigliabile guidare almeno 12 ore prima dello studio;
  • Si consiglia di mangiare un paio d'ore prima della procedura;

Ci sono anche una serie di raccomandazioni separate per preparare un bambino a una procedura EEG. La loro osservanza è molto importante, poiché il risultato dello studio, così come la calma del bambino e della madre, dipenderà da questo in generale:

  • Il bambino non dovrebbe avere acconciature, orecchini e altri gioielli;
  • La testa deve essere pulita e i capelli asciutti;
  • Il bambino dovrebbe essere calmo. Una forma giocosa della procedura o una conversazione calma con un bambino verrà per aiutare i genitori;
  • Il bambino deve essere consapevole che la procedura è semplice e indolore, così come il medico può chiedere al bambino di eseguire determinate azioni e deve obbedire;
  • Il bambino non dovrebbe avere fame;
  • Per i piccoli pazienti, è consentito utilizzare cibo o giocattoli come mezzo di sedazione;

Senza osservare le regole di cui sopra, il risultato, che viene mostrato dall'ELETTROENCEFALOGRAMMA del cervello, potrebbe non essere accurato e si consiglia di ripetere la procedura stessa.

Come sta l'EEG?

Un elettroencefalogramma viene solitamente eseguito durante il giorno, ma in alcuni casi può essere eseguito di notte (studi del sonno). Tempo trascorso da 40 a 45 minuti a 2 ore nel pomeriggio o da 1 a 24 ore sotto forma di monitoraggio.

La sala di ricerca viene utilizzata isolata da suoni leggeri ed estranei. La comunicazione con il paziente viene effettuata utilizzando un microfono e l'esame stesso viene spesso registrato su una fotocamera.

Un dispositivo speciale con elettrodi viene posizionato sulla testa del paziente, realizzato a somiglianza di un cappello ordinario. Uno speciale gel conduttivo viene applicato sotto il cappuccio sui capelli o sul cuoio capelluto, il che consente di fissare gli elettrodi in posizione e aumentarne la sensibilità. Successivamente, il paziente assume una posizione comoda seduta o distesa..

Nel corso dello studio, al paziente potrebbe essere chiesto di sbattere le palpebre più volte o semplicemente di aprire gli occhi, questo è necessario per valutare il lavoro del cervello quando gli occhi funzionano. Gli occhi del paziente sono chiusi durante l'esame.

È consentito sospendere la diagnosi se per qualche motivo una persona ne ha bisogno.

Un gran numero di domande dei genitori sono sollevate dal comportamento di ELETTROENCEFALOGRAMMA nei bambini. La procedura in sé non è pericolosa nemmeno per i neonati..

Le microcorrenti registrate sono così piccole che la loro rilevazione e registrazione è possibile solo con l'aiuto di un amplificatore. E il gel che viene utilizzato per migliorare il contatto degli elettrodi e del cuoio capelluto è ipoallergenico e viene prodotto solo a base d'acqua..

Condurre uno studio sui bambini non è molto diverso dal condurre un ELETTROENCEFALOGRAMMA in un adulto. I bambini fino a un anno sono tra le braccia della madre e la procedura stessa viene eseguita solo quando il bambino dorme.

I bambini più grandi sono sdraiati sul divano. Il tempo di procedura è ridotto, di solito non supera i 20-30 minuti. E se è necessario prelevare campioni, non sarà superfluo per i genitori portare con sé il cibo, il giocattolo o il latte preferito per calmare il bambino.

Come decifrare?

Decodifica EEG, che cos'è? Il concetto stesso di decodifica significa registrare il risultato che è comprensibile solo al medico in una forma comprensibile per il paziente e altri specialisti..

La decodifica di un elettroencefalogramma mostra diversi tipi di onde in uno o più diagrammi. La regolarità delle onde è assicurata dal lavoro di una parte del cervello chiamata talamo. È responsabile della loro generazione e sincronizzazione, nonché del funzionamento del sistema nervoso centrale nel suo insieme..

Ogni onda che l'EEG del cervello mostra ha le sue caratteristiche e riflette un certo tipo di attività cerebrale. Per esempio:

  • Le onde alfa aiutano a seguire il lavoro del cervello in uno stato di veglia (ad occhi chiusi), un ritmo regolare è considerato normale. Il segnale più forte viene registrato nelle regioni parietali e occipitali;
  • Le onde beta sono responsabili di ansia, depressione o ansia, così come queste onde vengono utilizzate per valutare l'efficacia dell'assunzione di sedativi;
  • Le onde theta sono responsabili del sonno (naturale), nei bambini questo tipo di onde è prevalente su tutte le altre;
  • Con l'aiuto delle onde delta, viene diagnosticata la presenza di patologia e viene eseguita una ricerca di un luogo approssimativo della sua dislocazione;

Nell'analizzare i dati, il medico deve tenere conto di molti fattori, tra cui la simmetria del segnale e il possibile errore degli indicatori (a seconda del dispositivo), nonché i risultati dei test funzionali (reazione alla luce, lampeggiamento e respiro lento).

Le letture dell'EEG possono variare notevolmente a seconda dello stato di una persona, ad esempio, una persona che dorme avrà ritmi più lenti rispetto a una persona a riposo e quando compaiono stimoli o anche pensieri estranei, l'ampiezza delle onde può aumentare drammaticamente. Pertanto, la regola sull'assenza di tensione nervosa è estremamente importante ed è per questo che non è consigliabile guidare qualche tempo prima dell'EEG.

La conclusione degli specialisti si basa sull'analisi dei dati di ciascuna delle onde e del loro quadro generale. L'analisi e la valutazione del ritmo, della frequenza e dell'ampiezza vengono eseguite tenendo conto degli altri dati dei pazienti e della registrazione video dello studio. Nella conclusione di uno specialista, ci dovrebbero essere diversi punti obbligatori:

  1. Caratteristiche delle onde EEG e loro attività;
  2. L'opinione medica stessa e la sua decodifica;
  3. Un'indicazione della corrispondenza del modello EEG e dei sintomi del paziente;

La diagnosi finale viene determinata solo se ci sono sintomi che disturbano il paziente. Ad esempio, se l'EEG ha mostrato bruschi cambiamenti nei ritmi dell'onda alfa e il paziente ha dolore o svenimento, allora questo può essere il risultato di una lesione alla testa, se non c'è alcun ritmo, allora questo può indicare demenza e altre anomalie mentali.