Istruzioni per l'uso:

Prezzi nelle farmacie online:

Andipal appartiene al gruppo di farmaci combinati. Ha un effetto antispasmodico, vasodilatatore e analgesico. Il farmaco è disponibile in forma di compresse.

farmacocinetica

Andipal è costituito da metamizolo sodico (250 mg), bendazolo (20 mg), papaverina cloridrato (20 mg) e fenobarbital (20 mg). Ciascuno dei componenti di Andipal ha un effetto specifico sul corpo..

Metamizolo sodico - ha effetti analgesici e antinfiammatori. È ben e facilmente assorbito, l'effetto del suo utilizzo arriva abbastanza rapidamente.

Bendazol o Dibazol - è in grado di dilatare i vasi sanguigni, alleviare gli spasmi e abbassare la pressione sanguigna. Inoltre, il farmaco ha un effetto stimolante sulla funzione del midollo spinale. Dibazol è un farmaco immunostimolante. L'applicazione principale sono gli spasmi negli organi del tratto gastrointestinale e dei vasi sanguigni, il trattamento di alcune malattie del sistema nervoso.

Papaverina cloridrato: allevia lo spasmo degli organi interni e dei vasi sanguigni. Grandi dosi del farmaco possono portare a una diminuzione dell'eccitabilità del muscolo cardiaco e un rallentamento della conduzione intracardiaca.

Fenobarbital - ha un effetto ipnotico. Si applica anche ai farmaci antiepilettici. A piccole dosi, ha un effetto calmante, in combinazione con antispasmodici e analgesici, è usato per trattare gli spasmi dei muscoli lisci degli organi interni.

Indicazioni per l'uso

L'uso del farmaco è indicato per le malattie del tratto gastrointestinale in forma cronica, le cui manifestazioni principali sono spasmi dei muscoli lisci. Tali malattie includono gastrite, pancreatite, colecistite, colite..

Secondo le istruzioni, Andipal è indicato per il mal di testa, poiché il farmaco ha la capacità di alleviare lo spasmo dei vasi che forniscono sangue al cervello. In combinazione con altri farmaci, Andipal è indicato nel trattamento della crisi ipertensiva.

Dosaggio e somministrazione di Andipal

Andipal deve essere usato da una a due compresse fino a tre volte al giorno. Il corso del trattamento con Andipal dura da 5 a 7 giorni.

Controindicazioni all'uso di Andipal

Secondo la descrizione, Andipal è controindicato in:

  • malattie del fegato e dei reni, che sono accompagnate da una violazione della loro normale funzione;
  • anemia, che è accompagnata da un aumento della coagulazione del sangue;
  • miastenia grave (debolezza muscolare);
  • porfiria (disturbo ereditario del metabolismo del pigmento);
  • gravidanza e alimentazione;
  • allergie ai componenti dei farmaci.

Descrizione degli effetti collaterali di Andipal

Secondo le recensioni e le istruzioni, Andipal può avere i seguenti effetti collaterali:

  • stomaco e intestino: possibile nausea e costipazione;
  • sistema ematopoietico: è possibile una diminuzione delle proprietà protettive o coagulanti del sangue;
  • Sistema nervoso centrale: possibile sviluppo di uno stato depressivo, ridotta attività fisica;
  • allergia ai componenti del farmaco, in alcuni casi è possibile uno shock anafilattico.

Informazioni aggiuntive

Secondo le istruzioni, Andipal non deve essere assunto con alcool, poiché il farmaco può aumentare l'effetto dell'alcool etilico. L'uso di Andipal in combinazione con farmaci che deprimono il sistema nervoso può migliorare il loro effetto.

Andipal: prezzi nelle farmacie online

Compresse Andipal 10 pezzi Pharmstandard

Compresse Andipal 10 pezzi.

Compresse Andipal 10 pezzi.

Compresse Andipal 10 pezzi.

Compresse Andipal 10 pezzi.

Compresse Andipal 10 pezzi.

Compresse Andipal 20 pezzi.

Compresse Andipal 20 pezzi.

Andipal Avexima compresse 20 pezzi.

Compresse Andipal 20 pezzi Pharmstandard

Andipal Avexima compresse 10 pezzi.

Recensioni Andipal Avexim

Compresse Andipal 10 pezzi.

Compresse Andipal 20 pezzi.

Compresse Andipal 10 pezzi.

Andipal Avexima compresse 10 pezzi.

Compresse Andipal 20 pezzi.

Andipal Avexima compresse 20 pezzi.

Le informazioni sul farmaco sono generalizzate, fornite solo a scopo informativo e non sostituiscono le istruzioni ufficiali. L'automedicazione è pericolosa per la salute!

I nostri reni sono in grado di purificare tre litri di sangue in un minuto.

Più di 500 milioni di dollari all'anno vengono spesi per i farmaci allergici solo negli Stati Uniti. Credi ancora che verrà finalmente trovato un modo per sconfiggere le allergie??

Sorridere solo due volte al giorno può abbassare la pressione sanguigna e ridurre il rischio di infarti e ictus..

La malattia più rara è la malattia di Kuru. Solo i rappresentanti della tribù Fur in Nuova Guinea ne sono malati. Il paziente muore di risate. Si ritiene che la causa della malattia stia mangiando il cervello umano..

Nel tentativo di far uscire il paziente, i medici spesso vanno troppo lontano. Quindi, ad esempio, un certo Charles Jensen nel periodo dal 1954 al 1994. sopravvissero a oltre 900 interventi chirurgici per rimuovere le neoplasie.

Se il fegato smettesse di funzionare, la morte si verificherebbe entro 24 ore.

La persona che assume antidepressivi nella maggior parte dei casi sarà nuovamente depressa. Se una persona ha affrontato la depressione da sola, ha tutte le possibilità di dimenticare questo stato per sempre..

Nel corso di una vita, la persona media produce non meno di due grandi pozze di saliva..

Molte droghe furono inizialmente commercializzate come droghe. L'eroina, ad esempio, era originariamente commercializzata come medicina per la tosse. E la cocaina è stata raccomandata dai medici come anestesia e come mezzo per aumentare la resistenza..

Il peso del cervello umano è circa il 2% del peso corporeo totale, ma consuma circa il 20% dell'ossigeno che entra nel sangue. Questo fatto rende il cervello umano estremamente suscettibile ai danni causati dalla mancanza di ossigeno..

Anche se il cuore di una persona non batte, può ancora vivere per un lungo periodo di tempo, come ci è stato dimostrato dal pescatore norvegese Jan Revsdal. Il suo "motore" si fermò per 4 ore dopo che il pescatore si perse e si addormentò sulla neve.

Una persona istruita è meno suscettibile alle malattie del cervello. L'attività intellettuale contribuisce alla formazione di ulteriore tessuto che compensa il malato.

Gli scienziati dell'Università di Oxford hanno condotto una serie di studi, durante i quali sono giunti alla conclusione che il vegetarianismo può essere dannoso per il cervello umano, poiché porta a una diminuzione della sua massa. Pertanto, gli scienziati raccomandano di non escludere completamente pesce e carne dalla dieta..

Quando gli innamorati si baciano, ognuno di loro perde 6,4 calorie al minuto, ma si scambiano quasi 300 diversi tipi di batteri..

Le persone abituate a fare colazione regolarmente hanno molte meno probabilità di essere obese..

Tutti possono affrontare la situazione quando perde un dente. Questa potrebbe essere una procedura dentale di routine o un trauma. In ciascuno e.

Andipal - istruzioni per l'uso

Numero di registrazione:

Denominazione commerciale del farmaco:

Forma di dosaggio:

Composizione:

Descrizione:
Compresse bianche o bianche con una leggera sfumatura gialla, piatto-cilindrico con una smussata e rigata.

Gruppo farmacoterapeutico:

Codice ATX: М02ВВ52.

Proprietà farmacologiche

Farmaco combinato. La combinazione dei componenti del farmaco porta a un reciproco miglioramento della loro azione farmacologica. Il metamizolo sodico - un derivato del pirazolone, ha un effetto analgesico e antipiretico. Bendazol (dibazol) - agente vasodilatatore; ha un effetto vasodilatatore, stimola la funzione del midollo spinale.
Ha un effetto antispasmodico diretto sui muscoli lisci dei vasi sanguigni e degli organi interni. Facilita la trasmissione sinaptica nel midollo spinale. La papaverina cloridrato è un agente antispasmodico che ha un effetto ipotensivo, riduce il tono e rilassa i muscoli lisci degli organi interni e dei vasi sanguigni. Il fenobarbital, a piccole dosi, ha un effetto sedativo e migliora l'azione di altri componenti.

Indicazioni per l'uso

Sindrome del dolore (lieve o moderata) con spasmi della muscolatura liscia degli organi interni: colica renale, colica biliare, colica intestinale; discinesia del tratto biliare, sindrome post-colecistectomia; spasmo degli ureteri e della vescica; algodismenorrhea. Spasmo dei vasi cerebrali, emicrania. Come farmaco aggiuntivo: sindrome del dolore dopo chirurgia e procedure diagnostiche.

Controindicazioni

Ipersensibilità (incluso ai derivati ​​del pirazolone); oppressione dell'ematopoiesi del midollo osseo; grave insufficienza epatica e / o renale; carenza di glucosio-6-fosfato deidrogenasi; bambini di età inferiore a 8 anni, gravidanza, allattamento, tachiaritmie, grave angina pectoris, collasso, insufficienza cardiaca cronica scompensata; glaucoma ad angolo chiuso; iperplasia della prostata; ostruzione intestinale, megacolon.

Metodo di somministrazione e dosaggio

Effetto collaterale

Interazione con altri farmaci Combinazione con nitrati (nitroglicerina, nitrosorbide, sustak, ecc.), Bloccanti dei canali del calcio (nifedipina, corinfar, ecc.), Beta-bloccanti (anaprilina, metoprololo, talinololo, ecc.), Bloccanti di ganglio e altri.), i diuretici (furosemide, ipotiazide, ecc.), gli antispasmodici miotropici (dipiridamolo, aminofillina, ecc.) aumentano l'effetto ipotensivo di questi farmaci. L'uso simultaneo con altri analgesici non narcotici può portare al miglioramento reciproco degli effetti tossici. L'uso combinato con adsorbenti, astringenti e agenti di rivestimento riduce l'assorbimento del farmaco nel tratto gastrointestinale.

istruzioni speciali

Con l'uso prolungato (più di 7 giorni), è necessario controllare il quadro del sangue periferico e lo stato funzionale del fegato.
Se entro 3 giorni non si manifestano effetti, interrompere l'assunzione del farmaco e consultare un medico.
Durante il trattamento, si dovrebbe rifiutare di impegnarsi in attività potenzialmente pericolose che richiedono una maggiore concentrazione di attenzione e velocità delle reazioni psicomotorie.
Per i bambini e gli adolescenti di età inferiore ai 18 anni, il farmaco deve essere usato solo come indicato da un medico..

Modulo per il rilascio

10 compresse in blister o confezione priva di cellule; 1 o 2 blister in una scatola di cartone con le istruzioni per l'uso medico, i pacchi non cellulari di contorno con un numero uguale di istruzioni per l'uso medico sono inseriti in un pacchetto di gruppo.

Condizioni di archiviazione

Data di scadenza

Condizioni di erogazione dalle farmacie

Produttore / organizzazione che accetta reclami
LLC "Impianto chimico e farmaceutico Anzhero-Sudzhensky"
652473, Russia, regione di Kemerovo, Anzhero-Sudzhensk, st. Herzen, 7

Andipal

Prezzi nelle farmacie online:

Andipal appartiene al gruppo di antispasmodici.

Composizione e forma di rilascio

Il farmaco viene prodotto sotto forma di compresse di colore bianco o con una leggera sfumatura gialla, ognuna delle quali contiene metamizolo sodico 0,25 g, papaverina cloridrato 0,02 g, bendazolo 0,02 g, fenobarbitale 0,02 g.

In un contorno acheikova confezione da 10 pezzi.

Azione farmacologica Andipal

Il farmaco combinato Andipal ha un effetto vasodilatatore, antispasmodico e analgesico grazie alle sue sostanze costituenti.

Quindi, papaverina cloridrato e bendazolo dilatano i vasi periferici, riducono il tono dei muscoli lisci. Il metamizolo sodico ha effetti antipiretici e analgesici sul corpo..

Come agente antispasmodico, Andipal viene utilizzato secondo le indicazioni per gli spasmi dei vasi cerebrali e periferici. L'uso di Andipal abbassa la pressione sanguigna, riduce la resistenza vascolare sistemica e migliora la circolazione collaterale. La presenza di fenobarbital nel farmaco aumenta l'effetto di altri componenti del farmaco e ha un effetto sedativo sul corpo.

Andipal - indicazioni per l'uso

Secondo le istruzioni, Andipal è prescritto per alleviare la sindrome del dolore causata da spasmi dei muscoli lisci degli organi del tratto gastrointestinale, dei vasi cerebrali e dei vasi periferici.

È possibile utilizzare Andipal per forme lievi di ipertensione ed emicrania.

Metodo di applicazione Andipal e regime posologico

Secondo le istruzioni, Andipal è destinato alla somministrazione orale. Gli adulti di solito assumono 1-2 compresse da due a tre volte al giorno. La durata del trattamento è di 7-10 giorni..

In caso di inefficacia del trattamento con Andipal, viene sostituito con un altro farmaco o combinato per ottenere un effetto ipotensivo.

Controindicazioni

Andipal è vietato utilizzare quando:

  • violazione della conduzione AV;
  • ipersensibilità a uno o più componenti del farmaco;
  • porfiria;
  • malattie del sangue;
  • mancanza di glucosio-6-fosfato deidrogenasi;
  • primo trimestre di gravidanza;
  • miastenia grave;
  • grave compromissione della funzionalità renale ed epatica;
  • l'allattamento al seno.

Andipal è prescritto con cautela, secondo le istruzioni, durante la gravidanza. Se è necessario assumere il farmaco durante l'allattamento, è necessario considerare la probabilità di interruzione dell'allattamento al seno.

Effetti collaterali di Andipal

Come risultato dell'assunzione di Andipal, possono verificarsi i seguenti effetti indesiderati:

  • reazioni allergiche (fino allo shock anafilattico);
  • stipsi;
  • nausea.

L'uso a lungo termine del farmaco a causa della presenza di analgin in esso può avere un effetto deprimente sul sangue, causando leucopenia, trombocitopenia, agranulocitosi.

Andipal contiene fenobarbital, che ha un effetto sedativo sul corpo e può, in alcuni casi, causare depressione e atassia, specialmente nei pazienti anziani.

Overdose

L'assunzione di Andipal non secondo le istruzioni, in dosaggi eccessivamente elevati, può portare ai seguenti sintomi: vertigini, sonnolenza, stato di collasso.

Questi sintomi richiedono un pronto soccorso, vale a dire lavanda gastrica, assunzione di carbone attivo e trattamento sintomatico..

Interazione di Andipal con altri farmaci

Uso concomitante del farmaco con nitrati (nitrosorbide, nitroglicerina, Sustak), beta-bloccanti (talinololo, oxprenololo, metoprololo), amiodarone, CCB (Corinfar, Nifedipina), diuretici (Ipotiazide, Furosemilazide), Gingam dipiridamolo) provoca un aumento dell'effetto ipotensivo di Andipal.

La combinazione di Andipal con agonisti adrenergici di tipo diretto e indiretto, analeottici, n-colinomimetici riduce il suo effetto ipotensivo.

istruzioni speciali

Con la somministrazione a lungo termine di Andipal, secondo le indicazioni, è necessario monitorare l'immagine del sangue periferico.

Andipal

Prezzi nelle farmacie online:

Andipal è un farmaco combinato che ha effetti analgesici, antispasmodici e vasodilatatori sul corpo. Allevia efficacemente il dolore negli spasmi dei muscoli lisci. Possedendo un debole effetto antiipertensivo, abbassa leggermente la pressione sanguigna.

Forma e composizione del rilascio

Andipal è disponibile in forma di compresse. La composizione del preparato combinato include ingredienti attivi come analgin 250 mg, fenobarbital, dibazol e papaverina 20 mg, rispettivamente. Sostanze aggiuntive: fecola di patate, talco, acido stearico.

Indicazioni per l'uso di Andipal

Secondo le istruzioni allegate ad Andipal, è indicato per la sindrome del dolore associata a spasmi della muscolatura liscia:

  • Tratto digerente;
  • Navi periferiche;
  • Vasi che alimentano il cervello.

Il lieve effetto ipertensivo di Andipal ti consente di normalizzare la pressione sanguigna con un leggero aumento.

Controindicazioni

L'uso di Andipal è controindicato in caso di maggiore sensibilità del corpo ai componenti del farmaco, nel 1 ° trimestre di gravidanza e durante l'allattamento. Non è possibile assumere il farmaco se il paziente ha le seguenti condizioni patologiche:

  • Anemia emolitica, agranulocitosi, trombocitopenia, neutropenia;
  • Gravi violazioni del fegato e dei reni;
  • Miastenia grave;
  • Sindrome bronco-ostruttiva;
  • Glaucoma.

Secondo le istruzioni, Andipal non è prescritto per i bambini di età inferiore a 12 anni;

Dosaggio e somministrazione di Andipal

Il farmaco Andipal viene assunto per via orale. Il dosaggio è di 1-2 compresse dopo i pasti 2-3 volte al giorno. La durata del trattamento non deve superare i 10 giorni..

Effetti collaterali di Andipal

Quando si utilizza Andipal, possono verificarsi effetti collaterali: nausea, ritenzione di feci, aumento dell'attività degli enzimi epatici, reazioni allergiche di varia gravità. Da parte del sistema escretore - un cambiamento nel colore delle urine, che diventa rosso. Sono possibili violazioni del lavoro del sistema cardiovascolare: extrasistole ventricolare, diminuzione della gittata cardiaca, ipotensione arteriosa, palpitazioni, dolore al cuore.

Analgin, che fa parte del farmaco Andipal, nel caso di un trattamento a lungo termine, può avere un effetto deprimente sulla composizione del sangue, causando leucopenia e, meno spesso, agranulocitosi e trombocitopenia. Un componente come il fenobarbital presente nel farmaco, oltre a un moderato effetto sedativo, può provocare l'insorgenza di sonnolenza, atassia, depressione.

istruzioni speciali

Secondo le istruzioni, Andipal può migliorare l'effetto dei farmaci contenenti etanolo e dei farmaci che deprimono il sistema nervoso centrale. L'effetto antiipertensivo del farmaco è significativamente migliorato quando combinato con beta-bloccanti, bloccanti gangliari e antispasmodici miotropici; a diminuisce in combinazione con adrenomimetici, colinomimetici.

Con la somministrazione a lungo termine del farmaco Andipal, è necessario monitorare regolarmente i parametri del sangue periferico.

Andipal non deve essere usato per trattare il dolore addominale inspiegabile. È necessaria cautela quando si prescrive il farmaco se il paziente è soggetto a ipotensione arteriosa.

Il farmaco può avere un effetto negativo sulla capacità di guidare veicoli, riducendo l'attenzione e la velocità delle reazioni psicomotorie.

In caso di possibile sovradosaggio - sonnolenza grave, vertigini - è necessario il primo soccorso. Consiste nel lavare lo stomaco e assumere carbone attivo.

Analoghi di Andipal

Gli analoghi del farmaco Andipal includono farmaci come Andipal-V, Nomigren, Papazol, Theodibaverin.

Termini e condizioni di conservazione

Secondo le istruzioni, Andipal deve essere conservato a temperatura ambiente in un luogo asciutto fuori dalla portata dei bambini. La durata di conservazione del farmaco è di 2 anni..

Trovato un errore nel testo? Selezionalo e premi Ctrl + Invio.

Andipal

Principio attivo:

Soddisfare

Gruppi farmacologici

Classificazione nosologica (ICD-10)

Composizione e forma di rilascio

pillole1 etichetta.
Analgin0,25 g
dibazol0,02 g
fenobarbital0,02 g
papaverina cloridrato0,02 g
eccipienti: amido; talco; acido stearico - una quantità sufficiente per ottenere una compressa del peso di 0,37 g

in confezione non cellulare sagomata 10 pezzi.

Descrizione della forma di dosaggio

Compresse bianche o bianche con una leggera sfumatura gialla.

effetto farmacologico

farmacodinamica

Andipal, come agente antispasmodico, viene utilizzato per spasmi di vasi periferici e vasi cerebrali. Riducendo la OPSS, agendo sulle arteriole, il farmaco abbassa la pressione sanguigna, migliora la circolazione collaterale. La combinazione di antispasmodici miotropici (dibazolo e papaverina cloridrato) con analgin aumenta l'effetto analgesico di quest'ultimo per mal di testa, emicrania. La presenza di fenobarbital nel farmaco promuove la manifestazione di un effetto sedativo e migliora l'azione di altri componenti.

Indicazioni del farmaco Andipal

Sindrome del dolore associata a spasmi moderati di vasi periferici e vasi cerebrali:

lievi forme di ipertensione;

Controindicazioni

ipersensibilità ai componenti che compongono il farmaco;

violazione della conduzione AV;

gravi violazioni della funzionalità epatica e renale;

gravidanza (I trimestre);

Effetti collaterali

A volte si verificano nausea, costipazione, reazioni allergiche (fino allo shock anafilattico). Con l'uso prolungato del farmaco, è possibile un effetto deprimente sul sangue a causa della presenza di analgin (leucopenia, raramente - agranulocitosi, trombocitopenia). Il fenobarbitale presente nel farmaco può avere un effetto sedativo, a volte atassia, può verificarsi depressione (specialmente nei pazienti anziani e debilitati).

Interazione

Farmacologico: combinazione con nitrati (nitroglicerina, nitrosorbide, Sustak, ecc.), CCB (Nifedipina, Corinfar), amiodarone, beta-bloccanti (anaprilina, metoprololo, oxprenololo, talinololo, ecc.), Bloccanti gangliari e altri farmaci (pentaminololo, ecc.) (Furosemide, Ipotiazide, ecc.), Antispasmodici miotropici (dipiridamolo, aminofillina, ecc.) Aumentano l'effetto ipotensivo di Andipal.

L'uso combinato di agonisti adrenergici di tipo di azione diretta (adrenalina, noradrenalina, ecc.) E indiretta (efedrina), n- e m-, n-colinomimetica (nicotina, acetilcolina, ecc.), Analettici (canfora, Sulfocamfocaina, Cordiamina, Bemegrid, lobel citisina, ecc.), tonici (radice di ginseng, estratto di eleuterococco, estratto di rodiola, ecc.) e Andipal riducono l'effetto ipotensivo di quest'ultimo.

Farmacocinetica: l'uso combinato di carbone attivo, astringenti e agenti di rivestimento riduce l'assorbimento del farmaco nel tratto gastrointestinale.

Metodo di somministrazione e dosaggio

Dentro. Adulti - 1–2 tavolo. 2-3 volte al giorno. Il corso del trattamento è di 7-10 giorni.

Se il trattamento è inefficace, il farmaco deve essere sostituito o combinato con altri farmaci (per ottenere un effetto ipotensivo).

Overdose

Sintomi: in caso di sovradosaggio, si verificano grave sonnolenza, vertigini, stato di collasso.

Trattamento: pronto soccorso - lavaggio gastrico, assunzione di carbone attivo. Terapia sintomatica.

istruzioni speciali

Prestare attenzione quando si lavora con meccanismi.

Con l'uso prolungato, è necessario controllare l'immagine del sangue.

Condizioni d'immagazzinamento di Andipal della droga

Tenere fuori dalla portata dei bambini.

Periodo di validità del farmaco Andipal

Non utilizzare dopo la data di scadenza stampata sulla confezione.

Istruzioni per l'uso medico

Andipal
Istruzioni per l'uso medico - RU n. LSR-007455/10

Data dell'ultima modifica: 21.04.2017

Forma di dosaggio

Composizione

Composizione per una compressa

  • Bendazolo cloridrato (dibazolo) - 0,02 g
  • Metamizolo sodico monoidrato (analgin) - 0,25 g
  • Papaverina cloridrato - 0,02 g
  • Fenobarbital - 0,02 g
  • fecola di patate - 0,0489 g
  • talco - 0,0074 g
  • acido stearico 0,0037 g

Descrizione della forma di dosaggio

Compresse bianche o bianche con una sfumatura leggermente giallastra, forma cilindrica piatta con uno smussato e segnato.

Gruppo farmacologico

Analgesico combinato (analgesico non narcotico + antispasmodico + barbiturico)

Proprietà farmacologiche (immunobiologiche)

Farmaco combinato, ha un effetto vasodilatatore, analgesico, antispasmodico e sedativo.

Andipal, come agente antispasmodico, viene utilizzato per spasmi di vasi periferici e cerebrali.

Riducendo la resistenza periferica totale, agendo sulle arteriole, il farmaco abbassa la pressione sanguigna, migliora la circolazione collaterale. La combinazione di antispasmodici miotropici (bendazolo e papaverina) con metamizolo sodico aumenta l'effetto analgesico di quest'ultimo in caso di mal di testa, emicrania. La presenza di fenobarbital nel farmaco promuove la manifestazione di un effetto sedativo e migliora l'azione di altri componenti.

farmacocinetica

Metamizolo sodico: ben assorbito rapidamente nel tratto gastrointestinale. Nella parete intestinale, viene idrolizzato per formare un metabolita attivo, il metamizolo sodico immodificato è assente nel sangue (solo dopo somministrazione endovenosa, la sua concentrazione insignificante si trova nel plasma). La connessione del metabolita attivo con le proteine ​​è del 50-60%. È metabolizzato nel fegato, escreto dai reni. A dosi terapeutiche, passa nel latte materno.

Papaverina: l'assorbimento dipende dalla forma di dosaggio. La biodisponibilità è in media del 54%. La connessione con le proteine ​​plasmatiche è del 90%. È ben distribuito, penetra nelle barriere istoematogene. Metabolizzato nel fegato. T½ - 0,5-2 ore (può essere prolungato fino a 24 ore). Viene escreto dai reni sotto forma di metaboliti. Completamente rimosso dal sangue per emodialisi.

Fenobarbital: se assunto per via orale, il fenobarbital viene assorbito completamente ma relativamente lentamente. La massima concentrazione nel sangue si osserva da 1 a 2 ore dopo la somministrazione. Circa il 50% è legato dalle proteine ​​plasmatiche. Il farmaco è uniformemente distribuito in diversi organi e tessuti; concentrazioni più basse si trovano nei tessuti cerebrali. L'emivita negli adulti è di 2-4 giorni. Viene escreto dal corpo lentamente, il che crea i prerequisiti per il cumulo. Metabolizzato dagli enzimi microsomiali epatici. Escreto dai reni sotto forma di metaboliti inattivi, 25-50% - invariato.

indicazioni

Sindrome del dolore associata a spasmo delle arterie periferiche, muscoli lisci del tratto gastrointestinale, vasi cerebrali; ipertensione arteriosa.

Controindicazioni

Ipersensibilità, insufficienza epatica, insufficienza renale cronica, deficit di glucosio-6-fosfato deidrogenasi, malattie del sangue, tachiaritmia, grave angina pectoris, insufficienza cardiaca cronica scompensata, glaucoma ad angolo chiuso, iperplasia prostatica, ostruzione intestinale, megacolon, gravidanza, gravidanza 8 anni, asma bronchiale provocato dall'assunzione di acido acetilsalicilico, salicilati e altri farmaci antinfiammatori non steroidei.

Metodo di somministrazione e dosaggio

1-2 compresse 2-3 volte al giorno. Il corso del trattamento è di 7-10 giorni.

Effetti collaterali

Sonnolenza, diminuzione della velocità delle reazioni psicomotorie, diminuzione della pressione sanguigna, compromissione della funzionalità epatica / renale. A volte si verificano nausea, costipazione, reazioni allergiche (fino allo shock anafilattico). Con l'uso prolungato del farmaco, è possibile un effetto deprimente sul sangue a causa della presenza di sodio metamizolo (leucopenia, raramente agranulocitosi - trombocitopenia) La presenza di fenobarbital può avere un effetto sedativo, a volte atassia, può verificarsi depressione (specialmente nei pazienti anziani e debilitati).

Overdose

In caso di sovradosaggio, si verificano grave sonnolenza, vertigini, stato di collasso.

Pronto soccorso: lavanda gastrica, assunzione di carbone attivo. Terapia sintomatica.

Interazione

Farmacodinamica: una combinazione con nitrati (tra cui nitroglicerina, isosorbide dinitrato), bloccanti dei canali del calcio lenti (compresa la nifedipina), amiodarone, beta-bloccanti (incluso propranololo, metopropolo, oxprenololo, talinololo) (compresi i bloccanti ganglio azimidina) bromuro), diuretici (inclusi furosemide, idroclorotiazide), antispasmodici miotropici (incluso dipiridamolo, aminofillina) aumentano l'effetto ipotensivo di Andipal.

Uso combinato di agonisti alfa-adrenergici diretti (tra cui epinefrina, noradrenalina) e tipo di azione indiretta (efedrina), colinomimetici H (inclusa nicotina, acetilcolina), ottici (compresa la canfora, sulfocamphoricaina [procaina + acido solfocorforico], niketamide, bemegrid, lobelia, citisina), tonici (tra cui radice di ginseng, rizomi di eleuterococco ed estratto di radici, estratto di rodiola) e Andipal riducono l'effetto ipotensivo di quest'ultimo.

Aumento reciproco del rischio di effetti collaterali se usato contemporaneamente agli analgesici narcotici.

Farmacocinetica: la combinazione dell'uso di adsorbenti (carbone attivo), astringenti e agenti di rivestimento riduce l'assorbimento del farmaco nel tratto gastrointestinale.

istruzioni speciali

Con l'uso prolungato (più di 7 giorni), è necessario controllare il quadro del sangue periferico e lo stato funzionale del fegato.

Durante il periodo di trattamento, è necessario astenersi dall'impegnarsi in attività potenzialmente pericolose che richiedono una maggiore concentrazione di attenzione e velocità delle reazioni psicomotorie.

Modulo per il rilascio

10 compresse in blister di film di polivinilcloruro e fogli di alluminio stampati laccati o carta da imballaggio con rivestimento polimerico.

10 compresse in una confezione priva di cellule sagomata in carta rivestita con polimero.

10,20,30,40,50,60,100 compresse in un barattolo di polimero.

Ogni confezione o 1, 2, 3, 4, 5 confezioni in blister insieme alle istruzioni per l'uso sono inserite in una confezione.

Lattine di plastica o confezioni di contorni con un numero uguale di istruzioni per l'uso sono inserite in una confezione di gruppo.

Condizioni di archiviazione

In un luogo secco e buio a una temperatura non superiore a 25 ° С.

Tenere fuori dalla portata dei bambini.

Data di scadenza

2 anni 6 mesi Non utilizzare dopo la data di scadenza indicata sulla confezione.

Il farmaco Andipal aumenta o diminuisce la pressione sanguigna - composizione, meccanismo d'azione, indicazioni e controindicazioni

Spesso, per motivi medici, ai pazienti ipertesi vengono prescritte compresse di Andipal: le istruzioni per l'uso, a quale pressione, aiutano a scegliere la giusta dose per il trattamento, studiare la composizione del farmaco e scoprire gli effetti collaterali. La prescrizione del farmaco viene effettuata dal medico curante, dopo la diagnosi e l'identificazione della causa della pressione alta.

Cos'è Andipal

Andipal appartiene al gruppo di farmaci combinati che combinano le proprietà di un farmaco antispasmodico, analgesico, sedativo, vasodilatatore. Serve come un buon rimedio per il trattamento delle prime fasi dell'ipertensione, riduce la pressione sanguigna alleviando il dolore, rilassando le pareti dei vasi sanguigni. Andipal per la pressione è disponibile in compresse bianche o giallastre, ogni confezione contiene diversi blister da 10, 20, 30 pezzi.

Andipal aumenta o diminuisce la pressione sanguigna

Il farmaco si basa su quattro componenti che sono combinati tra loro. Dopo aver usato il farmaco secondo le istruzioni, il livello di calcio nelle cellule diminuisce, i vasi si rilassano, il tono scompare, la pressione diminuisce, quindi i medici considerano Andipal un rimedio efficace per l'ipertensione. Oltre all'effetto ipotonico, le compresse hanno proprietà analgesiche e sedative..

Il farmaco allevia i sintomi associati all'ipertensione sotto forma di mal di testa e palpitazioni cardiache, allevia le condizioni generali del paziente. Tuttavia, Andipal non è un medicinale completo utilizzato per il trattamento e la prevenzione delle malattie cardiovascolari. Lo strumento allevia solo i sintomi dolorosi che danno fastidio con una crisi ipertensiva.

Istruzioni di Andipal

Secondo la descrizione nel radar (registro dei medicinali), Andipal non è adatto a tutte le categorie di pazienti con ipertensione, quindi, prima di prenderlo, sono richiesti un consulto medico e uno studio dettagliato delle istruzioni, dove è indicato il dosaggio esatto. In alcuni casi, il farmaco non è adatto per la pressione alta regolare, non è consigliabile assumere il medicinale da solo senza ulteriore visita medica.

Composizione

Per capire come funziona un medicinale, è necessario sapere in cosa consiste. Una compressa di Andipal contiene 4 sostanze principali:

  • fenobarbital - 0,02 g;
  • papaverina cloridrato - 0,02 g;
  • bendazolo - 0,02 g;
  • sodio metamizolo o analgin - 0,25 g.

Oltre a loro, il preparato contiene componenti ausiliari che non influenzano le proprietà medicinali:

  • talco;
  • stearato di calcio;
  • fecola di patate;
  • acido stearico.

Ciascuno dei principi attivi di Andipal è importante, svolge la sua funzione e fornisce l'effetto desiderato:

  1. Il metamizolo sodico, noto come analgin, costituisce la base del farmaco. Allevia rapidamente il mal di testa che infastidisce una persona con ipertensione.
  2. La papaverina cloridrato è in grado di eliminare gli spasmi vascolari dolorosi, ridurre la frequenza cardiaca. La sostanza è indicata per l'uso in pazienti ipertesi come antispasmodico.
  3. Il bendazolo o il dibazolo agiscono come vasodilatatori e sedativi, ma a parte altri componenti, non possono influenzare la pressione sanguigna.
  4. Il fenobarbital ha un pronunciato effetto sedativo. Aiuta ad alleviare le condizioni nervose del paziente causate da ipertensione.

Indicazioni per l'uso

Per molto tempo, l'indicazione per l'assunzione di Andipal era la presenza di segni di alta pressione sanguigna, ma ora sono stati rilasciati farmaci più efficaci che vengono utilizzati per trattare la crisi ipertensiva. Tuttavia, rimane un farmaco popolare prescritto dai medici per i seguenti sintomi:

  • emicrania di varie eziologie;
  • spasmi dei vasi sanguigni del cervello;
  • sindrome del dolore causata da spasmi dei muscoli lisci del tratto gastrointestinale;
  • lo stadio iniziale dell'ipertensione.

Non è raccomandato iniziare a usare il medicinale senza confermare la diagnosi. In alcuni casi, quando la pressione alta è associata ad altre malattie gravi, vengono utilizzati altri farmaci e trattamenti per loro. Se non si sottopone a un esame completo, Andipal allevia solo il dolore, contribuendo allo sviluppo di complicanze.

Controindicazioni

Le persone dovrebbero scegliere un altro rimedio per la pressione, in presenza di malattie:

  • insufficienza renale, epatica;
  • tachicardia;
  • insufficienza cardiaca;
  • aritmie;
  • iperplasia della prostata;
  • angina grave;
  • pressione ridotta;
  • blocco intestinale;
  • allergie a qualsiasi componente del farmaco;
  • glaucoma ad angolo chiuso.

Istruzioni per l'uso di Andipal: a quale pressione e come prendere per la normalizzazione?

Andipal sotto pressione è un efficace agente antiipertensivo con un rapido effetto terapeutico. Tuttavia, poiché le compresse presentano una serie di controindicazioni ed effetti collaterali, è necessario leggere attentamente le istruzioni dettagliate prima di iniziare il trattamento..

Composizione e forma di rilascio

Il medicinale per la pressione di Andipal è disponibile sotto forma di compresse, comodo per l'erogazione e l'uso. La composizione delle compresse di Andipal comprende diversi ingredienti attivi contemporaneamente, offrendo la sua vasta gamma di applicazioni:

  • Papaverina - 0,02 g;
  • Metamizolo sodico - 0,25 g;
  • Bendazolo - 0,02 g;
  • Fenobarbital - 0,02 g.

Tutti gli ingredienti completano e potenziano l'azione reciproca, garantendo un pronunciato effetto sinergico e multifunzionalità del farmaco.

Il farmaco viene venduto in confezioni contenenti 10, 30 o 100 compresse.

Caratteristiche farmacologiche: aumenta o diminuisce la pressione sanguigna

Le pillole per la pressione andipale appartengono al gruppo di analgesici non narcotici. Nonostante il fatto che il farmaco non elimini le cause sottostanti della malattia e non tratti l'ipertensione, Andipal riduce rapidamente la pressione sanguigna, fornendo un potente effetto antiipertensivo.

Il medicinale è caratterizzato dalle seguenti proprietà terapeutiche:

  • Effetto spasmolitico;
  • Effetto antidolorifico;
  • Proprietà vasocostrittore.

Andipal aiuta ad eliminare gli spasmi dei muscoli vascolari, alleviare la sindrome del dolore caratteristica dell'ipertensione.

Andipal agisce rapidamente e pertanto la concentrazione massima delle sostanze attive del farmaco nel sangue del paziente viene osservata già 25-30 minuti dopo l'assunzione delle compresse.

La maggior parte del farmaco viene convertita in metaboliti epatici. Il medicinale rimanente viene escreto dal corpo usando l'apparato renale insieme all'urina.

Un vantaggio importante è il fatto che il farmaco non solo normalizza la pressione sanguigna, ma aiuta anche a eliminare il mal di testa e altri sintomi dell'ipertensione, migliorando le condizioni di una persona nel suo insieme..

Per cosa è prescritto Andipal?

Terapisti e cardiologi raccomandano di assumere Andipal sotto pressione per i pazienti con le seguenti indicazioni cliniche:

  • Ipertensione arteriosa;
  • encefalopatia;
  • Malattia ipertonica;
  • Sensazioni dolorose localizzate negli organi visivi;
  • Mal di testa;
  • Violazione dei processi di minzione;
  • Dolore al petto;
  • Attacchi di emicrania;
  • Spasmi vascolari cerebrali e periferici;
  • Sindrome dell'arteria cervicale.

Andipal con ipertensione e ipertensione è prescritto come componente di un corso terapeutico completo al fine di eliminare i sintomi dolorosi.

Controindicazioni ai farmaci

Le compresse di Andipal, che abbassano la pressione sanguigna, non devono essere utilizzate da persone con le seguenti controindicazioni cliniche:

  • Blocco intestinale;
  • Disfunzione epatica;
  • Glaucoma;
  • Intolleranza individuale e ipersensibilità agli ingredienti contenuti nel preparato;
  • Porfiria epatica;
  • Disturbi nel funzionamento del sistema circolatorio;
  • Grave angina pectoris;
  • Iperplasia della ghiandola prostatica negli uomini;
  • Bradicardia (battito cardiaco lento);
  • Disfunzione dell'apparato renale;
  • Insufficienza cardiaca nella fase di scompenso;
  • Miastenia grave;
  • Patologie del sangue.

Andipal per la riduzione della pressione è anche controindicato nei giovani pazienti di età inferiore alla maggioranza.!

Come prendere Andipal con pressione e ipertensione

Istruzioni per l'uso Andipal raccomanda di iniziare la terapia con una quantità minima di farmaco, che è di 1 compressa al giorno.

Se, oltre all'ipertensione (BP), il paziente è preoccupato per il mal di testa, i disturbi vascolari, la dose giornaliera di Andipal può essere aumentata a 2 compresse. La dose massima consentita del farmaco non deve superare le 5 compresse assunte durante il giorno.

La positività media del corso terapeutico è di 1-1,5 settimane. Tuttavia, l'esatta decisione su quanto tempo bere Andipal viene presa da uno specialista qualificato su base individuale, a seconda della diagnosi, delle reazioni del corpo al trattamento proposto e di altre caratteristiche di un caso clinico particolare..

istruzioni speciali

Andipal abbassa la pressione sanguigna in modo rapido ed efficace, ma questo farmaco non è adatto per trattamenti a lungo termine. Poiché il farmaco contiene fenobarbital, esiste un'alta probabilità di dipendenza dal corpo, lo sviluppo della dipendenza da droga.

La pratica dimostra che gli utenti riescono ad abbassare la pressione sanguigna con le compresse di Andipal letteralmente entro pochi giorni. Nel caso in cui non fosse possibile ottenere il risultato desiderato, è necessario consultare un medico in merito alla selezione di un analogo più adatto.

Nonostante il fatto che un'età minore sia una controindicazione all'uso di compresse, in casi eccezionali gli esperti prescrivono Andipal a bambini e adolescenti. Il trattamento di piccoli pazienti viene effettuato sotto stretto controllo medico, comporta un dosaggio significativamente inferiore del farmaco rispetto a quello raccomandato per gli adulti..

Andipale durante la gravidanza e l'allattamento

Il trattamento con compresse di Andipal è categoricamente controindicato per le donne in gravidanza e in allattamento! Il farmaco ha un effetto estremamente negativo sul corpo del nascituro, porta a patologie cerebrali congenite e aumenta anche la probabilità di sviluppare una paralisi cerebrale nel bambino.

Poiché gli ingredienti del farmaco tendono a penetrare nel latte materno, durante l'allattamento è necessario interrompere la terapia o trasferire il bambino all'alimentazione artificiale.

Effetti collaterali

L'uso di Andipal ad alta pressione può causare le seguenti reazioni indesiderate:

  • Disturbi delle feci (diarrea alternata a costipazione);
  • Nausea;
  • Attacchi di vomito;
  • Stato depressivo;
  • Eruzioni allergiche sulla pelle;
  • Letargia, sonnolenza, apatia, malessere generale e ridotta capacità di lavorare;
  • Disturbi nel funzionamento del sistema digestivo.

Se compaiono effetti collaterali, l'uso di pillole deve essere interrotto e chiedere aiuto a uno specialista per regolare il dosaggio o selezionare un analogo più adatto.

Overdose con Andipal

L'uso del farmaco in grandi dosi che superano la norma consentita può manifestare i seguenti sintomi dolorosi:

  • Debolezza muscolare;
  • Attacchi di vertigini gravi;
  • Una riduzione eccessivamente forte della pressione sanguigna;
  • Sonnolenza aumentata.

Con un quadro clinico simile, è necessario somministrare al paziente una lavanda gastrica, causando vomito artificiale, per assumere gli assorbenti. L'ulteriore trattamento di un sovradosaggio è sintomatico ed è prescritto dal medico su base individuale.

Interazioni farmacologiche

La combinazione di Andipal con diuretici, nitrati, antispasmodici, bloccanti adrenergici e bloccanti dei canali del calcio aumenta l'effetto ipotensivo delle compresse, che minaccia una crisi ipotonica.

In combinazione con farmaci tonici, agenti analeottici e anticolinesterasici, agonisti del recettore adrenergico, la capacità delle compresse di ridurre la pressione sanguigna è significativamente ridotta.

Scarsa compatibilità di Andipal con carbone attivo, poiché i sorbenti impediscono la penetrazione dei principi attivi del farmaco nel tratto gastrointestinale e il loro ulteriore assorbimento da parte dell'organismo.

Compatibilità con alcol

Le compresse di Andipal non hanno compatibilità con le bevande alcoliche. L'alcol riduce l'efficacia del farmaco, aumentando al contempo la probabilità di sviluppare reazioni avverse.

Condizioni di vendita e conservazione

Puoi acquistare Andipal nelle catene di farmacie solo presentando una prescrizione medica appropriata.

Si consiglia di conservare le compresse in un luogo asciutto e buio fuori dalla portata dei bambini piccoli..

Quanto costa Andipal

Il costo del farmaco dipende dal produttore, dal dosaggio del principale ingrediente attivo e dal numero di compresse nella confezione.

Il prezzo medio di un blister (10 compresse) varia da 8 a 20 rubli.

Cosa può essere sostituito

I seguenti analoghi Andipal sono presentati sul moderno mercato farmaceutico:

Il farmaco Andipal è un rimedio efficace che ti consente di sbarazzarti rapidamente di ipertensione, mal di testa e altre manifestazioni di ipertensione. Poiché le compresse contengono componenti narcotici (fenobarbital), possono essere assunte solo come indicato da un medico, non superando la dose raccomandata e la durata del ciclo di trattamento!

Andipal-v: istruzioni per l'uso

Istruzioni

principio attivo: 1 compressa contiene metamizolo sodico - 0,25 g, bendazolo cloridrato - 0,02 g, papaverina cloridrato - 0,02 g;

eccipienti: fecola di patate, stearato di calcio, talco.

Gruppo farmacoterapico

Analgesico e antispasmodico.

Proprietà farmacologiche. Farmaco combinato con effetti analgesici, antispasmodici e vasodilatatori dovuti all'azione specifica dei suoi componenti. Il farmaco mostra anche un debole effetto antiipertensivo e antipiretico..

Il metamizolo sodico è un farmaco antinfiammatorio non steroideo (FANS) del gruppo dei derivati ​​del pirazolone, ha effetti antinfiammatori, analgesici e antipiretici, il cui meccanismo d'azione è dovuto all'inibizione della COX e al blocco della sintesi di prostaglandine dall'acido arachidonico, nonché una violazione della soglia dolorosa extra e suscettibile, centri di sensibilità al dolore, aumento del trasferimento di calore.

Il bendazolo cloridrato ha un effetto antispasmodico, ipotensivo e ha anche un effetto stimolante sulle funzioni del midollo spinale, aiuta a ripristinare le funzioni dei nervi periferici e ha un moderato effetto immunostimolante.

La papaverina cloridrato ha un effetto miotropico, antispasmodico e ipotensivo. Blocca la fosfodiesterasi, favorisce l'accumulo di cAMP e una diminuzione del contenuto di calcio nella cellula, rilassa i muscoli lisci dei vasi sanguigni e degli organi interni.

Se assunto per via orale, viene rapidamente e completamente assorbito. Nelle pareti intestinali, viene idrolizzato per formare un metabolita attivo. L'azione si sviluppa in 20-40 minuti e raggiunge un massimo dopo 2 ore ed è metabolizzata nel fegato. Escreto dai reni.

Sindrome del dolore associata a vasospasmo, muscoli lisci.

Controindicazioni

Ipersensibilità ai componenti del farmaco. Ipotensione arteriosa, disturbi della conduzione atrioventricolare, aumento del tono muscolare, sindrome convulsiva. Malattie del sangue - agranulocitosi, trombocitopenia, neutropenia, epatoporfiria, eosinofelia, aumento dei livelli di transaminasi ematiche, grave disfunzione epatica e renale, coma, depressione respiratoria, sindrome bronco-ostruttiva, anemia emolitica, gravidanza, allattamento, infanzia, ecc..

18 anni, età superiore ai 60 anni, blocco AV, glaucoma, deficit di glucosio-6-fosfato deidrogenasi.

Metodo di somministrazione e dosaggio

Somministrato per via orale 1-2 compresse 2-3 volte al giorno. La dose massima giornaliera è di 4 compresse. Il corso del trattamento non è più di 1-3 giorni. Le compresse vengono assunte dopo i pasti con un po 'd'acqua..

Se non vi è alcun effetto del trattamento, è necessario consultare un medico!

Precauzioni per l'uso

Prima di iniziare il trattamento, consultare il medico! Non utilizzare il farmaco per un periodo superiore al periodo prescritto senza la raccomandazione del medico! Se i segni della malattia non iniziano a scomparire o, al contrario, le condizioni di salute sono peggiorate o sono comparsi fenomeni indesiderati, consultare un medico per un consiglio sull'ulteriore uso del farmaco!

Precauzioni

Consultare il proprio medico prima di iniziare il trattamento!

Si deve usare cautela nella prescrizione e preferibilmente utilizzando brevi corsi nel trattamento di persone di età superiore ai 60 anni, a causa della possibilità di una diminuzione della loro gittata cardiaca e del deterioramento degli indicatori dell'elettrocardiogramma (ECG),

Solo piccole dosi del farmaco devono essere utilizzate in persone con trauma cranico, insufficienza epatica e renale, ipotiroidismo, insufficienza surrenalica, poiché il loro effetto ipotensivo del farmaco aumenta. Nelle persone con iperplasia prostatica benigna, alte dosi del farmaco possono provocare lo sviluppo di ritenzione urinaria acuta.

Usare con cautela nell'insufficienza renale e / o epatica; malattie dei bronchi, accompagnate da un eccessivo accumulo di secrezioni; una storia di sanguinamento di calcoli biliari.

Quando si utilizza il farmaco, è possibile lo sviluppo di agranulocitosi e, quindi, se viene rilevato un aumento non motivato della temperatura, brividi, mal di gola, difficoltà a deglutire, stomatite, nonché infiammazione dei genitali esterni e dell'ano, è necessario il ritiro immediato del farmaco.

Il rischio di reazioni anafilattoidi potenzialmente gravi al metamizolo sodico è significativamente aumentato nei pazienti con:

- sindrome dell'asma o angioedema agli analgesici non narcotici;

asma bronchiale con concomitante rinosinusite e polipi nasali, orticaria cronica;

- intolleranza ai coloranti (tartrazina) e ai conservanti (benzoati);

Quando si prescrive a pazienti con patologia cardiovascolare acuta, è necessario un attento monitoraggio dell'emodinamica a causa dell'effetto ipotensivo. È usato con cautela nei pazienti con pressione sanguigna (BP) inferiore a 100 mm Hg, con infarto del miocardio, traumi multipli, con indicazioni anamnestiche di fegato e malattie renali (pielonefrite, glumerulonefrite), nel trattamento di citostatici, malattie del sangue. Il rischio di tali reazioni aumenta anche nei pazienti con disidratazione o disidratazione, pressione sanguigna instabile o insufficienza circolatoria incipiente (ad esempio, in pazienti con trauma multiplo o infarto), in pazienti con febbre alta.

Tali pazienti richiedono un attento esame e un attento monitoraggio. Misure di presentazione (come la stabilizzazione circolatoria) possono essere necessarie per ridurre il rischio di reazioni ipotensive.

In casi eccezionali, il farmaco può essere utilizzato in pazienti in cui una diminuzione della pressione sanguigna è inaccettabile, ad esempio con grave cardiopatia ischemica o corrispondente stenosi delle arterie cerebrali. In tali casi, l'uso del farmaco è possibile solo dopo un attento monitoraggio dei parametri emodinamici..

Nei pazienti con insufficienza renale o epatica, il metamizolo sodico deve essere assunto solo dopo un'attenta valutazione dei benefici, dei rischi e delle precauzioni necessarie.

Utilizzare durante la gravidanza o l'allattamento

Non raccomandato per l'uso durante la gravidanza e l'allattamento.

Interazione con droghe

Se sta assumendo altri medicinali, assicurati di consultare il medico in merito all'ulteriore utilizzo di Andipal..

Con l'uso simultaneo del farmaco con antispasmodici, sedativi, diuretici, l'effetto ipotensivo è migliorato. Il farmaco riduce l'effetto del dopegit, aumenta l'attività ipoglicemizzante dei farmaci antidiabetici orali, aumenta l'effetto di etanolo, anticoagulanti indiretti, glucocorticosteroidi (GCS) e indometacina. Con l'uso simultaneo con ciclosporina, la concentrazione di quest'ultima nel sangue diminuisce. L'efficacia di andipal è ridotta da fenilbutazone, barbiturici e altri induttori degli enzimi epatici microsomiali; la somministrazione simultanea con altri analgesici non narcotici, antidepressivi triciclici, contraccettivi ormonali e allopurinolo porta ad un aumento dell'effetto tossico di Andipal. Sedativi e tranquillanti aumentano l'effetto analgesico di Andipal. Il tiamazolo e la sarcolisina aumentano il rischio di sviluppare disturbi ematopoietici. L'effetto di andipal è potenziato dalla codeina, dai bloccanti dei recettori H2 e dal propranololo. L'uso concomitante con clorpromazina o altri derivati ​​della fenotiazina può portare allo sviluppo di ipotermia grave; è necessaria cautela durante l'uso del farmaco con sostanze radiopaco, sostituti del sangue colloidale e penicillina, procainamide, reserpina, chinidina, salicilati; è possibile ridurre l'effetto ipotensivo della metildopa e l'effetto antiparkinsoniano della levodopa.

Dal tratto gastrointestinale: nausea, costipazione.

Dal lato del sistema nervoso centrale: sonnolenza, sudorazione eccessiva.

Dal lato del sistema cardiovascolare: una violazione del ritmo cardiaco, una diminuzione della gittata cardiaca, a seguito della quale è possibile un deterioramento degli indicatori dell'elettrocardiogramma.

Reazioni allergiche: rash cutaneo, prurito, orticaria, edema di Quincke.

Reazioni allergiche. Non comune: eruzione cutanea; raramente: esantema maculopapulare, reazioni anafilattiche o anafilattoidi. Si verificano principalmente entro la prima ora dall'ingestione. Di solito si manifesta sotto forma di reazioni cutanee come prurito, bruciore, arrossamento, eruzione cutanea, gonfiore, raramente respiro corto. Può verificarsi con forme più gravi, come: orticaria, edema di Quincke, grave (compresa la laringe), broncospasmo grave, disturbi del ritmo cardiaco, ipotensione arteriosa (talvolta preceduta da un aumento della pressione sanguigna); molto raro: asma bronchiale indotto da analgesici (incluso in pazienti con asma di aspirina), sindrome di Stevens-Johnson o sindrome di Lyell, shock.

La ricezione di metamizolo sodico in caso di reazioni cutanee deve essere immediatamente interrotta..

Sistema ematico e linfatico. Raramente: leucopenia, agranulocitosi o trombocitopenia. Queste reazioni sono probabilmente immunologiche. Possono verificarsi anche se il metamizolo sodico è stato precedentemente utilizzato senza complicazioni. Il rischio di sviluppare agranulocitosi può essere aumentato se il metamizolo sodico viene assunto per più di 1 settimana.

L'agranulocitosi si presenta con febbre, brividi, mal di gola, difficoltà a deglutire, infiammazione della bocca, naso, gola e genitali o prurito anale. La velocità di eritrosedimentazione (VES) è notevolmente accelerata, il numero di granulociti è significativamente ridotto o completamente assente. Di norma, ma non sempre, i valori di emoglobina, eritrociti e piastrine rimangono nell'intervallo normale.

La ricezione di metamizolo sodico deve essere immediatamente interrotta, anche in assenza dei risultati dei test diagnostici di laboratorio, a condizione che le condizioni generali del paziente peggiorino improvvisamente..

Il sistema cardiovascolare Non comune: reazioni ipotensive durante o dopo l'uso del farmaco. Anche con l'ipertermia, può verificarsi una diminuzione della pressione sanguigna senza alcun segno di reazione di ipersensibilità.

Malattie dei reni e del tratto urinario. Molto raro: deterioramento acuto della funzionalità renale, dopo di che si possono sviluppare proteinuria, oligo- o anuria e insufficienza renale acuta, nefrite interstiziale acuta. Macchie di urina rossa.

Se si verificano eventi avversi o altre reazioni insolite, consultare il medico sull'ulteriore utilizzo del farmaco..

Sintomi di avvelenamento da metamizolo: ipotermia, palpitazioni, respiro corto, acufene, nausea, vomito, debolezza, sonnolenza, compromissione della coscienza, sindrome convulsiva; è possibile lo sviluppo di agrunolocitosi acuta, insufficienza renale ed epatica acuta. Sintomi di avvelenamento da papaverina: diplopia, debolezza, sonnolenza, letargia. Sintomi di avvelenamento da bendazolo: ipotensione arteriosa, mal di testa, debolezza.

Trattamento: sospensione del farmaco, lavanda gastrica, nomina di carbone attivo, terapia sintomatica volta a mantenere le funzioni vitali. Il principale metabolita del metamizolo - 4 N-metil-ammino-antipirina - può essere rimosso mediante emodialisi. Il trattamento dell'intossicazione, come la prevenzione di gravi complicanze, richiede un intenso controllo e trattamento medico..

Se compaiono sintomi di sovradosaggio, è necessario cercare urgentemente un aiuto medico.!

La capacità di influenzare la velocità di reazione durante la guida o l'utilizzo di altri meccanismi

Durante il trattamento con il farmaco, è necessario astenersi dal guidare veicoli o lavorare con meccanismi complessi.