L'ictus ischemico è una malattia molto grave e pericolosa. Se il trattamento non viene avviato in modo tempestivo, una persona può rimanere invalida per il resto della sua vita e richiedere cure e supervisione costanti. Questo articolo ti dirà come identificare rapidamente l'ictus ischemico sul lato destro del cervello e considererà in dettaglio il suo quadro clinico, la diagnosi, il primo soccorso e le caratteristiche di un ulteriore trattamento.

Caratteristiche anatomiche e fisiologiche dell'emisfero destro

L'ictus ischemico sul lato destro del cervello si sviluppa a causa di un afflusso di sangue nell'emisfero destro compromesso. I vasi sanguigni possono ostruirsi con coaguli di sangue o placche aterosclerotiche. L'emisfero destro viene alimentato con sangue da tali vasi:

  1. Dallo stagno delle arterie carotidi. Le arterie carotidi nel cervello formano la piscina carotidea. Parte delle arterie in questo bacino è responsabile dell'apporto di sangue all'emisfero destro..
  2. Dalle arterie del circolo vizilliano. Questo cerchio è formato dalle arterie cerebrali anteriori e posteriori, che, intrecciate, formano una piscina.
  3. Dai rami delle navi basilari vengono fornite le parti posteriori dell'emisfero destro.

L'emisfero destro è responsabile delle seguenti funzioni del corpo umano:

  • Funzionalità motoria e sensoriale della parte sinistra del corpo, comprese le espressioni facciali.
  • Per il pensiero fantasioso. A differenza dell'emisfero sinistro, che è responsabile del linguaggio e dei calcoli matematici, il lavoro di quello destro fornisce la percezione dell'aspetto degli oggetti, ricreandoli nella tua testa..
  • Per un senso dell'umorismo. È grazie all'emisfero giusto che una persona può divertirsi, ridere, gioire, scherzare da sola.
  • Per il pensiero intuitivo, nonché per la capacità di stabilire connessioni tra eventi e oggetti diversi.
  • Per immaginazione e creatività. È grazie all'emisfero giusto che una persona può scrivere musica, comporre poesie, disegnare, fare qualcosa..

I primi segni di sviluppare un ictus sul lato destro

Sintomo di ictus ischemico sul lato destro

L'ictus ischemico sul lato destro si verifica sempre improvvisamente e rapidamente. Di seguito sono riportati i suoi primi segni principali, con i quali può essere rapidamente identificato:

  • La comparsa di mal di testa acuto e vomito. Il vomito può verificarsi senza precedente nausea. Il vomito si verifica a causa dell'aumentata pressione intracranica e dell'irritazione del rivestimento del cervello.
  • Improvvisa perdita di sensibilità o movimento degli arti di sinistra.
  • Asimmetria del viso. Una persona che ha un ictus ischemico può avere un angolo di bocca, guancia e palpebra abbassati.

Puoi chiedere al paziente di sporgere e di sporgere la lingua. La lingua si fletterà sul lato interessato. Inoltre, digli di alzare due mani contemporaneamente, sorridi. Quando si cerca di sorridere, l'asimmetria del viso sarà chiaramente visibile e quando si sollevano le mani, si può rimanere indietro o semplicemente non muoversi..

Sintomi di ictus ischemico sul lato destro

L'ictus ischemico sul lato destro ha un quadro clinico piuttosto caratteristico e specifico. Consiste in sintomi cerebrali e focali. Più sintomi focali ha un paziente, maggiore è la quantità di tessuto cerebrale interessata. I sintomi che possono verificarsi con ischemia acuta nell'emisfero destro del cervello sono presentati nella tabella:

Sintomi di ictus ischemico sul lato destro del cervello
Nome del sintomoDescrizione del sintomo
Sintomi cerebrali generali
Mal di testaPuò essere doloroso, scoppiare.
Nausea e vomitoIl vomito appare all'altezza della testa del dolore, a volte è accompagnato da nausea.
convulsioniLe convulsioni possono essere generalizzate o locali, manifestate dalla contrazione di alcuni gruppi muscolari.
Coscienza alterataIl paziente può essere agitato o, al contrario, disorientato, con una coscienza depressa.
Sintomi focali
Disturbi del movimentoCon ictus ischemico sul lato destro, possono verificarsi paresi o paralisi sul lato sinistro.
Compromissione sensorialeLa sensibilità scompare o diminuisce sul lato sinistro del corpo.
Perdita di memoriaMolto spesso con questa patologia, i pazienti non ricordano eventi recenti, ma quello che è successo molto tempo fa si ricordano bene.
Disturbo del pensieroI pazienti potrebbero non comprendere la posizione del loro corpo nello spazio, non riconoscersi allo specchio. È molto difficile per loro concentrare la loro attenzione su qualcosa..

Diagnosi dell'ictus cerebrale

Dopo il ricovero, un paziente con sospetto ictus ischemico deve sottoporsi urgentemente a una tomografia computerizzata o alla risonanza magnetica del cervello. Questi metodi consentono di confermare la diagnosi e di fornire un'immagine dettagliata e dettagliata del tessuto cerebrale..

Il medico determina le dimensioni e la posizione del processo patologico. Ma oltre alla TC e alla risonanza magnetica, il paziente deve sottoporsi a un esame di laboratorio e strumentale completo per valutare le condizioni generali e identificare eventuali complicanze e altre patologie. A tale scopo, deve sottoporsi ai seguenti test diagnostici:

  • un esame del sangue generale con una formula di leucociti espansa;
  • analisi generale delle urine;
  • analisi del sangue biochimica per elettroliti, bilirubina, creatinina, transaminasi;
  • esame ecografico degli organi addominali e pelvici;
  • ECG;
  • test di zucchero nel sangue;
  • coagulogram.

Principi di base del trattamento dell'ictus ischemico sul lato destro

Pronto soccorso per l'ictus

Se sospetti lo sviluppo di un ictus ischemico sul lato destro, dovresti chiamare immediatamente un'ambulanza. Per tre ore dopo l'insorgenza della malattia, le cellule cerebrali possono ancora essere salvate dalla trombolisi. Mentre l'ambulanza viaggia, è necessario sdraiare il paziente e alzare la testa. Dare qualsiasi farmaco è severamente vietato!

Dopo l'arrivo di un'ambulanza, il medico, valutando rapidamente le condizioni del paziente, lo collega all'ossigeno, inizia un'infusione endovenosa di farmaci per mantenere la pressione. Se necessario, la squadra di ambulanze esegue misure di rianimazione. I pazienti con sospetto ictus ischemico vengono ricoverati in speciali istituti medici, con una TC o una risonanza magnetica funzionante e un'unità di terapia intensiva.

Dopo aver confermato la diagnosi di ictus ischemico sul lato destro del cervello, è necessaria la trombolisi. In questa procedura, vengono somministrati farmaci per dissolvere un coagulo di sangue che blocca il flusso sanguigno nelle arterie del cervello. Questa terapia non può essere eseguita in questi casi:

  • se c'è una storia di ictus emorragico;
  • alta pressione arteriosa;
  • l'uso da parte del paziente di eparina o warfarin;
  • la presenza di aneurisma, malformazione vascolare cerebrale;
  • se, dopo l'insorgenza della malattia, il paziente ha convulsioni;
  • se negli ultimi tre mesi il paziente ha avuto un infarto del miocardio;
  • con ipo - o iperglicemia.

Oltre alla trombolisi, il trattamento sarà costituito dai seguenti componenti:

  1. Somministrazione di anticoagulanti al paziente e fluidificanti del sangue.
  2. Fornire supporto di ossigeno. Se il paziente non riesce a respirare completamente da solo, viene sottoposto a intubazione tracheale e viene trasferito alla ventilazione meccanica.
  3. Prevenzione della formazione di piaghe da decubito e aggiunta di infezioni ospedaliere. Molto spesso, in pazienti con ictus, polmonite o infezione urinaria, si sviluppa in ospedale. Sono queste complicazioni che minacciano la vita..
  4. Somministrazione al paziente di farmaci che migliorano la circolazione cerebrale.
  5. Conduzione di attività di riabilitazione. Dovrebbero essere avviati entro i primi giorni. Durante questo periodo, viene eseguito il massaggio, estensione passiva degli arti paralizzati.

L'ictus ischemico sul lato destro del cervello è una malattia pericolosa che può peggiorare in modo significativo la qualità della vita di una persona o portare alla sua morte. È necessario conoscere i suoi primi segni per riconoscere un ictus nel tempo e cercare assistenza medica. La trombolisi può essere effettuata per tre ore e, quindi, per salvare le cellule cerebrali dalla morte. Già durante i primi giorni di permanenza del paziente in ospedale, dovrebbe essere avviato un programma di riabilitazione, che impedirà lo sviluppo di stenosi nelle articolazioni e ipertonia muscolare.

Cosa fare se il lato destro è paralizzato da un ictus

La corsa sul lato destro è molto più comune della corsa sul lato sinistro. La paralisi del lato destro indica che l'emisfero sinistro del cervello è interessato. Le previsioni in questo caso saranno molto più favorevoli. Prima di tutto, questo è ottenuto grazie al fatto che è possibile diagnosticare rapidamente e iniziare il trattamento. Se la parte destra è paralizzata da un ictus, la diagnosi è molto facile da fare - quasi sempre questa patologia è accompagnata da una violazione delle funzioni del linguaggio. È questo indicatore che ti consente di identificare il problema quasi senza errori..

Caratteristiche della malattia

In effetti, un tratto del lato destro ha pochissime caratteristiche distintive rispetto a un lato sinistro, ma esistono ancora alcune sfumature. È molto importante tenerne conto, prima di tutto, per fare la diagnosi corretta - l'ulteriore trattamento del paziente dipenderà da questo..

Cause dell'evento

Le ragioni per lo sviluppo di uno stato di ictus non differiscono dal sito della lesione dei vasi cerebrali. Sono standard per entrambi i tipi:

  • ipertensione;
  • dieta impropria (una dieta contenente cibi che provocano un aumento dei livelli di colesterolo nel sangue);
  • sovrappeso;
  • cattive abitudini;
  • diabete mellito, malattie cardiache;
  • predisposizione ereditaria.

Tutti questi fattori possono provocare da soli lo sviluppo della malattia o influenzarla in modo complesso..

Sintomi frequenti

Di solito, il danno al lato sinistro dei vasi cerebrali è caratterizzato non solo dalle manifestazioni standard di qualsiasi tipo di ictus (mal di testa, vertigini, nausea, vomito), ma anche da alcune caratteristiche specifiche, che ci consentono di assumere immediatamente questo tipo di condizione dell'ictus:

Violazione delle espressioni facciali in ictus

  • caratterizzato da paralisi del lato destro del corpo;
  • sullo stesso lato, si nota anche la paralisi del nervo facciale;
  • si notano significativi disturbi del linguaggio;
  • la memoria si deteriora. Una persona può persino dimenticare le singole parole;
  • gravi violazioni delle funzioni intellettuali del cervello (una persona può dimenticare come eseguire le attività domestiche di base).

I sintomi iniziano ad apparire quasi immediatamente dopo l'inizio di un ictus.

Periodo di riabilitazione

Se la parte destra è paralizzata, la prognosi è generalmente molto più favorevole rispetto alla parte sinistra paralizzata..

Il fatto è che un numero inferiore di organi vitali si trova sulla destra (in particolare, il cuore è sulla sinistra) e quindi, quando la parte destra è danneggiata, le funzioni importanti del corpo sono meno disturbate. Ma le conseguenze possono anche essere serie e il periodo di recupero può essere lungo. Ecco perché è così importante prestare la dovuta attenzione non solo al trattamento principale, ma anche al periodo di recupero, quando il paziente ha bisogno della massima pazienza e supporto dai propri cari..

Metodo di trattamento

Di solito, il trattamento viene prescritto a seconda del tipo di ictus diagnosticato e di quanto sia interessato il cervello del paziente. In genere, la terapia ha molti punti standard ed è la seguente:

  • eliminazione della causa principale. È importante scoprire cosa ha innescato esattamente lo sviluppo di una tale malattia (aterosclerosi, ipertensione, cardiopatia ischemica, insufficienza renale) e iniziare la terapia per stabilizzare questa malattia;
  • normalizzazione del flusso sanguigno. Molto spesso, vengono utilizzati farmaci per fluidificare il sangue ed eliminare gli spasmi vascolari. Ma con un ictus emorragico, al contrario, c'è un aumento eccessivo del flusso sanguigno e sotto la sua pressione, le pareti dei vasi sanguigni si rompono. In questo caso, è necessario solo ridurre la pressione sanguigna sulle pareti dei vasi;
  • mezzi per migliorare il tono delle pareti dei vasi sanguigni;
  • farmaci per normalizzare la pressione sanguigna;
  • i diuretici aiutano non solo a ridurre la pressione sanguigna, ma prevengono anche lo sviluppo di edema cerebrale.

Inoltre, vengono spesso prescritti farmaci per migliorare la funzione cardiaca e abbassare i livelli di colesterolo nel sangue. Inoltre, la terapia dovrebbe includere una stretta aderenza alla dieta e agli adattamenti dello stile di vita..

Il trattamento stesso dopo la diagnosi della malattia viene effettuato direttamente in ospedale. Molto spesso, il paziente potrebbe aver bisogno di essere collegato a dispositivi speciali per il supporto vitale artificiale del corpo. Quindi il processo di recupero si svolge a casa o in un centro di riabilitazione..

Procedure di recupero

Il recupero da un ictus richiede molto tempo e molta pazienza. In questo caso, i parenti dovrebbero mostrare la massima moderazione e cercare di aiutare il paziente il più possibile. Devi capire che una persona simile dovrà imparare tutto di nuovo (leggi, scrivi, mangia, cammina).

La riabilitazione di solito avviene non solo a casa, ma spesso in un centro speciale, dove gli operatori sanitari professionisti aiutano le persone a riprendersi da un ictus. Anche se successivamente i massaggi e altre procedure saranno aiutati da persone vicine, i professionisti dovrebbero comunque insegnarlo..

Il massaggio ictus è essenziale. Aiuta non solo a ripristinare le funzioni motorie degli arti, ma previene anche il verificarsi di ulcere da pressione e congestione del sangue nel corpo. Ma allo stesso tempo, deve essere fatto con molta attenzione. Dovrebbe essere chiaro che l'arto paralizzato immediatamente dopo un ictus è molto vulnerabile e quindi in questo momento i massaggi dovrebbero essere molto brevi (non più di 15 minuti), idealmente dovrebbero essere eseguiti dopo le procedure igieniche mattutine. Inizialmente, dovrebbero consistere solo di carezze e sfregamenti leggeri. È possibile aumentare gradualmente l'intensità del massaggio e la sua durata. In futuro, puoi integrare il massaggio con vari altri esercizi che aiutano a ripristinare l'attività motoria dell'arto ed eliminare l'emiparesi.

La paralisi del lato destro dopo un ictus nel normale corso della situazione può essere eliminata nei primi sei mesi dopo lo sviluppo di una condizione di ictus. In questo caso, l'attività motoria delle dita riprende dopo un mese..

Fino a quando il paziente non riprenderà a muoversi normalmente, dovrebbe essere girato dall'altra parte ogni due ore: ciò impedirà l'atrofia muscolare e la formazione di piaghe da decubito. Allo stesso scopo, è molto importante prestare particolare attenzione all'igiene del corpo del paziente, è necessario assicurarsi che non vi siano pieghe e irregolarità sul letto.

Quando si eseguono procedure igieniche, è molto importante assicurarsi che l'acqua non sia troppo calda: la pelle di un arto paralizzato in questo momento è molto vulnerabile e anche l'acqua leggermente calda può provocare ustioni.

Esercizi di recupero

Se, dopo un ictus, il lato destro era paralizzato, saranno necessarie ulteriori procedure ed esercizi per ripristinare l'attività motoria. Dopo aver consultato il medico, si consiglia di iniziare un corso di esercizi terapeutici di respirazione e una visita in piscina. Le procedure idriche hanno un effetto molto benefico sul corpo di tali pazienti, aiutano a rilassare i muscoli, migliorare le condizioni generali del paziente..

Quando il paziente è già in grado di alzarsi dal letto da solo, si raccomanda di camminare all'aria aperta. Si consiglia di effettuare passeggiate su una superficie piana (parco, piazza), dove non vi sono salite. Inizialmente, la camminata non dovrebbe superare i 500 m, quindi è possibile estendere la camminata fino a 2 km.

Qualsiasi lezione deve essere completata se il paziente avverte disagio o se le condizioni generali peggiorano.

È inoltre consuetudine includere una corretta alimentazione nel complesso delle misure di recupero. La dieta deve essere progettata tenendo conto di tutte le caratteristiche del corpo, nonché delle esigenze di riduzione dei livelli di colesterolo nel sangue.

Possibili complicazioni

Alcuni dei pazienti con tale patologia possono inoltre notare una serie di gravi complicanze. Si presentano in situazioni in cui la terapia è stata scelta in modo errato, erroneamente prescritto o se è interessata un'area troppo grande dei vasi cerebrali. Inoltre, sono possibili conseguenze irreversibili se il paziente non ha ricevuto l'assistenza necessaria per molto tempo. Quindi sono possibili i seguenti fenomeni:

  • deterioramento del linguaggio. Questo può essere sia una perdita completa delle funzioni vocali sia un rallentamento del linguaggio o l'emergere di alcune difficoltà nella pronuncia;
  • la formazione di piaghe da decubito, coaguli di sangue, congestione, polmonite dovuta all'immobilità del paziente;
  • se vengono colpite aree troppo grandi del cervello, che sono responsabili della regolazione delle funzioni primarie del corpo, il paziente può smettere completamente di controllare i processi di minzione, defecazione;
  • molto spesso ci sono disturbi significativi nel lavoro del cervello. In questo caso, la persona sviluppa disturbi della memoria, orientamento nello spazio, confronto di alcuni fatti tra loro..

Di solito, anche se il paziente ha ricevuto aiuto fuori dal tempo, quindi con la giusta terapia, le complicazioni gradualmente scompaiono. In questo caso, è importante solo mostrare pazienza - il processo di recupero in questo caso richiede molto più tempo.

Prevenzione e prognosi

Quanto tempo vivono dopo tali malattie dipende direttamente da quanto attentamente il paziente monitorerà la sua salute. Le conseguenze potrebbero non essere troppo negative se il trattamento è iniziato in modo tempestivo e il paziente segue tutte le raccomandazioni del suo medico curante.

Molte persone che sono sopravvissute a un ictus sul lato destro possono facilmente vivere a lungo e persino guarire completamente dalla loro malattia..

In ogni caso, anche se il paziente è riuscito a tornare alla sua solita vecchia vita, allora dovrebbe comunque sottoporsi a un ciclo di mantenimento di volta in volta, assumere farmaci per abbassare la pressione sanguigna e fluidificare il sangue.

È anche molto importante seguire alcune linee guida aggiuntive:

  • ridurre il consumo di grassi animali. Provocano la formazione di placche di colesterolo sulle pareti dei vasi sanguigni e lo sviluppo di aterosclerosi;
  • ridurre l'assunzione di sale. Provoca violazioni del prelievo di liquidi dal corpo e provoca un aumento della pressione sanguigna. Lo stesso si può dire per essere in sovrappeso;
  • vivere uno stile di vita attivo. Anche durante il periodo di riabilitazione, gli esercizi di camminata, nuoto e respirazione non interferiranno;
  • evitare situazioni stressanti;
  • seguire una rigida routine quotidiana, dormire a sufficienza.

Qualsiasi paziente deve capire che anche dopo il completo recupero c'è un rischio significativo di ri-sviluppare un ictus e quindi tutte le precauzioni devono essere rigorosamente osservate per evitare la ricaduta.

Quindi, un ictus, ovviamente, è una malattia molto grave che può provocare conseguenze complesse e talvolta irreversibili, motivo per cui è così importante iniziare il trattamento il prima possibile. Oltre alla terapia principale, il periodo di recupero è altrettanto importante in modo che il paziente possa tornare a una vita normale e piena. Dovrebbe essere chiaro che dopo un singolo ictus, il rischio di sviluppare una seconda malattia aumenta di dieci volte con la probabilità di sviluppo primario. Ecco perché è così importante prestare particolare attenzione allo stato di salute e seguire tutte le raccomandazioni del medico..

Trattamento e conseguenze dei colpi laterali sinistro e destro

Tra le malattie neurologiche, l'ictus è considerato il problema socio-medico più importante, secondo le statistiche, l'ictus colpisce quasi 6 milioni di persone in tutto il mondo ogni anno. Questo disturbo è pericoloso perché la maggior parte dei pazienti con ictus rimane disabile di gravità variabile. Che cos'è un ictus sul lato sinistro dell'emisfero, sul lato destro, quali sono i sintomi del danno cerebrale, in che modo differiscono gli ictus sul lato sinistro e sul lato destro, come fornire il primo soccorso alla vittima - puoi imparare questo in questo articolo.

L'ictus è un'improvvisa lesione cerebrale che si verifica quando un vaso cerebrale è bloccato o quando si verifica un'emorragia cerebrale. Pertanto, esiste un'opportuna classificazione dell'ictus come ischemico - in caso di pizzicamento, blocco dei vasi sanguigni ed emorragico - emorragia quando si rompe una nave. Di norma, entrambi i tipi di ictus non si sviluppano senza patologie corrispondenti che provocano un quadro clinico simile, vale a dire, un ictus si verifica in persone con ipertensione, con varie malattie cardiache, con aterosclerosi cerebrale (vedere sintomi e trattamento dell'aterosclerosi cerebrale).

Sintomi comuni di ictus, sia lato sinistro che lato destro

Per ulteriori informazioni sui primi segni atipici di ictus nelle donne, consultare il nostro articolo..

Patologie cerebrali generali:

  • Un presagio di un ictus è un forte mal di testa che si verifica senza motivo, improvvisamente o con un salto nella pressione sanguigna o dopo grave affaticamento fisico, grave stress.
  • Il mal di testa può essere accompagnato da nausea e vomito.
  • Vertigini, acufene
  • Una forte perdita di coscienza o parziale disturbo della coscienza, perdita di orientamento nello spazio, nel tempo, mentre si verificano vari cambiamenti comportamentali.
  • Compromissione visiva da una leggera diminuzione a una perdita completa della vista.

Disturbi Vegetativi:

  • Aumento della sudorazione
  • Sensazione di bocca calda e secca
  • Battito cardiaco

Violazioni focali:

Questi sintomi di un ictus dipendono dal fatto che l'ictus si sia verificato nella parte sinistra o destra del cervello. In questo caso, una persona sperimenta debolezza, intorpidimento di una parte del corpo o dell'arto, questo si manifesta, di regola, appendendo un braccio o una gamba. Molto spesso, la sconfitta di una parte del corpo si manifesta nella sconfitta del lato destro o sinistro del viso e del braccio corrispondente.

Con danni all'emisfero destro del cervello, la parte sinistra del corpo è paralizzata e, al contrario, con un ictus sulla parte sinistra, la parte destra del corpo è paralizzata.

Perché sta succedendo? L'organo più complesso e importante nel corpo umano è, ovviamente, il cervello, che ha due emisferi, le cui funzioni sono diverse. In questo caso, il cervello umano è creato in modo tale che gli impulsi provenienti dall'emisfero sinistro controllano la parte destra del corpo e viceversa. Pertanto, i disturbi della sensibilità di uno dei lati del corpo durante un ictus dipendono da quale parte del cervello è stata sottoposta a un attacco ischemico o in quale emisfero si è verificata l'emorragia..

L'emisfero sinistro è responsabile della logica e del linguaggio di una persona, e l'emisfero destro è responsabile delle emozioni, dei sentimenti, della creatività, della percezione dell'ambiente. Pertanto, l'analisi di nuove informazioni avviene a sinistra e la sintesi di informazioni già familiari nell'emisfero destro.

Emisfero sinistro del cervelloEmisfero destro del cervello
  • Capacità linguistica, controllo vocale, capacità di scrivere, leggere.
  • Memoria per numeri, nomi, simboli matematici, abilità per la matematica, logica.
  • L'elaborazione delle informazioni ricevute dall'emisfero sinistro avviene logicamente, per gradi.
  • Elaborazione di informazioni non in parole, ma in immagini.
  • Sogni e fantasie.
  • Capacità di musica, belle arti.
  • Il trattamento delle informazioni ricevute o del problema è considerato nel suo insieme, senza analisi.

Le conseguenze di un ictus sul lato sinistro dell'emisfero cerebrale

L'ictus emisferico sinistro si verifica più spesso dell'emisfero destro, rappresentando il 57% di tutti i casi clinici della malattia. E poiché l'emisfero sinistro svolge una funzione vocale e logica, quindi con un tratto sul lato sinistro, oltre a paralizzare il lato destro del corpo, la prima violazione sono i problemi di linguaggio e linguaggio:

  • Disturbi del linguaggio, pronuncia indistinta e indistinta, incomprensione del discorso ascoltato, una persona può esprimersi solo con scarti di parole o un insieme di suoni - questo vale solo per i destrimani (per i mancini è vero il contrario).
  • Con un colpo di lato sinistro, il lato destro del viso può essere paralizzato o una paralisi del braccio destro, può verificarsi una gamba.
  • Una persona non può leggere, scrivere normalmente, l'articolazione è compromessa
  • Si verifica la perdita della memoria vocale
  • A poco a poco, una persona si chiude, per così dire, si ritira in se stessa, poiché la comunicazione con gli altri è limitata.

Le conseguenze di un ictus sul lato destro dell'emisfero

Le anomalie del linguaggio sono i sintomi più sorprendenti e facilmente riconoscibili di un ictus, che sono assenti nella maggior parte dei pazienti con danni all'emisfero destro, ad eccezione dei mancini. Secondo alcuni studi per determinare l'influenza dell'area del danno cerebrale sulla velocità della diagnosi, gli esperti sono giunti alla conclusione che con un ictus sul lato destro del cervello, la diagnosi viene stabilita molto più tardi rispetto a un ictus sul lato sinistro, quando il paziente ha un vivido quadro clinico di compromissione della parola.

Pertanto, le persone con danno cerebrale emisferico sinistro cercano un aiuto medico molto più rapidamente e ricevono un trattamento tempestivo rispetto a quei pazienti che non hanno anomalie del linguaggio. Allo stesso tempo, il più delle volte il tempo per fornire il primo soccorso (le prime 3 ore dopo i primi segni di un ictus) viene perso, un numero maggiore di cellule cerebrali muore, che a volte non può essere ripristinato. Le conseguenze di un ictus sul lato destro del cervello sono le seguenti:

  • Con un colpo emisferico destro, paralisi del lato sinistro del viso, paralisi del lato sinistro delle braccia, delle gambe.
  • Violazioni di sensazioni, percezione, ad esempio, una persona può pensare di avere molte gambe e braccia paralizzate, o viceversa, c'è una sensazione di alienazione del corpo, che le braccia o le gambe non sono sue.
  • La persona potrebbe non ricordare cosa stava facendo.
  • La percezione e la sensazione di tutto ciò che una persona vede e sente è compromessa, a volte i pazienti trovano difficile valutare le dimensioni, la distanza, navigare nello spazio, i pazienti possono vestire erroneamente vestiti e scarpe.
  • Spesso tali pazienti sviluppano depressione, passività mentale.

Pronto soccorso per l'ictus prima dell'arrivo dell'ambulanza

  • Chiama un'ambulanza e dovresti spiegare chiaramente tutto quello che è successo alla persona. Il paziente ha bisogno dell'aiuto di un neurologo, quindi il team che deve venire per il paziente dipende da come il dispatcher capisce cosa è successo alla persona.
  • La testa della vittima dovrebbe essere sollevata di 30 gradi rispetto al livello del corpo, puoi mettere vestiti o una coperta sotto la testa.
  • È necessario garantire la fornitura di aria fresca nella stanza e allentare gli indumenti che ostacolano la respirazione - cinture, cinture, colletti. In caso di vomito, mettere il paziente dalla sua parte, quindi aiutarlo a schiarirsi la bocca o sciacquare se è in grado di farlo.
  • Misurare la pressione sanguigna e registrare il risultato.

Non solo la durata e la complessità di un'ulteriore riabilitazione della vittima, ma anche la vita di una persona dipende dalla velocità di pronto soccorso per un ictus. È molto importante riconoscere i segni di un ictus il più presto possibile e fornire un pronto soccorso adeguato e quindi assistenza medica in condizioni di degenza - farmaci o chirurgici.

Trattamento dell'ictus lato destro e sinistro

Con ictus emorragico, con emorragia, è spesso necessario un intervento chirurgico immediato e i neurochirurghi sono responsabili della vita del paziente. A volte, anche con l'ictus ischemico, una persona ha anche bisogno di assistenza chirurgica, in cui i medici riescono a ripristinare l'afflusso di sangue rimuovendo placche sclerotiche, coaguli di sangue.

Se il disturbo circolatorio era minore e non vi era una morte troppo estesa delle cellule cerebrali nell'ictus ischemico, il paziente può sperare in un recupero quasi completo. Per fare questo, dovrebbe essere effettuato un adeguato trattamento conservativo e riabilitativo dell'ictus (vedere riabilitazione dopo un ictus).

Ictus ischemico

  • Trombolitici - applicato non oltre 3 ore dopo l'inizio di un ictus.
  • Anticoagulanti - diretti (eparina, nadroparina (fraxiparina), dalteparina (fragmin), enossiparina (clexane) e indiretti, che sono prescritti solo dopo 14-21 giorni dall'esordio dell'ictus ischemico (Warfarin, syncumar, neodikumarin) vedere l'elenco degli anticoagulanti.
  • Disaggregants - Acido acetilsalicilico (aspirina-cardio, ThromboASC, aspilat), se c'è un'intolleranza, quindi - clopidogrel, ticlopidina, dipiridomolo.
  • Farmaci vasoattivi - trental, courantil, pentossifillina, vinpocetina.
  • Destrani a basso peso molecolare - reomacrodex, reopolyglucin.
  • Antiipertensivi - usati per ipertensione, oltre 180/105 mm Hg, ACE-inibitori (enalapril, captopril) o bloccanti dei canali del calcio (nicardipina) (vedere i farmaci per abbassare la pressione sanguigna).
  • Neuroprotettori - hanno un basso livello di evidenza di effetti, ma sono ancora usati (antagonisti del glutammato (preparati di magnesio), nootropi (cerebrolisina, piracetam), inibitori del glutammato (glicina, Semax), antiossidanti (vitamina E, lieveronato).

Ictus emorragico

  • Antiipertensivi - ACE-inibitori, bloccanti dei canali del calcio - per ipertensione.
  • Destrani: usati per ipotensione e necessità di ricostituire il CCB,
  • Un trattamento chirurgico efficace, vikasol precedentemente usato, cloruro di calcio, acido epsilon-aminocaproico, fibrinogeno, dicinone, non sono ora utilizzati a causa della mancanza di prove.

Per la riabilitazione dopo un ictus del lato sinistro o destro, vengono mostrati il ​​massaggio e la terapia manuale, la logopedia, gli esercizi di fisioterapia, la fisioterapia, l'agopuntura, gli esercizi di respirazione, il cibo dietetico, l'irudoterapia. Tra i mezzi della medicina tradizionale, si può individuare l'uso di un'infusione o un decotto di pigne per un colpo.

Le conseguenze di un ictus sul lato destro del cervello: cosa aspettarsi, prognosi e quanto tempo vivono?

Dall'articolo imparerai le caratteristiche di un ictus sul lato destro, le complicazioni e le conseguenze di un ictus cerebrale, i metodi di trattamento e riabilitazione, la prognosi della vita.

Cause di un colpo di cervello a destra

Un ictus sul lato destro differisce da una violazione del flusso sanguigno cerebrale a sinistra, poiché le funzioni dei due emisferi sono diverse. A destra, si trovano i centri responsabili della sensibilità, delle capacità motorie, della coordinazione, con l'aiuto dell'emisfero destro, una persona capisce le parole, usa l'udito, il tatto, l'intuizione, valuta lo spazio circostante, percepisce la musica, legge, scrive, riconosce le forme geometriche. Inoltre, l'intero lato sinistro del corpo viene monitorato qui, mentre le informazioni vengono analizzate insieme ai dati dell'emisfero sinistro al fine di risolvere completamente qualsiasi problema..

Nell'ictus, una qualsiasi delle funzioni elencate è compromessa e sia i fattori endogeni che quelli esogeni possono agire da fattore scatenante. Il più pericoloso:

  • alcolismo, fumo, droghe;
  • salti di pressione sanguigna, alta ICP;
  • eccesso di cibo;
  • obesità;
  • aterosclerosi;
  • aumento della coagulazione del sangue;
  • stress, stress psico-emotivo e fisico;
  • danno cerebrale;
  • patologie congenite;
  • malattie somatiche croniche del cuore e dei vasi sanguigni;
  • uso incontrollato della contraccezione.

I bambini con difetti cardiaci, malattie genetiche del sangue, disturbi endocrini sono particolarmente a rischio di ictus destro..

Cos'è l'ictus ischemico ed emorragico

Per eziologia, l'ictus del lato destro è diviso in ischemico ed emorragico. Il primo si sviluppa a causa del flusso sanguigno cerebrale alterato sulla destra a causa della vasocostrizione o del loro completo blocco, della velocità dei movimenti del sangue, della sua viscosità gioca un ruolo. Di conseguenza, l'ipossia delle cellule cerebrali è provocata dalla loro morte, necrosi di una certa parte del cervello. I sintomi dell'ictus ischemico aumentano gradualmente, quindi l'ischemia si sviluppa per diverse ore o addirittura giorni, il che rende possibile consultare un medico in modo tempestivo ed evitare conseguenze letali. La prognosi per questa forma di malattia è influenzata solo dall'entità della lesione (necrosi).

L'ictus emorragico è un'emorragia nel tessuto cerebrale sullo sfondo della rottura dei vasi sanguigni. Spesso questa situazione porta a edema cerebrale, coma e morte. La rottura vascolare si verifica molto meno frequentemente, ma ha conseguenze più gravi, poiché non c'è tempo per "oscillare". Il sangue versato assorbe i tessuti, stringe le strutture vitali, a volte distruggendole completamente. Indipendentemente dalle dimensioni dell'area interessata del cervello, le cellule nervose si riprendono lentamente, non tutte le funzioni perse del sistema nervoso possono essere ripristinate.

Le conseguenze dell'ischemia

Con una piccola area di necrosi del tessuto cerebrale o un microstroke sulla destra, la prognosi per la vita del paziente è favorevole: i cambiamenti neurologici sono minimi, non violano le funzioni cerebrali. L'eccezione è l'ischemia del tronco, poiché i centri vitali sono concentrati qui - respiratori e cardiovascolari. Pertanto, anche un microstroke del tronco encefalico quasi il 100% termina con la morte nelle prime ore. Il resto dei pazienti sta aspettando la disabilità, perché, sebbene non siano completamente costretti a letto, perdono anche una piccola capacità di percepire adeguatamente, pienamente la realtà circostante, per capire cosa sta succedendo loro, la capacità di pensare logicamente. Per i mancini, è vero il contrario. Per loro, le conseguenze di un ictus sul lato destro sono simili all'ischemia dell'emisfero sinistro nei destrimani..

Le principali conseguenze sono presentate nella tabella. Dovrebbe essere chiaro che le conseguenze dell'ictus ischemico diminuiscono nel tempo con un trattamento adeguato. Circa un quarto dei pazienti che non hanno raggiunto l'età di 55 anni, con un microstroke, guariscono completamente senza segni visibili di alcun disturbo neurologico. Allo stesso tempo, quante funzioni verranno riabilitate nei primi due anni dopo un microstroke, così molte resteranno fino alla fine dei giorni. Le cellule nervose difficilmente si riprendono.

Esito dell'ictus a destraConseguenze dell'ictus ischemico micro e macro
Paralisi completa della parte sinistra del troncoI movimenti delle estremità sinistra sono ridotti al minimo, la posizione è semi-piegata, il paziente è in grado di sedersi, ma non può camminare senza assistenza, prendere oggetti con la mano (emiplegia)
Squilibrio di sensibilità a sinistraAumento del dolore, soglia di temperatura (ipestesia)
Il senso della posizione spaziale delle braccia e delle gambe è perso
Disordini mentaliLa critica diminuisce, sorge un comportamento sciocco, il linguaggio diventa inadeguato, una persona diventa aggressiva
Diminuzione della memoriaI pazienti ricordano il passato, ma dimenticano ciò che hanno fatto un'ora fa; è possibile un'amnesia completa temporanea, il disorientamento nello spazio e nel tempo
Disturbi della vista sinistraDiminuzione della vista fino alla cecità, visione doppia, girando la testa e l'occhio sinistro a sinistra

Se l'area della necrosi cerebrale è grande (ictus massiccio), la prognosi è deludente: fino al 70% dei pazienti muore nei primi giorni, altri diventano profondamente disabili. Le conseguenze sono:

  • paralisi persistente: i pazienti non possono nemmeno sedersi;
  • coma cerebrale;
  • completa assenza di critiche e riflessioni;
  • disturbi della deglutizione.

Cosa attende dopo un'emorragia?

Ha senso parlare delle conseguenze di un ictus emorragico solo se stiamo parlando di piccole emorragie sulla destra. L'ictus-ematoma o la grande emorragia dell'emisfero destro sono quasi fatali al 100%. Non più del 10% di tali pazienti può essere salvato con la rimozione di emergenza di coaguli di sangue con drenaggio della cavità cranica, ma i sopravvissuti rimarranno profondamente disabili fino alla fine dei loro giorni. Allo stesso tempo, l'aspettativa di vita è molto breve, da diversi giorni a diversi mesi.

Con una piccola emorragia sulla destra, la prognosi è ambigua: il 75% sopravvive, ma diventa disabile e il grado di disabilità è più alto che con l'ischemia. I pazienti nel 10% possono riprendersi completamente, nel 70% sono in grado di camminare con difficoltà, servire se stessi, sono immobilizzati - fino al 20%.

Differenze nelle conseguenze dell'ictus emorragico nell'emisfero destro:

  • intolleranza ai suoni forti e alla luce intensa;
  • maggiore irritabilità;
  • cefalea;
  • mancanza di coordinamento;
  • insonnia;
  • disturbo della deglutizione;
  • ematoma nei ventricoli del cervello.

Nei pazienti gravemente malati dopo un ictus sul lato destro, indipendentemente dalla forma, ci sono complicazioni ritardate: polmonite congestizia, piaghe da decubito, esaurimento dovuto a grandi difficoltà nella cura di tali pazienti. Sono complicazioni di questa natura che causano la morte dei pazienti nei primi due anni di vita post-ictus. Circa il 15% vive per 10 anni o più.

Caratteristiche della terapia

La terapia complessa dell'ictus lato destro è divisa in correzione del periodo acuto e riabilitazione. Durante il periodo acuto, con il rischio di sviluppare gravi conseguenze, può essere necessario un intervento chirurgico. Durante l'intero periodo acuto, il paziente è in terapia intensiva. Il trattamento di un ictus del lato destro di qualsiasi genesi viene effettuato in diverse direzioni:

  • di base: nell'ischemia - trombolitici, agenti antipiastrinici, anticoagulanti (la trombolisi con un attivatore plasminogeno ricombinato è più efficace), in caso di emorragia - agenti emostatici urgenti e vasocostrittori;
  • ipotensivo: farmaci che abbassano la pressione sanguigna, fermano la compressione dei nervi, rimuovono il tessuto pastoso (Betalok, Stugeron, Triampur);
  • normalizzare il flusso sanguigno al cervello: farmaci con proprietà vasoattive e antipiastriniche (Trental, Cavinton, Euphyllin);
  • neuroprotettivo: ripristinare le connessioni tra i neuroni (Cellex);
  • antiossidante: disintossica i tessuti, rimuove i radicali liberi, rinnova le cellule (vitamina E, C, licopene).

Nella fase acuta, è importante controllare la respirazione, la frequenza cardiaca, la temperatura corporea. Il trattamento più efficace è durante le prime tre, massimo cinque ore dopo l'attacco. In un giorno, si verificano processi irreversibili nei neuroni.

reinserimento

Il periodo di recupero inizia circa una settimana dopo la terapia intensiva, è sviluppato da medici di varie specialità: riabilitologi, neurologi, psicologi, fisioterapisti, logopedisti, riflessoterapisti, ergoterapisti (specialisti nel restauro di abilità sociali, domestiche, funzionali, motorie), neurodefectologi.

Il primo stadio è stazionario, il secondo è il sanatorio, ma l'intero corso si svolge a casa, il che può richiedere diversi anni. Il set di misure comprende: farmaci, terapia fisica, agopuntura, riflessologia, fisioterapia, kinesioterapia (terapia fisica basata su pratiche orientali), massaggi, dieta. Il regime di trattamento è strettamente individuale.

A casa hai bisogno di:

  • eliminare tutto lo stress fisico e psico-emotivo;
  • bilanciare il consumo di bevande e l'assunzione dietetica con la limitazione delle lipoproteine;
  • padroneggiare il corso di terapia fisica, compresa la respirazione;
  • massaggiare costantemente, soprattutto nelle aree che hanno perso sensibilità;
  • disinfettare focolai cronici di infezione, patologie somatiche;
  • eliminare tutte le cattive abitudini.

Particolare attenzione alla prevenzione di ulcere da decubito, ulcere corneali purulente, polmonite ipostatica, contratture. Per fare questo, eseguire esercizi speciali, pulire il tratto respiratorio superiore, se necessario, fornire nutrizione parenterale, cateterizzazione della vescica.

La durata della riabilitazione può essere di appena un mese (con una forma lieve) o fino a due o più anni (con una forma grave). Riabilitazione media - sei mesi.

previsione

L'aspettativa di vita dopo un ictus nell'emisfero destro dipende da molti fattori, elencati nella tabella:

Ictus ischemico del lato destro - conseguenze, per quanto tempo vivono

Le conseguenze dell'ictus ischemico sul lato destro del cervello sono gravi. Sono necessari trattamenti complessi e un lungo periodo di recupero. Per questo, vengono utilizzati diversi farmaci, la fisioterapia.

Il sito fornisce informazioni di base. Una diagnosi e un trattamento adeguati della malattia sono possibili sotto la supervisione di un medico coscienzioso. Qualsiasi droga ha controindicazioni. È necessaria una consulenza specialistica, nonché uno studio dettagliato delle istruzioni! Qui puoi fissare un appuntamento con un medico.

Sintomi e cause dell'ictus ischemico destro

Se la circolazione sanguigna attraverso il cervello è disturbata, in medicina è consuetudine chiamare questa malattia ictus ischemico e se una parte significativa delle cellule vitali è danneggiata, è un ictus massiccio..

La causa principale della patologia è considerata la trombosi o, in termini semplici, il blocco dei vasi sanguigni. E già la causa del blocco è la formazione di placche di sangue nella via arteriosa, che impediscono o bloccano completamente l'accesso del sangue..

Le conseguenze saranno tristi e il trattamento, accompagnato da un lungo periodo, diverse difficoltà. L'assistenza tempestiva e qualificata può dare al paziente la possibilità di sopravvivere con successo a questo colpo di cervello, tornare più velocemente alla vita di tutti i giorni.

Colpo esteso dell'emisfero destro

La sconfitta dell'emisfero destro del cervello è caratterizzata da un improvviso blocco di grandi vasi e la malattia si manifesta rapidamente, progredisce alla velocità della luce. I sintomi sono alla massima gravità: improvvisa perdita di coscienza, perdita parziale o completa della coordinazione dei movimenti, forte mal di testa, vomito, vertigini.

Una persona perde orientamento nello spazio, le funzioni delle regioni cerebrali responsabili della percezione della velocità del movimento, le forme degli oggetti sono fortemente interrotte, si verifica la paralisi della parte sinistra del corpo.

Spesso le persone che sono riuscite a sopravvivere a una tale violazione della circolazione cerebrale saranno in futuro inclini alla depressione, individui con una forte passività mentale.

I pazienti che soffrono di diabete mellito e ipertensione sono i più sensibili all'ictus. spesso le vittime del colpo di cervello saranno bambini e adolescenti con disturbi vascolari congeniti.

Dire che l'insorgenza della malattia è accompagnata da lievi attacchi ischemici o cosiddetti ictus minori, a volte asintomatici.

Il ricovero in ospedale tempestivo può garantire un esito favorevole con disturbi neurologici minori, in rari casi persino il pieno recupero di tutte le capacità del corpo, ma un secondo colpo può annullare tutto - il processo sarà più nitido, la dimensione dell'area interessata sarà maggiore.

Per molto tempo, il lavoro del cervello è organizzato in modo altamente efficiente, con la divisione delle responsabilità tra i due emisferi. Il lato sinistro è responsabile della logica e il lato destro è per i sogni e le fantasie..

Con un ampio tratto dell'emisfero destro del cervello, verrà osservata la seguente immagine:

  1. Compromissione della memoria parziale. Il discorso che viene somministrato dall'emisfero sinistro può essere normale. La diagnosi del problema può essere molto difficile;
  2. Intorpidimento, paralisi del corpo toccheranno il lato sinistro;
  3. I muscoli mimici del viso saranno paralizzati e insensibili sul lato sinistro;
  4. L'umore del paziente sarà accompagnato da letargia, depressione.

Previsioni per l'ictus ischemico

Queste statistiche relative alle previsioni sono deludenti:

  • In circa il 25% dei casi, un ictus grave è fatale - istantaneamente o entro 2 settimane;
  • Poiché un colpo di cervello distrugge il sistema nervoso centrale, oltre la metà di tutti i pazienti sarà disabilitata;
  • Di tutti i sopravvissuti a un ictus ischemico, solo il 30% delle persone supera le conseguenze, ma a condizione che l'assistenza tempestiva sia stata fornita con una riabilitazione ponderata. Il restante 70% vive, non più di un anno.

La previsione può essere diversa in ciascun caso specifico. Considera i fattori: l'entità del danno tissutale, la presenza o l'assenza di altre malattie, la resistenza generale del corpo alle malattie.

Il gruppo a rischio comprende persone che soffrono di malattie del sistema cardiovascolare, ipertensione, diabete mellito, ipertensione, obesità.

Il pericolo è in attesa di coloro che abusano di alcol, e in particolare del fumo di tabacco, la nicotina è la causa delle placche di sangue.

Le conseguenze di un esteso ictus sul lato destro dell'emisfero

Con un ictus ischemico sul lato sinistro del cervello, il linguaggio è immediatamente compromesso, quindi i pazienti chiamano immediatamente un'ambulanza. Considerando che con un ictus sul lato destro, con sintomi meno pronunciati, si perde tempo (è consigliabile fornire assistenza medica entro le prime 3 ore), di conseguenza muoiono molte cellule cerebrali vitali.

Le conseguenze saranno le seguenti:

  • Problemi di memoria o addirittura completa perdita di esso;
  • Violazione della percezione del mondo e sensazioni al confine con la follia. Ad esempio, un paziente può avere la sensazione che le braccia o le gambe non siano le sue, o viceversa, è il proprietario di un gran numero di arti paralizzati;
  • Il paziente potrebbe non capire ciò che le persone gli stanno dicendo, è difficile per lui valutare la dimensione di un oggetto, la distanza da esso, vestirsi in modo errato;
  • La maggior parte soffre di depressione, indifferenza per gli altri.

video

Primo soccorso

È necessario chiamare immediatamente i medici dell'ambulanza e provare a spiegare chiaramente e in modo intelligente alla persona in servizio cosa è successo al paziente. A seconda della natura della malattia, il dispatcher invia diverse squadre di medici all'indirizzo. Il paziente ha bisogno di un neurologo, la sua vita dipende dal fatto che il committente ti capisca correttamente.

  • Dovresti alzare leggermente la testa della vittima o mettere qualcosa sotto di essa.
  • Aprire una finestra, una finestra, allentare cinture, collari.
  • È indispensabile misurare la pressione, ricordare il risultato.
  • Principi di trattamento.

Una persona che ha ricevuto un ictus ischemico ha solo una possibilità di sopravvivere, per ripristinare le funzioni vitali del corpo: il ricovero immediato. Non c'è altra possibilità. Se mancano i minuti, la morte o l'invalidità saranno assicurate.

Il trattamento dei pazienti può essere effettuato solo in condizioni stazionarie, dove saranno sotto la vigile supervisione di neurologi e neurochirurghi. I pazienti che sono sopravvissuti a un ictus grave sono trattati con farmaci che riducono la coagulazione del sangue.

Sono state prese misure per abbassare i livelli di glucosio nel sangue e, nei casi più gravi, è necessario un intervento chirurgico. Come i primi passi per salvare il paziente, ci dovrebbe essere la risonanza magnetica, tomografia computerizzata per determinare le aree del cervello colpite.

I termini del trattamento sono individuali per ciascuno, a seconda delle caratteristiche dell'organismo.

Il periodo di recupero dopo un disturbo acuto della circolazione cerebrale

Come minaccia di un secondo ictus, le conseguenze della malattia sono state evitate, arriva il momento più importante: il lavoro associato al ripristino delle funzioni perse del corpo. Il piano di risanamento comprende:

  • Il paziente deve sottoporsi a fisioterapia e trattamento sanitario;
  • Si consiglia vivamente di svolgere esercizi speciali quotidiani a casa;
  • Monitorare attentamente la dieta, elaborare una dieta, tenendo conto delle raccomandazioni dei medici.

Alle persone che hanno ricevuto un ictus ischemico, che sono riuscite a sopravvivere, è vietato mangiare cibi che contengono molto colesterolo, come uova, carne, caviale, maionese. È necessario limitare o addirittura escludere completamente i cibi piccanti dalla dieta, il consumo eccessivo di dolci.

Farmaco per l'ictus del lato destro

L'ictus ischemico ha il secondo nome "infarto cerebrale", colpisce entrambi gli emisferi: sinistro e destro. Ma, come hanno stabilito gli scienziati, un infarto cerebrale sul lato destro ha conseguenze meno gravi di un lato sinistro, dopo di che è possibile un completo recupero. Ma la sua diagnosi rapida è difficile a causa dei segni primari..

Ad esempio, la parola non è compromessa, il che può essere fonte di confusione per gli altri.

Ma ci sono paralisi dei muscoli facciali del viso, degli arti sul lato sinistro del corpo, problemi di udito, visione, olfatto. Se il paziente è mancino, il suo discorso potrebbe essere ancora compromesso. Con una vasta area di danni al cervello, compaiono forti mal di testa, vomito, nausea, perdita di coscienza, mancanza di funzioni motorie.

La mancanza di un riconoscimento rapido e corretto porta a una perdita di tempo per l'assistenza, peggiora la prognosi di un risultato positivo.

La terapia (di base, specifica) per l'infarto cerebrale destro è la stessa di quella sinistra.

Il trattamento di base comprende le seguenti attività:

  • Supporto per la respirazione, funzioni fisiologiche di base del corpo, funzione cardiaca;
  • Normalizzazione della pressione sanguigna, controllo su di essa;
  • Controllo sulla normale temperatura corporea;
  • Prevenzione delle piaghe da decubito, complicanze sotto forma di polmonite, trombosi venosa profonda delle estremità;
  • Terapia sintomatica che elimina tachicardia, convulsioni, aritmie, vomito e altri sintomi;
  • Prevenzione dell'edema cerebrale.

La terapia specifica è associata alle seguenti azioni:

  1. Somministrazione di trombolitici (per via endovenosa), in grado di rimuovere un coagulo di sangue che blocca un vaso che impedisce il flusso sanguigno. Nel cervello, si verifica l'area del danno, aumenta la possibilità di un esito positivo.
  2. L'uso di farmaci per fluidificare il sangue che possono impedire il ripetersi di coaguli di sangue.
  3. Conduzione della neuroprotezione con farmaci che proteggono i neuroni viventi dalla morte.

È possibile che i medici possano decidere di sottoporsi a un intervento chirurgico per ridurre i sintomi comparsi. Ma anche se il paziente è riuscito a riprendersi da un ictus, il trattamento delle sue conseguenze continuerà per tutta la vita..

Fisioterapia e ginnastica

Il corso di riabilitazione dopo un ictus è lungo, quindi il paziente avrà bisogno di un grande desiderio, pazienza, per soddisfare le raccomandazioni prescritte dai medici (neurologo, specialista in terapia fisica, fisioterapista, logopedista) a casa..

L'attenzione principale è rivolta alla corretta posizione del paziente sul letto, gli esercizi che il paziente dovrebbe fare con i seguenti obiettivi:

  • Espandere il regime motorio;
  • Per ripristinare le funzioni perse - deglutizione;
  • Rafforzare la forza muscolare e l'equilibrio del corpo;
  • Impara a usare attrezzature speciali che servono per facilitare il self-service;
  • Compensare la perdita di sensibilità.

Eseguendo esercizi appositamente progettati dai complessi di ginnastica medica dell'autore con varie attrezzature (palline, oggetti morbidi o spugne, scatole di luce), è necessario da 4 a sei volte al giorno. La loro selezione può utilizzare diverse tecniche contemporaneamente, a seconda dell'approccio individuale, delle istruzioni del rianimatore e di altri medici.

È vietato usare bande di resistenza, fissare la mano sul tabellone, sforzarsi eccessivamente, sopportare "attraverso il dolore". Gli esercizi vengono prima eseguiti sdraiati, quindi seduti. Puoi alzarti solo dopo che è trascorso il periodo di adattamento. In primo luogo, il paziente impara i passi, dondolando sul posto, quindi - camminando su un pavimento piatto con passaggi completi e non sui gradini laterali, quindi - impara a superare gli ostacoli, completa le salite e le discese delle scale.

Braccio paralizzato, gamba dovrebbe essere coinvolta nel processo di movimento, ad esempio, tenere un tubetto di dentifricio, tovagliolo.

In generale, per il periodo di riabilitazione, il motto del paziente dovrebbe essere "Più movimenti" con la connessione di esercizi di respirazione che stimolano la resistenza del paziente, l'ossigenazione dei tessuti e l'allenamento del sistema cardiovascolare.

La fisioterapia viene attivamente utilizzata nel processo di riabilitazione applicando:

  • Corrente elettrica;
  • Magnete;
  • Laser;
  • Paraffina;
  • Mountain wax (ozokerite);
  • Fango curativo (peloidi).

Le funzioni rigenerative dell'area cerebrale interessata sono accelerate dall'azione dell'elettroforesi con aminofillina, papaverina, magnesio solfato, bromuro di potassio sulla regione occipitale-oculare.

Il miglioramento dell'afflusso di sangue si verifica a causa della magnetoterapia nella colonna vertebrale e degli arti paralizzati, terapia laser. Raggiunto l'effetto di ridurre il dolore, la riparazione dei tessuti.

Il riscaldamento profondo (con paraffina, fango, cera) allevia la tensione muscolare.

Il massaggio è ampiamente usato in riabilitazione. Inizia dai primi giorni, si ripete in corsi con pause di due mesi. Usano attivamente l'agopuntura, la psicoterapia in pratica.

Sia i parenti stretti che il personale medico invitato a casa possono occuparsi del paziente. Caratteristiche, controindicazioni, raccomandazioni dei medici sono prese in considerazione, che devono controllare il processo di recupero dopo un ictus.

Rimedi popolari

Il periodo di riabilitazione non è completo senza l'aiuto della medicina tradizionale, che ripristina le funzioni del sistema muscolo-scheletrico e la pressione normale.

Nutrizione equilibrata, fitoterapia ripristinano la forza, alleviano la sofferenza, aiutano a rinnovare i processi.

Le ricette popolari più comuni sono:

  1. Tintura alcolica di pigne con aggiunta di aceto di mele. È preso ogni giorno per 1 cucchiaino. Il corso del trattamento dura 6 mesi.
  2. L'infusione di arnica montana, che si chiama un salvatore in ictus, viene consumata in un cucchiaio. l. Prima dei pasti, con latte.
  3. Limoni con zucchero e aglio. Gli agrumi vengono passati attraverso un tritacarne, cosparsi di zucchero semolato, danno al paziente un cucchiaio prima di mangiare, dopo averlo mescolato con uno spicchio d'aglio schiacciato.

Per il trattamento, le infusioni, i decotti di erbe medicinali efficaci sono attivamente utilizzati:

  • achillea;
  • Piantaggine;
  • Hypericum;
  • Calendula;
  • Noce;
  • celidonia;
  • Juniper;
  • Fragole;
  • Ittero grigio;
  • Vischio bianco;
  • Sophora japonica.

La medicina tradizionale consiglia di usare miele con assenzio, farina di piselli, uova di gallina, bagni di miele, irudoterapia (trattamento con sanguisughe). Ma tutto ciò dopo aver consultato un medico, ci sono controindicazioni.

Recensioni di persone che hanno utilizzato rimedi popolari per il trattamento di ictus, massaggi, fisioterapia

La maggior parte di coloro che hanno lasciato recensioni sul trattamento dell'ictus con i rimedi popolari esprimono la loro opinione positiva sulla fitoterapia, l'alimentazione speciale, un complesso di esercizi di riabilitazione "a casa", tra cui massaggi e fisioterapia. Alcuni scrivono del completo ripristino delle funzioni corporee dopo otto mesi..

La gente nota che “oltre ai farmaci, sono andato all'agopuntura, mi sono spostato molto. Per 2 anni, i cambiamenti sono stati significativi, ma non si sono completamente ripresi ”. Risultati diversi dipendono dalle caratteristiche, dal grado di danno cerebrale.

I precedenti corsi di trattamento, ad esempio con le pigne, enfatizzano le loro "proprietà magiche", l'accelerazione del recupero da un ictus: "Dopo 2 mesi, il marito poteva già scrivere, parlare più o meno chiaramente e persino camminare".

Un feedback positivo sulla fitoterapia suggerisce che le tradizioni secolari di raccolta di erbe, usando decotti, infusi sono state conservate e rimangono rilevanti.

Uno dei principali fattori, i parenti dei pazienti condividono la loro esperienza, è l'atteggiamento generale, il desiderio di guarire, la forza d'animo di coloro che hanno subito un ictus, il sostegno degli altri, un atteggiamento sensibile e attento. Quindi l'azione di tutti i metodi e i mezzi utilizzati è benefica, porta a un risultato favorevole..

Prevenzione dell'ictus ischemico sul lato destro

Il rischio che si verifichi si presenta in persone irresponsabili per la loro salute. Esistono diverse misure preventive per ridurre o prevenire malattie gravi..

  • Rinunciare a cattive abitudini (fumo, abuso di alcool, uso di droghe);
  • Monitorare la pressione sanguigna misurandola regolarmente, assumere farmaci, se necessario, abbassando la pressione sanguigna a un livello normale;
  • Monitorare il livello di colesterolo nel sangue, trattare la stenosi aterosclerotica delle arterie nel tempo, la comparsa di placche;
  • Mangia bene, non mangiare troppo;
  • Monitora attentamente le tue condizioni in presenza di diabete mellito, aritmia, insufficienza renale;
  • Aderire a uno stile di vita attivo, esercitare quotidianamente;
  • Riposa (preferibilmente nei sanatori), più spesso cammina all'aria aperta.

L'alcol, assunto regolarmente a piccole dosi, è una misura preventiva per prevenire l'ictus. C'è un rilassamento delle pareti dei vasi sanguigni, il processo di accumulo di piastrine, colesterolo, diminuzione del fibrinogeno.

Per prevenire i coaguli di sangue, vengono utilizzati farmaci "Aspirin Cardio" (o piccole dosi di aspirina), "Cardiomagnyl", tintura di Potentilla, tintura di acacia e altri mezzi.